0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Michele Venturini torna in Italia. Lo storico Bar Manager di “Cahoots” è pronto a rientrare a casa, nel Bel Paese, nei panni di consulente.

Una decisione maturata dopo oltre cinque anni alla guida di uno dei locali più conosciuti e stimati di Londra, in cui il bartender toscano è cresciuto tanto come uomo quanto come professionista del mondo del bar, collezionando in bacheca riconoscimenti individuali e collettivi di alto livello. Proprio come da lui stesso raccontato in esclusiva per Beverfood.com: “Ospitalità, cura del dettaglio e tanta passione: sono queste per me le chiavi del successo”, esordisce ai nostri microfoni Michele Venturini.

Che bilancio fai della tua avventura a “Cahoots”?
“Un bilancio molto positivo, ovviamente. Dopo aver maturato ben 15 anni di esperienza tra Toscana e Liguria, ho deciso di lasciare l’Italia per misurarmi con la città del bere mondiale: Londra. In Inghilterra ho realizzato il mio sogno, svolgendo per più di cinque anni l’importante ruolo di Bar Manager presso il celebre ‘Cahoots’, conquistando premi su premi e gestendo un team di ben 25 bartender, oltre a tre ambienti e quattro bar. Come potrei non essere soddisfatto?”.

Ora, però, sei pronto a intraprendere una nuova sfida.
“Proprio così. La mia idea è quella di creare un sito di consulenza per brand, bar e scuole di questo settore. Con uno specifico obiettivo comune: migliorare e migliorarsi, insieme. In questi anni ho avuto il piacere e l’onore di raccontare la mia storia a molti colleghi di tutta Italia, coltivando collaborazioni con marche blasonate e instaurando connessioni importanti con tanti grandi bartender. Mi sento più che pronto per trasmettere tutto questo mio percorso a chi deciderà di puntare su di me, affidandosi alla mia esperienza e alle mie capacità”.

Quali servizi metterai a disposizione dei tuoi nuovi clienti?
“Personalizzazione del progetto con uno studio approfondito del prodotto, presentazioni con masterclass, ricerca della location e invito di ospiti del settore, ma anche guest night con il suddetto prodotto nei migliori locali dedicati. Senza dimenticare ovviamente meeting, tasting e incontri con possibili nuovi clienti, la creazione di un mio video e un mio servizio fotografico professionale, oltre a un menù specializzato e personalizzato. Perché i sogni non diventano realtà, mentre i progetti sì”.

Questi i riconoscimenti ottenuti da Michele Venturini  e dal suo “Cahoots” negli ultimi cinque anni:
– Miglior apertura 2015 in London/Soho
– 2° premio per migliore menù a tema 2016 per Imbibe
– Uno dei bar più amati a London 2016 per Timeout
– “Best Italian Bartender” 2016 per la rivista Bargiornale (tra i migliori tre insieme a Luca Cinalli e Simone Caporale)
– Per la rivista GQ “Cahoots” è stato il Concept Bar n°1 a Londra nel 2019
– Miglior apertura casual dining 2020
– Miglior concept bar 2020 for GQ Magazine and Vanity Fair
– Bar Manager dell’anno 2019 (tra i migliori tre) per la rivista Class Awards.
– Premiato da Danilo Bellucci con “Order of Merit 2019” come Ambasciatore Italiano all’estero
– Best Food and Beverage Manager in Inception Group 2020

© Riproduzione riservata