Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Nemo profeta in patria non è un proverbio che si addice ad Ago Perrone, una leggenda vivente del bar con piedi ben piantati a terra e radici solide. L’Italia è la sua casa e fonte di ispirazione costante, anche se ormai vive a Londra da vent’anni, un trampolino per scalare le vette del bartending internazionale dove domina la scena. Ogni volta che torna nel belpaese lo fa con piacere, sarà così anche per MIxology Experience, una tre giorni di evento dall’8 al 10 maggio a cui tiene particolarmente, visto che Ago è tra i fondatori di bartender.it insieme a Luca Pirola, Dario Comini e Dom Costa.

Una community del mondo del bar fondata ormai più di dieci anni fa, dei pionieri del settore che hanno visto crescere il settore in maniera esponenziale. “Credo che in Italia si siano fatti passi avanti nel mondo del bar in questi ultimi anni, questo perché la gente ha iniziato a girare e lavorare all’estero, in tanti sono ritornati e hanno contaminato positivamente un territorio dove il vino gioca ancora un ruolo da protagonista. Vedere oggi che ci sono degli stranieri che nel loro viaggio in Italia inseriscono anche delle tappe dei cocktail bar per bere un drink è un segnale importante che qualcosa è cambiato in positivo”.

Milano dista pochi chilometri dalla sua Como in cui Ago è nato e cresciuto, una città internazionale e il palco ideale per un evento come MIxology Experience al debutto. “Milano è una piazza importante che è cresciuta molto come numero e qualità dei locali, ma questo ragionamento va fatto per tutto il territorio nazionale. Se prima c’erano i soliti posti noti, accanto a questi c’è stato un proliferare di locali che hanno migliorato l’offerta del bar in Italia. Sono fiducioso per questa prima edizione al debutto di MIxology Experience, c’è molta energia positiva e voglia di ripartire dopo due anni difficili per tutti, sarà una festa ma anche un’occasione di confronto per approfondire alcuni trend del comparto”.

Condivisione ed esperienza, due concetti tanto cari ad Ago che a MIxology Experience porterà sul palco con i ragazzi del Connauhgt e con il suo braccio destro Giorgio Bargiani. “Credo che sia importante la condivisione delle esperienze nel mondo del bar come in altri lavori, io ho sempre interpretato il mio ruolo al Connaught come un mentore, per ispirare e seguire la crescita dei miei ragazzi, da Giorgio a Maura a tutti gli altri. Per questo ho voluto che sul palco salissero loro, a raccontare il nostro viaggio. Non per un teatrino, ma uno scambio di opinioni mettendoci sullo stesso livello dei tanti colleghi del bar e dei professionisti della barindustry che saranno presenti a Milano. La nostra vera forza è quella del team e del fare squadra, da soli non si va da nessuna parte, mentre noi saremo a MIxology Experience una parte della squadra rimane a Londra perchè il bar deve rimanere aperto”.

Domenica 8 maggio sul main stage di MIxology Experience saliranno tre dei rappresentanti del Team di The Connaught Bar di Londra, a cominciare da Maura Milia, Bar Manager, il Mixologist Daniel Jonatha Selby e Paolo Scialpi Bar Supervisor, per raccontare come si diventa il locale numero 1 al mondo e come si rimane in prima propria posizione, una storia senza precedenti sulla scena globale. Lunedì 9 maggio invece Ago Perrone e Giorgio Bargiani, rispettivamente Director of Mixology e Assistant Director of Mixology del The Connaught di Londra, ci porteranno dentro il mondo della miscelazione, condividendo con la platea il loro viaggio e le più significative collaborazioni, fino ad arrivare alla nuova cocktail list Impressions del The Connaught Bar di Londra, per due anni consecutivi il primo locale della prestigiosa graduatoria 50 Best Bar’s.

INFO www.mixologyexperience.it

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Santi Crinaia - Dal 1843 Passione Valpolicella

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina