Pinterest LinkedIn

Si dice espresso e si pensa al bar italiano, a quella ricetta gelosamente custodita da ogni torrefattore. Ma cosa definisce realmente l’espresso italiano di qualità? La determinazione di un set condiviso di parametri qualitativi, oggettivi e sensoriali, di un espresso di qualità da inserire in una carta che sarà presentata a HostMilano 2017

caffe-espresso-tazzina

Questo è il compito che si è posto Scae Italia, capitolo italiano della Specialty Coffee Association of Europe, con un duplice obiettivo:
·      far crescere la cultura della qualità lungo tutta la filiera, dai produttori agli operatori
·      rafforzare nel consumatore finale la capacità di riconoscere e apprezzare un espresso veramente di qualità.

Un primo passo in questa direzione è stato l’incontro dello scorso 27 ottobre al Centro Congressi di fieramilano, con il supporto di HostMilano e di Fiera Milano, nel quale Scae Italia ha coinvolto altre associazioni di categoria, esperti e attori della filiera. Tra questi, esponenti di CIC – Comitato Italiano del Caffè, CSC – associazione dei Caffè Speciali Certificati, e UCIMAC, Costruttori Macchine per Caffè Espresso ed Attrezzature per Bar.

“Questa giornata è stata un importante punto di partenza – ha commentato Dario Ciarlantini, Coordinatore Nazionale di Scae Italia – perché ci ha permesso di comprendere che questo percorso insieme è possibile. Abbiamo già programmato i prossimi appuntamenti, individuando gli obiettivi, le metodologie e pensando di coinvolgere gli altri attori della filiera dopo questa prima fase di fattibilità. Ci aspettano mesi di intenso lavoro, da qui a Host2017, ma siamo fiduciosi che porteranno a un possibile salto qualitativo nella filiera e di conseguenza nella percezione dei consumatori finali, obiettivo fondamentale per alzare l’asticella della qualità”.

Il prossimo passaggio sarà individuare altre figure per ampliare ulteriormente il tavolo e arricchirlo di preziosi contributi: esperti, taster, torrefattori, tecnici, baristas e altri protagonisti del “mondo espresso”, che coniugheranno criteri scientifici, esperienze e competenze specifiche per dare il proprio contributo. Tappa finale e fondamentale del percorso le giornate di Host2017, in fieramilano dal 20 al 24 ottobre prossimi, nei quali saranno resi noti i risultati raggiunti.

Fonte: host.fieramilano.it/tavolo-l%E2%80%99espresso-%C3%A8-partito-il-percorso

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Joybrau - Birra Analcolica Proteica per gli sportivi - 7g e 15g proteine + 3g BCAA

Scrivi un commento

sei + 20 =