Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Un po’ Caino e Abele e un po’ fratelli coltelli, quello che è certo è sempre più forte il legame tra il Mag Navigli e Mag La Pusterla a Milano. What’s your Favorite? Questo il nome della nuova Spring Summer drink list che accompagnerà i prossimi mesi, i due locali hanno deciso di mettersi in gioco e sfidare il palato, con cocktail ricercati. La nuova drink list ha due elementi fondanti: la frutta e l’arte, il risultato è un’esplosione di gusto e colore. Una vera e propria challenge tra i due locali milanesi, ispirata ad opere d’arte importanti, interpretando frammenti di quadri celebri attraverso gli ingredienti, lo stile e l’estetica di presentazione. Al termine dei sei mesi, i clienti decideranno il cocktail vincitore.

Siamo stati al Mag La Pusterla e abbiamo incontrato Francesco Bonazzi, barmanager del locale e uno dei soci del Gruppo Farmily che ci ha spiegato la filosofia di questa nuova drink list. “Per noi il Mag è la prima volta che lavoriamo in questa maniera il concetto di frutta, reinterpretato a modo nostro, ma con una chiara impronta all’ingrediente stagionale che diventa protagonista del drink. Il risultato è che si traduce in nuovi cocktail con svariati match di frutta, gusti e sapori. La cosa bella e divertente è poi la sfida tra i due Mag, da un lato c’è un aspetto giocoso ma è chiaro che in base alle scelte effettuate nei due locali possiamo anche tracciare una sorta di profilo target della clientela che è molto diversa. Al Mag La Pusterla c’è un pubblico di una fascia di età dai 30 ai 40 anni, con tutto un mondo universitario che storicamente qui viene a festeggiare la laurea, mentre il Mag Navigli rimane il punto di partenza dove è partita la nostra avventura dieci anni fa, con un pubblico più giovane che sui Navigli vuole andare sul sicuro per bere bene”.

TRE PERE, A CASA!

Gli ingredienti della sfida sono segnati in evidenza sul menù, come sempre dalla grafica e dallo stile fighissimo. Due cocktails, a sinistra il Mag Navigli e a destra il Mag La Pusterla, si va dal Pera+Amaro Farmily, al Pesca+Vino sino all’Albicocca+Jnpr. In mezzo i nomi dei drink, con nomi di fantasia ma che richiamano il mood come nel caso di Sex Appear, oltre all’indicazione dello stile, del livello alcolico con una scala da 1 a 5 e dell’immagine del bicchiere per il perfect serve. Altro aspetto da segnalare, i sottobicchieri sono personalizzati con tanto di logo del drink da un lato e da un’immagine di un’opera d’arte dall’altro, che andrà a ricomporsi per chi proverà tutti i cocktail della drink list portandoseli a casa. “L’aspetto scenografico è una componente molto importante di questa drink list, abbiamo studiato molto per avere dei cocktail che riescano ad accontentare tutti i palati, poi credo che il bello sia anche lasciarsi prendere dalla sfida e ci sono alcuni dei nostri clienti più affezionati che fanno una tappa in un locale e poi in un altro”.

Francesco Bonazzi

Anche noi abbiamo accettato la sfida, al momento siamo sul 2-0 per il Mag La Pusterla, ma siamo pronti ora con l’arrivo della bella stagione ad andare al Mag Navigli, per vedere se ci riporteremo in parità nella tappa di ritorno. La nostra scelta al bancone di Francesco Bonazzi è stato per La Sbronza di Murat, un drink in stile Boulevardier con Talisker Skye, Bitter Fusetti, Nebbiolo, Pesca, Adriatico e Crema di Nocciolo, servito in un bicchiere a forma di pesca. Prima di andarcene abbiamo provato anche un 3 Pere, a casa!, in questo caso si tratta di un twist del Negroni con Pisco Quierolo Quebranta, Amaro di Farmily, Belsazar dry, Bitter Fusetti  e Cordiale di Borgogna. Ora non resta che aspettare il ritorno della sfida e andare sui Navigli, intanto va fatto sicuramente un plauso al Gruppo Farmily guidato dai soci fondatori Flavio Angiolillo e Marco Russo, che continua a spingere forte sull’acceleratore e a studiare. “Qualche mese fa abbiamo fatto una settimana di studio intenso con Giovanni Cioccarelli, per cercare di approfondire ancora di più i concetti delle materie prime che stanno dietro alla creazione dei nostri cocktail- chiosa Francesco Bonazzi- Non si smette mai di imparare, questo approccio lo trasferiamo anche a tutti i ragazzi che lavorano con noi, è una squadra sempre più allargata e chi entra a far parte di questa grande famiglia acquisisce una professionalità e una impostazione che ci si porta dietro”.

INFO Mag Cafè (myadj.it)

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Kimbo Barista Experience Premium Selection capsule in alluminio - Espresso Barista 100% Arabica - Barista Espresso Napoli - Espresso Barisita Ristretto

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina