Pinterest LinkedIn

Il 2013 è stato ancora un anno proficuo per l’azienda vitivinicola Cielo e Terra che si conferma ai vertici del settore vitivinicolo nazionale. L’Assemblea dei soci della cantina veneta, annunciando i dati di chiusura dell’esercizio 2013, conferma di aver raggiunto i 38,5 milioni di euro, con un incremento del 5% sull’esercizio dell’anno precedente (36,5 mio nel 2012). Il Direttore Generale Luca Cielo conferma con grande soddisfazione i dati positivi della chiusura della rendicontazione 2013: “Il costante impegno nella produzione ci ha premiati sia sui mercati nazionali che in quelli esteri e gli investimenti effettuati sia in produzione che in cantina ci hanno dato ragione in termini di aumento del fatturato – E aggiunge – Si tratta di un risultato molto incoraggiante, raggiunto grazie ai 2000 soci e a tutto il team di Cielo e Terra, a dimostrazione che solo lavorando con tenacia e passione si raggiungono importanti obiettivi”.

Le cifre rese note evidenziano inoltre come sia in particolare l’export a trainare la crescita dell’azienda vitivinicola di Montorso Vicentino, che nel 2013 ha raggiunto la quota di 19,4 milioni di euro con una variazione positiva del 21% rispetto al 2012. Il peso delle esportazioni sull’intero fatturato aziendale è così passato dal 45% del 2012 al 50% del 2013. “Siamo presenti in più di 60 mercati esteri, con l’apertura di Tailandia, Singapore, Kazakistan, Panama, Islanda ed Emirati Arabi – afferma Pierpaolo Cielo, Direttore Commerciale Export di Cielo e Terra – Anche i mercati già consolidati nel 2013 ci hanno dato notevole soddisfazione, con crescite a due cifre in Russia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Olanda e Giappone. Mercati di notevole interesse per noi sono Cina e Ucraina, nei quali abbiamo registrato un aumento nell’ordine del 15% e del 20%, nonostante le note difficoltà politico-economiche generali di entrambi”. La cantina Cielo e Terra nell’ultimo anno ha investito oltre 1 milione di euro nella sistemazione dell’impianto di condizionamento, climatizzando 8 mila mq tra locali di imbottigliamento e magazzino, nell’installazione di nuovi frigoriferi per la conservazione del vino e di nuove autoclavi per sopperire pienamente al fabbisogno di frizzanti e spumanti. Altri investimenti sono stati destinati al rinnovamento di una parte degli uffici e della facciata esterna oltre che dell’impianto di illuminazione a led, nell’ottica di una riduzione dei consumi energetici.

+info. www.cieloeterravini.com
Ufficio stampa: ufficio.stampa@serenacomunicazione.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

tre × uno =