Tag

nutrizione

Browsing

Integratori & Salute e Unione Nazionale Consumatori (UNC) hanno rinnovato anche quest’anno il loro impegno nel promuovere una corretta informazione sul tema degli integratori alimentari e lo fanno in un nuovo formato. Dopo il successo delle video pillole della scorsa edizione, quest’anno la voce della corretta informazione arriva in formato podcast su alcune delle migliori piattaforme online. Guidati dalle parole di alcuni dei maggiori esperti che da anni collaborano con Integratori & Salute, i consumatori hanno la possibilità di intraprendere un viaggio per evitare di cadere vittima delle più diffuse fake news, attraverso quattro episodi inseriti nella rubrica “Nessun problema food” di UNC disponibili su Spotify e Spreaker.

Acqua Lete, in collaborazione con Nutrimi, ha condotto un’indagine multi-target nell’ambito di una campagna informativa rivolta ai professionisti della salute. Oltre 500 esperti coinvolti per fare chiarezza sulle proprietà favorevoli alla salute delle acque minerali: in particolare, rispetto a quanto e come i minerali disciolti in essa possano incidere favorevolmente sullo stato nutrizionale e di salute dell’individuo. L’acqua minerale non è solo idratazione: il 42% dei professionisti intervistati considera le acque ricche in calcio preziose alleate nella gestione di patologie quali l’osteoporosi.

Almeno una volta nella vita abbiamo tutti pensato di metterci a dieta, ovviamente da lunedì. Qualcuno ha chiesto consiglio all’amico sportivo, qualcun’altro è andato (saggiamente) da uno specialista ed altri si sono avventurati nella lettura di siti, blog e libri sacri di diete e pesoforma. E ha scoperto che di diete ne esistono tante. Alcune prediligono il bilanciamento tra i diversi macronutrienti, altre riducono a zero l’apporto di certi alimenti in favore di altri e così via. C’è però un nutriente fondamentale che è necessario al funzionamento di ogni dieta, semplice o complessa che sia: l’acqua.

La nutrizione materna è una nuova pista calda nei mercati emergenti, secondo l’ultimo rapporto di Zenith Global, il principale esperto nel settore del Food&Beverage. In gran parte dell’Asia l’importanza dell’alimentazione durante i primi 1.000 giorni della vita di un bambino (dal concepimento fino a due anni) sta catturando l’attenzione delle madri e delle intere famiglie, partendo dal presupposto di voler garantire il meglio per i  propri figli.

Preparati ma poco diligenti sul lato dell’idratazione, promossi per quanto riguarda il consumo di zuccheri: ecco il quadro che emerge da un’indagine sulla popolazione italiana adulta relativa a due aspetti chiave dell’alimentazione. Il quadro emerge dai risultati preliminari dello studio “Calorie Management”, condotto da SIMG(Società Italiana di Medicina Generale), in collaborazione con NFI (Nutrition Foundation of Italy), con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation. La ricerca viene presentata oggi nell’ambito nel Nu.Me, 5th International Mediterranean Meeting – Nutrition and Metabolism, a Terni, dalla dott.ssa Franca Marangoni, Responsabile della Ricerca di Nutrition Foundation of Italy, e ha finora analizzato i comportamenti di oltre 1.000 pazienti dei medici di medicina generale di SIMG.

Le qualità nutrizionali e antiossidanti del succo d’arancia sono note da tempo. Ma grazie alla ricchezza di vitamina C, potassio, acido folico e luteina, il succo di arancia sembra poter essere oggi riconosciuto anche come un ottimo alleato per la salute della pelle, dei capelli e delle unghie. Lo sostengono gli oltre 200 esperti del settore bellezza del CEW, Cosmetic Executive Women, che hanno partecipato ad un apposito studio. Due terzi di loro lo consiglia ai propri pazienti il succo d’arancia come parte integrante del proprio programma di bellezza quotidiano. Prima di tutto, la vitamina C. antinfiammatoria, protettiva dell’organismo, la vitamina C è fondamentale nella produzione del collagene, la proteina necessaria alla formazione dei tessuti. Va ricordato al riguardo cche un bicchiere da 200 ml d’arancia contiene in genere 60 mg di vitamina C ed equivale a 100 per cento della dose giornaliera consigliata per un adulto La luteina, invece, riduce i danni causati dall’esposizione ai raggi solari, aiutando a mantenere l’elasticità che è propria della pelle.