Mariapia De Nicola
| Categoria Notizie Birra, Tecnologia e Packaging | 2543 letture

Birra Ichnusa Sardegna: al via il progetto “Vuoto a Buon Rendere”

Sardegna Birra Campagna Comunicazione Vuoto Progetto Ecologia & Ecosostenibilità Ichnusa Var Vuoto A Rendere Birra Sarda Buon Ambiente Matteo Borocci Rendere Alfredo Pratolongo

Birra Ecologia & Ecosostenibilità Campagna Comunicazione Matteo Borocci Var Vuoto A Rendere Ichnusa Sardegna Vuoto Buon Progetto Ambiente Rendere Birra Sarda Alfredo Pratolongo

“Vuoto a buon rendere” è il nome del progetto con cui Ichnusa, storico marchio sardo di birra, rilancia il formato del vuoto a rendere, grazie a una nuova veste grafica, ad una campagna di comunicazione e nuovi investimenti a potenziamento della capacità di confezionamento.

 

 

In passato era consuetudine: quella del vuoto a rendere è infatti una pratica antica, una vecchia usanza che consisteva nel lasciare un deposito di poche lire al negoziante e di riottenere la “cauzione” alla riconsegna delle bottiglie di vetro, una volta utilizzate. Che contenessero latte, birra, acqua o vino poco importava; la procedura era la stessa per qualsiasi prodotto. A partire dagli anni ’60 però, questa pratica virtuosa è andata a perdersi in Italia, dove le bottiglie riutilizzabili sono andate via via sostituite dal cosiddetto “vuoto a perdere”, ovvero usa e getta. In Sardegna, il vuoto a rendere tutt’oggi resiste e può quasi essere definita una tradizione locale: sull’isola rappresenta infatti una pratica consolidata e virtuosa, sopravvissuta nel tempo a mode e cambiamenti culturali, ma che è oggi messa a rischio da nuove abitudini di consumo.

 

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

In Sardegna il vuoto a rendere negli anni ha mutato forma.

Ancora oggi gran parte delle acque minerali locali destinate alla ristorazione vengono commercializzate proprio col vuoto a rendere. Una pratica che anche Ichnusa, da sempre adopera. In questo modo, le bottiglie vengono riutilizzate anche per vent’anni; sono bottiglie che portano un peso speciale, quello del tempo che scorre. Le si riconosce dai segni che, orgogliosi come rughe su un volto, ne incorniciano il vetro e ne scandiscono il passare degli anni. Sono bottiglie che hanno una storia. Da oggi, con Ichnusa, queste bottiglie ci parlano e mandano un messaggio importante: quello del rispetto verso l’ambiente. E i sardi promuovono l’impegno di Ichnusa. Secondo una ricerca Doxa, realizzata su un panel di 400 persone rappresentativo della popolazione dell’isola, il 65% dei sardi sa che il vuoto a rendere è una pratica virtuosa tipica della regione. Il 98% giudica in maniera positiva l’iniziativa che Ichnusa sta per prendere nel rilanciare questa pratica e il 93,5% pensa di supportare fattivamente la campagna cercando e chiedendo, al bar o al ristorante, proprio l’Ichnusa tappo verde, perché ritiene giusto preservare l’ambiente e le bellezze della Sardegna.

 

I Benefici del Vuoto a Rendere

Come attesta la CF 27/18 di Certiquality, col vuoto a buon rendere di Ichnusa si riducono di oltre 1/3 le emissioni di gas a effetto serra, e si ottiene una sostanziale riduzione di consumo energetico. I benefici ambientali connessi al “riuso” delle bottiglie in vetro sono pertanto molteplici, e cominciano da quelli legati alla produzione e al trasporto di vetro: il vuoto a rendere riduce il numero di bottiglie di vetro da portare in Sardegna, smaltire, differenziare e riportare sulla penisola. Senza dimenticare i benefici più tangibili ed evidenti per la comunità: ogni bottiglia restituita, è una bottiglia che non viene lasciata per strada, in spiaggia, in un parco. Perché in fondo, come cita il claim stesso dell’etichetta, “ogni bottiglia restituita è il primo gesto di rispetto per la nostra isola”.

 

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2018 Beverfood.com con schede di tutte oltre 2000 marche di birra

 

La campagna di comunicazione

Riuso, impegno e rispetto. Sono queste le tre parole chiave riportate anche nel collarino. Tre parole che simboleggiano il circolo virtuoso che il vuoto a buon rendere rappresenta. “Attraverso la nuova etichetta vogliamo trasmettere con chiarezza e semplicità il nostro messaggio – conclude Alfredo Pratolongo, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali di HEINEKEN Italiae parlare in modo diretto ai consumatori, chiedendo loro di sostenere attivamente la pratica del vuoto a rendere come gesto d’amore per la Sardegna. Solo con la collaborazione di tutti è possibile innescare un circolo virtuoso che salvaguardi il territorio”. Per amplificare il messaggio, il progetto sarà sostenuto da una campagna di comunicazione dedicata, con un piano stampa sui media locali e digital. L’obiettivo della campagna è raccontare, attraverso il progetto Ichnusa per la Sardegna, la bottiglia vuoto a rendere. Una bottiglia strumento e messaggio d’amore per la propria terra. Perché è con la Sardegna che da sempre Ichnusa si identifica ed è alla Sardegna che da sempre si dedica. Un gesto semplice, come il riuso di una bottiglia, diventa un segno tangibile di rispetto per l’isola e dell’impegno che Ichnusa riserva alla salvaguardia della sua terra.

