Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Nelle ultime ore, lo sguardo di tutti gli appassionati di Cocktail sembra puntato nella stessa direzione. Post, commenti e like degli addetti ai lavori sono diretti verso le prime rivelazioni della nuova edizione dei Top 500 bars. Ma cos’è di preciso questa nuova classifica nata da solo un anno e già così riconosciuta, e come funziona esattamente?

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Facciamo chiarezza: sebbene esistano svariate classifiche nel mondo dei cocktail bar (non così numerose come nella ristorazione), un problema metodologico sul loro funzionamento unidirezionale può essere saltato all’occhio ad un osservatore attento. Tutte le classifiche infatti si basano sullo stesso metodo di valutazione, focalizzato su una giuria, che può portare a porsi 2 domande fondamentali:

  • I giudici sono davvero neutrali?
  •  Perché sempre gli stessi bar emergono quando ce ne sono migliaia  in tutto il mondo?

Attualmente tutte le industrie si stanno trasformando sotto l’influenza del digitale, nel modo in cui lavorano, e il mondo dell’ospitalità non è diverso in questo. In questo periodo di big data, intelligenza artificiale e rivoluzione digitale, è importante che il mondo dei bar tragga vantaggio da queste innovazioni per produrre una classifica globale.

Top 500 bars per creare la propria classifica ha aggregato dati da centinaia di fonti da Internet in oltre 20 lingue diverse su cocktail bar. Non solo opinioni di esperti, come giornalisti , ma anche da piattaforme online e motori di ricerca che aggregano tutti i giudizi, per completare questo database. Questo  ha permesso di riunire il maggior numero di punti di vista, per creare un elenco di migliaia di bar in tutto il mondo.

L'immagine può contenere: il seguente testo "TOP BARS 500 Bars in 6 different regions 105 Cities and London has the most bars featured 52 Countries and USA has the most bars featured <a href=top500bars.com";" aria-busy="true" />

Tutti questi dati sono stati elaborati da un algoritmo per stabilire una classifica di 500 bar, fatta da persone per persone, perché alla fine tutte le opinioni contano.

“Quest’anno è stato un anno difficile per molti settori, in particolare l’ospitalità e le persone che vi lavorano. Alcuni bar sono ancora temporaneamente chiuse e purtroppo altri lo sono o in via definitiva. Il digitale è ora più che mai, un modo fondamentale per comunicare e condividere quando la maggior parte delle persone non può viaggiare facilmente. Con questa classifica, aiutiamo i baristi e i clienti a scoprire i bar ovunque visitino” dichiara Le Cocktail Connoiseiur, ideatore della classifica

“Rispetto allo scorso anno, abbiamo aumentato del 120% il nostro database di bar aggiornato il nostro algoritmo e aggiunto nuove fonti per essere più completi. Quest’anno la classifica di 500 bar coinvolge 105 città diverse (rispetto alle 91 dell’anno scorso), 52 paesi diversi (46 l’anno scorso), con nuove città come Osaka, Reykjavic e Santiago”

In questi giorni verranno annunciate le posizioni da 400 a 300 della classifica, dopo che lo scorso fine settimana sono state presentati i bar da 500 a 401 e il prossimo weekend 400 a 301 saranno condivisi.

TOP 500 BARS
Because every opinion counts
top500bars.com
www.instagram.com/top500bars/

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

2 × tre =