0
Pinterest LinkedIn

In Francia il gigante alimentare Nestlé ha citato in giudizio il gruppo concorrente Sara Lee per violazione del suo sistema di capsule di caffè Nespresso. Il gruppo statunitense Sara Lee si è dichiarato fiducioso della propria posizione. La denuncia trae origine dal fatto che la controllata francese di Sara Lee (Maison du Café ) ha recentemente lanciato sul mercato transalpino delle capsule di caffè (a marchio L’Or Espresso), compatibili con le macchine Nespresso, proponendole ad un prezzo più conveniente di quelle Nespresso. Precursore e inventore del sistema “chiuso “ macchine-capsule caffè (lanciato nel 1986), Nespresso-Nestlè ha beneficiato durante questi anni di una totale assenza di concorrenza.


“Abbiamo avviato un procedimento legale contro Sara Lee per la violazione del nostro sistema di caffè Nespresso,” ha affermato in un comunicato la Nestlé che ha però rifiutato di precisare su quale punto specifico poggierà l’azione giudiziaria.”Accogliamo con favore la concorrenza leale”, ha detto Nestlé, aggiungendo tuttavia che il gruppo intende sempre adottare le misure necessarie per difendere la proprie proprietà intellettuali quando vengono attaccate. “Quando altri vogliono appropriarsi delle nostre invenzioni, dobbiamo difendere i nostri diritti “. Sara Lee si ha dichiarata fiduciosa nello sviluppo del procedimento giudiziario. “Non vediamo alcun motivo per cui Nespresso abbia iniziato un’azione legale”, ha detto un portavoce della Sara Lee.

Annuario Caffè Italia Coffitalia

Il gruppo americano ha anche precisato che l’azione giudiziaria intrapresa non influirà sulla distribuzione delle proprie capsule, lanciate da oltre due mesi in Francia, ed ha precisato di aver già venduto oltre 12 milioni di capsule in Francia, il che “dimostra che i consumatori hanno accolto plebiscitariamente il nostro marchio.” Si tenga conto che sul mercato francese Nespresso vende intorno ai 500 milioni di capsule all’anno; Sara Lee ambisce a conquistare il 10% di questo segmento. L’attacco al sistema Nespresso è partito a inizio anno sul mercato francese anche da parte della catena distributiva Casino che ha messo in vendita delle capsule compatibili con le macchine Nespresso prodotte dalla società ECC Ethical Coffee. Jean-Paul Gaillard, patron della ECC Ethical Coffee Company (ed ex CEO di Nespresso) ha detto che da parte sua non è coinvolto nel procedimento avviato dalla Nestlé. “Siamo fuori ambito” ha precisato “La nostra tecnologia è totalmente diverso da Nestlé,” aggiungendo di non essere sorpreso per l’azione legale avviata dalla Nestlé contro Sara Lee.

www.leparisien.fr/flash-actualite-economie/dosettes-nespresso-nestle-attaque-en-justice-sara-lee-qui-se-dit-confiant-15-06-2010-965561.php
www.romandie.com/infos/news/201006151559040AWPCH.asp

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

SEZIONE DOCUMENTAZIONE -> Caffè

ALTRE BEVERNEWS SUL SETTORE -> Caffè