Pinterest LinkedIn

La gioia del caffè rimane ininterrotta! Dopo un 2020 forte, il mercato tedesco del caffè ha visto una rinnovata crescita nel 2021. Il consumo pro capite di caffè è passato da 168 a 169 litri. Ciò corrisponde a circa 500 milioni di tazze, che sono state bevute in tutta la Germania l’anno scorso in più rispetto al 2020.

NEL 2021: AUMENTO DELLE VENDITE NEL DETTAGLIO E CALO NEL FUORI CASA A CAUSA DELLA PANDEMIA

L’home office e il lockdown, tra l’altro, hanno fatto aumentare del 2,1 per cento il consumo di caffè tostato a casa, con amici, familiari e conoscenti.  “Siamo una nazione del caffè. Il caffè è a prova di crisi e rimane la bevanda preferita dei tedeschi. Nel 2021 è stato bevuto ancora più caffè rispetto agli anni precedenti. I luoghi di consumo si sono spostati ulteriormente a causa della pandemia“, afferma Holger Preibisch, amministratore delegato dell’Associazione tedesca del caffè.

Nel secondo anno della pandemia è proseguito il calo del mercato del caffè fuori casa, ma a un livello inferiore rispetto al 2020. Il segmento complessivo del fuori casa ha perso il 5,7 per cento (meno 5.800 tonnellate di caffè tostato) rispetto al precedente anno. Le perdite maggiori sono state registrate da ristoranti (alberghi) (-25%), bar (-15%) e chioschi (-14%). Caffetterie (+25%), snack bar/fast food (+61%) e panetterie (+3%), tra gli altri, hanno invece riportato guadagni.

In totale, il mercato del caffè nel 2021 (escluso il segmento caffè solubile) registra un aumento dello 0,4 per cento (più 2.100 tonnellate di caffè tostato), poiché le perdite fuori casa sono state più che compensate dalla crescita del consumo interno di caffè.

I CHICCHI INTERI HANNO VEICOLATO LA CRESCITA DEI CONSUMO DI CAFFÈ TOSTATO A CASA

I driver di crescita per la preparazione del caffè in casa nel 2021 sono stati i “chicchi interi”. Sono utilizzati principalmente per la preparazione con macchine da caffè completamente automatiche o macchine portafiltro. Il segmento è cresciuto dell’11,1% e ha raggiunto una quota di mercato del 41%. Ciò significa che i “chicchi interi” si stanno avvicinando sempre di più al classico caffè filtro macinato. Con una quota di mercato del 47 percento, il caffè filtro macinato è rimasto il numero uno sul mercato del caffè in Germania.

“Oggi, una famiglia su tre in Germania ha una macchina da caffè completamente automatica. La distribuzione è aumentata di circa il 20% dal 2019 al 2021. ** Il lockdown e il lavoro da casa hanno comportato un aumento del consumo di caffè e l’acquisto di nuove macchine da caffè”, dice Prebisch. “La pandemia è quindi il motore per un consumo fresco e semplice con la semplice pressione di un pulsante.” Anche la preparazione con assorbenti e capsule è stata popolare nel 2021, nonostante i ritorni isolati.

Il consumo di capsule di caffè è rimasto stabile. La loro quota di mercato è rimasta invariata al 5,3%. Con una quota di mercato del 6,8%, le cialde di caffè hanno continuato a essere richieste. Tuttavia, le loro vendite sono diminuite del 6,1% rispetto al 2020.

VENDITE DI CAFFÈ SOLUBILI NELLA DISTRIBUZIONE ALIMENTARE

Forte aumento delle monoporzioni di caffè solubili. Anche nel 2021 il caffè è stato molto richiesto con le sue varie forme di dosaggio per la preparazione a casa. Le vendite al dettaglio di generi alimentari sono aumentate in tutte le aree rispetto al 2020. In particolare, gli stick monodose con latte e/o zucchero, detti anche “X in 1”***, hanno registrato importanti guadagni con un incremento delle vendite del 15,4 per cento. Bevande miste solubili, ad es. il “tipo cappuccino”, sono aumentate dell’1,6 per cento. Il caffè solubile puro ha raggiunto un plus dello 0,7%.

PRIME ANTICIPAZIONI PER IL 2022

La sete di caffè in Germania è in aumento, come mostrano i dati attuali dello studio rappresentativo sul consumo di caffè dell’Associazione tedesca del caffè. Nel secondo trimestre del 2022, i bevitori di caffè hanno consumato in media 3,8 tazze pro capite al giorno. Questo è il cinque percento in più rispetto al 2021 nel suo insieme (3,6 tazze) e più il nove percento rispetto all’anno pre-pandemia 2019 (3,5 tazze). Allo sviluppo positivo ha contribuito soprattutto il forte aumento dei consumi fuori casa che aveva maggiormente sofferto nel 2020 e 2021: nei mesi da aprile a giugno 2022, il consumo pro capite di caffè nei locali gastronomici è stato del 56 per cento in più rispetto al consumo nel 2021 e del 21 per cento più alto rispetto al livello del 2021 prima della pandemia nel 2019. Il consumo di caffè a casa è diminuito relativamente poco del due percento rispetto all’anno precedente.

Il caffè è sempre buono, sia durante la crisi che dopo la crisi: durante la pandemia di corona, il consumo è aumentato grazie al lavoro da casa. Dopo la pandemia, il consumo aumenta perché ora tutti si godono il caffè all’aperto con amici o conoscenti“, afferma Holger Preibisch, amministratore delegato della German Coffee Association. “I dati sui consumi attuali degli ultimi mesi sono un nuovo record”.

+info: www.kaffeeverband.de/

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

nove + 12 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina