Federico Bellanca
| Categoria Notizie Birra, Food | 3811 letture

E se la Pizza con l’Ananas fosse Gourmet? La sfida di un pizzaiolo italiano in Islanda

Pizza Hut Islanda Fosse Ananas Pizzaiolo Birra Morena Italiano Domino’s Pizza Gourmet

Islanda Italiano Gourmet Pizza Hut Pizzaiolo Fosse Ananas Pizza Birra Morena Domino’s

© Riproduzione riservata

Se vi dicessi che ci sono parole che si pronunciano uguali in ogni paese del mondo a cosa pensereste? A parole moderne, magari in Inglese, che nel XXI Secolo non vengono più declinate in nessuna lingua locale. Forse pensereste a quelle legate al mondo dei Social (partendo proprio da quest’ultima) che sicuramente non si traducono mai. Influencer, istagrammer, youtuber…Così sono e così restano!

Eppure la parola più intraducibile del mondo, per quanto strano possa sembrare, non è in Inglese, ma in Italiano. In qualsiasi paese infatti Pizza si dice Pizza, ed il nome originale del piatto più amato sul pianeta è sempre lo stesso ad ogni latitudine.

Lo sa bene Michele Tamasco, in arte e sui social meglio conosciuto come Mad Mike, pizzaiolo di mestiere, che la passione ha portato davanti al forno della prima vera Pizzeria Napoletata di tutta l’Islanda.

Scarica gratis l'Annuario Microbirrifici
Annuario Microbirrifici

Il giovane chef dell’arte bianca ha avuto l’arduo compito durante l’ultimo anno di tenere alta la bandiera della cucina Italiana alle porte del Polo Nord, andando in competizione con le catene di Fast Food Made in USA che proponevano una pizza decisamente diversa da quella del nostro paese.

Una guerra? Forse no! Per andare incontro alle abitudini degli Islandesi, Michele ha scelto la diplomazia. Vista l’alta richiesta locale di pizza con l’Ananas, ordinazione che avrebbe fatto impallidire o tremare di rabbia molti dei suoi colleghi, il giovane pizzaiolo invece di rifiutare si è adoperato per reinventare in chiave gourmet la stessa ricetta.

Scarica gratis l'Annuario Microbirrifici
Annuario Microbirrifici

Questa sua piccola rivoluzione lo ha messo sotto i riflettori della stampa internazionale su, e in breve tempo il suo stile è stato raccontato in interviste (queste si!) in molte lingue diverse.

Visto che la sua visione veniva spesso travisata, e non compresa propio in patria il giovane pizzaiolo ha deciso di realizzare in esclusiva per Beverfood.com un video in cui dare finalmente la ricetta della sua creazione. Eccolo qui:

Una curiosità: Nel video Michele beve spesso Birra Morena, gliene abbiamo chiesto il motivo:

“ Ho scoperto le birre Artigianali di Morena durante il mio ultimo viaggio in Italia, e mi hanno conquistato sia per il gusto, sia per la visione che il birrificio propone, ovvero di ricreare degli stili anche esteri (come nella IPA) mantenendo la qualità Italiana e il nostro savoir-faire. Visto che condividiamo la stessa mentalità, ho deciso di portarmene una piccola scorta fino a qui e di gustarmele quando cerco ispirazione”

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (2)

Limoncello Pallini - premiato dai consumatori al Quality Award 2019 - inimitabile qualità italiana da 140 anni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Domino’s Pizza Hut Pizzaiolo Islanda Italiano Ananas Pizza Gourmet Fosse Birra Morena


Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Pizzium: il ritorno delle pizze Regionali con un tocco di umanità

Pizzium: il ritorno delle pizze Regionali con un tocco di umanità

14/07/2019 - Di pizzerie buone con ingredienti di qualità e un modello che funziona ce ne sono molte. La differenza anche in questo campo la fa il fattore umano. Siamo stati da Pizziu...

