Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

È iniziato e si è chiuso a Pisa il Giro d’Italia del bar. Dal 25 gennaio al 15 marzo Jeffer (477° bar al mondo secondo Top 500 Bars) ha portato infatti la miscelazione italiana sotto la celebre torre pendente. Come? Con 8 cocktail bar rappresentanti di altrettante città del Belpaese a suon di shaker, strainer e bar community.

“Il Giro d’Italia è andato alla grande, siamo contentissimi. Più che altro perché siamo riusciti a passare del tempo e delle bellissime serate con amici accorsi a Pisa da tutta Italia!”, è il bilancio ai microfoni di Beverfood.com di un orgoglioso Fausto Bigongiali. “Siamo partiti con Santa Firenze (sponsor Bruxo Mezcal di Onesti, ndr) e Dry Milano (Angostura Rum, ndr), poi abbiamo sbancato con Fesseria Napoli e Metropolita di Roma (Amaro Lucano e Barceló di Coca Cola, ndr). In questi due eventi ci sono state davvero tante, tantissime persone”, prosegue il frontman del noto cocktail bar sul Lungarno Mediceo pisano.

“Poi è stata la volta della terza tappa con Lorenzo di Cola di Experimental Venezia e Noh Samba di Bari all’insegna del gin, con Gin dei Sospiri e Gin Raw. Infine, proprio l’altra sera abbiamo chiuso in bellezza questo percorso con due personaggi di cui ci si innamora facilmente: Peppe di Volare Bologna e Diego Melorio di Quanto Basta Lecce (Bitter Fusetti e Gin Raw di Vantguard, ndr)“.

Dopo varie guest in giro per l’Italia e per l’Europa, con questo progetto Jeffer ha deciso di portare la miscelazione italiana direttamente nella sua Pisa: “Abbiamo fatto vedere a tutti la città di Pisa e i nostri posti del cuore. La cosa che più ci premeva, infatti, era che i nostri ospiti passassero una bella serata. Siamo andati a mangiare tagli particolari di carne pisana e anche la famosa cecina, con la foto di rito accanto alla torre e infine tutti al locale a divertirci”.

Il bilancio di Fausto Bigongiali, insomma, è sicuramente positivo: “Nel complesso è andata molto bene, questo Giro d’Italia è stato dispendioso a livello di energie ma siamo felicissimi di averlo fatto e della risposta che abbiamo avuto. Vediamo se lo ripeteremo anche il prossimo anno…”. E, a breve termine, i prossimi appuntamenti quali sono? “Adesso c’è la Tuscany&Florence Cocktail Week, poi ci sarà Mixology Experience e poi partiremo per il Messico. Prima di finire tutti insieme al Roma Bar Show!”, conclude il bartender e co-titolare con Riccardo Carli e Giacomo Colantuono di Jeffer.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Scrivi un commento

diciotto − 3 =