0
Pinterest LinkedIn

Lo stilista Giorgio Armani consolida il suo profondo legame con Milano con un nuovo importante progetto di valorizzazione della città. Da lunedì 18 gennaio, lo spazio Armani/Manzoni 31, che già ospita l’Emporio Armani, il ristorante Armani/Nobu e l’Armani/Privé, festeggerà la riapertura dell’Emporio Armani Caffè, prima importante tappa del progetto di totale restyling del palazzo, che si concluderà con l’atteso debutto dell’Armani Hotel. L’operazione si prefigge l’obiettivo di provare a declinare in modo diverso i tempi e i ritmi dei milanesi.

All’interno del locale, dalle linee essenziali e dai grandi spazi, in un’atmosfera rilassante, in un ambiente elegante, in cui la discreta presenza del personale assicura in ogni momento un servizio impeccabile, sono declinati i possibili momenti di incontro e di relax dell’intera giornata. La Filiera del caffè Espresso A partire dalla prima colazione, non più vissuta come mordi e fuggi al banco ma come un vero pasto, servita al tavolo. Il lunch, invece, è più veloce. Ma appena il pomeriggio diventa sera ecco che si torna a rallentare: con un aperitivo. Per questo rilassante momento della giornata, ampia è la scelta dei drink , accompagnati con appetitosi assaggi che ogni settimana propongono i sapori di una diversa regione italiana. Infine, la cena: semplice, biologica e Dop. Un posto dove fermarsi a respirare, magari sorseggiando un tè e guardare la gente che passa . Il ‘Caffè’ terrà aperto fino a tardi per vivere il Quadrilatero della Moda anche di notte. Un po’ di Parigi (due dehor esterni saranno allestiti nei prossimi mesi) nel centro di Milano. Con un caffé aperto sette giorni su sette, dalle 7.30 alle 23.30 (la domenica dalle 8) ed un pò di vita in un punto strategico. Il locale, interamente ristrutturato è dotato di un doppio ingresso da via Croce Rossa e dal primo piano dello spazio Armani/Manzoni 31, è stato ampliato sia al piano terra, sia al primo piano con 250 mq di superficie e 78 posti a sedere. Cuore e punto d’attrazione del locale è il grande banco bar, posto di fronte all’ingresso, completato alle spalle da mensole di lacca nera e da una parete con vetro a rete. Accanto al bar, una lanterna gigante con basamento di metallo color champagne, profili neri e vetro con rete retroilluminata, può cambiare colore, accentuando l’atmosfera sofisticata e accogliente del locale. Grande visibilità viene data alla scenografica scala di collegamento tra i due piani, posizionata all’angolo tra via Croce Rossa e via dei Giardini.

Databank excel xls torrefatori torrefazioni caffè

Giorgio Armani sembra soddisfatto ed ha così commentato al Corriere della Sera: “Ho sempre desiderato contribuire a far vivere il Quadrilatero della moda, perché mi piace l’idea che Milano possa essere di sera ciò che è di giorno: viva, dinamica, brillante e ottimista. Per il grande progetto di via Manzoni 31 — precisa dunque Giorgio Armani — ho pensato di dare all’Emporio Armani Caffè una nuova immagine, ristrutturandolo completamente, ampliandolo, reinventandolo con ritmi e proposte d’eccezione. Per offrire alla gente un luogo aperto fino a tardi, dove è piacevole incontrarsi in ogni momento della giornata”.

+info: milano.corriere.it/milano/notizie/concerti_e_locali/10_gennaio_15/armani-piu-vita-1602292832222.shtml

www.affaritaliani.it/milano/riapre_emporio_armani_caffe_tutto_nuovo140110.html

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro × 2 =