Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Food, Varie | 894 letture

“Aperitartufo”: il tartufo firmato Stefania Calugi esalta l’ora più felice della giornata

Mixology Food Tartufo Drink Aperitivo Calugi Stefania Calugi Aperitartufo Felice Happy Hour Stefania Firmato

Drink Stefania Calugi Stefania Mixology Happy Hour Aperitivo Calugi Firmato Felice Aperitartufo Food Tartufo

© Riproduzione riservata

Tu chiamale se vuoi… tentazioni. La linea “Aperitartufo” lanciata da Stefania Calugi è tutto ciò che si possa desiderare per rendere l’happy hour un momento ancora più felice e appagante.

Una gamma di prodotti al tartufo che celebra (ed esalta) il rituale italiano dell’aperitivo, valorizzando a 360° il suo ingrediente di base. Da tempo l’imprenditrice toscana desiderava infatti creare un articolo che potesse inserirsi da protagonista, e non come mero sparring partner, nell’ora più social della giornata, guidata dalla sua innata passione per l’universo del vino e degli spirits. È proprio così che, dando continuità alla filosofia aziendale che vede da sempre il tartufo come alimento profondamente versatile e adatto quindi a ogni pasto, mese e stagione dell’anno (non solo all’autunno, dunque, come ancora credono in tanti), Stefania Calugi e il suo staff hanno studiato gusti e aromi tali da abbinarsi tanto a un buon calice di rosso/bianco quanto a un rinfrescante cocktail. Con risultati fin da subito sorprendenti anche grazie alla “Linea Chef”, ovvero quella dedicata alla ristorazione, che prevede confezioni più grandi realizzate ad hoc per i professionisti del settore.

“Aperitartufo”, lanciato in anteprima poco più di un anno fa, è un progetto che ha trovato mese dopo mese consensi unanimi. Merito dei suoi “Pomodori ciliegini”, con un sapore dolce e forme eleganti, delle sue “Olive ripiene”, con un delicato tenore sapido, ma soprattutto dei suoi già popolarissimi “Noccio-snack”, nocciole sublimate nella loro naturale sontuosità di burro con rimandi di cacao. Tre proposte intriganti e appassionanti, rigorosamente made in Tuscany, col medesimo denominatore comune: il Tartufo Nero estivo, da tanti conosciuto anche come Scorzone, raccolto dalle tartufaie da più di 30 ettari di proprietà dell’azienda nelle Colline Sanminiatesi. “Un tartufo che nasce in questa stagione e che reputo perfetto per questi prodotti, dato il suo naturale gusto aromatico e gentile al contempo e dalle note che ricordano funghi porcini”, ci svela soddisfatta e preparatissima la stessa Calugi. Molto di più di una semplice imprenditrice, ma un’autentica paladina della qualità toscana e, ovviamente, del tartufo in tutto il mondo.

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Luksusowa - Polish Vodka - Potao Heros since 1928 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Aperitivo Drink Food Tartufo Stefania Calugi Stefania Happy Hour Aperitartufo Calugi Firmato Mixology Felice

ARTICOLI COLLEGATI:

“Twist on classic”: novità Mixolgy per Ein Prosit con un poker di bartender

“Twist on classic”: novità Mixolgy per Ein Prosit con un poker di bartender

23/10/2019 - Se gli chef sono i protagonisti attuali della scena enogastronomica, il futuro vede la Mixology e i Bartender come le nuove stelle del firmamento gourmet e fine dining. N...

Tutto ma non troppo: vademecum per gestire un cliente abituale

Tutto ma non troppo: vademecum per gestire un cliente abituale

22/10/2019 - I clienti abituali sono la linfa vitale di qualsiasi grande bar, fondamentali così come la location, la filosofia di lavoro e la qualità del bere. Prendersi cura dei regu...

Angelo Sparvoli: il trampolino di lancio del Savoy per il golden boy del bartending italiano

Angelo Sparvoli: il trampolino di lancio del Savoy per il golden boy del bartending italiano

16/10/2019 - Il ragazzo d’oro del bartending italiano ha un nome e un cognome. Angelo Sparvoli, classe ‘93, marchigiano di Camerino, da un paio di anni trapiantato a Londra niente men...

Mixology avanzata e prodotti locali: il binomio vincente di “Sketch” a Livorno

Mixology avanzata e prodotti locali: il binomio vincente di “Sketch” a Livorno

16/10/2019 - Mixology avanzata, prodotti del territorio, cocktail di alto livello... Si può spiegare essenzialmente così il gran successo ottenuto da "Sketch" in questi ultimi tre ann...

ShowRum Cocktail Week: vince il Julep, trionfa il rum e la miscelazione italiana guarda avanti

ShowRum Cocktail Week: vince il Julep, trionfa il rum e la miscelazione italiana guarda avanti

14/10/2019 - Daiquiri Da Queen: un autentico inno alle colonie caraibiche e a un classico intramontabile del rum in miscelazione. Il Julep Herbal & Vermouth Bar Hotel de la Ville ...

ShowRum 2019 al via: quanta passione in sette anni che hanno fatto scuola

ShowRum 2019 al via: quanta passione in sette anni che hanno fatto scuola

13/10/2019 - "Ti ricordi come eravamo piccoli sette anni fa?". La domanda è un sorriso che si allarga, un po' rivolta a se stessi, un po' ripensando a quanta poca presa (forse) avesse...

La nuova sfida di Matteo Toto: “Flower Burger” fa tredici e debutta nella città della ciccia

La nuova sfida di Matteo Toto: “Flower Burger” fa tredici e debutta nella città della ciccia

12/10/2019 - Gli hamburger vegani nella città della bistecca alla fiorentina, quella che un local chiamerebbe più semplicemente ciccia. È questa la nuova, stimolante, sfida del giovan...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

5 × 1 =