Pinterest LinkedIn

Coca-Cola Hbc Italia, l’azienda imbottigliatrice e distributrice di Coca-Cola per il Centro Nord Italia, ha presentato all’ultimo Pianeta Birra, Beverage & C. del 10-13 febbraio 2007 la nuova confezione allungata da 33 cl di Coca-Cola, Coca-Cola Light, Fanta e Sprite, ribattezzata con il termine “sleek”(slanciata, affusolata). La distribuzione nei bar, ristoranti, discoteche ed hotel del nord e del centro della penisola inizierà nel mese di maggio. Investiti oltre 750 mila euro nella prima nuova linea produttiva realizzata presso lo stabilimento di Corfinio (Aq). La nuova lattina, che richiama immediatamente la lattina slim degli energy drink, affiancherà inizialmente la tradizionale lattina da 33 cl e sostituirà progressivamente la lattina originaria che fu lanciata in Italia 30 anni fa.


La nuova lattina, denominata “Sleek Can”, è già stata giudicata molto positivamente dai consumatori di paesi come Gran Bretagna, Olanda e Francia, dove è già stata introdotta. “Senza dubbio ha un elevato potenziale di attrazione”, spiega Massimo Gandini, Direttore Marketing di Coca-Cola HBC Italia, “legato non solo alla sua raffinata eleganza, ma anche alla praticità e alla forma innovativa, più maneggevole e in sintonia con le esigenze del consumo d’impulso. Un’importante innovazione nel packaging dalla quale ci aspettiamo importanti risultati”. Già partire dal mese di maggio Coca-Cola HBC Italia inizierà la distribuzione di alcune centinaia di milioni di nuove lattine ai pubblici esercizi del nord e del centro della penisola. 

La produzione delle “Sleek Can” sarà concentrata inizialmente presso la stabilimento di Corfinio, in provincia de L’Aquila, dove un investimento di oltre 750 mila euro ha consentito l’adattamento delle linee di produzione (120.000 lattine l’ora) a questo nuovo formato. E’ un’ulteriore conferma della volontà di Coca-Cola HBC Italia di continuare ad investire in Italia, se si considera che nello scorso biennio ha destinato 40 milioni di euro all’ampliamento dello stabilimento di Nogara (Vr), che oggi è il più grande del Gruppo.

Fonte: C.S. aziendale + INFO: Emanuela Capitanio – Coca-Cola HBC Italia:  347 4319334 – Ivo Ferrario – Coca-Cola HBC Italia:  tel. 0227077596 – cell. 335.6813017  ivo.ferrario@cchbc.com – Marta Pozzoli – Coca-Cola HBC Italia: tel. 0227077274 – cell. 335.7416662  marta.pozzoli@cchbc.com
—————-
N. d. R.: non si conosce il motivo per cui l’introduzione della nuova lattina, giudicata con un maggiore potenziale di attrazione, sia stata programmata solo nel centro-nord Italia e non anche nel sud e isole, dove operano le altre società imbottigliatrici SOCIB e SIBEG, (quest’anno assenti da Pianeta Birra di Rimini).L’introduzione della nuova lattina affusolata non è per ora prevista per lla linea del tè freddo Nestea

INFOFLASH/COCA-COLA HBC ITALIA
CCHBC Italia è la più grande società che produce e distribuisce i marchi della The Coca-Cola Company in Italia.
Con 1 miliardo di fatturato annuo, 2.800 dipendenti, 7 impianti produttivi (Gaglianico-BI, Nogara-VR, Corfinio-AQ, Oricola-AQ, Campogalliano-MO, Rionero-PZ e Monticchio-PZ), 15 linee di prodotto in 155 formati, 4 centri logistici ed una capillare rete commerciale di 1.300 persone, copre il 70% dei volumi nazionali dei marchi di The Coca-Cola Company in Italia. Marche distribuite: Coca-Cola, Fanta, Sprite, Powerade, Minute Maid, Nestea, Kinley, Beverly, Burn, Aquarius (lanciata nel corso del 2006) e le acque minerali di Fonti del Vulture (Lilia, Sveva, Toka, Solaria e Vivien), acquisite di recente. I prodotti sono presenti in oltre 14.000 punti di vendita nella GDO, in 140.000 punti di vendita e somministrazione Horeca e presso 70.000 clienti diretti. Presidente e Amministratore Delegato di CCHBC Italia è Dario Rinero. + info: www.coca-colahbc.it
Coca-Cola HBC Italia è una società controllata dal Gruppo Coca-Cola HBC, che ha sede ad Atene, è quotato alle borse di Atene, Sydney, Londra e New York. CCHBC opera direttamente o tramite controllate in 27 diversi Paesi dell’Europa + Nigeria, con oltre 35.000 dipendenti, attraverso 80 stabilimenti e 250 centri logistici, servendo 1,4 milioni di clienti ed oltre 500 milioni di consumatori, con un volume di vendita 2006 di 1.724 milioni di casse, con un utile operativo 2006 di 459 mio euro. Managing Director di CCHBC è il greco Doros Constantinou. + info: www.coca-colahbc.com

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> bevande analcoliche

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (4)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

4 Commenti

    • beverfood Reply

      Ciao Giovy. Questo è un’articolo del 2007. Le mail che trovi qui pubblicate sono quasi di 9 anni fà e forse non sono più attive o sono cambiate anche perhè non è datto che le persone che hann inviato il comunicato lavorino ancora per Coca-Cola HBC Italia. Gli indirizzi email vecchi no c’entrano niente con il fenomeno dello scam… https://it.wikipedia.org/wiki/Scam ..
      Nel frattempo anche il dominio web di Coca Cola HBC Italia è cambiato il nuovo sito è http://www.coca-colahellenic.it/ li trovi tutti gli i loro contatti.

  1. Putroppo in italia x acquistare la coca cola sleek export i trasportatori fanno la cresta, i grossisti quadruplivpcano i prezzi e sotto ci sta un giro assurdo tanto che consiglio tutti di comperarla all estrero tipo russia e polonia xche i commercianti italiani fanno pena,

    • beverfood Reply

      Se compri in Russia a parte che le scritte sono in cirillico e ci sono i dazi di importaziona da fuori Unione Europe. Può darsi che in Polonia costi di meno perchè il costo del lavoro è più basso e ci sono meno tasse sia sulla merce che sul lavoro. Ci sono però da considerare le spese di trasporto che oltre che crea anche inquinamento ambientale.

Scrivi un commento

quattro + quattro =