Pinterest LinkedIn

L’acquisizione di Acqua Paradiso da parte di A.M. San Benedetto segue la strategia attuata dal gruppo veneziano di diversificazione delle fonti e che permette di avvicinare i luoghi di produzione a quelli di consumo.

 

 

L’Acqua Paradiso scorre dalle Prealpi Carniche e raggiunge le quattro fonti presenti nello stabilimento di Pocenia in provincia di Udine. La società friulana in passato faceva parte del gruppo Gabeca che però, nel 2015, aveva manifestato l’intenzione di abbandonare l’attività, dando in affitto il ramo d’azienda. La società subentrante è però fallita e quindi lo stabilimento è fermo da alcuni anni.

Enrico Zoppas, Presidente e Amministratore Delegato di Acqua Minerale San Benedetto S.p.A.

Enrico Zoppas, presidente di A.M. San Benedetto: «… Abbiamo fatto le verifiche tecniche di valutazione dell’impiantistica anche in termini di sicurezza, per quanto riguarda il sistema idrico è in buono stato, queste sono acque preziose e in linea con i nostri standard. Pensiamo di poter essere operativi in tre/quattro mesi almeno con una prima linea e di proseguire con il piano di investimenti. Abbiamo pianificato un investimento nella rimessa a sistema degli impianti nell’ordine dei 10 milioni di euro. A regime saranno impiegate almeno 30 persone più tutto l’indotto della logistica». Lo stabilimento di Pocenia comprende quattro impianti all’avanguardia, con una capacità oraria complessiva di circa 90.000 bottiglie, in grado di confezionare una variegata tipologia di formati.

 

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

 

L’acquisizione di San Benedetto segue la strategia attuata dal gruppo veneziano nel 2019 di diversificazione delle fonti, e che permette di avvicinare i luoghi di produzione a quelli di consumo. Oltre a quelle friulane l’azienda conta, infatti, su altre 5 fonti che servono tutto il territorio italiano, da Nord a Sud: Scorzé (Venezia), Popoli (Pescara), Donato (Biella), Nepi (Viterbo), Viggianello (Potenza) e Atella (Potenza). Con il Progetto Network per la diversificazione produttiva San Benedetto ha ridotto l’incidenza dei trasporti evitando che venissero percorsi 35.876 chilometri su gomma e ha risparmiato nel 2020 l’emissione di 23.221 tonnellate di CO2.

 

Fonte: nordesteconomia.gelocal.it

 

Databank bevande bibite succhi acque Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

GRUPPO ACQUA MINERALE SAN BENEDETTO S.P.A.

Nata nel 1956, Acqua Minerale San Benedetto S.p.A. è presente in cento Paesi nei cinque continenti ed è il primo player in Italia del beverage analcolico (fonte GlobalData 2020, dati 2019). Azienda “totale”, multispecialista e multicanale, San Benedetto opera con successo in tutti i segmenti del mercato di riferimento, dalle acque minerali (San Benedetto, Antica Fonte della Salute, Acqua di Nepi, Guizza, Pura di Roccia, Cutolo Rionero, Fonte Atella e ora anche acqua Paradiso) a quelle addizionate (Aquavitamin e San Benedetto SKINCARE), dalle bibite gassate (San Benedetto e Schweppes) al thè (San Benedetto e Guizza) e ai prodotti per bambini (San Benedetto Baby), dagli sport drink (Energade), alle acque toniche (Schweppes) fino alle bibite piatte a base di succo (San Benedetto Succoso e Tel Quel) e agli aperitivi (San Benedetto e Ginger Spritz).

 

Per ulteriori informazioni:
www.sanbenedetto.it

Facebook: @SanBenedetto
Instagram: @sanbenedetto_official
LinkedIn: Gruppo Acqua Minerale San Benedetto

Scheda e news: ACQUA MINERALE SAN BENEDETTO S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

uno × 1 =