0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Mietere successi non è mai garanzia di potersi sedere sugli allori. Lo sa bene una realtà leader nel proprio settore come OnestiGroup, che anzi inizia il 2019 con i motori caldissimi. Una nuova personalità in azienda e un portfolio di qualità sempre maggiore, presentati la scorsa settimana a Milano, per dare una decisa impronta all’anno appena iniziato, cavalcando la scia positiva del passato.

 

 

Fondata nel 1986, OnestiGroup è ormai sinonimo di competenza e lungimiranza. Certo non tutto è stato facile, e a testimoniarlo è il fondatore Emilio Onesti: “In più di trent’anni è stata percorsa tanta strada, e polverosa anche perché non facile. Abbiamo profuso  tutto il nostro impegno per adeguarci al mercato, e abbiamo avviato un progetto incentrato sui prodotti che già vediamo nel futuro. Ci sarà ancora tanto da fare, ma con i nostri collaboratori e la nostra volontà speriamo di rimanere al top“.

 

Andrea ed Emilio Onesti – titolari di OnestiGroup

 

La direzione è sempre la stessa, quella vincente: la strada della qualità. Parla Andrea Onesti: “Nel 2019 proporremo nuovi brand importanti in esclusiva, votati alla mixology ed esempi di alta specializzazione e alta qualità. Avremo un nuovo brand manager, aumenteremo il nostro focus sul mondo Ho.Re.Ca e ci concentreremo ancora di più sui prodotti premium. Senza dimenticare il mondo del vino, con l’innesto di due nuove cantine nel catalogo UVAE, la nostra selezione speciale“. Ampie vedute, ricerca della qualità, e un tocco di immaginazione che può soltanto portare ancora più in alto. Il nuovo brand manager è Jacques Zwartjes: “Con il mio arrivo abbiamo introdotto tutta una serie di nuovi prodotti di nicchia delle boutique spirits. Copriamo con prodotti artigianali un vasto range di distillati, già conosciuti in Italia, ma che con noi allargheranno il loro bacino di utenza“.

 

Impressionante l’eterogeneità della gamma OnestiGroup, che spazia toccando praticamente qualsiasi latitudine.

OnestiGroup, amplia la sua offerta affiancando ai principali brand in portfolio quali: Abuelo, Damoiseau, Underberg, Real, Finest Call, Portobello gin, Del Professore una nuova gamma di prodotti premium  per soddisfare le richieste dei bartenter più esigenti…

Da Sipsmith Gin all’italianissimo Macchia Vermouth di Emilio Rocchino, che racconta di storia e botaniche sarde, ai rum di tutto il mondo imbottigliati in Francia di Compagnia des Indes, a Glendalough, la prima distilleria artigianale d’Irlanda. Passando per la Germania di Ferdinand’s Gin, il Brooklyn Gin di New York, fino ad arrivare ai sentori esotici di terre lontane: il Bobby’s Gin di David Blom, che parla indonesiano e olandese, l’Old Reserve Arrack di Aybrook and Mason, presentato da Antonio Parlapiano e portatore dell’antico spirito dello Sri Lanka. Da non dimenticare i liquori di Tempus Fugit, basati sulle ricette antiche delle storiche distillerie italiane.

 

+info: www.onestigroup.com

© Riproduzione riservata

Scheda e news: ONESTIGROUP S.p.A.


Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 × cinque =