Pinterest LinkedIn

L’unione fa la forza e in questi tempi ancora di più. Ecco perché il progetto “#StandUpRestaurants. Uniti per passione”, nato dalla sinergia tra la Famiglia Cotarella e Deva Connection promette di dare un sostegno concreto al mondo della ristorazione. Dal 15 dicembre sarà possibile raccontare e pubblicare ricette di piatti abbinati al vino sul sito Buttalapasta.it, tra i leader di settore con 2 milioni di utenti/mese, un sostegno completamente gratuito a favore dei ristoratori italiani nel momento tra i  più  delicati dell’emergenza sanitaria e restrizioni anti-Covid.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Gli interpreti di questa iniziativa sono Deva Connection, media agency editore  di Buttalapasta.it  e hub di servizi orientati al mondo digitale e della comunicazione insieme a Cotarella, storica famiglia del vino italiano, proprietaria nella regione Umbria della cantina Falesco e animatrice di progetti di formazione come l’Accademia Intrecci Alta Formazione di Sala e Fattoria Tellus.  “Abbiamo prospettive familiari di lungo periodo e abbiamo deciso di presentare al mondo la faccia di questa nuova generazione”- commenta Dominga Cotarella – “La nostra mission è elevare l’azienda in termini di immagine e dare vita a una crescita armonica che punta sempre di più alla qualità”.

Da sx Marta, Dominga ed Enrica Cotarella

#StandUpRestaurants inizialmente coinvolgerà ristoratori di Lazio e Umbria, per poi estendersi a tutte le altre regioni. Deva Connection amplificherà inoltre la visibilità del progetto sul suo network, composto da 30 siti dedicati a tutte le verticalità, da Pourfemme, a Tantasalute, Qnm, a Myluxury, coinvolgendo anche l’intera fanbase del network, che conta ad oggi oltre 3 milioni di follower.  “Siamo orgogliosi- commenta Valerio Stavolo, Ceo di Deva Connection- di poter tributare il giusto riconoscimento al valore dell’enogastronomia italiana e dei professionisti del settore con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione: è un momento storico di grandissima criticità, in cui anche il più piccolo gesto può contribuire al cambiamento che ci attende”.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due × quattro =