Tag

spumante

Browsing

Mondo del vino in lutto con la scomparsa ad Asti di Vittorio Vallarino Gancia all’età di 90 anni. A lungo alla guida della celebra cantina piemontese Gancia, l’azienda fondata dal suo bisnonno nel 1850. Classe ’32, Vittorio Vallarino Gancia aveva ricoperto numerosi incarichi, tra i quali quelli di presidente del Consorzio dell’Asti e di Federvini. Nel 1994 il presidente della Repubblica Scalfaro lo nominò Cavaliere del Lavoro.

Un colpo di mercato con il botto per Bellavista e la spumantistica nostrana alla vigilia del Vinitaly. L’enologo di fama mondiale Richard Geoffroy, per ben 28 anni chef de cave dell’etichetta simbolo Dom Pérignon, è stato chiamato a Bellavista in Franciacorta dal Patron Vittorio Moretti e dal CEO Massimo Tuzzi. Il suo sarà un ruolo consulenziale, una sorta di mentore per Francesca Moretti e di tutto il suo team tecnico.

Che il mondo del vino sia costellato di piccole grandi famiglie è cosa nota,  legami forti, che si intrecciano con la terra. E la scelta di dedicare la propria vita a questo rapporto si materializza nelle stagioni affiancando il lavoro umano allo sviluppo della vite. A Caluso, capitale dell’Erbaluce alle porte della prima capitale d’Italia, il progetto di Ilaria Salvetti si avvia nel 2012 in appena due ettari di vigneto, dislocati intorno al paese e il lago di Candia.

L’Alta Langa oggi è una terra molto più selvaggia rispetto alla Langa classica, ma le attenzioni da parte dei grandi produttori e imprenditori delle zone limitrofe, stanno crescendo ogni giorno di più. Nuovi vigneti e nuovi protagonisti, come nel caso di Matteo Fenoglio, classe ‘86, originario di queste colline come tutta la sua famiglia. Ci troviamo a Serravalle Langhe, una zona a 750 mt di altitudine dove boschi, noccioleti, grandi distese di prati sono sempre stati la normalità. Lui su queste terre è nato ed è cresciuto, lo definisce come un luogo selvaggio, quasi dimenticato, ma sul quale ha sempre creduto.

E mettiamoci anche il titolo di campioni del mondo delle bollicine in questo 2021 magico per i colori italiani. Il successo per gli spumanti nostrani arriva dal concorso più prestigioso del mondo, ovvero il The Champagne & Sparkling Wine World Championships 2021 (CSWWC), che in data odierna ha annunciato i suoi riconoscimenti. La cantina Ferrari ambasciatore del Trento Doc si aggiudica il titolo come miglior produttore di spumanti al mondo, ottenendo la bellezza di 12 medaglie d’oro, davanti alla Maison Louis Roederer, un premio rigorosamente in base al maggior numero di medaglie d’Oro. Un successo targato Italia anche a livello di nazioni, visto che il nostro paese svetta davanti alla Francia con 58 medaglie d’oro e 129 d’argento, mentre i nostri cugini d’oltralpe portano a casa 52 ori e 50 medaglie d’argento.

Vision, ma anche coerenza rispetto a uno spirito pionieristico iniziale che ha creato il fenomeno delle bollicine di Franciacorta. E’ tanta la soddisfazione nel quartier generale di Borgonato per il riconoscimento di Cantina dell’anno 2022 per il Gambero Rosso alla Guido Berlucchi. Un premio che arriva in un periodo speciale, nell’anno che celebra il 60°anniversario della prima bottiglia di Franciacorta, creata da Franco Ziliani nel 1961.

Sempre di bolle parliamo quando si tratta di Aviva Wines, uno dei prodotti che più di altri hanno rivoluzionato il mercato beverage alcolico. Una bollicina con un effetto magico derivante esclusivamente da coloranti alimentari naturali, un effetto luccicante grazie al glitter. Una bottiglia trasparente resa unica dal prodotto al suo interno, un prodotto adatto per aperitivi, accompagnamento con dolci, base per i cocktail, feste, regali, spiagge. Ma soprattutto un prodotto che piace e anche tanto.