Pinterest LinkedIn

Parla svedese l’edizione 2019-2021 della S.Pellegrino Young Chef Academy, con la vittoria di Jerome Ianmark Calayag. Lo chef scandivano filippino di origine ha conquistato il Grand Jury con il piatto vegetariano Humble Vegetables, con il supporto del suo mentore David Ljungqvist del ristorante Portal a Stoccolma. La finalissima andata in scena a Milano sabato 30 ottobre ha visto il giovane chef svedese avere la meglio su altri 9 giovani giovani talenti della cucina. Secondo posto per l’italiano Alessandro Bergamo, sous chef del ristorante Cracco di Milano, che ha presentato il piatto: “Meglio un uovo oggi o una gallina domani?“. Terzo gradino del podio per Kevin Wong, dal Meta Restaurant di Singapore, finalista della regione Asia, con “Celebrazione dell’anatra”.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Calayag ha inizialmente concepito il suo piatto Humble Vegetables, tradotto in semplici verdure, nel 2018 per le finali regionali del Regno Unito e del Nord Europa e ha trascorso gli ultimi tre anni a lavorare con il suo mentore per perfezionare ogni dettaglio. “Sono davvero senza parole, ho lavorato con questa competizione per così tanto tempo – ha commentato dopo ricevuto il premio – Mi è venuta l’idea per il piatto nel 2018 e oggi nel 2021, è pazzesco. Voglio raggiungere più persone e spingere la gastronomia verso un percorso più sostenibile. Spero di poter influenzare altri ristoranti e chef e dimostrare che è possibile fare un ottimo cibo solo con le verdure”.

Jerome Ianmark Calayag con il suo mentore David Ljungqvist

Il giovane chef ha impressionato il Grand Jury, composto dagli chef Mauro Colagreco, Andreas Caminada, Clare Smyth, Enrico Bartolini, Manu Buffara e Gavin Kaysen, con il suo piatto a base vegetale, per mettere in mostra prodotti nordici di provenienza sostenibile. Una dimostrazione che le verdure possono dare un tocco di sapore, il piatto secondo Calayag rappresenta il suo viaggio personale e professionale come chef, quello che ama cucinare e mangiare. Durante la cerimonia sono stati annunciati anche i vincitori degli altri premi a margine della S.Pellegrino Young Chef Academy Competition 2019-2021: Callan Austin (Africa & Middle East Region) ha vinto il S.Pellegrino Award for Social Responsibility Award; Elissa Abou Tasse (Africa & Middle East Region) è la vincitrice dell’Acqua Panna Award for Connection in Gastronomy,  mentre Andrea Ravasio (Spain, Iberian & Mediterranean Countries Region) è stato incoronato dai voti dei lettori di Fine Dining Lovers con il “Fine Dining Lovers Food for Thought” Award.

Andrea Ravasio vincitore del Fine Dining Lovers Food for Thought

La finale e le selezioni in tutto il mondo rappresentano solo una fase del progetto S.Pellegrino Young Chef Academy, una comunity costituita da oltre 1000 talenti provenienti da 70 diversi Paesi. “Dal 2015 S.Pellegrino ha scelto di essere vicina ai giovani talenti della gastronomia e di supportarli – ha commentato Stefano Marini CEO del Gruppo S.Pellegrino – per offrire loro concrete opportunità di condivisione e crescita professionale. Abbiamo concepito S.Pellegrino Young chef Academy, come un progetto di scouting internazionale, ma questa si è evoluta nel tempo trasformandosi in un autentico laboratorio di formazione permanente”.

Stefano Marini CEO S.Pellegrino annuncia la vittoria di Jerome Ianmark Calayag

INFO www.sanpellegrinoyoungchefacademy.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Surgiva Acqua Minerale - Dalla purezza dei ghiacciai eterni alle tavole dei migliori ristoranti

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

18 + quattro =