Pinterest LinkedIn

Prosegue la seconda edizione di Vigneti Aperti, l’iniziativa organizzata dal Movimento Turismo del Vino, che con l’arrivo dell’estate sta per entrare nella fase più “calda”. Dopo i grandi risultati ottenuti in occasione di Cantine Aperte, andato in scena il 28 e 29 maggio, il MTV vuole replicare con un evento lungo addirittura un anno, con lo stesso obiettivo: rivoluzionare il tradizionale approccio distratto al mondo del vino, rendendo i visitatori dei veri e propri “enoturisti” appassionati.

Credits: Bortolomiol

Con questi propositi nasceva 30 anni fa Cantine Aperte, che anche quest’anno ha confermato il suo successo con numeri decisamente importanti, anche e soprattutto in ottica di ripartenza dell’intero comparto. Ben 18 le regioni ad aver partecipato a Cantine Aperte, con oltre 650 cantine aderenti e più di 500.000 visitatori. Target estremamente variegato quello di Cantine Aperte, con una massiccia presenza di coppie di età media 35 anni, ma anche di famiglie e gruppi di amici in cerca di un’esperienza diversa. Incoraggiante anche il dato sui giovani presenti alla manifestazione, in numero crescente e con un interesse sempre più genuino nei confronti della produzione vitivinicola. Merito anche dell’iniziativa social del MTV, che ha invitato un gruppo di influencer food, wine e travel a visitare, con qualche giorno d’anticipo, alcune delle Cantine aderenti, per trasmettere ai loro follower la magica atmosfera dell’evento.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

I risultati raggiunti dopo 30 anni di Cantine Aperte sono più che soddisfacenti – commenta Nicola D’Auria, presidente del Movimento Turismo del Vino – a conferma del valore della manifestazione. Abbiamo l’obiettivo di ringiovanire sempre di più il nostro pubblico attraverso gli strumenti che i social ci mettono a disposizione, e dopo gli ottimi risultati di Cantine Aperte vogliamo replicare con Vigneti Aperti. È un’iniziativa molto giovane, ma possiede il giusto potenziale per continuare ad attrarre il pubblico verso un consumo consapevole e culturale del vino.”

Credits: Rechsteiner

Le numerose iniziative organizzate negli anni dal MTV hanno evidenziato come per l’enoturista le degustazioni e le visite in cantina siano importanti quanto il contatto diretto con la natura, per un’esperienza genuinamente rurale. Proprio per questo Vigneti Aperti ha immediatamente trovato un riscontro più che positivo da parte del pubblico nella scorsa edizione, e quest’anno i presupposti sembrano essere ancora più promettenti. I WineLover avranno la possibilità di visitare i vigneti delle cantine aderenti tutti i weekend da marzo a novembre, con le regioni partecipanti che presenteranno un calendario denso di immancabili iniziative, dai picnic tra i filari ai pranzi nei vigneti, passando per concerti e laboratori sensoriali. Di seguito i programmi, in continuo aggiornamento, di alcune delle regioni aderenti a Vigneti Aperti. Si ricorda che la prenotazione agli eventi è obbligatoria.

Credits: La Cantina Pizzolato

Umbria: 11 le cantine ad aprire le loro vigne al pubblico, con un programma ricco di pranzi, cene e aperitivi in vigna (disponibili anche menu veg e gluten free), e rilassanti passeggiate tra i filari umbri in compagnia dei vignaioli.

Tutte le info su: bit.ly/3zDUtYk 

Toscana: saranno 14 le cantine toscane a partecipare a Vigneti Aperti, con un palinsesto ricco di arte, musica e spettacolo che accompagneranno le degustazioni e i picnic a base di leccornie locali. 

Tutte le info su: bit.ly/3HnLaOf 

Friuli-Venezia Giulia: 16 cantine ospiteranno i visitatori in Friuli, con numerosi aperitivi immersi nei filari, ma anche laboratori sensoriali tenuti direttamente dai produttori, e poi musica, arte e molto altro ancora.

Tutte le info su: bit.ly/3tBvPng 

Veneto: sarà Wine&Wellness il filo conduttore delle degustazioni in Veneto, con una serie di iniziative di benessere psicofisico abbinate alle visite in vigna e alle ricche degustazioni. Tra le attività delle aziende partecipanti imperdibili gli itinerari ciclabili negli incantevoli paesaggi veneti, anche con e-bike a pedalata assistita, e le sessioni di yoga all’aria aperta con istruttrici professioniste. Sono 7 le cantine venete a partecipare, ma l’elenco è in continuo aggiornamento.

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

MOVIMENTO TURISMO DEL VINO

L’Associazione Movimento Turismo del Vino è un ente non profit ed annovera oltre 800 fra le più prestigiose cantine d’Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell’accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità.

Partner istituzionali

Wine in Moderation, AEE Asociacion, Associação Portuguesa de Enoturismo, FINE Wine Tourism Expo Sponsor: Sorgenia, RCR, Loquis, Media partner: PleinAir, Italia a Tavola, Cucina&Vini.

Per rimanere aggiornati sui programmi delle altre regioni aderenti a Vigneti Aperti 2022: movimentoturismovino.it/
movimentoturismovinolive.it/
bit.ly/3HnLbSj

Comunicazione e Ufficio Stampa MTV Italia
comunicazione@movimentoturismovino.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Smile-Box Maniva PH8 - Fa bene anche a chi non beve Acqua Minerale Alcalina Maniva

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina