Pinterest LinkedIn

Si è concluso, a Rimini Fiera, l’appuntamento fieristico più innovativo e completo per il mercato alimentare del fuori casa e per quello della GDO, con quattro manifestazioni in contemporanea: la 37a edizione della Mostra Internazionale dell’Alimentazione; il 6° MSE Seafood&Processing; il 9° Pianeta Birra Beverage & Co.; il 3° Food&Beverage Logistics Expo. Inumeri della fiera: secondo i dati certificati ISF, i visitatori totali sono stati 87.943 (+10% rispetto all’edizione 2006), dei quali 2.817 esteri, 1.400 le aziende espositrici, 561 i giornalisti accreditati e 100.000 mq lo spazio espositivo.


RIMINI FIERA FOOD & BEVERAGE FUORICASA 2007: “L’edizione 2007 – commenta il Presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – ha rappresentato il più importante e completo evento espositivo d’Europa per il settore alimentare fuoricasa. L’ampliamento del quartiere, concluso nell’estate scorsa, si è dimostrato strategico: quest’anno abbiamo infatti utilizzato tutto lo spazio a disposizione, ben 16 padiglioni, per un totale di 109 mila metri quadrati di superficie espositiva e ben 60 mila per i servizi. Altrettanto lungimirante si è dimostrato l’accostamento, già abbozzato nell’edizione 2006, fra gli sbocchi commerciali destinati all’horeca e quelli per la grande distribuzione organizzata. Al fianco dell’area espositiva abbiamo organizzato un calendario di eventi in grado di rappresentare questa tendenza, poiché il nostro compito è sempre quello di favorire il business delle imprese mettendo in comunicazione domanda ed offerta”.

RICERCA NOMISMA: Nella giornata inaugurale è stato diffuso il tradizionale rapporto sul pasto fuori casa promosso da Rimini Fiera e affidato a Nomisma, dal titolo “New Food For New People. Nuovi prodotti tra GDO e ristorazione fuori casa: concorrenza o complementarietà?” Il pasto fuori casa sfonda ormai il muro dei 60 miliardi, cifra pari a un terzo dei consumi alimentari in Italia. Tra le novità messe in evidenza dalla ricerca, “la nuova frontiera” rappresentata dai piatti pronti confezionati acquistati in supermercati e iper. Tra i cibi pronti c’é molta attenzione all’etnico con il 5% dei pasti confezionati acquistati dalla grande distribuzione. Nomisma sottolinea come la spesa sia in aumento: il 4,9% in più rispetto all’anno precedente.

PIANETA BIRRA BEVERAGE & CO.: ha presentato un format completamente rinnovato per rispondere in maniera più incisiva alle mutate esigenze del mercato. L’esposizione si è contraddistinta sia per la superficie espositiva di 53mila mq totali, sia per il numero delle aziende, oltre 450. Otto invece i settori in mostra: le Birre, le Acque, Espresso e Hot Drink, Disseta, Gocce di vite, Berebio, Equipment (attrezzature), Snack Pub. La grande novità dell’edizione 2007 è stata senza dubbio l’esperienza di “I love Beer”, un focus dedicato alla birra e rivolto ai gestori dei locali, con suggerimenti su nuove modalità di servizio, format, atmosfere e con riferimenti alle suggestioni e agli stili di vita che la bevanda evoca nell’immaginario collettivo. Nell’ambito di “I love Beer” si sono svolti diversi eventi tra cui “L’Europa al pub” dove chef e ragazzi delle scuole alberghiere europee si sono incontrati per dare avvio ad uno scambio culturale e per confrontarsi nella prima edizione del concorso “Giovani Chef d’Europa”.

DRINK VILLAGE: questo è stato anche l’anno in cui Pianeta Birra Beverage & Co. ha aperto le sue porte alla città con “Drink Village”, una serie di eventi fuori salone per il totale coinvolgimento del pubblico finale. Con spettacoli, degustazioni, animazioni. Le aziende espositrici hanno potuto lanciare nuovi prodotti e testarli immediatamente sui consumatori nel cuore della città e nell’area ovest dei padiglioni fieristici. Tra le tendenze di questa nona edizione di Pianeta Birra Beverage and Co. vi è stata senza dubbio la ricerca dell’abbinamento ideale tra birra e gastronomia.

UNIONBIRRAI: particolarmente ampia e qualificata la partecipazione degli operatori della birra artigianale con in testa UNIONBIRRAI, che per la prima volta ha ospitato anche la celebre consorella americana Brewer Association. Nutrita anche la partecipazione dei singoli micorbirrifici: ben 23 unità, tutti allocati in un’apposita area del padiglione C che è diventata un luogo di appuntamento privilegiato per tutti gli amatori. I birrai artigianali hanno notevolmente vivacizzato il padiglione C con l’organizzazione di numerose degustazioni e seminar sulle birre artigianali italiane ed anche americane, condotte dal Lorenzo Dabove (Kuaska), direttore culturale di Unionbirrai e popolarissimo maestro di degustazione birraria in Italia e all’estero.

