0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Nell’elegantissima cornice del Savini Tartufi Truffle&Cocktail Restaurant di Milano, è stata presentata la terza edizione della Florence Cocktail Week, che si terrà dal 30 aprile al 6 maggio, a Firenze. Lorenzo Nigro, l’ideatore, e Paola Mencarelli, l’organizzatrice, sono la mente e l’anima dell’evento, come hanno dimostrato nel presentare la settimana, che sarà ricca di eventi e culminerà con l’ormai tradizionale competizione tra bartenders.

 

 

Masterclass, lezioni di cucina e mostre di illustrazioni saranno solo alcune delle opportunità da vivere durante la Florence Cocktail Week, che tre anni fa, di fatto, ha aperto la strada ad altre manifestazioni simili in Italia (Genova, Torino). Lorenzo Nigro aveva iniziato a immaginarla dopo un viaggio a Londra, dove il concetto della Cocktail Week è nato ufficialmente nel 2008. “Siamo solo alla terza edizione, ma la risposta del pubblico nazionale e internazionale è già importante. Il nostro desiderio sarebbe quello di estendere la partecipazione anche a quel settore di utenti non per forza addetti ai lavori, magari anche persone che non sono abituate a uscire e bere un cocktail”.

Il focus di questa edizione sarà condiviso da due realtà. In primis il made in Italy, con la giornata “Riesco a bere italiano” a cui parteciperanno solo aziende della penisola, per un movimento che farà da filo rosso per tutta la durata della settimana. “Vogliamo valorizzare, anzi tornare a valorizzare i prodotti italiani” dice Mencarelli, “che sono uno dei maggiori motivi di orgoglio del nostro paese. Per questo ospiteremo anche realtà brandizzate e italianissime, come il brut Frescobaldi”. La FCW sarà inoltre patrocinata dal Comune di Firenze.

In secondo luogo il Negroni. “Il prossimo anno cade il centenario della creazione del Negroni, che nacque in un bar di Firenze oggi sostituito da una boutique di abbigliamento di lusso. È un prodotto che ci rappresenta nel mondo, al bancone del bar come in altri ambiti, e noi vogliamo onorarlo con un’anticipazione. Per questo avremo come ospite d’eccezione Mauro Mahjoub, il re del Negroni”.

 

 

Julian Biondi, vincitore della competition 2016, e Roberto Prato, 2017, hanno presenziato alla presentazione, proponendo due creazioni personali. Rispettivamente il Brit 1720 (Elephant Dry Gin, Elephant Sloe Gin, Shrub ai frutti rossi, Ferrari Trento Doc) e il Clover Reload (Polugar honey and spice, Elephant sloe gin, Sherbet allo yuzu, succo di lime, Ferrari Trento Doc), insieme al resident barmn del Savini, Stefano Andreotti, con il suo Grinta’s Margarita (Tequila Espolon Reposado, Ancho Reyes, sciroppo di birra al tartufo, succo di lime, sale al tartufo e lamelle di tartufo fresco).

 

 

La competizione, cresciuta negli anni da 13 a 21 partecipanti, si concluderà con la finalissima tra i sei migliori barman, selezionati da una severa giuria che durante la settimana girerà nei locali per valutare le proposte. “Ma non sarà un’operazione sotto copertura!”. I competitors saranno chiamati a presentare il loro signature drink, insieme a una creazione che sposi il concetto di “Riesco a bere italiano”.

 

+info: www.florencecocktailweek.it/

 

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

due + 13 =