Tag

cantine aperte

Browsing

Dopo il successo di Cantine Aperte e la partenza di Vigneti Aperti, proseguono i numerosi appuntamenti stagionali del Movimento Turismo del Vino, che anche quest’estate riempirà le vigne e le piazze italiane di magia e attimi di festa con Calici di Stelle 2022. L’evento, organizzato da MTV e dall’Associazione Città del Vino, sarà un’occasione per passeggiare tra i filari al chiaro di luna e per vivere i borghi e le piazze con il cielo stellato a fare da sfondo, sempre in compagnia di un buon calice di vino.

Mazzetti d’Altavilla si prepara all’edizione 2019 di “Cantine Aperte”, l’evento promosso dal Movimento Turismo del Vino che, nella sede storica dei “Distillatori dal 1846”, porterà un’ampia offerta di proposte da inaugurare già nella serata di venerdì 24 maggio per culminare con le giornate di “porte aperte” di sabato 25 e domenica 26 maggio.
Cosa troveranno i visitatori in cima alla panoramica collina di Altavilla Monferrato?

La magica atmosfera delle feste entra nelle aziende del Movimento Turismo Vino con Cantine Aperte a Natale, in programma domenica 6 dicembre in tutta Italia. Tra degustazioni, ricette della tradizione, musica, eventi di solidarietà, mostre e cin-cin le cantine MTV si trasformano in mercatini di Natale, dove acquistare le bottiglie da stappare ma anche da regalare. In Campania, Toscana, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Veneto si comincia già sabato 5 dicembre.

Doppio appuntamento per Cantine Aperte del Movimento Turismo del Vino, in programma quest’anno dal 30 al 31 maggio in circa 730 aziende d’Italia. In occasione di Expo Milano 2015, l’edizione n.23 dell’evento enoturistico più atteso dell’anno apre infatti il sipario in molte regioni italiane anche l’ultimo sabato di maggio. Per Lombardia, Toscana e Abruzzo l’appuntamento prosegue pure lunedì 1 e martedì 2 giugno, mentre le cantine calabresi riaprono le porte il 2 giugno.

Un viaggio nei luoghi di produzione del vino per scoprire cultura e bellezza del territorio: CasalFarneto, cantina del Gruppo Togni, sposa questa filosofia e apre le sue porte agli appassionati di tutto quanto ruota attorno al mondo dell’enologia. Sabato 24 e domenica 25 maggio torna Cantine Aperte, il più importante appuntamento enoturistico italiano che vede CasalFarneto protagonista con iniziative ed eventi per accompagnare i visitatori in un percorso di sapori, sensazioni ed emozioni. L’evento cade in un momento importante per il gruppo marchigiano, che afferma la sua posizione di leader italiano nella produzione di spumanti, settore in cui Togni vanta 60 anni di esperienza. A parlare sono i numeri: nei primi 4 mesi dell’anno, con il marchio Rocca dei Forti, l’azienda registra buone performance, con un + 9% rispetto all’anno precedente e un + 12% riferito al valore del prodotto venduto.

Le luci del Natale si accendono nelle cantine del Movimento Turismo del Vino, con mostre, eventi di solidarietà, ricette per le feste, assaggi e itinerari golosi tra castelli medievali e frantoi: il 7 e 8 dicembre arriva Cantine Aperte per Natale, un’occasione per passare l’Avvento in compagnia dei produttori nell’ultimo appuntamento Mtv dell’anno. E tra musica, specialità culinarie e degustazioni sotto l’albero, gli appassionati potranno anche dedicarsi agli acquisti natalizi scegliendo i vini da regalare. In Sicilia, da Don Saro (7-8 dicembre) ad esempio, il ricavato delle vendite di bottiglie sarà devoluto a Telethon per la raccolta fondi sulla ricerca delle malattie genetiche, mentre il 7 dicembre nella cantina Antinori, le etichette delle aziende Mtv Toscana andranno all’asta per aiutare l’Associazione Tumori Toscana. E se nel sud del Chianti (Fattoria del Colle, 7 dicembre), Cantine aperte per Natale diventa anche una festa con dj e balli fra le botti, in provincia di Arezzo (Tenuta La Pineta) quella dell’8 dicembre sarà una giornata dedicata all’arte con una mostra fotografica sui paesaggi toscani.

E’ “DiVino Sognar” nella cantina di Carpenè Malvolti domenica 27 maggio in occasione di Cantine Aperte, soprattutto quando il sogno che si porta avanti è quello di diventare l’Alfiere del Prosecco, ovvero l’ambasciatore delle bollicine di Conegliano negli eventi più rappresentativi nell’arco di un anno intero. La finale del concorso organizzato da AIS insieme a Carpenè Malvolti e dedicata a giovani sommelier under 30 provenienti da tutta Italia, è infatti fissata in concomitanza con la ventesima edizione dell’evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, e i visitatori che decideranno di trascorrere qualche ora in compagnia di Carpenè Malvolti potranno assistere dal vivo alle fasi salienti della competizione che si concluderà con l’elezione dell’Alfiere del Prosecco 2012. Il sogno di molti giovani sommelier di entrare nell’olimpo della sommellerie dalla porta principale con un concorso che mira a valorizzarne la professione e a individuare nuove figure da indirizzare nel settore della comunicazione del vino – in particolare della divulgazione e promozione di un vitigno e di un territorio caratterizzati da spiccati valori e tradizioni – si avvererà quindi per il vincitore della prima edizione del Gran Premio Alfiere del Prosecco, che si aggiudicherà non solo un premio in denaro ma anche la possibilità di rappresentare le bollicine del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Carpenè Malvolti per un anno intero in eventi istituzionali selezionati.