Pinterest LinkedIn

Il convegno organizzato lo scorso 19 aprile a Milano da TUTTOFOOD sul tema La filiera alimentare dopo Expo. Strategie d’Impresa ed esigenze del consumatore è stato l’occasione per confrontarsi sui più aggiornati dati economici del settore, presentati da IRI.

In uno scenario che presenta ancora alcune zone d’ombra prevalgono i segnali positivi, sottolinea l’autorevole analista, partner della manifestazione. In particolare, il 2015 ha registrato trend decisamente positivi per i macrocomparti Alimentari e Bevande (rispettivamente +3% a valore e +1,8% a volume). Nel 2015 sono in crescita tutti i segmenti, trainati da Bevande e Fresco (che registrano rispettivamente un +9,9% e un +2% a volume).

Tra i fattori determinanti il migliorato contesto economico, una fiducia dei consumatori in ripresa e un clima estivo che ha impattato positivamente su numerose categorie. Altro fattore che ha favorito il ritorno alla crescita è stato l’incremento di efficienza da parte di tutta la filiera. Secondo IRI, l’inversione di tendenza in senso positivo dovrebbe continuare anche nel 2016, con tassi più moderati. Importante per lo sviluppo dei singoli comparti è l’evoluzione delle abitudini di consumo: un acquirente più consapevole che riduce gli sprechi e mette più valore nel suo carrello, prediligendo referenze premium (in crescita del 6,2%).

La ricerca del wellness sostiene la crescita dei cibi funzionali, doppia (+4,7%) rispetto alla media del Food, soprattutto dei prodotti free-from che valgono ormai 1.847 milioni di euro e registrano un +5,6% per lo scorso anno. Crescite in valore a doppia cifra per i prodotti alimentari integrali (+12,7%), quelli a base di soia (+24,9%)e i biologici (+19,6%).

“I nuovi stili alimentari e la maggior informazione a disposizione del consumatore favoriscono la crescita di prodotti con caratteristiche specifiche – commenta Marco Limonta, Business Insights Director di IRI –. In questo mutato contesto la filiera deve sostenere l’auspicato rilancio della domanda di comparto attraverso una lettura sempre più attenta e mirata dei trend dei mercati e dell’innovazione, seguendo le richieste di un nuovo consumatore orientato a mettere valore nel carrello della spesa”.

+info: www.tuttofood.it/it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

15 + 6 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina