Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 930 letture

Drink di primavera: dagli USA i 6 cocktail a base gin per entrare nel mood

Plymouth Gin Primavera Entrare Mood Bobby’s Gin Drink Usa - Stati Uniti Cocktail Mixology Bartending Bartender Cocktail Bar

Bartender Plymouth Gin Cocktail Bar Cocktail Mood Primavera Bobby’s Gin Entrare Bartending Mixology Drink Usa - Stati Uniti

A cura di

© Riproduzione riservata

Nonostante le perturbazioni che ancora minacciano i cieli della Lombardia, si spera solo in ventate passeggere, la primavera è ormai entrata nel clou e sta prendendo il sopravvento nei guardaroba e negli umori. È tempo quindi di mettersi in sintonia con i primi caldi e le prime belle giornate, grazie ai drink a base gin che i cocktail bar statunitensi hanno messo in lista per la stagione.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf

 

FLØRODORO (LONGWAY, NEW ORLEANS) – Nel 2018 aprì annunciato da squilli di trombe (jazz, chiaramente) come uno dei ristoranti da tenere d’occhio. Il Longway è nel (o forse è il) cuore del quartiere francese, innestato in un edificio del 1794 con tanto di cortile in mattoni e luminarie. Il menu è vario e ispirato, con la casseruola vegetariana o una Bolognese rivisitata con maiale, manzo e spaghetti (siate coraggiosi). Il bar è una chicca gestita dal direttore Liam Deegan: linea classica, il Flørodoro è un mix semplice ma delizioso di gin Botanist, fino sherry, lime, Giffard crème de framboise e ginger beer.  Radioso, fruttato, leggermente speziato e floreale.

Florodoro – New Orleans

A NIGHT IN TUNISIA (ROSA ROSA, PORTLAND) – Il Rosa Rosa è il ristorante del Dossierhotel, aperto dallo chef Vitaly Paley e sua moglie Kimberly alla fine dello scorso anno. La firma sulla drink list è dell’esperto Charles Hildreth, e A Night in Tunisia è una delle sue creazioni di punta: scheletro Negroni (gin, Campari e Cinzano 1757 rosso) riscaldato da cannella, cardamomo, spezie, finocchio e anice stellato.

A Night in Tunisia – Portland

VERNAL EQUINOX (MOONGATE LOUNGE, SAN FRANCISCO) – Sexy e caldo, il Moongate Lounge si piazza nella Chinatown di San Francisco con i suoi divani in velluto rosso e una volta a cupola illuminata. Sono solo sei i drink della casa, che si avvicendano con sei stagionali ogni quattro mesi, basati sul calendario cinese. Il Vernal Equinox si compone dell’olandese Bobby’s Schiedam dry gin, con gelsomino e bitter al melone, alleggerito da sedano, cetriolo e mele. Il tocco finale è uno sweet and sour mix della casa, fatto con ananas, arancia, limone, lime, miele e aceto di riso.

Vernal Equinox – San Francisco (foto Virginia Miller)

COCO’S WITH ME (67 ORANGE STREET, NEW YORK) – Il primo cocktail bar di Harlem, fondato dieci anni fa da Karl Franz Williams e ancora oggi punto di riferimento della scena newyorchese. Per l’apertura fu chiamato David Libespere direttamente dalla Francia, da semplice fattorino a bar manager di grido: il suo Coco’s with Me vede Plymouth sloe gin, limone e mirtilli, con un’aggiunta erbacea di sciroppo di rosmarino e bitter al finocchio.

Coco’s With Me (New York) (Foto Virginia Miller)

WHERE THE RED FERN(ET) GROWS (WATERTABLE, HUNTINGTON BEACH) – Come se la strepitosa vista sull’Oceano non bastasse, il Watertable e i drink di Tanner Johnson valgono abbondantemente un’eventuale tappa, fosse anche soltanto per ammirare i vari cocktail che implementano l’affumicatura in ogni sua versione. Il Where the Red Fern(et) Grows combina gin Botanist, Fernet-Branca, sciroppo di zenzero, limone e uno shrub di frutti rossi dell’abete Douglas, per rievocare le foreste della California.

Where the red Fern(et) Grows – Huntington Beach (foto Virginia Miller)

PLEASURE SEEKER (NAIVE, LOUISVILLE) – Pionieri di una svolta vegetariana, al Naive di Louisville si respira un’aria hipster e affascinante, portata avanti dai coniugi Catherine MacDowall e Michael Kerrigan. Il Pleasure Seeker è, per l’appunto, un drink piacevole a base gin e tè, che combina un infuso alla crema di cassis, elevato con frutto della passione, lime e Tiki bitters.

Pleasure Seeker – Louisville

fonte: liquor.com

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Limoncello Pallini - premiato dai consumatori al Quality Award 2019 - inimitabile qualità italiana da 140 anni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Mood Plymouth Gin Bartender Entrare Cocktail Bar Mixology Usa - Stati Uniti Bobby’s Gin Primavera Drink Cocktail Bartending

ARTICOLI COLLEGATI:

Perchè i birrifici stanno scommettendo sull’energia solare

Perchè i birrifici stanno scommettendo sull’energia solare

12/08/2019 - Il processo di produzione della birra richiede molto dall'ambiente, dall'approvvigionamento di ingredienti come cereali, luppolo e acqua, fino all'utilizzo di elettricità...

Jacopa, l’eleganza del cocktail bar incontra la magia del rooftop

Jacopa, l’eleganza del cocktail bar incontra la magia del rooftop

09/08/2019 - Trastevere, il cuore pulsante di Roma, il regno indiscusso dei bar e cocktail bar, dai più classici, ricchi di storia, dove sedersi per un caffè o sorseggiare una birra; ...

“Ben Fiddich”, home-made e luci soffuse: una drink experience unica nel cuore di Tokyo

“Ben Fiddich”, home-made e luci soffuse: una drink experience unica nel cuore di Tokyo

08/08/2019 - Un artista, un gentleman, un bartender di livello assoluto e un altrettanto abile pollice verde. Questo è Hiroyasu Kayama, il Bartender con la "B" maiuscola capace di reg...

“PK Cocktail Bar”: il cocktail bar più romantico ed emozionante di Santorini

“PK Cocktail Bar”: il cocktail bar più romantico ed emozionante di Santorini

30/07/2019 - Aspettando lo show del tramonto, quel magico momento in cui il sole si immerge nel Mar Egeo tra gli applausi e lo stupore generale. Una palla di fuoco che sprigiona tutto...

Bitter Day: il meglio della gamma Onesti in un’unica masterclass

Bitter Day: il meglio della gamma Onesti in un’unica masterclass

26/07/2019 - Tre prodotti di nicchia, in realtà protagonisti nella categoria dei bitter, sempre più in riscoperta grazie a un nuovo revival e all'utilizzo in mixology. OnestiGroup ha ...

Cinque consigli per gestire un cliente fastidioso

Cinque consigli per gestire un cliente fastidioso

26/07/2019 - Per tutte le serate che ci avete salvato, le notti che ci avete alleggerito e le conoscenze che ci avete favorito: amici bartender, per ringraziarvi del vostro prezioso s...

Dalla blue sky all’agave, i protagonisti di Breaking Bad lanciano il mezcal “Dos Hombres”

Dalla blue sky all’agave, i protagonisti di Breaking Bad lanciano il mezcal “Dos Hombres”

25/07/2019 - Dal cinema al bancone da bar. Dal New Mexico al Messico vero e proprio. Dalla blue sky al mezcal. Questa è la (nuova) storia di Bryan Cranston e Aaron Paul, i due tanto a...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

20 + diciassette =