Pinterest LinkedIn

Arriveranno da tutta Italia, ma anche dal resto del mondo, i 18 degustatori che sabato 22 ottobre saranno chiamati a valutare le birre iscritte all’IGA Beer Challenge, il concorso internazionale che premia le migliori interpretazioni del primo stile brassicolo italiano. L’iniziativa, promossa dal progetto “IGA – Quando la Birra incontra l’Uva”, è incentrato totalmente sulle Italian Grape Ale, produzioni che rappresentano l’anello di congiunzione tra birra e vino, presentando tra i loro ingredienti l’uva, in forma di frutto o più comunemente di mosto.

Quest’anno l’IGA Beer Challenge giunge alla sua seconda edizione e vanta la partecipazione di oltre 100 Italian Grape Ale, divise nelle quattro categorie previste dal concorso. Gli assaggi delle birre, eseguiti alla cieca, si terranno presso l’Associazione Piazza dei Mestieri di Torino e saranno coordinati da Andrea Camaschella, direttore tecnico, e da Alessandra Agrestini, presidente di giuria.

I giudici sono stati selezionati non solo per la loro esperienza nella valutazione della birra, ma anche per la loro conoscenza del mondo vitivinicolo, imprescindibile per apprezzare al meglio questo stile. La maggior parte dei giudici proviene dall’Italia, ma non mancheranno esperti da Belgio, Repubblica Ceca, Spagna e persino Giappone.

I risultati dell’IGA Beer Challenge saranno svelati mercoledì 16 novembre, durante la cerimonia di premiazione che si terrà a Milano nell’ambito del SIMEI. Oltre alle medaglie che saranno assegnate alle birre più meritevoli di ogni categoria, quest’anno sarà attribuito il riconoscimento speciale “Premio Easybräu-Velo – Best Italian Grape Ale”. Confermato infine il trofeo promosso da Vinibuoni d’Italia e Rastal per la birra capace di esprimere meglio le caratteristiche del vitigno autoctono utilizzato.

Il concorso IGA Beer Challenge è il cuore, il motore del progetto “IGA – Quando la Birra incontra l’Uva”. Un’iniziativa ambiziosa che nasce con l’intento di promuovere il Made in Italy attraverso le eccellenze di uno stile birrario in grado di raccontare il territorio nel bicchiere, attingendo ad un patrimonio unico di vitigni che sono già protagonisti nel panorama internazionale, attraverso la realizzazione di una piattaforma che comprende la mappatura sempre aggiornata delle IGA e delle realtà che le producono, un vero e proprio progetto editoriale volto a far conoscere, sia agli appassionati che ai consumatori occasionali, tutte le novità e gli sviluppi legati a queste particolari produzioni, e una serie di eventi che possano rappresentare sia occasioni di promozione del progetto, sia momenti di promozione dello stile dedicati ai consumatori e agli operatori del settore.

Il concorso internazionale IGA Beer Challenge è organizzato da Associazione FoodAround, My Personal Beer Corner e Cronache di Birra, con la partecipazione di Vinibuoni d’Italia, ed è realizzato in collaborazione con l’Associazione Piazza dei Mestieri e Val Vetri e grazie al contributo di GAI Macchine Imbottigliatrici, Easybräu-Velo, Foss, Right Beer, Rastal e SIMEI.

+ info: www.italiangrapeale.org/

Scheda e news:
Simei

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

quattro × 1 =