Tag

Cinzano

Browsing

Le vendite del terzo trimestre di Campari Group (CPRI.MI) hanno avuto una crescita organica del 18,6%, grazie al forte slancio dei marchi nella stagione estiva e all’aumento dei prezzi, ha dichiarato la società.

L’utile operativo rettificato di Campari è aumentato del 10,6% nel trimestre, ma il margine sui ricavi è peggiorato a causa dell’aumento dei costi, in particolare della logistica, e di un mix di vendite geograficamente meno favorevole.

Le iniziative di sviluppo del business continuano con l’acquisizione di una partecipazione minoritaria nell’incubator di marchi spirit Catalyst Spirit

Lo spirito più cool del momento? C’è poco da fare: il gin oggi resta per distacco in vetta alle preferenze della magior parte degli italiani (e non solo), ma in vista del 2021 va registrata l’ascesa di un nuovo grande protagonista della scena liquoristica. Un autentico pezzo di storia e cultura italiana, che affonda le sue radici addirittura nel lontano 1700. Quale? Il vermouth, ovviamente.

Campari, il celebre aperitivo rosso italiano, presenta con Imbibe Magazine per il sesto anno, la Negroni Week 2018, la settimana dedicata all’omonimo cocktail a base di Campari, gin e vermouth rosso. Dal 4 al 10 giugno 2018 l’iniziativa terrà banco con un preciso scopo di beneficenza, e coinvolgerà bar, ristoranti e rivenditori di tutto il mondo per raccogliere fondi. Migliaia di locali celebreranno il Negroni, iconico cocktail a base Campari che si avvicina al suo centenario, con un obiettivo di beneficenza condiviso.

Il gruppo milanese ha chiuso l’esercizio 2013 con Vendite pari a € 1.524,1 milioni (+13,7%, variazione organica +1,7%). Il Margine di contribuzione dopo le spese di pubblicità e promozione è stato di € 561,2 milioni (+5,4%, variazione organica -0,4%, 36,8% delle vendite). L’Utile netto del Gruppo si è portato a € 149,8 milioni (-4,4%) e ciò consente di distribuire un dividendo di € 0,08 per azione, in aumento del 14,3% rispetto all’anno precedente. Infine, il Debito finanziario netto è stato pari : € 852,8 milioni (€ 869,7 milioni al 31 dicembre 2012)