“FOOO L’Orto” e “Soul Mate”, le anime gemelle dell’estate fiorentina

“FOOO L’Orto” e “Soul Mate”, le anime gemelle dell’estate fiorentina

11/07/2019 - Mozzarella a centimetro zero (piuttosto che km.) e pizza con ben 100 ore di lievitazione. Da qualche giorno la proposta gourmet di "FOOO - Florence Out of Ordinary" si è ...

Birra Lucana, i sapori della Basilicata a tavola

Birra Lucana, i sapori della Basilicata a tavola

06/06/2019 - Dal cuore della Basilicata alla conquista del mondo. Nasce Birra Lucana, l’ultima di casa Morena. Dalle terre incontaminate della Basilicata lì dove l’acqua sorgiva è di ...

Impronte di pizza 2019: i maestri pizzaioli raccontano la propria filosofia sull’impasto e non solo

Impronte di pizza 2019: i maestri pizzaioli raccontano la propria filosofia sull’impasto e non solo

19/05/2019 - Il connubio "bella e buona" non basta più: in fatto di pizza gli italiani si scoprono esperti di ingredienti di qualità e metodi di lavorazione, pur rimanendo fedeli alla...

Primo assaggio di primavera e di FCW19: Dì Wine e Santarpia, un connubio da leccarsi i baffi

Primo assaggio di primavera e di FCW19: Dì Wine e Santarpia, un connubio da leccarsi i baffi

18/04/2019 - Un prodotto 'divino', direttamente dal cuore del Chianti. Dì Wine non è soltanto un vino fortificato, bensì un pezzo di storia e di tradizione che da fine 1800 si è trama...

Città della pizza, l’evento dedicato ai migliori pizzaioli d’Italia ha come sponsor Ferrarelle

Città della pizza, l’evento dedicato ai migliori pizzaioli d’Italia ha come sponsor Ferrarelle

12/04/2019 - Anche quest’anno, da venerdì 12 a domenica 14 aprile, si terrà a Roma “La Città della Pizza”, evento realizzato da Vinòforum con il supporto di Ferrarelle: 3 giorni dedic...

Giolina: Pizza & Cocktail sempre più Glamour in salsa milanese

Giolina: Pizza & Cocktail sempre più Glamour in salsa milanese

06/04/2019 - Sempre Giolina! Altro che mai una gioia… Giolina recentemente inaugurata a Milano in zona Porta Venezia, è una pizzeria destinata a cambiare non solo i nostri modi di dir...

2 commenti

  1. Giuseppe

    Non gli credete e un bugiardo e attacca brighe e stato licenziato dalla flatey in Reykjavík
    dopo che mi a fatto licenziare a me con un complotto e un falso lui non e un pizzaiolo sono solo foto io sono quello alle spalle

    • Micele Tamasco

      Ciao Giuseppe, quanto tempo. Purtroppo l’invidia è davvero una brutta bestia, ma non credo che affossare una persona come me che ha lavorato sodo ed onestamente e si è fatto amici in ogni posto possa portarti a migliorare, nel lavoro e nella vita in generale. In ogni settore nel quale ho svolto il mio lavoro (qualunque esso fosse) ho sempre aspirato a migliorare, a confrontarmi e ad imparare dalle persone con le quali lavoravo, da te purtroppo non ho potuto imparare granchè, data la tua scarsa ed ottusa visione per ciò che riguarda il mondo della panificazione con le sue nuove tecniche. Ho imparato dai migliori maestri napoletani e ho condiviso con loro parte del mio percorso e ancora oggi ci sentiamo quotidianamente. Da te, a mie spese, ho imparato il significato di slealtà e come costruire grandi piani machiavellici per sminuire le persone che ti stanno accanto, ma non metterò mai a frutto questi insegnamenti. Non ho nient’altro da aggiungere, se non buona ricerca per il tuo prossimo nuovo lavoro, io il mio posto l’ho già trovato.

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

sedici + sedici =