Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Dici Lombardia e pensi al vino, quello che prima sembrava essere un effetto moda passeggero ormai è diventata una mania. Mania in senso di attenzione maniacale alla qualità dell’uva in vigna e della pulizia in cantina, risultato, tutt’altro che facile e scontato, che in Lombardia si bevono ottimi vini della regione. L’ulteriore conferma per la presentazione della 14^ edizione della guida regionale Viniplus, lunedì 25 novembre con un boom di presenze tra le cantine alla premiazione ufficiale e un migliaio di ingressi al grande banco di assaggio del pomeriggio organizzato al Westin Palace da AIS Lombardia.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Segnale che i vini lombardia piacciono, alto il livello al banco tra i 90 i vini che hanno ottenuto la 4 Rose Camune, per 79 di loro anche il riconoscimento speciale della Rosa nd’Oro. La panoramica di Viniplus racconta di un panel di quasi 1000 vini degustati e recensiti da circa 150 sommelier degustatori, 265 cantine nelle pagine di una pubblicazione con tanti approfondimenti che riproduce l’immagine fedele della produzione vitivinicola lombarda. Un comparto decisamente in salute, grazie anche al traino della figura del sommelier sempre più un vero e proprio ambasciatore del vino di casa.  “Un grande lavoro di squadra”- il commento del Presidente di AIS Lombardia Hosam Eldin Abou Eleyou– la cosa bella è vedere una bella unione anche tra i produttori che al, banco di assaggio, andare ad assaggiare anche i vini dei lori colleghi. Anche in questo caso vince la squadra per portare avanti insieme la valorizzazione di una denominazione”. Alla presentazione tra le presenze istituzionali la partecipazione di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia, e in casa AIS del Presidente Nazionale Antonello Maietta.

 

I numeri della Guida Viniplus vedono 624 pagine, 265 cantine recensite, 904 vini degustati e recensiti, 190 vini con 4 Rose Camune, 79 dei quali hanno ottenuto il riconoscimento speciale “Rosa d’Oro, una segnalazione di particolare merito assegnata a quei vini che valorizzano vitigni, tecnica di produzione e attenzione all’ambiente. Un fattore, quest’ultimo, sempre più importante all’interno del tessuto produttivo lombardo e valorizzato in guida dall’assegnazione delle Rose Verdi.Anche quest’anno la Guida Viniplus sarà inviata a 800 ristoranti lombardi, perché sempre più la sinergia tra ristoratori e produttori è un altro fattore che sta decretando il successo della Lombardia del vino.

INFO www.aislombardia.it

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

14 + 15 =