Pinterest LinkedIn

Campari Group archivia il 2023 con una performance di assoluto livello, registrando segnali positivi delle vendite (+8,2% pari a 2,9186 miliardi di €). In particolare sugli scudi i segmenti degli aperitivi, della tequila e del bourbon, con una forte dinamica di crescita anche nell’ultimo trimestre.

La capacità di Campari di continuare a registrare una sovraperformance rispetto al settore è stata particolarmente evidente negli Stati Uniti, nei mercati chiave europei e in Asia, marcando il terzo anno consecutivo di crescita organica a doppia cifra su tutti gli indicatori di profittabilità. Questo risultato è stato supportato da aumenti dei prezzi su tutto il portafoglio, che hanno efficacemente compensato l’inflazione sui costi dei materiali, e da reinvestimenti strategici nei brand e nel rafforzamento delle capacità commerciali. Parallelamente, Campari ha fatto passi da gigante nell’agenda di sostenibilità, migliorando il proprio rating CDP da B a A-, dimostrando un impegno costante verso pratiche aziendali responsabili.

Il dividendo annuale proposto è di €0,065 per azione in crescita del 8,3% rispetto al 2022.

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer: “Nel 2023 abbiamo registrato un altro anno di crescita organica delle vendite di prim’ordine, grazie alla dinamica molto positiva dei brand, in particolare aperitivi, tequila e bourbon, e la sovraperformance rispetto al settore nonostante le sfide macroeconomiche e l’attesa normalizzazione dei consumi dopo la crescita eccezionale nel periodo successivo alla pandemia. Abbiamo ottenuto per il terzo anno consecutivo crescita organica a doppia cifra su tutti gli indicatori di profittabilità operativa, sostenuta dagli aumenti di prezzo sull’intero portafoglio, che hanno permesso di più che compensare l’inflazione sui costi dei materiali e di reinvestire in maniera sostenuta nei brand nonché nel rafforzamento dell’infrastruttura aziendale per la prossima fase di crescita.”

Bob Kunze-Concewitz
Bob Kunze-Concewitz

Matteo Fantacchiotti, Deputy Chief Executive Officer: “Sull’onda degli eccellenti risultati raggiunti sotto la leadership visionaria di Bob, resto fiducioso nello slancio positivo dei nostri brand e mercati chiave nonché nelle forti capacità del nostro management team. Puntando sulla nostra continua sovraperformance rispetto al settore, grazie agli estremamente attraenti portafogli di aperitivi, tequila e bourbon, continueremo il nostro percorso strategico di crescita e trasformazione.  Combinando crescita organica e crescita esterna, espansione geografica e del portafoglio, e bilanciando crescita e rendimenti. Rimaniamo impegnati nell’accelerare la nostra trasformazione digitale e nel generare valore attraverso un continuo miglioramento dell’efficacia delle attività di marketing e commerciali, al contempo rafforzando le nostre capacità organizzative in linea con gli ampliati portafoglio e presenza geografica. Tutto ciò facendo leva sulla nostra forte squadra di Camparisti e mantenendo la nostra cultura vincente, rimanendo agili, imprenditoriali e orientati al lungo periodo.”

Matteo Fantacchiotti
Matteo Fantacchiotti

Risultati al 31 dicembre 2023-Sintesi

  • Vendite nette pari a €2.918,6 milioni, con una variazione totale pari al +8,2%.
    • Crescita organica del +10,5%, durante l’anno, grazie alla dinamica sostenuta dei brand, in particolare di aperitivi, tequila e premium bourbon, e sovraperformance rispetto al settore (+10,6% crescita organica nel quarto trimestre)
  • EBIT-rettificato pari a €618,7 milioni, pari al 21,2% delle vendite nette, con una variazione totale del +8,6%.
    • Crescita organica del +15,5% durante l’anno, con un’espansione organica della marginalità di +90 punti base, guidata dall’espansione del margine lordo (+30 punti base), dall’effetto accrescitivo di spese di pubblicità e promozione (+80 punti base), e dall’effetto diluitivo di costi di struttura (-20 punti base). Crescita organica del +45,5% nel quarto trimestre, con una espansione del margine di +350 punti base, in parte a dovuta allo slittamento di spese di pubblicità e promozioni all’inizio del 2024.
    • Effetto cambio negativo (-8,1%, o -€46,0 milioni), principalmente guidato dall’effetto transazionale del peso messicano che ha penalizzato i costi di produzione della tequila, nonché al deprezzamento del dollaro statunitense e di alcune valute di mercati emergenti. L’effetto perimetro è stato positivo (+1,2%, pari a €6,6 milioni).
    • Normalizzando il livello di spese di pubblicità e promozione a un livello normalizzato (+20 punti base, corentemente con le indicazioni di una crescita organica delle spese di pubblicità e promozione in linea con le vendite (+/- 20 punti base), l’EBIT-rettificato sarebbe €600,7 milioni in crescita organica di +12,3% (+30 punti base).
  • EBITDA-rettificato pari a €728,9 milioni, 25,0% sulle vendite nette, in crescita del +15,5% a livello organico (+10,4% la variazione totale).
  • Utile del Gruppo-rettificato, pari a €390,4 milioni, in aumento del +0,7%. L’utile del Gruppo è stato pari a €330,5 milioni, in calo del -0.7%.
  • Indebitamento finanziario netto pari a €1.853,5 milioni al 31 dicembre 2023, in aumento di €298,2 milioni rispetto al 31 dicembre 2022, riflette un free cash flow negativo dovuto principalmente all’assorbimento di cassa dovuto all’aumento temporaneo di magazzino di produzione, agli investimenti straordinari in conto capitale e al pagamento del dividendo. Il multiplo di debito finanziario netto rispetto all’EBITDA-rettificato è pari a 2,5 volte al 31 dicembre 2023 rispetto a 2,4 volte al 31 dicembre 2022.
  • Dividendo annuale proposto per l’esercizio pari a €0,065 per azione, in aumento del +8,3% rispetto all’anno precedente.
  • Performance best in class in termini di Total Shareholder Return: +13,6% dalla quotazione, +11,2% da maggio 2007, +6,6% da gennaio 2019.
  • Espolòn, ora 8% delle vendite di Gruppo, si unirà ai brand a priortà globale dal 2024, combinando la forte presenza negli Stati Uniti (la più grande combinazione brand-mercato del Gruppo) al forte potenziale di crescita internazionale.
  • Cambiamento organizzativo strategico tramite la riconfigurazione parziale delle regioni che porterà a una singola regione EMEA, per la prossima fase di crescita.

In Borsa il titolo ha reagito con un deciso rialzo, a metà giornata l’azione segna una crescita a di oltre il 5% grazie al giudizio positivo dato dai mercati.

+info: www.camparigroup.com/it

Scheda e news:
Davide Campari-Milano

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque × cinque =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina