Tag

La Montina

Browsing

La Montina continua a crescere e che navigava vista dato comunque il periodo di incertezza che domina. Tra scenari di guerra e carovita, abbiamo intervistato Michele Bozza, General Manager de La Montina che traccia un quadro sostanzialmente positivo della storica cantina di Monticelli Brusati in Franciacorta.

-Che anno è stato per le bollicine de La Montina?

Direi che il 2022 per noi è stato un anno comunque buono nonostante lo scenario difficile. Continuiamo a crescere anno su anno, ci apprestiamo a chiudere l’anno con + 22% sul 2021 che comunque era stato un altro anno buono, rispetto al 2020 dove comunque avevamo tenuto sia a livello di volumi che di ricavi. Noi non siamo una azienda energivora, ma gli aumenti li abbiamo subito indirettamente come tutti, dall’aumento dei costi su materie prime e dei prezzi con l’inflazione.

È una Franciacorta che corre a mille all’ora, un momento positivo buono per le bollicine lombarde confermato anche dall’edizione del Festival della Franciacorta andato in scena a Milano lunedì 20 giugno nei chiostri del museo della Scienza e della Tecnica. Tanto pubblico di addetti del settore e appassionati che hanno assaggiato alcune etichette dello spumante metodo classico che sta continuando a mietere un successo dopo l’altro. Una quarantina le aziende del Consorzio presenti, su un totale di circa 140 cantine aderenti, per una zona spumantistica italiana che ha raggiunto una capacità produttiva di circa 20 milioni di bottiglie prodotto all’anno. Tra i vari trend del Festival di Milano, tornato all’ombra della Madonnina dopo cinque anni, il fatto che molte cantine abbiamo già finito l’annata corrente in commercio, segnale positivo di una vivacità commerciale, con un assortimento di assegnazione delle bottiglie gestito in maniera puntuale.

E’ una delle aziende di riferimento della Franciacorta La Montina, la cantina di Monticelli Brusati si appresta a chiudere un 2021 positivo nonostante il periodo non certo semplice che sta attraversando il comparto del vino di qualità proiettato più sul mercato del fuori casa. Abbiamo intervistato Michele Bozza, da quest’anno alla guida dell’azienda di famiglia con il ruolo di General Manager. “Il cambio ruolo in azienda prima di tutto è stato un cambio a livello personale, prima della pandemia si era sempre con il trolley in mano, oggi il focus è su quello che succede in azienda dove siamo nel corso di un cambio generazionale con il passaggio del testimone tra la prima e seconda generazione”.

Torna con un format rinnovato e costruito su misura sul visitatore il Festival del Franciacorta. Due week end nel mese di settembre, si comincia sabato 12 e domenica 13, si prosegue la settimana successiva sabato 19 e domenica 20. Tante le proposte in un calendario ricco di eventi tra cantine aperte, itinerari gastronomici, ma anche molte iniziative culturali e sportive. Perché il territorio non è solo vigne del Franciacorta, ma un luogo da scoprire immergendosi in una magica atmosfera della zona per eccellenza delle bollicine lombarde in provincia di Brescia. Tra monasteri, castelli e dimore storiche, vi consigliamo cinque appuntamenti imperdibili da non perdere per cogliere la vera essenza del Franciacorta in cantina. Tutte le iniziative assicurano gli organizzatori rispettano i protocolli di sicurezza anti Covid-19.

33 anni dalla fondazione della cantina La Montina di Monticelli Brusati in Franciacorta.
Per celebrare un anniversario diverso dagli altri, nel bel mezzo del lockdown, con bar e ristoranti chiusi e senza turisti in cantina, la famiglia Bozza ha pensato di mettere mano alle proprie riserve personali, per dare la possibilità agli appassionati di aggiudicarsi dei vini unici, di provare un’esperienza di degustazione irripetibile.

Nell’ambito di Art, Rock & Wine, sarà ospitata da sabato 9 novembre nella Galleria d’Arte Contemporanea delle Tenute La Montina a Monticelli Brusati (BS) in Franciacorta, la mostra “Beatles Memorabilia Show”, curata da Rolando Giambelli fondatore di Beatlesiani d’Italia Associati, che sarà presente domenica 24 novembre alle ore 10.00 per raccontare la mostra al pubblico.

Un nome, Franciacorta Rossonero, ormai noto ai più: è la bottiglia di bollicine del Milan. All’interno di un packaging dal design moderno e interamente ispirato ai colori della squadra, si trova un vino Franciacorta di qualità eccellente. La tipologia scelta per la stagione 2018/2019 è l’Extra Brut, un vino fresco, diretto, che porta nel calice i profumi e il gusto di una terra d’eccellenza, la Franciacorta.

Business as usual. Potrebbe essere questo il motto dell’estate de La Montina, rigorosamente in inglese, a rappresentare due filoni su cui si sta concentrando l’azienda Franciacortina. Da un lato il progetto estero, con una crescita costante sui mercati internazionali, unito allo sviluppo dell’area business che sta diventando un canale sempre più importante della cantina di Monticelli Brusati. “E’ un periodo positivo, siamo reduci da alcune operazioni che ci hanno visto rafforzare la nostra struttura sia verso l’export che nel canale business”- commenta Michela Bozza, uno dei titolari della famiglia che gestisce La Montina.

“Figure ancestrali”: questo il titolo dell’affascinante e inconsueta mostra dedicata all’arte aborigena australiana che sarà ospitata da 16 marzo 2018 al 16 settembre 2018 nella Galleria d’arte delle Tenute La Montina di Monticelli Brusati, storica azienda della Franciacorta. Curata dal prof. Maurizio Scudiero, è la narrazione di un viaggio e di un sogno. Il comune denominatore fra due realtà così lontane come la Franciacorta e l’Australia è il legame e la passione per la Madre Terra, che gli uomini traducono e tramandano secondo linguaggi e codici della propria cultura.