Tag

Pallini

Browsing

2, 10, 70, 400. Non stiamo dando i numeri del lotto, ma questo poker racconta la cifra stilistica di livello dell’edizione 2022 di ShowRum 2022. Due come i giorni dell’evento più grande dedicati esclusivamente al Rum in Italia, che ritorna dopo due anni di pausa forzata il 2 e 3 ottobre a Roma con lo spirito e la tenacia di Leonardo Pinto e del suo team. 10 come il numero delle masterclass che andranno ad approfondire in momenti di formazione dedicati tutti i segreti dei 70 brand e delle oltre 400 etichette. Numeri importanti ma non solo, a fare la differenza anche la grande voglia di rientrare in presenza per degustare liscio o in miscelazione, nell’area dedicata ai cocktail curata da Paolo Sanna in collaborazione con il Singita Miracle Beach.

Pallini SpA ha organizzato per Lunedì 30 maggioAperitivo No.3 | FOOD IS THE KEY”: presso la Serra del Palazzo delle Esposizioni di Roma – Via Milano, 9/a – un evento esclusivo per mettere in luce la ricerca della perfezione e la qualità del GIN No.3. Un food pairing firmato da 3 coppie di maestri della miscelazione e dell’alta cucina che per l’occasione hanno ideato la loro idea di “Aperitivo perfetto”, dando vita a un piatto in abbinamento a un drink a base di No.3 London Dry Gin.

Si chiama Until it’s gone, il drink che Alessio Ciucci, bartender deò Borgo La Chiaracia Resort & SPA, di Castel Giorgio in provincia di Terni, ha realizzato ispirandosi all’omonima canzone dei Linkin Park. Assoluto protagonista del drink è il Limoncello Pallini, con il suo inconfondibile sapore, che padroneggia elegantemente e si destreggia tra le note aromatiche del vermouth dry, dell’angostura e della salamoia. Un cocktail semplice e con un basso grado alcolico, rileggendo attentamente il testo della canzone della sua band preferita, il barman si è immaginato un discorso tra l’Alessio di oggi e quello di 15 anni fa.

Il progetto di Mr. Dee Still è destinato a fa parlare di sé. In occasione del Margarita Day che ricorre il 22 febbraio, questo primo e vero progetto shoppable e magazine al tempo stesso nel mondo del beverage, propone una box in cui troviamo ALTOS, Tequila nata dall’idea di due importanti bartender inglesi: Henry Besant e Dre Masso, insieme al Mastro Tequilero Jesùs Hernandez.

Pallini, storica azienda romana tra le più antiche e rappresentative della città, guarda con fiducia al futuro e punta ancora sull’innovazione da sempre nel suo dna. Oltre centoquarant’anni anni storia per l’azienda fondata nel 1875 nel piccolo paese di Antrodoco, ai confini fra l’alto Lazio e l’Abruzzo da Nicola Pallini, che commerciava i suoi liquori in occasione del Natale, quando accanto ai tipici prodotti della tradizione si portavano in tavola anche i rosoli. Oggi al timone dell’azienda c’è Micaela Pallini, quinta generazione di una delle dinastie della liquoristica italiana che è anche la prima donna a guidare Federvini come presidente, che in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera ha raccontato i processi di innovazione in corso sui prodotti per continuare ad essere leader del settore.

Torna anche quest’anno la nostra compilation Gin-gle Bells, con le novità più curiose e interessanti da mettere sotto l’albero, insieme ad alcune certezze. Per il Natale 2021, sempre che lo si possa chiamare così, non si cambia musica. Fra i regali di spirito il Gin sembra ancora andare a tutto volume, con un posto in pole position. Un interesse che non sembra venire meno dopo anni sulla cresta dell’onda.

