Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 992 letture

Drink di primavera: dagli USA i 6 cocktail a base gin per entrare nel mood

Plymouth Gin Primavera Entrare Mood Bobby’s Gin Drink Usa - Stati Uniti Cocktail Mixology Bartending Bartender Cocktail Bar

Entrare Drink Cocktail Bar Mood Cocktail Usa - Stati Uniti Mixology Bartender Plymouth Gin Primavera Bobby’s Gin Bartending

A cura di

© Riproduzione riservata

Nonostante le perturbazioni che ancora minacciano i cieli della Lombardia, si spera solo in ventate passeggere, la primavera è ormai entrata nel clou e sta prendendo il sopravvento nei guardaroba e negli umori. È tempo quindi di mettersi in sintonia con i primi caldi e le prime belle giornate, grazie ai drink a base gin che i cocktail bar statunitensi hanno messo in lista per la stagione.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf

 

FLØRODORO (LONGWAY, NEW ORLEANS) – Nel 2018 aprì annunciato da squilli di trombe (jazz, chiaramente) come uno dei ristoranti da tenere d’occhio. Il Longway è nel (o forse è il) cuore del quartiere francese, innestato in un edificio del 1794 con tanto di cortile in mattoni e luminarie. Il menu è vario e ispirato, con la casseruola vegetariana o una Bolognese rivisitata con maiale, manzo e spaghetti (siate coraggiosi). Il bar è una chicca gestita dal direttore Liam Deegan: linea classica, il Flørodoro è un mix semplice ma delizioso di gin Botanist, fino sherry, lime, Giffard crème de framboise e ginger beer.  Radioso, fruttato, leggermente speziato e floreale.

Florodoro – New Orleans

A NIGHT IN TUNISIA (ROSA ROSA, PORTLAND) – Il Rosa Rosa è il ristorante del Dossierhotel, aperto dallo chef Vitaly Paley e sua moglie Kimberly alla fine dello scorso anno. La firma sulla drink list è dell’esperto Charles Hildreth, e A Night in Tunisia è una delle sue creazioni di punta: scheletro Negroni (gin, Campari e Cinzano 1757 rosso) riscaldato da cannella, cardamomo, spezie, finocchio e anice stellato.

A Night in Tunisia – Portland

VERNAL EQUINOX (MOONGATE LOUNGE, SAN FRANCISCO) – Sexy e caldo, il Moongate Lounge si piazza nella Chinatown di San Francisco con i suoi divani in velluto rosso e una volta a cupola illuminata. Sono solo sei i drink della casa, che si avvicendano con sei stagionali ogni quattro mesi, basati sul calendario cinese. Il Vernal Equinox si compone dell’olandese Bobby’s Schiedam dry gin, con gelsomino e bitter al melone, alleggerito da sedano, cetriolo e mele. Il tocco finale è uno sweet and sour mix della casa, fatto con ananas, arancia, limone, lime, miele e aceto di riso.

Vernal Equinox – San Francisco (foto Virginia Miller)

COCO’S WITH ME (67 ORANGE STREET, NEW YORK) – Il primo cocktail bar di Harlem, fondato dieci anni fa da Karl Franz Williams e ancora oggi punto di riferimento della scena newyorchese. Per l’apertura fu chiamato David Libespere direttamente dalla Francia, da semplice fattorino a bar manager di grido: il suo Coco’s with Me vede Plymouth sloe gin, limone e mirtilli, con un’aggiunta erbacea di sciroppo di rosmarino e bitter al finocchio.

Coco’s With Me (New York) (Foto Virginia Miller)

WHERE THE RED FERN(ET) GROWS (WATERTABLE, HUNTINGTON BEACH) – Come se la strepitosa vista sull’Oceano non bastasse, il Watertable e i drink di Tanner Johnson valgono abbondantemente un’eventuale tappa, fosse anche soltanto per ammirare i vari cocktail che implementano l’affumicatura in ogni sua versione. Il Where the Red Fern(et) Grows combina gin Botanist, Fernet-Branca, sciroppo di zenzero, limone e uno shrub di frutti rossi dell’abete Douglas, per rievocare le foreste della California.