 

Databank Birrifici Birra Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Aziende Produttori

 

Una nuova linea di confezionamento dedicata al nuovo formato del vuoto a rendere

A dimostrazione dell’impegno che Ichnusa prende nel rilancio del vuoto a rendere, l’azienda investe sul birrificio di Assemini dove, da oltre 50 anni, viene interamente prodotta la Birra di Sardegna. Sono già iniziati i lavori e, con l’inizio del 2019, verrà inaugurata una linea di confezionamento dedicata al formato del vuoto a rendere. “Questo importante investimento sulla nuova linea rappresenta per il Birrificio di Assemini non solo un’ulteriore tappa nel percorso di crescita intrapreso, ma anche un’opportunità – spiega Matteo Borocci, Direttore del Birrificio di Assemini Il reparto del confezionamento rappresenta, nel nostro birrificio, il reparto con il più alto numero di operatori. L’investimento con la nuova linea per rilanciare il vuoto a rendere favorirà nuove assunzioni, registrando un incremento tra il 10 e 15% dell’intera forza lavoro del birrificio.”

 

La nuova bottiglia continuerà a essere prodotta nei tre formati storici: 0,20, 0,33 e 0,66 cl. A renderla ancora più distintiva, il tappo verde con su scritto “Vuoto a buon rendere. Ichnusa per la Sardegna”.

 

 

+info: www.birraichnusa.it

www.sassarinotizie.com/articolo-52333-ichnusa_presenta_il_nuovo_progetto_green_per_la_sardegna__vuoto_a_buon_rendere_.aspx

 

+ COMMENTI (1)

Limoncello Pallini - premiato dai consumatori al Quality Award 2019 - inimitabile qualità italiana da 140 anni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Progetto Rendere Alfredo Pratolongo Buon Matteo Borocci Campagna Comunicazione Sardegna Vuoto Var Vuoto A Rendere Birra Ecologia & Ecosostenibilità Ichnusa Birra Sarda Ambiente


Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Mahou San Miguel propone le terrazze riciclabili e gli ombrelloni ECO

Mahou San Miguel propone le terrazze riciclabili e gli ombrelloni ECO

22/07/2019 - Mahou San Miguel, nell'ambito del suo impegno per la sostenibilità e l'ospitalità locale, è diventato un pioniere in Spagna nel lancio di terrazze riciclabili al 100% pro...

È on line “Schiaffi”: la nuova campagna corepla per affrontare la complessità del tema plastica

È on line “Schiaffi”: la nuova campagna corepla per affrontare la complessità del tema plastica

19/07/2019 - I canali social sono notoriamente arena di dibattiti il cui obiettivo spesso è imporre la propria ragione; schiaffi reciproci a favore di una tesi, chiusa e parziale, che...

La nuova “Paper Bottle” 3Epak®: minimizza l’uso di materie plastiche e riduce i costi

La nuova “Paper Bottle” 3Epak®: minimizza l’uso di materie plastiche e riduce i costi

16/07/2019 - La bottiglia di carta 3Epak richiede solo 5 g di plastica, il 75% dei materiali utilizzati sono realizzati con risorse rinnovabili e compostabili, e le varie parti della ...

“Una scelta sostenibile”: al via la nuova campagna multimediale di San Benedetto

“Una scelta sostenibile”: al via la nuova campagna multimediale di San Benedetto

15/07/2019 - Celebrare l’importanza della tutela dell’ambiente, sostenere il concetto di economia circolare e favorire una sempre più marcata cultura del riciclo. Con questi auspici v...

Mezzoemezzo Nardini, l’aperitivo Plastic Free

Mezzoemezzo Nardini, l’aperitivo Plastic Free

06/07/2019 - Nardini, la più antica distilleria d’Italia e leader dal 1779 nel mercato delle grappe e dei distillati di eccellenza, in virtù dell’ormai consolidata attenzione sul tema...

Due milioni di bottiglie Bracca raccontano il messaggio di “Save the mountains”

Due milioni di bottiglie Bracca raccontano il messaggio di “Save the mountains”

05/07/2019 - Due milioni di bottiglie di vetro Bracca personalizzate per sostenere il progetto del CAI Bergamo “Save the mountains” per la tutela, valorizzazione e salvaguardia dell’a...

Bibite Recoaro Bio lancia la nuova campagna di comunicazione 2019

Bibite Recoaro Bio lancia la nuova campagna di comunicazione 2019

02/07/2019 - Buone, rinfrescanti, da frutta 100% italiana, ma soprattutto “frizzanti e biologiche”: Recoaro lancia una nuova campagna di comunicazione integrata per l’estate che ha co...

Un Commento

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

tre × 5 =