Un bagno o un lago di Whisky, decidete voi, quello che è certo che la prima edizione della Whisky Week andata in scena sul lago di Como è stata un successone. Buona la prima come si dice in questi casi,  il momento topic dell’evento è stato il gran finale a Villa Revel Parravicini domenica 29 agosto che ha chiuso la prima spirit week con grande soddisfazione da parte degli organizzatori di Whisky Club Italia.Sono molto contento della riuscita dell’evento- racconta Claudio Riva- per noi è stata la prima volta di una kermesse di questo tipo con il pubblico di appassionati di whisky e le aziende. E’ stata una scommessa vinta, a partire dalla location di questa bellissima villa sul lago, Como ha risposto bene segnale che anche nelle città di provincia si possono organizzare manifestazioni di questo tipo. E poi le aziende, non ci aspettavamo un riscontro così positivo sin da subito, abbiamo dovuto chiudere le adesioni perché non ci stavamo più, mentre stati più di 400 gli ingressi contingentati dei partecipanti”.

Nella galassia degli spirits si sta assistendo a una sorta di ossimoro. Parlare infatti di distillati senza alcol potrebbe sembrare un controsenso, ma il mercato ormai sta scommettendo su questa nuova tendenza 0.0% che sta dilagando anche in tempi di pandemia. I motivi sono presto detti, da una ventata di salutismo che vede i low alcol meno calorici, a fattori legati all’abuso di alcol e situazioni conseguenti, mettiamoci pure l’effetto moda che sembra aver convinto anche quei consumatori più scettici. Dal classico analcolico alla frutta, oggi  più che mai chi cerca questa tipologia non lo fa come ripiego ma come prima scelta, un fenomeno dei Mocktail con tanto di tecnica per realizzare dei drink classici dalle stesse caratteristiche organolettiche con alcol free o gradazioni contenute.

Continua a tirare l’onda forte del Gin, spinto da una crescita di consumi a livello globale che non si è fermata nemmeno in tempo di pandemia. Anche perché uno dei cocktail più iconici rimane un classicissimo Gin Tonic, un lusso della semplicità da concedersi anche a casa. Tra i marchi che si stanno distinguendo a livello internazionale, merita una menzione particolare la crescita eccezionale di No.3 Gin che ha fatto registrare un +27% nel 2020. La chiave del successo è un mix di fattori, dal recente aggiornamento delle bottiglie, al lancio di una nuova piattaforma del brand. Un successo al quale ha contribuito in maniera determinante anche l’Italia, grazie all’ottimo posizionamento di No.3 Gin nel nostro mercato grazie al distributore in esclusiva Pallini,  un lavoro con numeri e qualità.

NOME DRINK: EVELINA BARTENDER: Pietro Testa, direttore e barman di Al Tagliando gin e tequila bar di Milano INGREDIENTI: 6 cl N.3 London Dry Gin 2 cl succo limone fresco 1 cl sciroppo di zucchero 0,75 cl rosolio alle rose q.b. albume d’uovo 1 peperoncino Bicchiere: Tumbler basso Garnish: petali di rose PREPARAZIONE: Pestare il peperoncino in uno shaker, versare il N.3 Gin, il succo di limone, lo sciroppo di zucchero e l’albume d’uovo e…

Una diretta live per festeggiare il compleanno di un drink! Si tiene, martedì 23 giugno 2020, a partire dalle ore 17:00, sul profilo instagram della Pallini Spa – www.instagram.com/pallinispa/ – il Dark ‘N Stormy Day, #darknstormyday, la diretta in esclusiva assoluta dedicata ai 40 anni del Dark ‘n Stormy, il primo drink con il copyright, nato nel giugno 1980 e dal 2011 entrato nella lista dei cocktail ufficiali della IBA, l’International Bartender Association nella sezione ‘New Era Drinks’.

Tra i volti più importanti al femminile (ma non solo) del settore spirits di tutta Italia, troviamo sicuramente Micaela Pallini, che nel corso degli ultimi anni ha preso in mano le redini dell’azienda di famiglia e si è divisa fra numerosi importanti incarichi associativi. Rappresenta la quinta generazione di un’azienda familiare in cui è entrata subito dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche presso l’Università di Tor Vergata. Dal 2013 Micaela Pallini…