Where the red Fern(et) Grows – Huntington Beach (foto Virginia Miller)

PLEASURE SEEKER (NAIVE, LOUISVILLE) – Pionieri di una svolta vegetariana, al Naive di Louisville si respira un’aria hipster e affascinante, portata avanti dai coniugi Catherine MacDowall e Michael Kerrigan. Il Pleasure Seeker è, per l’appunto, un drink piacevole a base gin e tè, che combina un infuso alla crema di cassis, elevato con frutto della passione, lime e Tiki bitters.

Pleasure Seeker – Louisville

fonte: liquor.com

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Distillerie, Fabbrica della Birra, Tenute Collesi

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Cocktail Bartender Cocktail Bar Drink Mood Entrare Primavera Usa - Stati Uniti Mixology Bartending Bobby’s Gin Plymouth Gin

ARTICOLI COLLEGATI:

Dimmi dove vai in vacanza e ti dirò che cocktail bere sotto le stelle

Dimmi dove vai in vacanza e ti dirò che cocktail bere sotto le stelle

09/08/2018 - Da una delle spiagge più in di Formentera ad un paradiso esotico come il “Rock Bar” di Bali, passando per il “Papeete” di Milano Marittima dove poter provare il Sanset Sa...

Keurig Green Mountain ha acquistato Dr. Pepper Snapple per 18,7 miliardi di $

Keurig Green Mountain ha acquistato Dr. Pepper Snapple per 18,7 miliardi di $

29/01/2018 - Dall’acquisizione per 18,7 miliardi di dollari da parte di Keurig Green Mountain (JAB Holding) della società Dr. Pepper Snapple nasce Keurig Dr Pepper (KDP), un nuovo col...

Diageo World Class Tour: un giro del mondo in 80 cocktail con Orlando Marzo

Diageo World Class Tour: un giro del mondo in 80 cocktail con Orlando Marzo

28/02/2019 - Roma, Tokyo, New Orleans, Amsterdam e Londra. Sono solo alcune delle città che verranno visitate da Orlando Marzo, in occasione del tour globale organizzato da Diageo e c...

“Vermouth, agrumi, barman e chef”: Masterclass di Cocchi e Pariani a Identità Golose Milano

“Vermouth, agrumi, barman e chef”: Masterclass di Cocchi e Pariani a Identità Golose Milano

28/02/2018 - “Vermouth, agrumi, barman e chef”: questo il titolo della masterclass che si terrà lunedì 5 marzo alle 13.15 nell’ambito di Identità Golose Milano organizzata da Giulio C...

Cortese al Main Cocktail Show 2017

Cortese al Main Cocktail Show 2017

13/12/2017 - La qualità e la classe delle bevande Cortese hanno brillato al Main Cocktail Show 2017, il grande evento dedicato alla Mixology che dal 2 al 3 dicembre è stato alla ribal...

Cocktail bar uniti, dalla Grecia all’UE. Se non sapete cos’è Bar Engage, è il momento di scoprirlo!

Cocktail bar uniti, dalla Grecia all’UE. Se non sapete cos’è Bar Engage, è il momento di scoprirlo!

15/05/2018 - Chi di voi ha programmato un viaggio a Larissa quest'anno? Pochi immagino. Stiamo parlando di una piccola città della Grecia che farà si e no 200mila abitanti. Nonostante...

El Pecà, il peccato capitale di Porta Romana che parla di passato

El Pecà, il peccato capitale di Porta Romana che parla di passato

28/01/2019 - Altri tempi. Forse addirittura altre dimensioni. Di cultura ed entusiasmo, di voglia di fare, di educazione. Di valori trasmessi in famiglia e nel quartiere, quello che ...

La Vodka alla Frutta Keglevich debutta nei Mule con la Ginger Beer di Cortese

La Vodka alla Frutta Keglevich debutta nei Mule con la Ginger Beer di Cortese

21/01/2019 - Una nuova filosofia creativa del bere e un Moscow Mule che non sarà mai più lo stesso, inaugurano l’ultima era della drinking proposition firmata Keglevich!   ...

Mirko Salvagno ci racconta “Wood”, 1° classificato al Concorso Interregionale Nord Italia di A.B.I.

Mirko Salvagno ci racconta “Wood”, 1° classificato al Concorso Interregionale Nord Italia di A.B.I.

15/11/2018 - Mirko Salvagno, Giuseppe Stumbo e Christian Olivari: questo il podio dell’ultimo Concorso Interregionale Nord Italia di A.B.I. Professional (Associazione Barmen Italiani)...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

7 + diciotto =