ITALGROB: L’industria delle bevande è anche distribuzione. Pubblico da tutto esaurito al convegno promosso da Italgrob, dal titolo “L’unità come condizione fondamentale per il futuro delle imprese di distribuzione del beverage e dei loro partners”. Condotto dalla giornalista televisiva del TG1 Francesca Grimaldi. ha visto la partecipazione tra gli altri del presidente Italgrob Giuseppe Cuzziol, del Segretario alla Presidenza della Camera, on. Antonio Mazzocchi, del Presidente Mineracqua Ettore Fortuna, del Vice Presidente Federconsumatori Sergio Veroli e del Segretario Fipe Edi Sommariva.

AIBES: barman e aspiranti barman si sono sfidati in occasione del concorso AIBES. Nella categoria degli aspiranti, categoria Sparkling ha vinto Alessandro Cattani di Bologna con la ricetta Ricasso. Nella categoria Fancy, composta da un capo barman e un aspirante che si confrontano con la stessa ricetta, hanno vinto Luca Gavioli e Luana Mattioli di Mirandola (Bologna), con il cocktail Bogart. Nella categoria After Dinner, composta da barman e capi barman ha vinto Pietro Sanguineto di Bologna con una nuova ricetta – chiamata Fantasy. Nella categoria Flair Marco Canova ha vinto il primo contest freestyle bartender AIBES e il diritto di partecipare come barman ad una tappa della MotoGP all’estero nell’area vip di Red Bull. Per la categoria emergenti e migliori corsisti ha vinto Annalisa Bonfissuto di Marina di Ravenna. Al Concorso Angelo Zola riservato agli aspiranti barman entro i 28 anni che si sono confrontati con una prova scritta, orale e pratica, ha vinto Carlo Spadoni di Bologna. Tutti i vincitori della diverse categorie parteciperanno alla Fiera Nazionale che si terrà a Riccione dal 5 al 9 novembre 2007.

CAMPIONATO ITALIANO BARISTI: sono stati assegnati anche i titoli del 6° Campionato Italiano Baristi Caffetteria e del 1° Campionato Italiano Latte Art di SCAE (Speciality Coffee Association of Europe). I ventiquattro candidati al Campionato Italiano Baristi Caffetteria si sono prodotti, sia nella fase semifinale che nella finale a sei, nella realizzazione in diretta di 4 Espressi Perfetti, 4 Cappuccini e 4 Drink non alcolici contenenti caffè espresso. Ha vinto Mariano Semino di Villaromagnano (Alessandria) che ha preceduto Massimiliano Bonacci di Piombino (Livorno) e Laura Martinelli di Paratico (Brescia). Al Campione Italiano Baristi Caffetteria, Mariano Semino, il compito di rappresentare l’Italia al World Barista Championship in programma a Tokyo il prossimo agosto. I cinque finalisti del primo Campionato Italiano Latte Art sono stati invece chiamati a realizzare 2 Espressi macchiati, 2 Latte macchiati con figure in superficie realizzate esclusivamente con la lattiera (Latte Art) e 2 bevande personalizzate decorate. Sul primo gradino del podio Giorgio Panato di Milano, a seguire Fabio Menichelli di Perugia e Massimiliano Bonacci di Piombino. Il Campione Italiano Latte Art, Giorgio Panato, difenderà i colori del Bel Paese al World Latte Art Championship che avranno luogo in maggio ad Anversa (Belgio).

IL MONDO DELLA BIRRA: come ogni anno, la rivista “Il Mondo della Birra” ha assegnato gli awards ai migliori locali birrari: Bahnof Gasthaus di Tagliacozzo (Aq), Birreria Löwenbräu di Trieste, Birreria Trenti di Pove del Grappa (Vi), Brauhaus Obelix di Oggiona S. Stefano (Va), Columbus Innovative B.A.R. di Crotone, Die Scheune di Bolzano, El Español di Alessandria, El Sombrero di Napoli, Il Postale di Città di Castello (Pg), Kulmbacher Bier Haus di Verona, La Casaccia da Bacco di Fiesso d’Artico (Ve), LacasadiRò di Acqui Terme (Al), La Loggia di Rovato (Bs), La Stiva di Mosnigo di Moriago della Battaglia (Tv), Lion’s Pub di Urgnano (Bg), Mastro Titta di Roma, On the Road di Isola del Liri (Fr), Paulaner Stube di Bolzano e Ronnie Scotts di Terni.

Fonte: C. S. FIERA RIMINI X ULTERIORI INFO:
Servizi di comunicazione e media relation Rimini Fiera spa responsabile del servizio: Elisabetta Vitali; addetto stampa: Marco Forcellini; servizio stampa e p.r. Italia-Estero: Nicoletta Evangelisti e Alessandro Caprio media consultant: Andrea Cicchetti; media consultant corporate Estero: Ingrid Moesges Nisi +39-0541-744510 n.evangelisti@riminifiera.it www.pianetabirra.comwww.fierarimini.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

19 − 18 =