Pinterest LinkedIn

Là dove tutto è cominciato, in via Visconti 43, un indirizzo che gli appassionati di vino conoscono bene, visto che è la sede storica del Gruppo Meregalli nel cuore di Monza. Visconti43 da ormai tre anni a questa parte è diventato anche una vera e propria società, una realtà distributiva firmata dal Gruppo Meregalli, con alle spalle oltre 160 anni di storia ma la voglia di novità e la fame di una start up di distribuzione vinicola. Un progetto mirato, con una mission semplice e rigorosa: selezione e posizionamento.

Un portfolio equilibrato, una trentina di cantine italiane e straniere, con un altro comune denominatore, quello della conduzione famigliare e con un numero di bottiglie limitato. Un progetto in continua evoluzione, come se fosse un vino giovane già pronto alla beva ma con un potenziale di anni migliori ancora a venire. Lunedì 23 settembre Visconti 43 ha aperto le sue porte nella sede storica a clienti e appassionati, per un Open Day focalizzato sulle nuove referenze di cantine che in molti locali stanno apprezzando. Abbiamo fatto qualche domanda a Corrado Mapelli, C.O.O. e consigliere di amministrazione del Gruppo Meregalli.

– Come sta andando l’attività di Visconti 43 a circa tre anni dal lancio: quante referenze gestite in portafoglio?

– Ad oggi siamo molto soddisfatti dell’andamento della consociata, è in crescita di fatturato, di numerica clienti e idem il turn-over e le rotazioni a magazzino. Tutto ciò ci rende ancor più ottimisti di quanto già lo siamo relativamente ai prossimi sviluppi della nostra “più giovane” realtà. Attualmente abbiamo più di 30 produttori che si sono affidati in esclusiva con un assortimento di più di 200 referenze.

– Il Target di Visconti 43?

– Siamo ancora in una fase di pieno sviluppo, sia per quanto riguarda il catalogo che di conseguenza per i relativi obbiettivi e target “commerciali e finanziari”. Possiamo però confermare che sia le nostre previsioni che le ambizioni sono davvero soddisfatte

– Sviluppi futuri: più Italia o estero?

– Avremo uno sviluppo su entrambi i fronti, la ricerca e la selezione sono parte integrante del core business di V43; sicuramente però possiamo anticipare che è l’Italia, con le proprie eccellenze, il principale focus per il futuro.

 

– La tipologia di vini selezionati?

– Vogliamo mantenere inalterata la filosofia che caratterizza V43, dunque eco sostenibilità, aziende familiari, di nicchia e sempre con una storia, in ogni bottiglia, da raccontare.

– Tra le tante referenze, qualche particolarità imperdibile da citare e quindi da bere?

– Dal Carso alle pendici dell’Etna, alla Bourgogne, alla Champagne passando dalla Siria dove, per ovvie ragioni, il vino prodotto è soprannominato the World Most Dangerous Wine. V43 è una realtà ricca di particolarità da scoprire, ed è questo l’invito che rivolgiamo al nostro mercato di riferimento.

INFO www.visconti43.it

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

tredici − 11 =