Pinterest LinkedIn

Una cena speciale dal tetto di Milano al Mi View Mi View Restaurant, il ristorante più alto della città in cima alla Torre WJC del Portello, alla scoperta del Pinot Nero. Un viaggio sensoriale con quattro tipologie provenienti da differenti terroir. L’appuntamento è per mercoledì 30 novembre, serata in collaborazione con Winedow. Quattro Pinot Nero dal mondo, il pubblico potrà chiudere gli occhi e catapultarsi con l’immaginazione in quattro diversi territori: Francia, Nuova Zelanda, Stati Uniti e Slovenia.

“Una delle indiscusse capacità del vino è quella di trasportarti in luoghi distanti migliaia di chilometri appena si poggiano le labbra al calice – racconta Monica Angeli, Maitre Sommelier del Mi View Restaurant -Se poi in quel calice incontriamo il Pinot Nero, può davvero iniziare un viaggio nel quale anche il più attento esperto può meravigliarsi. Quest’uva complessa e austera silenziosamente racconta dei terreni in cui cresce, dei venti che ne accarezzano le foglie, della vegetazione con la quale condividono lo spazio, delle mani che se ne curano ogni giorno finanche ai profumi di cui l’aria si colora al crepuscolo. Per capire almeno in parte quante anime possiede, abbiamo selezionato quattro vini, quattro territori, quattro interpretazioni che speriamo possano rappresentare solo l’inizio di un viaggio indimenticabile”.

Un menù d’autore curato dall’Executive chef Cristian Spagnoli. L’introduzione sarà un aperitivo di benvenuto a base di lumache di vigna in bollicina, crema di patate e uovo di quaglia, sarda in Saor, tiramisù di funghi e mini tartare di gambero rosso con tobiko al wasabi. Si parte con uno Champagne, il Fleur Noir 2014 di Beaumont de Crayeres (Mardeuil, Francia). A seguire un Salmone Sockeye cotto in confit d’oca, salsa civet, gel di frutti rossi, polvere di lampone, accompagnato da Little beauty Black Label 2014 di Vinultra (Marlborough, Nuova Zelanda). Quindi una faraona glassata alle prugne, tortello di frattaglie, perle di aceto balsamico, spuma di mora si accosterà a Louise 2019 di Cristom (Salem, Stati Uniti).

La main course sarà un filetto di bisonte, cioccolato 95%, purea di castagna al tartufo bianco, lasagnetta di verdure, in pairing con White Estate 2018 di Tilia Estate (Dobravljie, Slovenia). Dulcis in fundo a chiusura della serata un Quark con agrumi e carote. “Siamo nati per raccontare storie di produttori di vino dal mondo, portando in Italia solo vini esclusivi- spiega l’organizzatore della serata Cosimo Diana di Winedow-Scegliamo solo vini raffinati con caratteristiche organolettiche uniche e particolari, profumi e sapori che raccontano storie di terre lontane. Abbiamo fatto della nostra passione il nostro lavoro”. Il costo della cena è di 160 euro per persona, comprensivo di quattro calici dei quattro differenti vini in degustazione, esclusi acqua, caffè ed eventuali calici supplementari.

Info e prenotazioni 02-78.61.27.32

info@miview.it www.miview.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

1 × cinque =