Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 1426 letture

Campari Bartender Competition Asia: la Thailandia tocca il cielo con un dito

Supawit Muttarattana (dx) con il suo tutor Alessandro Pitanti
Supawit Muttarattana (dx) con il suo tutor Alessandro Pitanti

Barman Tocca Campari Academy Competition Bartender Dito Barteding Asia Thailandia Cielo Campari Mixology Campari Barman Competition Bangkok

A cura di

© Riproduzione riservata

Bangkok-Milano, andata e ritorno intervallati dall’esperienza che può segnare una carriera e magari una vita. La prima edizione della Campari Bartender Competition Asia, cui avevano partecipato più di mille bartender da tutto il continente, è stata vinta dal thailandese Supawit Muttarattana, lo scorso martedì. Grazie a un ingrediente fondamentale per il suo “Dito al cielo”. La felicità.

 

LA GARA – Gli undici semifinalisti selezionati si erano già affrontati al lunedì tra le mura della Campari Academy, per decretare i tre finalisti dell’ultimo atto di martedì, al Camparino. In giuria Tommaso Cecca (Bar manager del Camparino), Serhan “Charly” Kusaksizoglu (Direttore creativo di Shangri-La Hotels & Resorts), Maria Cristina Iaselli (Global Bartender Advocacy e Engagement Manager per Campari Group) e Symphony Loo (SEA Regional Brand Ambassador per Campari Group). Prima della sessione di gara, una visiti alla Galleria Campari. È lì che Supawit, trentatré anni e bar manager del “Vesper” di Bangkok, ha trovato l’ispirazione per il drink vincente: “L’idea mi è venuta osservando il manifesto Campari di Leonetto Cappiello del 1921, con i due clown che schiena contro schiena alzano il cielo al dito”.

Dito al cielo

Campari
Gin infuso alla fragola
Amaro
Pomodoro essiccato
Peperoncino
Zenzero

TWIST – Una reinterpretazione del poster in bicchiere quindi, con una accuratissima selezione dei prodotti, coadiuvato dal suo tutor Alessandro Pitanti, vincitore della quarta edizione della Campari Barman Competition; entrambi avevano a disposizione un totale di 150 euro per acquistare gli ingredienti, seguendo una mappa di mercati e punti vendita selezionati. Nell’anno del centenario del Negroni, un twist speziato sull’eterno classico, sostenuto da passione e coinvolgimento emotivo: “Gaspare Campari aveva un sogno, e il mio tutor me lo ha fatto capire con un frase che mi è rimasta dentro: toccare il cielo con un dito. È un’espressione di felicità, quella contenuta in qualsiasi drink e specialmente in un Negroni e con Campari. La nostra missione, in quanto bartender è rendere persone felici”.

Campari – Leonetto Cappiello

 

PROGETTO – Secondo posto per Mars Chang (Asia 49 – Taipei), terzo per l’unica donna in gara Heather Cheng (Duddell’s – Hong Kong). Per Muttarattana un premio di 3.000 euro, oltre alla consapevolezza di aver compiuto uno step fondamentale nella sua carriera, e aver completato un’esperienza solo sognata fino a qualche tempo fa. E nel futuro? “Ho una vita semplice. Adesso sarò in vacanza in Italia per due settimane, poi torno al lavoro. Cercando la felicità”. Con il dito verso il cielo.

 

+info: www.campari.com
www.campariacademy.it

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Tocca Bangkok Thailandia Campari Academy Campari Barman Barteding Competition Bartender Campari Barman Competition Asia Dito Mixology Cielo

ARTICOLI COLLEGATI:

Negroni e Campari: un legame speciale visto dalla prospettiva globale di Andrea Neri

Negroni e Campari: un legame speciale visto dalla prospettiva globale di Andrea Neri

15/07/2019 - Locale, Firenze. Anche per chi lo frequenta spesso, per una sera il Locale in via delle Seggiole è difficilmente riconoscibile. Un’aura rossa Campari pervade gli spiriti ...

Nuova GuidaOnline Bibite&Succhi 2019: download gratuito dal portale Beverfood.com

Nuova GuidaOnline Bibite&Succhi 2019: download gratuito dal portale Beverfood.com

15/07/2019 - Beverfood.com Edizioni presenta la nuova GUIDAONLINE BIBITE & SUCCHI EDIZIONE 2019, un vademecum completo e dettagliato dedicato a tutte le bevande analcoliche (esclu...

Non solo nightlife: la mixology di Fabbri secondo Bruno Vanzan

Non solo nightlife: la mixology di Fabbri secondo Bruno Vanzan

11/07/2019 - Non esiste “il” momento giusto per gustare un buon cocktail. O meglio, non ne esiste uno solo. Perché l’arte della mixology, se intrapresa con estro artistico e ingredien...

A scuola di classici: il Cocktail Lab di The Spirit Milano

A scuola di classici: il Cocktail Lab di The Spirit Milano

11/07/2019 - Miscelazione vuol dire gusto, tecnica, troppe volte moda. Ma significa cultura e studio, con la enorme mole di informazioni e storie che ogni cocktail contiene, frutto di...

Fabio Elettrico Re del mondo: il suo “Bitter Amaranto” trionfa all’International Spirits Award 2019

Fabio Elettrico Re del mondo: il suo “Bitter Amaranto” trionfa all’International Spirits Award 2019

10/07/2019 - Il miglior bitter al mondo parla toscano. Nella recente edizione dell'International Spirits Award 2019 ha trionfato "Bitter Amaranto", fiore all'occhiello dell'ormai cele...

Mixology sulla cresta, i brand si adattano ai nuovi trend

Mixology sulla cresta, i brand si adattano ai nuovi trend

09/07/2019 - Che si tratti di un happy hour dopo lavoro, una partita da vedere e soffrire, il compleanno di un amico o un giorno qualsiasi, bere un cocktail è da sempre un veicolo per...

Contro il caldo africano: i sette drink per luglio

Contro il caldo africano: i sette drink per luglio

08/07/2019 - Manca pochissimo alle vostre desideratissime ferie, ma l'ultimo sforzo è sempre il più difficile. Ci abbiamo pensato noi allora, a proporvi i sette drink con cui combatte...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciannove + 10 =