Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

“Mother’s Ruin Mediterraneo” è il miglior London Dry Gin italiano. Il Gin dell’aretino Tommaso Maria Gamurrini, pochi giorni fa, ha ottenuto infatti l’ambito riconoscimento agli World Gin Awards del 2021.

“Mother’s Ruin Mediterraneo” è un London Dry Gin figlio di un’idea tutta italiana e dell’esperienza dei migliori mastri distillatori londinesi. Il nome “Mediterraneo” identifica l’essenza del distillato: un’armonia di aromi che accompagna i sensi dai profumi soavi della Provenza fino a raggiungere i toni speziati del Nord Africa, passando per le colline toscane e gli aranceti siciliani. Le sue botaniche sono difatti arancia, angelica, cardamomo, coriandolo, lavanda, liquirizia e ginepro, tutte selezionate in base alla provenienza geografica e trattata per garantire che il Gin rispetti i parametri di prodotto biologico.

“Mother’s Ruin Mediterraneo” viene distillato presso Thames Distillers ltd a Londra, con un processo mirato a garantire la massima cura della materia prima e, senza ulteriori artifici, permettere alle botaniche di esprimere in pieno le loro caratteristiche organolettiche. L’alcol di base viene ottenuto in loco presso la tenuta, dove sono coltivati i cereali, e in una seconda fase distillato assieme alle botaniche. Tagliate testa e coda e lasciato riposare il cuore dello spirito per un tempo prestabilito – segreto della ricetta – il Gin è pronto.

Parliamo di un Gin dal sapore pieno, che riempie la bocca. La significativa nota di agrumi dalla buccia d’arancia amara è bilanciata dalle note floreali della lavanda e ammorbidita dalla liquirizia. Il finale è secco e la sua gradazione è pari a 40°.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina