Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

I matrimoni felici sono quelli che nascono per un colpo di fulmine. Succede nella vita, ma anche in campo enogastronomico dove il matrimonio o abbinamento che dir si voglia tra cibo e vino non è affatto scontato. Per esempio il legame tra Berlucchi e l’Associazione Jeunes Restaurateurs, che ha dato vita alla Cuvée J.R.E. N° 4, il Franciacorta Extra Brut Riserva 2008, è nato per un incontro fortuito. Un’etichetta fatta su misura da Berlucchi con i sommelier dell’Associazione Jeunes Restaurateurs presentata mercoledì 29 novembre al ristorante Daniel di Milano.

“Per la Franciacorta Milano è come Parigi per lo Champagne, per questo abbiamo deciso di lanciare qui questo vino che per noi è molto speciale- le parole di Cristina Ziliani Direttore Comunicazione Berlucchi – Ho assaggiato per la prima volta oggi la Cuvée J.R.E N° 4, vino che è stato scelto dagli uomini di sala, mi piace l’acidità spiccata e al tempo stesso la sua morbidezza che lo rende setoso, ideale a tutto pasto”.

FRANCIACORTA SU MISURA

La scorsa primavera a Palazzo Lana Berlucchi è arrivata una rappresentanza dei sommellier J.R.E guidata da Luca Marchini, presidente dell’Associazione, che ha ha degustato con Arturo Ziliani, enologo e amministratore delegato Berlucchi, nove differenti riserve. Gli uomini e le donne di sala J.R.E gente dal palato fine, hanno quindi scelto quella più affine al loro gusto esperto e ai piatti creativi dei loro ristoranti. Un “Franciacorta su misura”, un vino riserva da uve Chardonnay (58%) e Pinot Nero (42%) della vendemmia 2008 provenienti da vigneti di proprietà della cantina Berlucchi a Borgonato. I vini base sono stati affinati sia in acciaio che in barrique, con parziale malolattica, per conferire loro consistenza e rotondità. Dopo un riposo di 96 mesi sui lieviti, al dégorgement è stata aggiunta una moderata quantità di sciroppo di dosaggio, 4 grammi per litro, in modo da enfatizzare la personalità genuina e vibrante del vino. “Cuvée J.R.E N° 4 rappresenta la massima espressione della capacità di chi fa vino e di chi lo presenta”– il commento di Luca Marchini, presidente J.R.E- Siamo felici che il rapporto con Berlucchi si stia sempre più consolidando, questa non è una sola partnership, ma un vero e proprio progetto arrivato oggi al quarto atto”.

ESCLUSIVA J.R.E

Una limited edition, prodotta in cinquemila bottiglie soltanto, Cuvée J.R.E. N° 4 è disponibile in esclusiva presso i ristoranti dell’Associazione Jeunes Restaurateurs. “Ai nostri clienti abbiamo detto sin da subito che per assaggiare questa Cuvéè l’unico modo è di andare da uno dei tanti giovani ristoratori che stanno facendo grandi cose– il commento di Alessandro Ramagini, Direttore Vendite Berlucchi- Ricordo ancora come è nato questo progetto, non con delle finalità di marketing ma quasi per caso, il Presidente dell’epoca di J.R.E durante il Congresso di Identità Golose 2011 dopo aver assaggiato un vino della gamma Berlucchi disse che voleva tutte le bottiglie. Gli disse che non era possibile, una risposta da commerciale, così è nata l’idea di fare un vino per l’Associazione Jeunes Restaurateurs che è il futuro della ristorazione”. Un plauso ai sommellier J.R.E., dato che è molto difficile valutare l’evoluzione nel medio termine di Riserve Franciacorta appena dégorgiate, dando una grande prova di palati tanto sensibili abituati ad abbinare piatti a vini ideali per esaltarne le caratteristiche. Quando si dice l’importanza della sala, di chi quotidianamente è a contatto con il consumatore finale. Abbiamo assaggiato la Cuvée J.R.E. N° 4 all’anteprima milanese al ristorante Daniel, con lo chef Daniel Canzian associato J.R.E che ha preparato un menù super. Su tutti una citazione per l’Uovo al vapore, con uova di trota e scalogno e il Divinionismo in cucina, il risotto exponenziale creato dallo chef Daniel Canzian in occasione di Expo 2015.

 

CUVÉE JRE N°4 FRANCIACORTA EXTRA BRUT RISERVA 2008

UVE: Chardonnay (58%) e Pinot Nero (42%) provenienti esclusivamente da vigneti di proprietà ad alta densità siti a Borgonato di Corte Franca.

RESA IN VIGNA: Variabile da 90 a 95 quintali d’uva per ettaro, con una resa in mosto del 33%

VINIFICAZIONE: Spremitura soffice e progressiva dei grappoli con frazionamento dei mosti; fermentazione alcolica in vasca d’acciaio. Il 37 % dei vini componenti l’assemblaggio affina per 6 mesi in barrique di rovere a contatto con i lieviti, dove svolge anche la fermentazione malolattica.

MATURAZIONE: Preparazione della cuvée nella primavera successiva alla vendemmia, esclusivamente con il 100% di vini dell’annata. Messo in bottiglia con sciroppo di tiraggio a 24 g/l di zuccheri e lieviti selezionati il 5 maggio 2009. Affinamento a contatto con i lieviti per almeno 96 mesi, seguito da altri 4 mesi dopo la sboccatura

DOSAGGIO: Extra brut

DISPONIBILE NELLA VERSIONE: Bottiglia 0.75 l

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

ASPETTO VISIVO: Spuma cremosa e persistente; perlage sottile, continuo e numeroso

COLORE: Giallo paglierino con riflessi ramati

PROFUMO: Bouquet elegante, intenso e fragrante, con sentori di fiori d’arancio e profumo di fruttaa pasta gialla.

SAPORE: Al palato è intenso ed elegante, la sapidità e la mineralità del Pinot Nero si amalgamano e si completano con la rotondità e la polposità dello Chardonnay. Nel finale risalta la cremosità della carbonica.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 8 °C

DATI ANALITICI INDICATIVI
Alcool 12,5 % vol – Zuccheri 4.0 g/l – Acidità totale 7,5g/l pH 3,09

 

INFO
www.berlucchi.it
www.jre.eu/it/home
Guido Berlucchi, francesca.facchetti@berlucchi.it
J.R.E., ufficiostampa@jre.it

© Riproduzione riservata

Scheda e news: BERLUCCHI


The San Benedetto Lattina special design Naba Edition

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

12 − dodici =