Pinterest LinkedIn

Torna BeerBen dopo due anni di attesa, l’appuntamento clou per gli appassionati di birra artigianale valtellinese che si svolgerà tra le vie, le piazze e le corti del centro storico di Berbenno di Valtellina venerdì 2 e sabato 3 settembre, organizzato dall’Associazione Culturale Beertellina, di cui fanno parte i produttori di birra artigianale della Provincia di Sondrio. Obiettivo principale promuovere la cultura della degustazione consapevole ed attenta della birra artigianale e valorizzare i birrifici locali e le loro produzioni. “Dopo il grande successo dei due Beer’n Gir organizzati a Sondrio e Teglio nei mesi scorsi abbiamo grandi aspettative per questo appuntamento – commenta Simone Bracchi, presidente di Beertellina – anche perché dopo due anni di attesa c’è veramente una gran voglia di ricominciare ad organizzare eventi di qualità volti a valorizzare e promuovere il mondo della birra artigianale in generale ma con un occhio di riguardo verso i nostri produttori locali”.

 

BeerBen, il cui nome deriva da un gioco di parole con il comune che ospita l’evento, mantiene la sua natura di craft beer festival per le vie e le corti del centro di Berbenno, dove gli ingredienti principali saranno, oltre all’immancabile birra artigianale, il cibo di qualità, la musica live e l’intrattenimento. “La scelta per questa quinta edizione ci porta però a fare delle riflessioni in certa misura diverse dal solito sulla selezione degli ospiti da invitare in manifestazione che saranno, almeno per quest’anno, solamente e rigorosamente valtellinesi sia per quanto riguarda la birra che per il cibo- continua Simone Bracchi- L’idea è infatti quella di ripartire con il piede giusto guardando in prima battuta al nostro territorio e alle sue produzioni di grande qualità. Abbiamo bisogno infatti di mantenere viva l’attenzione verso il movimento brassicolo locale che dopo due anni di pandemia vuole ritornare sotto le luci della ribalta per potersi raccontare e promuovere”.

Verrà proposta per la prima e unica volta nel 2022 l’intera gamma della produzione brassicola valtellinese per un totale di circa 35 birre in degustazione, tra gli otto i produttori locali presenti con i loro stand: 1212 birra artigianale di Aprica, Bira Dal Crot, neonata beerfirm di Chiavenna, Birrificio Legnone di Dubino, Birrificio Pintalpina di Chiuro, Birrificio Revertis di Caiolo, Birrificio Valtellinese di Berbenno, KANUF Valtellina, beerfirm di Chiuro, Mieleria Moltoni, beerfirm di Villa di Tirano. Dietro le spine presenti tutti i birrai, che sapranno raccontare e consigliare le loro amate birre per accontentare sia chi si avvicina per la prima volta al mondo delle produzioni artigianali sia i più affezionati che a BeerBen potranno assaggiare anche stili brassicoli più particolari e inediti in Valtellina. In aggiunta per la prima volta anche un produttore di sidro locale, MelaGodo di Grosotto, che completerà l’offerta della parte beverage.

BeerBen edizione 2018

Anche la parte food punta sul territorio, non solo nella proposta dei vari piatti ma anche nella selezione altamente qualitativa delle materie prime, che saranno idealmente tutte o quasi a km 0. Menù tipicamente valtellinese da abbinare alle birre proposte, che potrà essere degustato passeggiando per il centro storico. Dall’antipasto a base di una selezione di salumi e formaggi locali a cura di Butega Valtellina, sciatt, sempre molto apprezzati a BeerBen, che verranno proposti un due postazioni differenti, una a cura dell’associazione Culturale B.Love e l’altra dall’associazione Vita Nova. Immancabili i pizzoccheri preparati da Astel, associazione con la quale Beertellina ha collaborato in occasione del Beer’n Gir di e della festa dei pizzoccheri di Teglio. Secondi di carne a cura di Yugen, giovane realtà sondriese e degli “Amici della Patata” goliardico gruppo di volontari di Pedemonte che proporrà taroz (o meglio, mac!) con salsiccetta alla griglia usando materie prime solamente provenienti da piccoli produttori provenienti dal comune di Berbenno, senza dimenticare le piadine valtellinesi gourmet proposte dall’Operazione Mato Grosso. La Corte Marchionni interamente dedicata ai dolci, proposti da Mieleria Moltoni e dalla neo nata Pasticceria Marì di Berbenno.

BeerBen edizione 2019

Il kit da degustazione sarà comprensivo di bicchiere da degustazione in vetro logato BeerBen vetro con tacca a 0,2l per consentire ai visitatori di poter assaggiare in piccole dosi una molteplicità di stili birrai e poter percepire anche le diverse sfumature, mappa del percorso e l’immancabile tracollina, oltre ai gettoni con i quali si potrà degustare sia la birra sia il cibo. Musica dal vivo delle due serate, con una proposta ampia e variegata, a cura dell’Associazione Culturale B.Love. Un occhio di riguardo verrà riservato ai bambini per i quali è stato immaginato uno spazio dedicato nell’area del vecchio lavatoio, proprio nel cuore della manifestazione, dove sia il venerdì che il sabato dalle ore 18.00 verrà organizzato il laboratorio creativo “Il Paese Ideale”, mentre dalle 20.00 circa, ci sarà lo spettacolo circense di Kerol Zariska Guzman Montaño e il laboratorio circense per i bambini. “L’Amministrazione di Berbenno – commenta il Sindaco di Berbenno di Valtellina Valerio Fumasoni – è entusiasta del ritorno dopo 2 anni di assenza per pandemia di Beerben, manifestazione che abbiamo visto nascere e crescere da vicino e che ha dato il via anche a tante altre iniziative sul territorio, grazie alla visione e alla lungimiranza degli ideatori Simone Bracchi e Cesare Salinetti, e le cui redini sono state prese dall’associazione Beertellina, nata sull’onda del successo di BeerBen”.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

13 + dodici =