Pinterest LinkedIn

Continua la Guerra in Ucraina dopo l’invasione della Russia, uno scenario dove non sono mancate le reazioni anche da parte del mondo della ristorazione di qualità. L’ultimo in ordine di tempo l’annuncio della Guida Michelin, secondo un comunicato diffuso dalla celebre guida “rossa”, nessun altro progetto verrà sviluppato in Russia e non verranno aggiornati i contenuti sui siti Michelin. Questo significa che il gruppo ‘non promuoverà Mosca come destinazione gastronomica’. E quindi ‘non ci sarà un aggiornamento dei migliori posti dove mangiare nella capitale russa’. Nel 2021 la famosa guida aveva pubblicato la sua prima selezione di nove ristoranti di Mosca stellati Michelin, con 69 i locali premiati. “Queste misure – hanno spiegato nel comunicato – non mettono in alcun modo in discussione la qualità degli chef e dei loro team'”.

 

Il primo segnale era arrivato dalla classifica World’s 50 Best, la premiazione dei World’s 50 best restaurants qualche giorno fa aveva scelto di spostare la sede a Londra e annullare l’evento a Mosca dopo i primi segnali di guerra. “In questo momento stiamo pianificando di tenere the World’s 50 Best Restaurants 2022 a Londra a luglio”- l’annuncio che era arrivato dal profilo Twitter dell’organizzazione. “Nessuna possibilità di commenti sotto il post: la scelta, presa a seguito dell’invasione russa in Ucraina, è irrevocabile e l’organizzazione non vuole perdere troppo tempo in chiacchiere”. Una presa di posizione che era arrivata proprio la crescita della ristorazione russa negli ultimi anni per emergere, con due ristoranti per la Russia nella 50 Best del 2021, il White Rabbit e il Twins Garden, entrambi a Mosca.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

18 + quattordici =