0
Pinterest LinkedIn

Fatturato a 1,354 miliardi di euro e performance superiori alle aspettative in tutti i principali business di attività. Continua la crescita sui mercati internazionali grazie ad azioni mirate nei Paesi-target. Importanti i riscontri ottenuti dalle recenti acquisizioni strategiche. (Nella foto il presidente Paolo Mongardi)

Sacmi-plant-front-view

Con un fatturato di 1,354 miliardi di euro e un risultato netto incrementato, rispetto all’esercizio precedente, di circa 3 milioni di euro, Sacmi archivia per il secondo anno consecutivo uno dei risultati migliori nella storia della cooperativa. È quanto emerge dal Bilancio Consolidato 2015 approvato oggi, 14 maggio dall’Assemblea dei Soci. “Come la capogruppo, Sacmi Imola, anche il consolidato del Gruppo Sacmi chiude decisamente meglio sia delle ipotesi di budget sia rispetto all’anno precedente”, sottolinea il presidente di Sacmi, Paolo Mongardi.

A dare i propri frutti anzitutto l’operazione realizzata negli anni precedenti, come la cessione di Negri Bossi quindi le acquisizioni di quote di Cosmec, Cmc,

Eurofilter, Mectiles e B&B fino alla più recente acquisizione del 100% di C&M Holding, operazioni che hanno già dato risultati superiori alle aspettative e i cui effetti si vedranno ancora di più nei prossimi esercizi.

A fare da traino, a livello di singoli business-mercati, sono i percorsi sviluppati sia nel Ceramics sia nel Packaging-Beverage. Nel dettaglio, spiccano i risultati delle società tedesche, con Riedhammer che, accanto ai business storici, consolida la propria quota di mercato sui forni dedicati alla cottura dei ceramici speciali, in sinergia con la Divisione Pressature Speciali di Sacmi Imola, mentre Sama suggella quest’anno i primi 20 anni di storia con un l’inaugurazione di nuove strutture (laboratorio stoviglieria) e un’organizzazione aziendale rinnovata.

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

Da evidenziare, in ambito Ceramics, il completamento del percorso di acquisizione del 100% di Intesa (smaltatura e decorazione digitale) e il bilancio positivo di Sacmi Forni grazie, in particolare, alle innovative soluzioni per la cottura delle grandi lastre (forni EKO). Risultati che si accompagnano al crescente successo della linea Continua+ e che, rileva il direttore generale, Pietro Cassani, “portano nella direzione di ulteriori investimenti sulla ricerca di soluzioni sempre nuove da offrire al mercato focalizzate qualità dei manufatti e versatilità produttiva, da un lato, e da attenzione ai consumi e riduzione delle emissioni, dall’altro; soluzioni pensate per coniugare efficienza e flessibilità nell’ottica di portare le aziende clienti verso la “smart factory”. Sviluppo, sostenibilità ambientale, creazione di valore condiviso per dipendenti e soci, clienti e stakeholder. Questo il modello di business di Sacmi, come commenta il presidente Paolo Mongardi fondato sui valori positivi della cooperazione italiana il cui obiettivo finale – come scritto nel Bilancio Sociale della cooperativa, dal 2015 “Bilancio di Sostenibilità” – è la creazione di benessere per la comunità, nel solco di una crescente sensibilità anche internazionale alle tematiche ambientali che Sacmi ha saputo anticipare con il progetto H.E.R.O – High Efficiency Resource Optimizer – riferimento per una serie di innovazioni tecnologiche su tutta la gamma di macchine finalizzate all’efficienza energetica.

Sul piano internazionale, con una quota di fatturato estero che sfiora il 90% ed in linea con i precedenti esercizi, Sacmi ha raccolto i frutti di una politica finalizzata ad incrementare le sinergie tra le diverse società del Gruppo su tutti i mercati di riferimento, con un occhio particolare agli investimenti nei Paesi più promettenti (dall’Africa al Far East, dagli Usa all’America Latina) ed a politiche produttive e commerciali volte a favorire un apporto equilibrato delle singole aree del mondo al fatturato complessivo del Gruppo.

Di grande rilevanza nel 2015 è stata la scelta strategica di aprire nello Stato americano del Tennensee una nuova filiale di Sacmi USA, di recente inaugurata per affiancare nel post-vendita gli importanti progetti realizzati nell’area da parte di molte aziende italiane. Così come, nell’esercizio appena concluso, ha dimostrato appieno la propria validità il piano di sviluppo del Beverage, con una gestione unitaria dell’intero portafoglio Packaging e la riorganizzazione funzionale delle strutture destinate a progettazione e after sales”.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

Altrettanto positivi – a consuntivo – si mostrano i bilanci delle società attive in America Latina (Sacmi de Mexico e Sacmi do Brasil), mentre in Asia al crescente dinamismo del mercato indiano – con l’ottimo risultato di Sacmi Engineering India – si affianca il rallentamento del mercato cinese, a cui l’azienda sta facendo fronte, con una sempre maggiore attenzione all’efficienza e ai costi. Strategica resta in ogni caso la presenza del Gruppo nel Far East, con mercati come Indonesia, Malesia, Vietnam e Thailandia che acquistano rilevanza crescente per tutti i settori in cui il Gruppo opera.

In pieno sviluppo, anche nel 2015, è poi il mercato africano, sia del Nord – con Egitto, Algeria e Marocco – sia del Sud Africa e specialmente dell’Africa centrale, con una quota di investimenti diretti in crescita anche al di là dei tradizionali mercati di sbocco. “Un risultato ottenuto  –  ricorda il direttore generale – grazie alla politica lungimirante di Sacmi che, negli scorsi anni, ha dislocato nel continente nuove sedi e filiali e sviluppato una rete capillare di assistenza per operare vicini al cliente ed al mercato di riferimento”.

“Coerentemente con i risultati della capogruppo – sottolinea il direttore, Pietro Cassani – anche l’anno in corso per Sacmi si è avviato con un ottimo portafoglio clienti e le aspettative sono di un miglioramento dei ricavi e dei margini, con una crescita prevista in particolare per le Divisioni Closures e Beverage e per il settore Food. Certo, le perturbazioni in atto sullo scenario internazionale sul piano sia macroeconomico sia geopolitico non potranno non avere conseguenze anche sui risultati del Gruppo in determinate aree. Ma siamo convinti che, grazie al lavoro quotidiano di un management qualificato e puntando su innovazione e qualità, come nella tradizione Sacmi, tutti gli obiettivi potranno essere raggiunti con successo”. Il 2016 sarà per Sacmi anche un anno di svolta nella direzione di Industry 4.0, la fabbrica del futuro dove mondo reale e “fisico” delle macchine e mondo “virtuale” della digitalizzazione si fondono. Industry 4.0  è l’internet delle cose e dei servizi, dove a una completa integrazione e controllo del processo si affianca una produzione sempre più just in time, dove sensoristica avanzata sugli impianti, sistemi automatizzati di gestione degli ordini, servizi di prototipazione rapida vengono a far parte di un unico processo, totalmente integrato, al centro del quale vi sarà il dato e, quindi, le nuove professionalità capaci di gestirlo e governarlo. Accanto ad una rivoluzione dei processi l’obiettivo è quello di fondare, nella casa madre imolese, una vera e propria “Academy 4.0” dedicata alla formazione sia delle risorse interne sia di clienti e partner.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Forte dei positivi risultati economici, aggiunge il presidente di Sacmi, Paolo Mongardi “la cooperativa potrà continuare ad investire sulla ricerca per fornire nei prossimi anni soluzioni innovative al mercato, sempre focalizzate su prodotti di qualità e servizi di alto livello, a partire dalle esigenze dei nostri clienti. E potrà continuare a sviluppare percorsi di mutualità esterna e solidarietà, sul piano internazionale e nazionale: anche nel 2015 sono state destinate risorse importanti al fine di migliorare la qualità della vita del territorio locale, sostenere la sanità, la cultura e varie attività formative per i giovani, a cui si aggiungono oltre 14mila ore di formazione per i collaboratori, 359 giornate uomo di attività di progettazione e collaudo presso i clienti, l’impegno quotidiano per la sicurezza del lavoro che – anche grazie alle nuove tecnologie – diventerà sempre più qualificato, mettendo al centro l’uomo e le proprie competenze. Questi sono i valori della cooperazione, sin dalle origini, che il Gruppo Sacmi ha saputo coltivare e proiettare nel nuovo millennio”.

+Info ufficio stampa:
Valentina Gollini – Valentina.gollini@sacmi.it

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO E ALTRE NEWS SACMI

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Sacmi Group, another record result in 2015

Sales totalling 1.354 billion euro and greater than expected performance in all the main business areas. Continuing growth on international markets thanks to carefully targeted action in several countries. Highly positive feedback from recent strategic takeovers.

With sales of 1.354 billion euro and a net result higher than that of the previous year by some 3 million euro, Sacmi has, for the second year running, posted one of the best results in its long history. This, then, is what emerges from the Annual Report 2015, approved on 14th May by the cooperative members’ meeting. “Like its parent company Sacmi Imola, the Sacmi Group closes the year with a result that decidedly improves on both the budget forecast and the previous year’s performance”, points out the President of Sacmi, Paolo Mongardi.

The year 2015 was also characterised by the positive effects of the special transactions completed in previous years, These included, for example, the sell-off of Negri Bossi and the acquisition of shares in Cosmec, Cmc, Eurofilter, Mectiles and B&B, plus the recent 100% takeover of C&M Holding. These operations have already yielded better than expected results and are likely to generate further positive effects for several years.

At individual business-market level, performance has been driven by the strategies of both Ceramics and Packaging-Beverage. More specifically, the Group’s German firms achieved particularly good results: Riedhammer’s performance is noteworthy as it has, alongside its more traditional business areas, increased its market share in the special ceramic kiln sector (doing so in synergy with Sacmi Imola’s Special Pressings Division) while Sama put the seal on its 20th year of doing business by inaugurating a new facility (tableware lab) and renewing corporate organisation.

On the Ceramics front, 2015 also saw Sacmi complete a 100% takeover of Intesa (glazing lines and digital printing machines) and the year proved to be a positive one for Sacmi Forni thanks, in particular, to innovative large slab firing solutions (EKO kilns). These results go hand in hand with the growing success of the Continua+ line and, reveals General Manager Pietro Cassani, “lead in the direction of further investment in ever-newer market solutions that, on one hand, focus on product quality and manufacturing versatility and, on the other, lower consumption and emissions; such solutions are designed to combine efficiency and flexibility as part of a broader goal of helping customers create the ‘smart factory’.

Environmentally sustainable development, the creation of shared value for employees, cooperative members, customers and stakeholders. This, then, is the Sacmi business model, comments President Paolo Mongardi, a model founded on the positive values of the Italian cooperative movement, the ultimate goal of which – as stated in our 2015 Sustainability Report – is the creation of wellbeing for the community, in keeping with the growing international sensitivity to environmental issues that Sacmi has already responded to with the H.E.R.O (High Efficiency Resource Optimizer) project which provides a series of energy-efficient technological innovations across the entire machine range.

On the international scene, nearly 90% of sales continue to be absorbed outside Italy, a figure in keeping with previous years. Sacmi has reaped the rewards of policies aimed at boosting synergy between Group companies on all the main markets and has been particularly attentive to investment in more promising nations (from Africa to the Far East, from the USA to South America). Manufacturing and sales policies were also aimed at ensuring the world’s individual areas make a balanced contribution to overall Group sales.

A key strategic decision in 2015 was that of establishing a new branch of Sacmi USA in Tennessee; recently inaugurated, this facility will provide after-sales support for key projects being implemented in the area by numerous Italian firms.

Similarly, the just-ended year demonstrated the soundness of the Beverage development plan, with unified management of the entire Packaging portfolio and reorganisation of design and after-sales services. Equally positive – upon final balance– were the results of the Group’s Latin American companies (Sacmi de Mexico and Sacmi do Brasil), while in Asia the growing dynamism of the Indian market – with excellent results from Sacmi Engineering India – have been counter-balanced by a slowdown of the Chinese market which Sacmi is responding to with ever-greater attentiveness to efficiency and costs. In any event, the Group’s presence in the Far East remains strategic as markets like Indonesia, Malaysia, Vietnam and Thailand become more and more important for all the sectors in which the Group operates.

Another defining feature of 2015 was the continuing development of the African market in the North (Egypt, Algeria and Morocco), in South Africa and especially in Central Africa, with direct investment also on the rise in non-traditional outlet markets. “A result achieved”, states the General Manager, “thanks to a far-sighted policy that has, in recent years, seen Sacmi set up new facilities and branches on the continent and develop a far-reaching assistance network to provide customers and markets with close local support”.

“Similarly to the parent company”, underlines Pietro Cassani, “the cooperative also had an excellent customer portfolio at the start of 2016 and further improvements in revenues and margins are anticipated; growth forecasts are particularly encouraging for the Closures and Beverage (Packaging) and Food Divisions. Of course, international macroeconomic and geopolitical uncertainties will inevitably have an impact on Group results in certain areas. Yet we remain confident that – thanks to the daily commitment of a qualified managerial team and by focusing, as is the Sacmi tradition, on innovation and quality – all our goals can be achieved successfully”. The year 2016 will also see Sacmi head decisively in the direction of Industry 4.0, the ‘factory of the future’ where the real ‘physical’ world of machines and ‘virtual’ digitalization merge. Industry 4.0 is the internet of things and services, where complete process integration and control are combined with just-in-time production, where advanced plant sensors, automated order management systems and fast prototyping services make up a single fully integrated process, the hub of which is data and, therefore, the new professions capable of managing and controlling it. Alongside the process revolution, then, Sacmi also aims to found, at the Imola-based parent company, an ‘Academy 4.0’ dedicated to training our own, customers’ and partners’ human resources”.

Buoyed by these positive economic results, adds Sacmi’s President, Paolo Mongardi “the cooperative shall continue investing in research to provide markets, over the coming years, with innovative solutions that offer ever-better, customer-focused product and service quality. We shall also continue our commitment to cooperative values and solidarity, both nationally and internationally. Again in 2015, considerable resources were ploughed back into improving quality of life within the local community by investing in health, culture and various youth training schemes; to this we can also add the over 14,000 training hours for partners, 359 man-days of design and testing on customers’ premises and a daily commitment to health and safety in the workplace that – thanks also to new technology – places enormous emphasis on people and skills. Ever since its founding, the Sacmi Group has nurtured these core values, making them the foundation of success in this new millennium”.

For further information: www.sacmi.com
More infos: Valentina.Gollini@sacmi.it

WEB PAGE AND OTHER NEWS SACMI

 

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quindici − dieci =