Pinterest LinkedIn

MarketResearch.com stima che la richiesta di packaging verdi crescerà del 6% all’anno sino al 2015 e le aziende, per soddisfare tale domanda, dovranno riconsiderare i propri packaging ed il proprio sistema produttivo alla luce dell’eco-sostenibilità. La scelta Green porta con se due vantaggi competitivi ineguagliabili: un impagabile ritorno di immagine ed importanti saving sia in termini di materia prima che di consumo energetico. PET Engineering, grazie ai propri collaudati servizi di ingegnerizzazione di contenitori ultraleggeri ed ai prodotti S.B.U., può trasformare quello che è un trend di mercato in una vera opportunità di business. Brau Beviale 2011 ha permesso a PET Engineering di mostrare al mercato le proprie estreme soluzioni ultralight, LW Beer, BottleFly e LW 5l, che combinano leggerezza, stile e performance tecniche.


Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood 2008/09

L’alleggerimento dei contenitori richiede spesso, anche se non necessariamente, il cambio filetto e, per tale scopo, è stata creata S.B.U., la divisione PET Engineering dedicata alle neck finish conversion. L’alleggerimento dei contenitori è però solo una delle due possibili vie da intraprendere per rendere un packaging more environmentally friendly. L’altra è prendere tutti gli accorgimenti possibili nel processo produttivo e Polaris, grazie ai suoi 5 moduli utilizzabili singolarmente o congiuntamente, permette di modernizzare macchine soffiatrici datate in modo che possano eguagliare le performance energetiche e produttive delle macchine moderne. Il risparmio energetico si concretizza nel cambio passo lampade, che consente minori spese per il riscaldamento della preforma al suo passaggio nel forno, e nel recupero dell’aria di soffiaggio, che viene riutilizzata per alimentare le funzioni primarie della soffiatrice.

THE PET REVOLUTION
Brau Beviale 2011 è stata inoltre una vetrina che ha permesso a PET Engineering di presentare il PET sotto una luce del tutto nuova conferendo al materiale plastico la stessa dignità estetica del vetro. Il PET permette di dare vita a contenitori che assicurano non solo libero sfogo alla creatività dei designer ma altri vantaggi quali l’infrangibilità, la riciclabilità e la leggerezza. I progetti GlassBeer, AxiBeer e la linea AXI water si fanno portavoce di questa nuova attitudine del PET e aprono nuovi scenari a tutti coloro che vogliono produrre contenitori cool, riciclabili e assolutamente innovativi. (link al sito). NotreDame e Pisa pongono un accento particolare sul tema della riproducibilità del dettaglio. Il PET è in grado di replicare la realtà nelle sue proporzioni più ridotte senza perdere in definizione. La grande esperienza di PET Engineering nel campo delle tecnologie di embossing e debossing trova in questi due contenitori l’applicazione estrema.

Per ulteriori informazioni:
www.petengineering.com/newsletter/201111/brau/indexENG.html?utm_source=Newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=link_email

INFOFLASH/PET ENGINEERING
vedi scheda PET ENGINEERING
www.beverfood.com/v2/fornitori_directory+singlelink.cid+13+lid+776.htm

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

uno × quattro =