Tag

Campari Group

Browsing

Il Día de Muertos è una celebrazione della vita che ha avuto origine nell’era azteca del XVI secolo dalla convinzione che la morte non deve essere temuta o evitata, ma semplicemente un passaggio della vita. Oggi molte persone credono che durante il Día de Muertos, che si svolge il 1 e 2 novembre, i nostri cari defunti hano il permesso divino di farci visita sulla terra per godere dei piaceri della vita. E cosa meglio allora che regalarsi un bel drink a base di Tequila o Mezcal, come Paloma o Margarita?

Sicilia storica e Sicilia da miscelare. La prima edizione del Bar_to_Be di Catania, tenutasi la scorsa settimana presso il nuovissimo Sicilia Fiere, ha messo in contatto i protagonisti della bar industry, per la prima volta sul territorio della Regione. Enorme il richiamo raccolto dai professionisti del settore, che hanno goduto del supporto di uno dei brand più identitari e celebri della Sicilia.

Ha preso il via una nuova attività targata Wild Turkey e Campari Academy, l’organo interno di Campari Group che si dedica alla formazione e alla divulgazione dei brand in portfolio ai bartender. Wild Turkey è dal 2009 uno dei prodotti focus del colosso di Sesto San Giovanni, che finalmente raccoglie e sviluppa la possibilità di ottenere maggior visibilità sul piano nazionale.

Per il nuovo anno in corso tornano a tingersi di mixology i lunedì del Camparino in Galleria con un calendario fitto di ospiti sensazionali e degni di nota. Per ripartire in grande stile, infatti, proprio come solo il locale meneghino sa fare, ospite di lunedì 28 febbraio sarà L’Antiquario, il primo locale partenopeo inserito nell’ambita classifica dei World’s Best Bars, che ha fatto il suo debutto alla 82esima posizione lo scorso 7 dicembre 2021. Dunque, si parte con l’Italia e con l’eccellenza della mixology incoronata durante l’evento più importante dell’anno per il panorama beverage.

Dal tetto del mondo del bar, al luogo simbolo dell’aperitivo. Il filo rosso è l’italianità tradizionale ed eccellente, quella di Agostino Perrone e Giorgio Bargiani, che rispettivamente da Como e Pisa sono arrivati al primo posto nella classifica dei 50 bar migliori al mondo, alla guida del Connaught di Londra. E che per una sera lunedì 25 ottobre sono stati dietro al bancone (uno fisso, l’altro itinerante…) del Camparino in Galleria, che mette un altro tassello di qualità nella sua serie di guest shifts inaugurata a inizio mese.

Le Persone, Pratiche Responsabili, Ambiente, Impegno Nelle Comunità. Sono queste le quattro aree chiave attraverso le quali si articola l’impegno di Campari Group nell’ambito della sostenibilità. Una pratica sempre più cruciale nel mondo del beverage, parte da qui l’evoluzione e l’ampliamento della sezione dedicata, con un design rinnovato che racconta l’approccio dell’azienda alla sostenibilità. Campari Group rinnova online il racconto della sostenibilità per mettere in luce le principali iniziative, gli obiettivi e i risultati del Gruppo nel costante e crescente impegno per creare valore nelle proprie aree di business e nelle comunità in cui opera.

Il Made in Italy è uno dei protagonisti indiscussi di questo Gin Day, come dimostra il Gin O’ndina, il cui flavor principale è proprio il basilico genovese DOP. Edoardo Banfi, Campary Academy Trainer, si sofferma poi su uno dei London Dry Gin principali: nonostante faccia parte del repertorio Campari ormai da tempo e rimanga fedele alla tradizione, Bulldog rappresenta un prodotto moderno che si adatta facilmente ai gusti contemporanei in continua evoluzione. + info:…

Una piazza più che una terrazza, nel cuore della città di Venezia da cui tutto è cominciato. C’era grande attesa lunedì 30 agosto per l’inaugurazione di Terrazza Aperol a Venezia. Non il solito locale, ma un flagship Terrazza Aperol che potrebbe essere il primo di una (lunga) serie. A dirlo sul palco al momento dell’inaugurazione ufficiale niente meno che il Ceo di Campari Group, Bob Kunze-Concewitz. “Questo è il primo flagship di Terrazza Aperol che speriamo diventerà il primo di una famiglia molto vasta di Terrazze Aperol nel mondo, qui perfezioneremo il modello della nostra offerta. Abbiamo voluto creare qua un salotto anche per i veneziani che diventeranno gli ambasciatori di Aperol Spritz anche per i turisti. Dedichiamo questa terrazza a Venezia e ai veneziani”.

Si chiama The Notes Collection il progetto targato Campari destinato a rivoluzionare il segmento delle bevande analcoliche. Un range di prodotti ideati dall’Innovation Team del Gruppo per stimolare l’estro dei mixologist lanciato in tre varianti. The Bitter Note, The Vibrant Note e The Hidden Note, il lancio della nuova gamma più recente di infusioni miscelabili analcoliche di qualità. Ogni bevanda è un invito a sperimentare e a giocare, e sprigiona la creatività dei baristi in un percorso sensoriale suggestivo che include livelli profondi di complessità e sapore che risvegliano i sensi. Sia come bevande analcoliche lisce sia mixati con altri alcolici, questi drink sprigionano entusiasmo.

Si ritorna alla quasi normalità, con le serate al bancone del Camparino in Galleria da non perdere. Appuntamento da segnare in rosso Campari in agenda quello programmato nella serata di lunedì 14 giugno presso uno dei luoghi cult dell’aperitivo milanese affacciato su Piazza del Duomo. Una “guest call” Camparino che vedrà dietro al bancone Patrik Pistolesi, bartender di Drink Kong, locale situato nella Roma capitale che occupa la 45esima posizione dei World’s 50 Best Bars. Un evento che per via delle note vicende legate al Covid è stato programmato e poi rimandato, ma ora finalmente ci sarà.