Pinterest LinkedIn

Mercoledì 26 ottobre 2022, nell’ambito di “Future Sight”, evento che celebra i 40 anni dell’Università di Roma Tor Vergata, torna a svolgersi in presenza, presso l’Aula TL della Facoltà di Economia, l’undicesima edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’appuntamento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico. L’evento prevede inoltre un secondo appuntamento, dedicato ai temi del benessere e della salute, il 9 e 10 febbraio presso Fiera di Roma, nell’ambito di “Welfair – Il benessere in fiera.”

Simonetta Pattuglia, Direttore del Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Il Seminario, da sempre dedicato ad appassionati ed esperti nonché ai curiosi dei settori marketing e comunicazione, si concentrerà su produzione, distribuzione, promozione e condivisione del cibo del futuro in termini di approccio al consumatore tra servizi, iniziative e storytelling di tradizioni, territori e progetti.

Organizzato dal Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, l’appuntamento è stato ideato da Simonetta Pattuglia, Direttore del Master in Economia e Management della Comunicazione e dei Media, Curatrice dell’evento e Paola Cambria, Direttore Comunicazione e Giornalista eno-gastronomica. È dedicato a brand, prodotti, servizi, imprese e territori italiani e all’eccellenza che essi esprimono quale ricchezza distintiva e strategica, in un’ottica di sviluppo sostenibile e di benessere delle persone, nel confronto con gli altri paesi e i trend internazionali.

“Dalla Comunicazione Eno-gastronomica al Marketing Territoriale, dalla Food Innovation al Food Brand: nel corso degli anni, il nostro appuntamento ha coinvolto con successo il settore industriale, agricolo e di trasformazione alimentare a 360 gradi. Un settore che vale 538 mld, pari al 25% del PIL nazionale” – commenta la prof.ssa Simonetta PattugliaQuest’anno, a undici anni dalla prima edizione, esploreremo, in ottica marketing e comunicazione, i nuovi trend della nutrizione, sempre più influenzati dai principi di salute e sostenibilità, con uno sguardo al futuro tra crisi e nuove modalità di produzione, distribuzione e consumo”.

 

 

Gli speaker si interrogheranno sul cibo del futuro, alla luce degli scenari che stanno cambiando l’industria alimentare:

  • i conflitti, con Ucraina e Russia che sono importanti produttori di grano, orzo, mais, semi di girasole la volatilità dei prezzi e la crisi climatica, che hanno generato rallentamenti e flessioni economiche e sono i principali fattori di insicurezza alimentare e malnutrizione, che continuano ad aumentare sia in termini di frequenza che di intensità e si verificano sempre più spesso in combinazione tra loro. (Rapporto FAO, 2022);
  • la guerra in Ucraina, avrà un impatto sui costi che supererà i 15mila euroad azienda e che tenderà ad avvicinarsi pericolosamente al tetto dei 100mila euro per le imprese che allevano granivori. Le difficoltà del sistema agroalimentare, “alle prese con una crisi senza precedenti” sono delineate da un rapporto ad hoc messo recentemente a punto dal Crea, il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria, sulla base della Rete Rica, la Rete d’Informazione Contabile Agricola.
  • la siccità in Italia, che interessa il 38,5% delle aree agricole irrigate in Italia, il 9,1% dei terreni agricoli non irrigati ed il 20,9% dei prati-pascoli (Osservatorio Anbi sulle risorse idriche, 2022).

“Il cibo del futuro – continua la prof.ssa Pattugliasarà sempre più genuino, autentico e sostenibile. Il biologico continua a crescere: le vendite alimentari bio nel mercato interno hanno raggiunto nel 2021 4,6 miliardi di euro, registrando un aumento del +5% rispetto al 2020 (Osservatorio SANA Nomisma, 2021). L’80,5% degli italiani acquista prodotti alimentari a ‘chilometro zero’, valorizzando così le aziende agricole locali e riducendo l’utilizzo di mezzi di trasporto che incidono sul riscaldamento globale. Sempre più persone scelgono di non essere più onnivore, preferendo la dieta vegetariana o vegana e dando ascolto ai propri principi etici o morali: in Italia sono poco meno del 10% della popolazione, e il dato europeo è raddoppiato in quattro anni. L’83,1% degli italiani, quando sceglie cosa mangiare, è attento all’impatto sulla salute, mentre il 93,5% riutilizza il cibo che avanza da pranzi e cene, in una logica di riduzione degli sprechi (Osservatorio Enpaia-Censis 2022).”

“E’ inoltre emerso che il 43% delle famiglie italiane reagirà allo scenario inflazionistico causato dalla guerra concentrando la spesa su prodotti indispensabili, eliminando il superfluo (Rapporto Coop 2022). Concludo segnalando la grande crescita del comparto agroalimentare italiano, che nel 2021 ha registrato numeri Export da record per un valore di 52mld di euro (Ismea 2021), con il vino protagonista (le vendite hanno superato i 7 miliardi di euro) e un aumento del 21% rispetto al 2020 (Ismea su dati Istat, 2021). Dati incoraggianti che devono spingerci a fare una profonda riflessione sull’importanza di valorizzare e proteggere il Made in Italy, mettendo in campo politiche per incentivare la produzione, innovare la distribuzione, la tutela dei prodotti italiani e combattere la diffusione dell’Italian Sounding”.

 

 

Il Seminario si svilupperà in due momenti:

  • 26 ottobre 2022, nell’ambito di “Future Sight”, evento del Quarantennale promosso dall’Università di Roma “Tor Vergata”, con una Tavola Rotonda dedicata a “Food for Future, Future for Food”.
  • 9-10 febbraio 2023, nell’ambito di Welfair – Il benessere in fiera, evento di Fiera di Roma dedicato ai temi del benessere e della salute, con sessioni tematiche e Tavola Rotonda Inaugurale dal titolo “Cibo e Futuro. L’innovazione nel food passa per nuove filiere, nuove narrative, stili di vita, salute e benessere”.

QUESTO IL PROGRAMMA DELL’APPUNTAMENTO DEL 26 OTTOBRE

  • 26 ottobre dalle ore 15.00 alle ore 16.00 – Sessione Future Sight, Tavola Rotonda su “Food for Future, Future for Food”, in presenza presso la Facoltà di Economia, Università di Roma “Tor Vergata”, via Columbia, 2.

Introduce e Modera Simonetta Pattuglia, Docente di Marketing, Comunicazione e Media, Curatrice di Food, Wine & Co., Università di Roma Tor Vergata

Partecipano all’incontro:

  • Stefano Caccavari, Fondatore, Mulinum di San Floro e Val D’Orcia
  • Giovanni Scapagnini, Direttore Scientifico, “Welfair -Il benessere in fiera” e Docente di Biochimica clinica, Unimol
  • Laura Di Renzo, Docente, Scienze della Nutrizione, Università di Roma “Tor Vergata”
  • Claudia Golinelli, Docente Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici, Università di Roma “Tor Vergata” e Vice President & Partner, EGA Worldwide Congresses & Events
  • Beniamino Quintieri, Presidente, Fondazione “Tor Vergata”
  • Brunella Saccone, Dirigente Ufficio Agroalimentare e Vini, ITA-Italian Trade Agency
  • Vittorio Cino, Direttore Generale, Federvini
  • Massimo Monti, Amministratore Delegato, Alce Nero
  • Monica Paternesi, Caporedattore aggiunto economia e finanza, ANSA.it
  • Stefano Ricci, General Manager, Acqua Filette
  • Daniela Puglielli, Founder, The Mediterranean Diet Roundtable

La partecipazione al Seminario Food Wine & Co. 2022 è gratuita.

+info: economia.uniroma2.it/commedia/food-wine-co/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

9 + 1 =