Pinterest LinkedIn

Il Consiglio di Amministrazione di Italian Wine Brands S.p.A. (“IWB” o “IWB S.p.A.”) , ha esaminato e approvato i risultati dell’esercizio 2016 che evidenziano ricavi totali per 145,94 Mn/€ con una leggera crescita di + 0,44% rispetto al 2015.

Si sottolinea la continua espansione sui mercati internazionali sia nell’attività wholesale sia nell’attività distance selling. La posizione finanziaria netta consolidata si dimezza passando da € (20,06M) del 31/12/2015 a € (10,47M) con una riduzione di ben € 9,59M, a conferma della capacità di generazione di cassa del Gruppo e del sempre costante impegno del management nel miglioramento della gestione del capitale circolante. Nell’esercizio appena concluso, le performance economiche del Gruppo, che si conferma uno dei principali produttori di vino italiano a marchi proprietari, sono state trainate dai risultati crescenti ottenuti sui mercati esteri sia della divisione wholesale che della divisione distance selling orientata sui mercati mitteleuropei.

In particolare la divisione wholesale ha segnato nel periodo un sensibile incremento delle vendite e della marginalità grazie alla capacità di presidiare mercati internazionali con prodotti riconosciuti e apprezzati dai consumatori. La riduzione del volume d’attività sul mercato italiano, che ha comportato nello specifico esercizio una contrazione dei margini lordi e netti a livello di gruppo, ha trovato risposta nell’accelerazione del programma di efficientamento delle attività di distance selling. Anche in questo esercizio sono state finalizzate partnership strategiche con specialisti del settore del teleselling, della gestione del business process outsourcing e della logistica integrata.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Tali operazioni hanno determinato una riduzione del personale diretto da n. 389 dipendenti al 31 dicembre 2015 a n. 212 dipendenti al 31 dicembre 2016. Le esternalizzazioni e le strategie di efficientamento adottate inizieranno a produrre un significativo incremento della marginalità a partire dall’anno in corso. Il risultato netto di Gruppo è pari a € 4,76M e beneficia pienamente del consolidato fiscale. In ragione di tale risultato, il Consiglio di Amministrazione di IWB ha deliberato di avviare la procedura di attuazione del meccanismo di ristoro economico (“Tranche 2016”) a favore della Società e del mercato in termini di Value for Share, come previsto dall’art. 6.3, lett. e) (II) dello Statuto sociale di IWB.

Il Consiglio di Amministrazione di IWB ha altresì deliberato di approvare la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni ordinarie proprie ai sensi degli artt. 2357 e 2357-ter del codice, previa revoca dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea ordinaria del 22 aprile 2016 per la parte non eseguita. L’autorizzazione all’acquisto delle azioni ordinarie proprie verrà richiesta per il periodo massimo consentito dalla normativa pro tempore applicabile; l’autorizzazione alla disposizione delle azioni ordinarie proprie verrà richiesta senza limiti temporali. Tutte le informazioni riguardanti i termini e modalità dell’autorizzazione saranno rese disponibili nella Relazione illustrativa sulla proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie che verrà messa a disposizione degli Azionisti nei termini previsti dalla normativa vigente.

Si segna altresì che il consiglio della consolidata Provinco Italia del 16 marzo u.s. ha deliberato di proporre la distribuzione di un dividendo 2016 pari a circa € 4,7M.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

In virtù della capacità strutturale di generare cassa, il Consiglio di Amministrazione di IWB avvia una politica di distribuzione di dividendi dal payout contenuto in ragione del piano di crescita per acquisizioni esterne, tutt’oggi animato da una vivace pipeline. L’importo del dividendo unitario a valere sul bilancio 2016 è per tanto di € 0,20 per ciascuna azione che ne avrà diritto alla record date 30 maggio con data di stacco 29 maggio e pagamento 31 maggio.

+info: investors@italianwinebrands.it   – mrusso@sprianocommunication.com   – ctronconi@sprianocommunication.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

cinque × 1 =