Tag

vini marche

Browsing

Sta facendo discutere nel mondo del vino la strada intrapresa dal Verdicchio di Matelica, che ha avviato l’iter per il cambio nome in etichetta. Una sorta di rivendicazione territoriale per esaltare il brand Matelica. Se arriverà l’ok da parte del ministero delle Politiche agricole e di Bruxelles, il nome della denominazione diventerà Matelica Doc e Matelica Docg senza il termine Verdicchio, come annunciato da Antonio Centocanti, presidente dell’Istituto Marchigiano Vini (Imt) e dell’Istituto marchigiano di enogastronomia (Ime).

Angela Velenosi

e Moreno Cedroni sono due tra i personaggi più influenti nel panorama eno-gastronomico delle Marche. Un connubio azzeccato, frutto di un rapporto che fonda le basi su un’amicizia vera che porta in giro per l’Italia e per il mondo la bandiera marchigiana. A Vinitaly abbiamo ascoltato dalla loro voce l’orgoglio di essere marchigiani, in un momento particolare come quello attuale post-terremoto. I vini Velenosi presenti in tanti paese in giro per il mondo, accompagnati a Verona dalle creazioni dello chef stellato Cedroni.

Il Gruppo Togni è una realtà marchigiana attiva nella produzione di vino, ma che tocca anche altri canali del beverage con la birra e la produzione di acqua minerale. L’Amministratore Delegato Paolo Togni nella videointervista spiega il posizionamento nel mercato delle bollicine, non solo leader nella Gdo con il marchio Rocca dei Forti, ma sempre più presenza forte anche nel canale Ho.re.ca lanciando la linea premium Le Cuvée.

Bianchi, rossi e bollicine italiane protagonisti sui mercati internazionali mentre è sempre più depressa la domanda interna. E le Marche si stanno rivelando una regione vinicola particolarmente virtuosa, con una crescita in valore dell’export del 65% nell’ultimo decennio (2003-2013). È il quadro di sintesi fornito dal responsabile Wine Monitor di Nomisma, Denis Pantini al convegno dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini Italia & Marche, vigneti a confronto: scenari, trend e performance sui mercati esteri, nell’ambito di Enoliexpo Adriatica.

Sono 23 le aziende, punta di diamante delle Marche, che sabato 27 settembre a Cupramontana riceveranno il Medagliere del Verdicchio, il premio assegnato da IMT alle cantine che nel 2014 hanno riscosso significativi riconoscimenti dalle principali guide di settore. L’appuntamento è alle Grotte Monastero Santa Caterina alle ore 17.00 con il convegno ‘L’Istituto Marchigiano di Tutela Vini tra presente e futuro: risultati, obiettivi, strategie’. Un’occasione, questa, per premiare le aziende che hanno fatto grande questo vino puntando sulla qualità, ma anche per fare il punto sul lavoro di un anno del consorzio e tracciare le prossime azioni da mettere in campo per rendere il vino bianco più premiato d’Italia ancora più aggressivo sui mercati internazionali.

Rocca dei Forti e CasalFarneto al Vinitaly come migliori espressioni della produzione di spumante e vino delle Marche. A Verona dal 6 al 9 aprile, le due aziende del Gruppo Togni si presentano con numeri in crescita, massimi riconoscimenti delle guide dei migliori vini italiani e nuovi prodotti. La novità di quest’anno al Vinitaly si chiama IKON, etichetta del primo passito CasalFarneto, prodotto da uve di Verdicchio dei Castelli di Jesi doc in purezza, vendemmia 2009. Un vino la cui genesi è nella tradizione del luogo, che voleva il passito ricavato da “il meglio della produzione di ogni anno, riservato agli ospiti e alle persone di riguardo…”. Un buon motivo per assaggiarlo!