Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Un “Pisco Tour” in giro per l’Italia, per raccontare i profumi e i sapori delle Ande in alcuni fra i cocktail bar più riconosciuti della nostra penisola. Pisco Fontana – distribuito in Italia da Velier – a fine maggio ha organizzato un ricco programma di eventi, a partire dalla vigilia del Bar Show di Roma (28 maggio) per poi spostarsi nei giorni successivi prima a Napoli e poi a Firenze, concludendo il tutto a Milano.

Ma partiamo dalle basi. Cos’è Pisco Fontana? “Pisco Fontana è una bodega con oltre 15 anni di attività. Prepariamo Piscos artigianali nel Valle de Mala, ubicato nella regione di Lima a 80 km a sud dalla capitale. La nostra azienda nasce dalla passione dei suoi due fondatori per questo prodotto unico al mondo: padre e figlio, due ingegneri con grande esperienza nel mondo della distillazione, sulle orme dei nostri antenati italiani che emigrarono in Perù dopo la prima guerra mondiale. Oggi abbiamo 15 ettari di terreno in cui coltiviamo in maniera naturale uvas pisqueras, oltre a una distilleria dotata di piccoli alambicchi di rame portoghese non superiori ai 400 litri di capacità”, ci ha spiegato con orgoglio la Direttrice Marketing dell’azienda peruviana Mayra Ballarta.

Il giro d’Italia organizzato da Pisco Fontana ha esordito con una guest di Cesar Araujo, capo barman di Bob Milano, presso il Metropolita Bar di Roma, che ha visto come protagonisti diversi cocktail ispirati alle tipiche bevande analcoliche peruviane come Chicha Morada, Emoliente e Lemon Grass Infusion. La stessa drink list è stata riproposta anche lunedì 29 maggio, durante il Roma Bar Show, dove Pisco Fontana si è ritagliato la sua vetrina al corner del suo distributore Velier. Oltre al medesimo bartender, erano presenti anche il fondatore dell’azienda Jesko Fontana e la stessa Mayra Ballarta, che hanno potuto spiegare personalmente a tutti gli spirits lovers italiani e internazionali le principali caratteristiche e peculiarità di Pisco Fontana.

Dopo il Roma Bar Show, Jesko e Mayra si sono recati infine a Napoli, dove si è tenuta un’autentica e divertente “Pisco Fontana Night” con una guest di Cesar Araujo al Flanagan’s, fra i cocktail bar più famosi e frequentati della città partenopea. Nei giorni successivi l’intero team ha visitato pure Capri e Sorrento, cercando di promuovere il consumo di un classico e rinfrescante cocktail peruviano quale il Chilcano (Pisco, ginger ale, succo di lime e angostura), che oggi rappresenta il drink a base di Pisco più consumato in Perù.  Persino più del Pisco Sour.

Il viaggio è proseguito a Firenze, dove Jesko e Mayra hanno visitato diversi clienti che già collaborano con Pisco Fontana come Rivoire, The Fusion Bar, MAD – Souls & Spirits e Atrium Bar, per poi concludersi in bellezza con la masterclass e la serata al Dry Milano del 6 giugno. In questo caso la guest dietro al bancone è stata Alessandro Zampieri, Bar Manager e proprietario del cocktail bar Il Mercante a Venezia.

“È stato davvero gratificante sapere che i bartender italiani usano il nostro Pisco per realizzare i loro cocktail d’autore, apprezzandone ogni giorno versatilità, espressione e qualità di base. Questo viaggio ha contribuito anche a realizzare la nostra missione di diffondere la cultura peruviana nel mondo e di trasmettere qualche segreto del nostro Paese agli italiani”, ha concluso Mayra, evidenziando anche cosa differenzia Pisco Fontana dagli altri numerosi Pisco presenti sul mercato: “Citerei la selezione accuratissima delle nostre uve, i metodi di lavorazione artigianali e i lunghi periodi di riposo. Durante la distillazione, poi, utilizziamo anche metodi sensitivi e artistici di un Maestro Distillatore che rendono il nostro Pisco qualcosa di unico e sempre speciale”.

© Riproduzione riservata

Scheda e news:
Velier SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

diciotto − 2 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina