Archivi

Aprile 2013

Browsing

La sostenibile leggerezza di ACQUA LEVICO è protagonista dal 25 aprile all’8 maggio 2013 a Trento e a Bolzano, in occasione della 61° edizione del Trento Film Festival. Un’occasione per rinsaldare il forte legame col Trentino con la sua montagna, perché per LEVICO la leggerezza non significa solo salute e benessere, ma anche rispetto per l’ambiente e valorizzazione del territorio e delle sue risorse. Una fonte centenaria dell’Alta Val­sugana, a oltre 1600 metri sul livello del mare, un ambiente puro che si contraddistingue per le numerose foreste di co­nifere e per una natura incontaminata: da qui sgorga l’acqua minerale naturale LEVICO, dalle caratteristiche uniche di purezza, gusto e leg­gerezza: LEVICO, infatti, è classificata tra le acque più leggere in Europa. Im­bottigliata direttamente alla fonte, LEVICO mantiene intatte, fino alla tavola, le sue proprietà, frutto della bassissima concentrazione di minerali inorganici. Con soli 36 milligrammi per litro, infatti, ACQUA LEVICO è indicata nelle diete iposodiche, nell’alimentazione degli ipertesi, dei neonati e dei bambini.

Si terrà martedì 11 giugno dalle ore 14.30 presso Rimini Fiera il convegno economico-normativo “Business in Usa: do it now, do it right”. A far da cornice all’incontro, la fiera evento Packology, dedicata al mondo dei macchinari per l’imballaggio. Il convegno sugli Usa aprirà il ciclo di tre appuntamenti su alcuni importanti mercati per le macchine da packaging che si svolgeranno durante la manifestazione in programma dall’11 al 14 giugno. Il convegno, organizzato da Rockwell Automation, intende offrire agli operatori italiani una panoramica sul mercato a stelle e strisce presentando le caratteristiche del mercato, il modo corretto di approcciarlo, le principali problematiche normative e il supporto offerto dalle istituzioni italiane in loco.

Packlab, società del gruppo P.E. Labellers, specializzata nella produzione di macchine etichettatrici lineari autoadesive, si presenta sul web con un nuovo sito internet. Messo online a completamento dell’ampio programma di restyling che sta interessando l’immagine sul web del gruppo P.E. Labellers, il nuovo sito di Packlab, studiato per essere in linea con le nuove tecnologie smartphone e tablet, presenta un’area catalogo ricca di informazioni: progettato in modo assolutamente “user-friendly”, il catalogo permette all’utente, attraverso una ricerca per settore, applicazione e tipologia di contenitore, di individuare agevolmente il tipo di macchina etichettatrice di cui ha bisogno.

Birròforum è il nuovissimo evento interamente dedicato al variegato mondo delle birre che vedrà la partecipazione di oltre 60 birrifici artigianali. Avrà luogo dal 27 giugno al 30 giugno, nel cuore di Roma su Lungotevere Maresciallo Diaz (Farnesina), in uno spazio espositivo di 10.000mq en plen air, che ospiterà i più importanti operatori e opinion leader del settore, oltre che degustatori appassionati e neofiti. La manifestazione nasce con l’importante collaborazione di AssoBirra, l’Associazione che rappresenta il settore della birra e del malto e riunisce grandi industrie, aziende storiche e micro birrifici artigianali. All’interno del Villaggio Birròforum il visitatore, munito di bicchiere, potrà intraprendere un percorso degustativo attraverso l’affascinante mondo della birra, con la possibilità di degustare le etichette presenti e, qualora lo volesse, acquistare i prodotti direttamente in loco, conoscerne i processi di fabbricazione e le note tecniche.

Nata nel 1947 a Edimburgo in Scozia, Bulldog Strong Ale è nota per essere una birra speciale ad alta fermentazione dal corpo deciso e dal colore oro antico. Da sempre apprezzata per la sua originale armonia che coniuga venature dolci a note più intense e potenti, la versione moderna di Bulldog presenta, oltre a un rinnovato logo, una gradazione alcolica aumentata: da 6,3% a 7,1%…in linea con le tendenze del mercato per birre ad alta gradazione. Novità anche sul formato: il tradizionale fusto da 30 litri lascia spazio ad un fusto di dimensioni più ridotte, 20 litri, per gustare un prodotto sempre fresco e per favorire le rotazioni.

La Mami Run è una corsa organizzata dall’A.S.D. Corsa dei Santi a sostegno dei disabili e degli emarginati dell’Opera Don Guanella di Roma. Un’occasione che vedrà atleti, bambini, ragazzi, famiglie, anziani e portatori di handicap, insieme in una festa dello sport per dare alla “Festa della Mamma” anche un contenuto di solidarietà. Pago darà il suo contributo a sostegno della manifestazione offrendo 5000 bottigliette della anniversary edition Anguria, Lime & Menta, il mix di frutta più rinfrescante del momento, creato da Pago per festeggiare il 125esimo anniversario della sua fondazione, con estratti naturali di foglie di menta e vera polpa di anguria. Le bottigliette dell’anniversary edition saranno distribuite all’interno dei pacchi gara dei corridori, sia della competitiva da 8,5 km, sia del percorso non agonistico di 3 km. La Mami Run si correrà domenica 5 maggio con partenza e arrivo presso l’Opera Don Guanella, via Aurelia Antica 446, con percorso all’interno di Villa Pamphili.

Il birrificio Privatbrauerei M.C.Wieninger è stato premiato dal centro di prove per generi alimentari della DLG (Società Agraria Tedesca) con il “Premio dei migliori” in oro, una targa atta a certificare la qualità dei prodotti. Il birrificio bavarese, attivo sin dal 1666 e dal 1813 di proprietà della famiglia Wieninger, che festeggia quest’anno i due secoli, è da sempre conosciuto per l’alta qualità delle sue birre, distribuite da Interbrau. A conferma della bontà delle materie prime e delle tecniche di produzione utilizzate, che si rifanno alle tradizioni artigianali, Wieninger è stata premiata per il secondo anno consecutivo dal Centro di Prove per i Generi Alimentari della DLG (la Società Agraria Tedesca) con il “Premio dei migliori” in oro.

Acqua Norda disseta i tanti visitatori del Salone del Mobile, ed in particolare i frequentatori del luogo più “cool” dell’intera manifestazione: via Tortona. In occasione della Tortona Design Week 2013 – l’evento collaterale più importante e innovativo del Salone – si tiene infatti la seconda edizione di “MI gusto Tortona” – Farmer & Gourmet Experience, dove acqua Norda è protagonista nei tanti momenti di incontro e catering. Ricordiamo che l’evento nasce da un’idea di Tortona Area Lab, sviluppato in collaborazione con l’Associazione Maestro Martino, presieduta dallo Chef Carlo Cracco e dalla CIA – Confederazione Italiana Agricoltori di Milano – Lodi e Brianza.

Tsingtao Brewery Co Ltd, il secondo più grande produttore di birra in Cina, ha annunciato di aver chiuso l’esercizio 2012 con un utile netto a 1,84 miliardi di yuan (US $ 193.3 mni) in aumento del 2,6% per cento rispetto al 2011, anche se i profitti operativi sono calati dello 0,2% . I ricavi sono aumentati dell’11,3 per cento a 25,78 miliardi di yuan contro i 23,16 miliardi di yuan nel 2011. Un rallentamento dell’economia cinese e il clima freddo e umido hanno colpito l’industria di produzione della birra in Cina, mentre l’aumento delle materie prime e del costo del lavoro hanno ridotto i margini

Molinari Italia, la società celebre per la produzione dell’omonima Sambuca, ha siglato un accordo con la società Gambrinus per la distribuzione sul territorio nazionale dell’Elisir Gambrinus. Liquore unico al mondo, l’Elisir Gambrinus vanta oltre 165 anni di storia, prodotto ancora oggi dalla famiglia Zanotto a San Polo di Piave (Treviso) secondo l’antica ricetta del 1847. L’Elisir Gambrinus è un prodotto artigianale ottenuto da materie prime naturali quali il vino Raboso Piave, la grappa di Raboso Piave, lo zucchero di Canna e 22 ingredienti segreti sapientemente affinati e miscelati. Maturato in botti di Rovere di Slavonia ed in parte in barriques, viene imbottigliato dopo 4/5 anni di invecchiamento.

Il 19 aprile scorso è stato inaugurato il primo CASH & CARRY per il VENDING della Sicilia, nel Comune di Gravina di Catania. Lo scopo di questa iniziativa, creata da imprenditori storici del Vending locale, è dare un servizio ai piccoli gestori della distribuzione automatica, che potranno acquistare merce in funzione delle loro necessità. Presso il magazzino, saranno disponibili le migliori referenze, utilizzate dagli operatori del settore, sia per quanto riguarda le macchine che per quanto riguarda i prodotti d’uso.

Francia può vantare una cucina raffinata, ma è di fronte ad un colpo di stato culinario: le catene di fast food hanno per la prima volta detronizzato i tradizionali ristoranti. In otto anni il fatturato della ristorazione veloce è cresciuto del 74% . Hamburger, pizza, hot dog e altri fast food hanno espresso il 54 per cento della quota di mercato complessiva dei pasti fuori casa, pari a € 34 miliardi di vendite nel 2012.  E’ quanto emerge dall’ultimo studio Gira sulla ristorazione fuori casa in Francia.

Apre a Torino il Costadoro Coffee Lab Diamante, un luogo dove la cultura del caffè espresso ma più in generale l’abilità tutta italiana di offrire ospitalità e comfort troveranno la massima espressione. 300 metri quadrati di superficie totale coperta disegnati dal progetto avveniristico degli architetti Domenino-Prete che hanno ideato per il Diamante uno stile assolutamente minimal e pulito con una prevalenza dei colori caratteristici del noto marchio di caffè torinese: il marrone e il bianco.Il locale è principalmente in vetro ed i suoi dettagli architettonici sono stati accuratamente studiati in modo da mantenere un collegamento stilistico con la splendida e unica struttura di Palazzo Bricherasio.

Cinquanta milioni di bottiglie “special edition” distribuite in 120 Paesi. “Questa bottiglia in edizione limitata rappresenta una nuova e importante pietra miliare nel progetto dedicato ai talenti italiani, lanciato da S.Pellegrino  nel 2010, che mira a promuovere e a creare sinergie con brand italiani autorevoli ma anche con ambasciatori di stile, innovazione, cultura e prestigio”. Queste le parole di Stefano Agostini, Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino. “Dopo le edizioni speciali lanciate da S.Pellegrino con la collaborazione di Missoni e Bulgari”, continua Agostini, “in un anno ricco di eventi straordinari per il mondo della musica e dell’Opera Italiana, sarebbe stato impensabile non celebrarne il più illustre rappresentante che ha contribuito a diffondere un’immagine forte e positiva dell’Italia così come da sempre è negli obiettivi di S.Pellegrino e Acqua Panna”. 

Qualivita si rafforza con l’ingresso di Valoritalia s.r.l. e CSQA Certificazioni s.r.l. come soci fondatori che vanno così ad affiancare Provincia, Comune e Camera di Commercio di Siena. La presenza delle due società leader nel settore della certificazione, darà sicuramente un contributo importante alla mission statutaria della Fondazione, vista la stretta attinenza delle specifiche competenze nel settore dei prodotti agroalimentari di qualità DOP IGP. L’imprenditore Cesare Mazzetti è il nuovo Presidente del CdA della Fondazione.

Da oggi la gamma illy issimo comprende, oltre al già noto e apprezzato Coffee Drink a base di solo caffè illy,  anche le varianti di gusto Cappuccino drink e Latte Macchiato drink, tutte preparate con l’unica e inconfondibile miscela 100% Arabica di illy, maestro della tradizione italiana dell’espresso riconosciuto in tutto il mondo.  illy issimo Cappuccino drink e Latte Macchiato drink sono disponibili nella nuova bottiglia in PET da 250ml, che, grazie al tappo apri e chiudi, è perfetta per chi non intende rinunciare all’esperienza autentica del miglior espresso italiano in ogni occasione: mentre si cammina, in pausa pranzo o in ufficio, mentre si guida, quando si è in viaggio, quando si sta all’aria aperta, in spiaggia come allo stadio, e perché no quando si è in casa. 

Il mondo dell’industria, della distribuzione e della comunicazione a confronto si dà appuntamento a Linkontro 2013. La 29° edizione del tradizionale appuntamento organizzato da Nielsen si terrà tra il 30 maggio e il 2 giugno a Santa Margherita di Pula (CA) “Il valore del NOI, la nuova frontiera del cambiamento” è il tema della 29° edizione de Linkontro, il tradizionale appuntamento organizzato da Nielsen per e con la business community italiana, che quest’anno metterà a confronto le esperienze del mondo dell’industria, della distribuzione e della comunicazione per evidenziare come il valore della collaborazione possa tradursi, per tutti, in concrete opportunità di business. Linkontro 2013, che si terrà dal 30 maggio al 2 giugno presso il Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula, si focalizzerà, infatti, sul gioco di squadra e sulla necessità di creare network per consentire a distributori, produttori, istituzioni, associazioni e media di trasformare le sfide di mercato in concrete occasioni di crescita e di sviluppo. L’anteprima del convegno sarà centrata sul tema dell’Italia che vuole cambiare e Beppe Severgnini guiderà una conversazione con alcuni protagonisti di storie di successo.

Sono pochi gli ingredienti indispensabili per una serata da ricordare: i vini emiliano-romagnoli, la fantasia di un barman, la cultura enologica italiana e il Wine Bar di Enoteca Regionale Emilia Romagna. Mescolare con cura… ed ecco serviti i Cocktails DiVini! Venerdì 10 maggio, alle ore 20.45 presso la Rocca di Dozza (Bo), sede dell’Enoteca Regionale, l’appuntamento sarà interamente dedicato al vino e all’arte del mixare, per scoprire in modo originale le espressioni enologiche che nascono nel cuore dell’Italia. Così, dopo aver assaggiato il vino protagonista del cocktail, si potranno degustare i mix preparati sul momento, in un ideale continuazione della ricerca su vini e bere miscelato che a Vinitaly ha visto la presenza di Giancarlo Mancino, vincitore nel 2002 del titolo di World Barman Championship.

Havana Club, il rum simbolo di Cuba, ha conquistato importanti riconoscimenti al “World’s 50 Best Bars Brands 2012”, la classifica pubblicata ogni anno dall’autorevole rivista inglese Drinks International. Secondo il sondaggio rivolto ad una community di importanti operatori del settore per definire i migliori prodotti e quelli che dettano al momento i trend di mercato, Havana Club è risultato, infatti, il rum preferito dai bartender – Best-Selling Rum – aggiudicandosi il primo posto tra i più importanti marchi al mondo.

L’Acqua Fiuggi conosciuta nel mondo per le sue proprietà depurative all’insegna del benessere, riprende il suo posto nel settore della ristorazione e del consumo quotidiano. “Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d’una acqua d’una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra: e questa à rotto la mia e fattomene orinar gran parte. Bisogniamene fare amunizione in casa non bere né cucinar con altra, e tenere altra vita che non soglio…” Così Michelangelo Buonarroti scriveva in una lettera nel 1549, una delle più antiche e illustri testimonianze dei benefici ottenuti bevendo l’Acqua Fiuggi. E oggi, dopo secoli di distanza, Acqua Fiuggi sfida la crisi e si rinnova lanciando una nuova iniziativa che la porterà a recuperare il suo posto nella ristorazione e nell’uso quotidiano.

Dalla partnership tra ILoveBeer.it – il portale di cultura birraria promosso da HEINEKEN Italia – e My Sommelier Italia – società che attraverso soluzioni mobile diffonde la cultura enogastronomica – nasce My Beer Sommelier, la prima applicazione mobile gratuita che consente di scoprire il miglior abbinamento tra oltre tremila piatti della tradizione gastronomica italiana (e non) e oltre cento birre di varie tipologie provenienti da tutto il mondo. Partner tecnologico del progetto è la società modomodo. My Beer Sommelier – disponibile per iPhone, Android e Windows Phone – segna un ulteriore passo avanti nel percorso intrapreso alcuni anni fa da HEINEKEN Italia per diffondere in Italia una corretta cultura della birra, promuovendo un modello di consumo più evoluto (anche a tavola), curioso, attento alla qualità del servizio, nonché colto e responsabile. Con il nome I Love Beer, questo progetto culturale nato con l’obiettivo di formare i punti di consumo e gli addetti ai lavori, si è evoluto nel tempo acquistando una connotazione sempre più divulgativa e approdando sul web nel 2011 con la piattaforma ILoveBeer.it. Un network in continua evoluzione, di cui My Beer Sommelier rappresenta un altro importante tassello nella divulgazione della cultura birraria.

Per migliorare la propria produttività, Medved, ha recentemente acquistato tre etichettatrici italiane per le nuove linee di imbottigliamento della propria fabbrica di Pron. Un progetto unico che non ha eguali in Russia, e che consentirà alla ditta Medved di aumentare la propria produttività da 2 a 5 milioni di decalitri l’anno facendola così rientrare tra i primi dieci produttori di vodka di tutta la Russia.

A seguito di una consultazione, l’agenzia “The Others” è stata incaricata di realizzare il progetto di comunicazione per il rilancio del brand dell’acqua minerale Fiuggi. L’incarico passa attraverso il coordinamento di “The Fiftyseven”, la struttura di consulenza strategica di Giorgio Lodi, che sta supervisionando tutte le attività del rilancio di Fiuggi. The Others ha lavorato all’idea creativa per la campagna stampa e al design e sviluppo del sito, avvalendosi per quest’ultimo della collaborazione di Protagon per la sezione e contenuti medico-scientifici. La creatività è stata sviluppata da Benedetta Villa (Art) e Nicole Mennella (Copy), con la direzione creativa di Arianna Niero. L’identità del nuovo marchio (cfr immagine a fianco) e dell’immagine di prodotto per GDO e Horeca sono firmati da Neom.

Il progetto SAFEMTECH ha riunito lo scorso venerdì 19 aprile 2013, nella suggestiva cornice dell’Hotel Villa Porro Pirelli di Induno Olona (Varese), oltre 150 operatori del settore del packaging provenienti da tutta Europa. Un evento di indiscussa risonanza per gli addetti ai lavori, che non si sono lasciati sfuggire l’occasione per approfondire temi di assoluta attualità e rilevanza.

Scorzè (Ve), 24 Aprile 2013 – Acqua Minerale San Benedetto è sponsor ufficiale della CorriMestre, la gara podistica che si svolge su un circuito a numero chiuso (1.000 partecipanti) interamente sviluppato a Parco San Giuliano, a pochi passi dal centro di Mestre affacciato sulla laguna di Venezia. L’appuntamento per la corsa mestrina è fissato per Domenica 28 aprile èd è organizzata dalla Venicemarathon Club in collaborazione con il Comune di Venezia.

L’evoluzione di un’icona della modernità, dal 1860 ad oggi. Campari, l’aperitivo per eccellenza, simbolo di stile ed eleganza, nel 2013 ridisegna il suo look. Un momento di rinnovamento per Campari, che ha fatto del dialogo con il suo tempo una costante, rendendolo un’icona contemporanea e nota in tutto il mondo. Per comunicare il carisma e la passione di Campari, Claessens International ha disegnato un restyling della bottiglia caratterizzato da ritocchi essenziali ma in stile contemporaneo. Il risultato è un prodotto di design incredibilmente elegante: la silhouette della nuova bottiglia, infatti, ha un collo più lungo, “spalle” più slanciate e un “girovita” raffinato, mentre la goffratura di vetro dona alla bottiglia uno stile unico. Il pack perfetto per esaltare il rosso intenso di Campari, suo segno distintivo.

Sempre pronto a rinnovare! Con questo spirito e carico di entusiasmo Malibu, rum a 21° dal gusto dolce e rinfrescante, si presenta al pubblico in una veste nuova a partire da quest’anno. L’energia e l’estrema vitalità restano, quello che si aggiunge è un tocco di design in più. L’idea creativa è parte del percorso costellato di successi che Malibu sta portando avanti a livello globale. A proposito del nuovo look e delle tante novità che riguardano il vibrante rum caraibico, Laurent Schun, Direttore Marketing per l’Italia afferma: “Malibu, l’originale rum al cocco dall’iconica bottiglia bianca è conosciuto in tutto il mondo, ma non è detto che qualcosa di già grandioso non possa diventare ancora più speciale! Ed è proprio ciò che sta avvenendo grazie allo studio del nuovo design: la parte inferiore della bottiglia, per la prima volta trasparente, dà estremo risalto al prodotto facendone risplendere la freschezza e lo spirito cristallino.” Anna Kamjou, Global Director Design Strategy, aggiunge: “Abbiamo perfezionato tutto – il logo, il simbolo e i caratteri – oltre che la bottiglia stessa. Quest’ultima è più sottile con un collo più slanciato per enfatizzare il carattere unico di Malibu e per far esplodere l’energia e il calore dei Caraibi in una maniera del tutto moderna”.

Bilancio positivo per il Caffè Light di Dersut che entro il 2013 vedrà l’entrata sul mercato anche del Light decaffeinato. Caffè Light Dersut, realizzato con le migliori miscele, è torrefatto-decerato, reso perciò più leggero al palato e più digeribile. E a sostegno del prodotto è nato anche un nuovo format di caffetteria che si affianca a quelli già presenti: si tratta del locale Caffè Light che propone opportunità di consumo in linea con il prodotto simbolo. Le cere, sostanze presenti sulla parte corticale del chicco, possono causare disturbi digestivi in soggetti particolarmente sensibili e nei forti consumatori. Grazie ad uno spaeciale processo di rimozione,). Il prodotto trattato risulta così più digeribile è più leggero pur mantenendo inalterate le sue caratteristiche organolettiche e soprattutto conservando intatti l’aroma e il profumo.

Bevuta a Buckingham Palace, trasformata negli anni ’70 in opera d’arte da Andy Warhol, mixata e consumata nei locali più cool del mondo. L’acqua Perrier rappresenta oggi lo champagne delle acque minerali ed è sinonimo di edonismo e di un lifestyle anticonvenzionale Perrier è oggi l’acqua minerale frizzante leader di mercato a livello globale. Un primato che deriva dal suo gusto esclusivo e dalla sua iconica bottiglia, simbolo di 150 anni di successi. Famosa in tutto il mondo per le sue bollicine, l’acqua Perrier sgorga da oltre 120 milioni di anni dalla Source des Bouillens, una fonte naturale della pianura della Linguadoca nel sud della Francia. A generare le bollicine tipiche della Perrier, un processo 100% naturale: l’acqua piovana, infiltrandosi nel sottosuolo, incontra i gas vulcanici per poi sgorgare dalle fessure del terreno come se bollisse. Una caratteristica che, oltre a donare un gusto inconfondibile all’acqua, dà il nome alla fonte: “Les Bouillens” – “acque bollenti”, in francese. Un’oasi di 8649 ettari, che si mantiene interamente incontaminata negli anni grazie a un’attenzione maniacale nel processo di raccolta dell’acqua e di mantenimento dell’ambiente circostante. Basti pensare che nei 2.471 ettari di terreno agricolo vicino alla sorgente, gli agricoltori locali coltivano prodotti biologici senza l’utilizzo di fertilizzanti artificiali o pesticidi.

In attesa della grande fiera espositiva Cibus, che si terrà nel maggio 2104, Fiere di Parma ha organizzato un forum internazionale sulla specificità del modello alimentare italiano e sugli scenari evolutivi dei mercati esteri: Cibus Global Forum. Il Forum si terrà presso Fiere di Parma nei giorni di giovedì 16 maggio e venerdì 17 maggio 2013. Al convegno interverranno, imprenditori, ricercatori, storici dell’industria e dell’alimentazione, economisti e statistici, protagonisti dell’industria e della distribuzione internazionale, specialisti dell’ICE, rappresentanti delle istituzioni. Tra i temi che verranno trattati l’unicità del modello alimentare italiano, l’evoluzione del Made in Italy alimentare italiano, le sue performance economiche e il suo posizionamento sui mercati esteri, le best practice per crescere fuori dall’Italia, il contesto distributivo e quello normativo nei mercati consolidati e in quelli emergenti, la percezione che i nostri consumatori hanno all’estero del Food italiano.

Doppio appuntamento londinese quest’anno per Birra Moretti. Il primo è fissato per domenica 28 aprile, all’edizione 2013 di Identità London. Qui, per l’occasione, sarà presentato uno speciale menù composto da sette piatti, tra cui La Mitica Carbonara di Luciano Monosilio – abbinata a Birra Moretti – e Il Gran Buffet di Dolci – dei fratelli Enrico e Roberto Cerea – in abbinamento a Birra Moretti La Rossa. A fare da cornice all’evento The Georgian Restaurant, al quarto piano dei grandi magazzini Harrods (87–135 Brompton Road, Knightsbridge), da sempre meta cult per lo shopping nella capitale inglese e ora tempio delle eccellenze gastronomiche made in Italy. Lunch of a Lifetime, il Pranzo di una vita. Questo il titolo del memorabile appuntamento con cui Identità Golose – il congresso italiano dedicato alla cucina d’autore – di cui Birra Moretti è main sponsor, sbarca nella capitale inglese portando con sé il meglio dell’italianità a tavola. Una festa all’insegna della convivialità, una celebrazione della tradizione culinaria italiana e dell’eccellenza dell’Italian Style, vero e genuino, di cui Birra Moretti è portavoce anche nel Regno Unito.

Caffè Letterario Moak approda a Barcellona. Anche per il 2013 Moak si fa promotrice dell’evento “Una nave di libri per Barcellona”, organizzato dal mensile Leggere:tutti e dalla compagnia di navigazione Grimaldi Lines, in occasione della Giornata Mondiale del Libro (23 aprile ndr). La nave, salpata da Civitavecchia sabato scorso ha calato l’ancora nella città catalana domenica sera.. Centinaia gli ospiti a bordo che hanno scelto un viaggio all’insegna della letteratura al profumo di caffè. All’interno della Sala Cervantes è stato presentato il concorso nazionale Letterario Moak, giunto alla sua 12° Edizione, alla presenza di illustri scrittori tra cui Carmine Abate, Michela Murgia, Roberto Riccardi e Maurizio De Giovanni. Gli ospiti sono stati, inoltre,omaggiati dell’antologia “I racconti sul caffè”, edita da Caffè Moak, che ogni anno raccoglie i migliori manoscritti partecipanti delle edizioni passate.

Un successo senza precedenti per la sommellerie del Granducato che ancora una volta dimostra di avere – con AIS Toscana – una delle migliori scuole in assoluto di preparazione ai concorsi, non soltanto a livello nazionale ma addirittura mondiale. Il trionfo di Luca Martini (cfr foto a fianco), trentatreenne aretino, è arrivato al termine di una finalissima a tre disputata sul palcoscenico del Park Lane Sheraton Hotel di Londra a cui hanno preso parte un altro italiano, Dennis Metz, e il francese Jonathan Fillion rispettivamente secondo e terzo classificato. Appena ai piedi del podio, l’altro toscano in gara, il pistoiese Andrea Balleri che si è aggiudicato il quarto posto assoluto. Ventotto in tutto i partecipanti alla terza edizione del concorso organizzato dal WSA, provenienti da 21 paesi del mondo.

Guido Barilla, ospite di Che Tempo Che Fa su RaiTre nella puntata del 21 aprile 2013, confronta pasta e caffè, arrivando a dichiarare che un caffè costa quanto cinque piatti di pasta. Questa affermazione è palesemente inopportuna perché si stanno confrontando due prodotti distribuiti in due canali diversi facenti riferimento a due differenti stadi di preparazione. La pasta di cui parla Barilla è infatti venduta in grande distribuzione (supermercati e ipermercati) come materia prima da lavorarsi successivamente a casa. La tazzina di caffè espresso al bar per la sua preparazione invece necessita della competenza e della professionalità di un barista, con l’ovvio corollario di costi fissi (attrezzature, manodopera, bollette, affitto del locale e quant’altro). Un paragone corretto sarebbe stato eventualmente tra un pacco di pasta e una confezione di caffè venduti al supermercato oppure tra il caffè al bar e il piatto di pasta servito al ristorante.

La notizia è di quelle che lasciano senza fiato gli amanti delle birre prodotte con metodi artigianali… L’Olmaia, uno dei birrifici italiani più apprezzati (anche all’estero), presenta una nuova birra: Starship, una bitter in pieno stile inglese. Moreno Ercolani è considerato come uno dei birrai più talentuosi del Belpaese, in grado di trasmettere in ogni birra il carattere tipico della gente della Val d’Orcia. Alla gamma attuale Olmaia, composta da birre che abbinano una forte personalità ad una bevibilità sempre molto scorrevole, come La 5 (bionda dorata equilibrata ed elegante), La 9 (ambrata che bilancia i sentori dolci di caramello a quelli amari nel finale) e BK (scura dai toni di caffè e cioccolato alleggeriti da una giusta luppolatura), si aggiunge ora un nuovo prodotto che sta già destando l’interesse degli appassionati degli stili birrari inglesi.

Il Fatto Quotidiano del 21.04.2013 riporta un articolo in cui denuncia un grave comportamento elusivo in materia fiscale da parte del gruppo Starbucks, il gigante americano delle caffetterie. In questo Paese negli ultimi 10 anni i 36 punti vendita della catena hanno incassato quasi 250 milioni di euro e generato un utile lordo, ossia prima del pagamento delle tasse, di 174 milioni. Peccato che poi, al momento di versare le tasse, i profitti si trasformassero in perdite (53 milioni in 10 anni) e pertanto nulla fosse dovuto al fisco ellenico.

In molti Paesi, il caffè espresso è un “ingrediente” irrinunciabile della vita quotidiana: le diverse specialità della tradizionale caffetteria italiana, tra cui il cappuccino e il latte macchiato, sono infatti sempre più amate e richieste dai consumatori. Da oggi sarà semplicissimo prepararli comodamente a casa grazie a Favola™Cappuccino, la nuova macchina del sistema A Modo Mio che Lavazza ed Electrolux lanciano per Natale 2012. Basterà versare il latte fresco nell’apposito bicchiere e premere un pulsante per ottenere, in un minuto, una crema di latte dalla texture compatta e vellutata come quella del bar.

L’European Beer Star nel 2013 si terrà per la decima volta e si svolgerà all’interno di Drinktec, il principale salone internazionale per l’industria delle bevande e degli alimenti liquidi, in programma a Monaco di Baviera dal 16 al 20 settembre. L’European Beer Star si rivolge ai birrifici di tutto il mondo che si dedicano alla fabbricazione della birra secondo le modalità proprie della tradizione europea. Premia le birre autentiche, cioè quelle che per gusto e qualità si dimostrano maggiormente interessanti. Tiene in considerazione le categorie di birra che vedono la loro origine ben radicata nella tradizione europea. Valuta le birre attraverso l´utilizzo dei sensi, è necessario che esse soddisfino i criteri di valutazione della propria categoria. Assegna per ogni categoria una sola medaglia: una d´oro, una d´argento e una di bronzo

Le storiche cantine di Palazzo Gazelli di Rosanna, nel cuore di Asti, saranno il palcoscenico di Vinissage, mercato dei vini biologici e biodinamici, in programma dal 24 al 26 Maggio. L’evento, interamente dedicato ai vini provenienti da viticultura consapevole, offrirà ad operatori del settore, giornalisti e consumatori una full immersion in questo panorama enologico. Con le oltre 80 aziende e 300 etichette in degustazione Vinissage si conferma anche quest’anno un appuntamento imperdibile per operatori ed appassionati. Una nuova formula e una nuova prestigiosa sede e la volontà di Asti di essere città del vino a tutti gli effetti; nell’ambito della tradizione enologica e storico-culturale del Monferrato, le Cantine di Palazzo Gazelli di Rosanna costituiscono un elemento imprescindibile di identificazione della città e del suo territorio.  La manifestazione, giunta alla sua settima edizione, è organizzata anche quest’anno dal Comune di Asti in collaborazione con l’Associazione Officina Enoica.

 Il mondo della birra in fiera con “A tutta birra” che aprirà mercoledì 24 aprile a Udine Fiere con il primo spumeggiante week-end . I banchi di degustazione, le spine, le bottiglie, le specialità enogastronomiche, la musica, gli eventi: il tutto comincerà ad animarsi mercoledì 24 aprile nei padiglioni di Udine Fiere per la 10^ edizione di ” A Tutta Birra” che con oltre 50 espositori rappresenta al meglio le diverse tipologie dell’antica e sempre verde bevanda. Questo lungo week-end, ma anche il 30 aprile e il 3 e 4 di maggio, i veri protagonisti in Fiera saranno i più affermati marchi nazionali, esteri (Austria, Belgio Francia, Germania, Repubblica Ceca…) e una selezionata presenza di birre artigianali regionali, sempre gradite e ricercate, molto apprezzate dai palati più esigenti. Centinaia i tipi di birra presenti nei 4 padiglioni.

I vini a bassa gradazione 9.5 Cold Wine di Astoria hanno sorpreso il mercato vendendo dal 2010 (anno di lancio) un milione di bottiglie e facendo incetta di premi ai maggiori concorsi internazionali. La gamma si completa oggi con lo spumante rosso 9.5 Cold Wine Red, frutto della grande esperienza nella spumantizzazione di Casa Astoria , abbinata alle più recenti tecnologie che riescono ad ottenere una bassa gradazione alcolica senza sacrificare profumi e aromi del Vino. 9.5 Red nasce da uve rosse aromatiche, malvasia dolce, marzemino e moscato. L’uva pigiata viene messa nei recipienti per la tradizionale vinificazione in rosso. La successiva fase di macerazione viene attentamente controllata per estrarre profumi, intensità di colore e limitare la presenza dei tannini. La conservazione del mosto in recipienti termostatati a bassa temperatura consente il mantenimento dell’intenso e delicato aroma delle uve. La presa di spuma, partendo direttamente dal mosto, in autoclave a temperatura costantemente bassa non fa che esaltare le caratteristiche del Vino base. Il risultato è un Vino con un brillante colore rosso rubino, segnato da un perlage fine in dense e persistenti fontanelle. Al naso risaltano profumi di frutta sciroppata, agrumi canditi e fragolina di bosco, che trovano riscontro nel sapore intensamente aromatico, ma delicatamente dolce ed equilibrato. Il tutto con una gradazione alcolica di soli 7 gradi.

La crisi taglia anche i brindisi degli italiani con i consumi nazionali che sono scesi a minimo storico dall’Unità d’Italia ad appena 22,6 milioni di ettolitri. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare i dati Istat sull’uso e abuso di alcol in Italia, sottolineando che poco più della metà degli italiani (51,9 per cento rispetto al 53,3 per cento del 2011) ha versato il vino nel proprio bicchiere durante tutto il 2012. Il consumo nel 2012 è sceso sotto i 40 litri all’anno con un deciso calo di quanti lo hanno bevuto almeno una volta durante l’anno in tutte le categorie come gli uomini (lo hanno bevuto il 65,6 per cento) le donne ( lo hanno bevuto il 39,1 per cento) ed un vero crollo tra gli adolescenti di età tra i 16 ed i 17 anni ( lo hanno bevuto il 14,1 per cento rispetto al 18,2 per cento del 2011).

La Valtellina comunica le sue bellezze, i suoi valori e il cuore antico che batte tra le sue montagne con un apposito marchio, rinato nel 2005, in occasione dei Mondiali di Sci Alpino di Bormio, con una nuova veste grafica e un nuovo regolamento, per iniziativa della Camera di Commercio di Sondrio. È un nuovo inizio per il marchio Valtellina che si propone quale brand territoriale, segno distintivo di una valle alpina che si caratterizza per l’eccellenza, sia in ambito produttivo che ambientale, nell’agroalimentare, nel manifatturiero, nell’artigianato, nel credito e nel turismo. Perché vivere, operare e fare gli imprenditori in Valtellina, valle alpina incastonata tra le Alpi Retiche e le Prealpi Orobie, è diverso rispetto ad altri luoghi: il contesto naturalistico e ambientale di pregio, la comunità locale di riferimento, la vocazione turistica accrescono sensibilità e attenzione.

Levissima crea una rete di ristoranti che sposano la loro offerta culinaria con i valori della purezza e della natura incontaminata propri della Valtellina. Il progetto vivrà online attraverso una vera e propria guida in grado di offrire un servizio a tutti coloro che ricercano, a tavola come nella vita di tutti i giorni, la voglia di vivere l’esperienza della naturalità. Attraverso questa iniziativa Levissima rende il giusto tributo al territorio che negli anni ha contribuito a renderla emblema della purezza e a farne conoscere le caratteristiche e i valori unici che la contraddistinguono. “Noi di Levissima siamo da sempre impegnati nella tutela delle sue fonti e nella valorizzazione del territorio puro e incontaminato – afferma Stefania Strasserra Brand Manager Levissima (al centro della foto a fianco) – Attraverso questo progetto abbiamo deciso di portare i valori della Valtellina, che sono anche i valori di Levissima, al di fuori dei confini territoriali per far conoscere anche a chi è lontano l’esperienza dell’alta montagna”.

Preparati ma poco diligenti sul lato dell’idratazione, promossi per quanto riguarda il consumo di zuccheri: ecco il quadro che emerge da un’indagine sulla popolazione italiana adulta relativa a due aspetti chiave dell’alimentazione. Il quadro emerge dai risultati preliminari dello studio “Calorie Management”, condotto da SIMG(Società Italiana di Medicina Generale), in collaborazione con NFI (Nutrition Foundation of Italy), con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation. La ricerca viene presentata oggi nell’ambito nel Nu.Me, 5th International Mediterranean Meeting – Nutrition and Metabolism, a Terni, dalla dott.ssa Franca Marangoni, Responsabile della Ricerca di Nutrition Foundation of Italy, e ha finora analizzato i comportamenti di oltre 1.000 pazienti dei medici di medicina generale di SIMG.

Vette maestose che superano i 3000 metri, la magnificenza dei ghiacciai che rendono magico il paesaggio alpino, panorami incantevoli che fanno sognare, la meraviglia e la bellezza incontaminata di scenari che rigenerano solo ad uno sguardo, il cielo azzurro e i colori vividi di prati soffici e inviolati. Tutto questo è la Valtellina, e Levissima, l’acqua minerale che dal 1936 è patrimonio di tutti gli italiani con le sue qualità e delicatezza, celebra le sue origini e l’unicità di un territorio puro da far conoscere e vivere attraverso un racconto per immagini all’insegna della più fedele territorialità.
(nella foto: Stefania Strasserra, Brand Manager Levissima, che presenta la nuova bottiglia)

Nelle persone sane il caffè, a dosi moderate di 3-4 tazzine al giorno, non fa male alla salute, anzi potrebbe avere alcuni effetti benefici. Questo viene descritto nell’ultimo booklet “Caffè e Salute” scritto in collaborazione con l’IRCCS – Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” di Milano. Gli effetti benefici del caffè sono molteplici; a volte dipendono dalla caffeina in esso contenuta, ma probabilmente più spesso dalle altre sostanze presenti nella bevanda, che sono centinaia e che includono molti antiossidanti, composti chimici che sembra prevengano diverse malattie croniche, tra cui i tumori e le malattie cardiovascolari. Nei Paesi del Nord Europa dove il consumo di frutta e verdura è scarso e quello di caffè alto, il caffè è l’alimento che fornisce all’organismo la maggior parte degli antiossidanti; in Italia, dove frutta e verdura fanno parte della comune dieta, 3-4 tazzine di caffè raddoppiano l’apporto di sostanze antiossidanti.

I volumi delle vendite a valore nella grande distribuzione sono in calo (-2,2%*) nonostante cresca il numero di articoli offerti in promozione (+0,4*). L’esigenza di risparmio, infatti, inizia a manifestarsi anche attraverso tagli di quantità sui beni di largo consumo e le promozioni non sono più sufficienti ad arginare l’ondata di difficoltà che si è abbattuta sulle famiglie. Le scelte messe in atto dai consumatori risultano razionali: il 30%, infatti, compra di meno in assoluto, mentre il 54% compra limitandosi all’essenziale e taglia il superfluo.  La domanda di convenienza è molto forte (l’82% dei consumatori dichiara di fare un grande sforzo per comprare i prodotti al prezzo più basso) ma si intercettano i primi segnali di stanchezza (sono in calo di 3 punti percentuali coloro che cercano attivamente prodotti in promozione). Una strada per recuperare efficacia è il miglioramento della qualità della promozione comunicata attraverso i volantini.

Il 22 aprile si celebra ogni anno la Giornata Mondiale della Terra, istituita dall’ONU negli anni ‘70 per sottolineare la necessità di una gestione più responsabile delle risorse naturali della Terra. Il nostro pianeta è costituito per il 70% d’acqua, elemento pricipe che permette la vita; quindi, rispettare il pianeta significa in primo luogo tutelare la risorsa acqua, a partire da quella dolce, che rappresenta solo il 2,5% dell’acqua complessivamente disponibile.

È stata resa nota l’ordinanza del Tribunale di Torino che un paio di settimane fa ha riconosciuto la concorrenza sleale della Nespresso del gruppo Nestlè nei confronti della Vergnano, per aver contrastato con metodi illegittimi l’uso di cialde compatibili con le sue macchinette per il caffè. La Nespresso è così stata condannata non solo ad “astenersi dall’attività denigratoria” nei confronti della Vergnano, ma altresì ad eliminare entro 60 giorni le “informazioni errate dalle istruzioni delle macchine per caffè espresso” inerenti l’uso di capsule della concorrenza

Acqua Minerale San Benedetto continua ad associare il suo marchio ai più importanti eventi podistici italiani sponsorizzando la Maratona di S. Antonio. Nata nel 2000, la corsa su strada Padovana si è affermata tra le maratone più amate e più partecipate d’Italia. L’appuntamento, fissato per domenica 21 aprile, vedrà San Benedetto dissetare, in qualità di Fornitore Ufficiale, tutti i corridori con la con purezza e la leggerezza della sua acqua minerale nella nuova bottiglia da mezzo litro Linea “Progetto EcoGreen”. Il 100% delle emissioni di CO2 dell’intero ciclo di vita del nuovo formato è compensato attraverso l’acquisto di crediti di tipo “VERs” che finanziano progetti ecosostenibili volti alla salvaguardia del clima. La linea “Progetto EcoGreen”, che comprende anche i formati da 1L “Easy” e quelli famiglia da 1,5L e 2L, rappresenta la nuova generazione di bottiglie di acqua minerale con la quale San Benedetto vuole offrire al consumatore la possibilità di scegliere tra un prodotto convenzionale ed uno a minor impatto ambientale.

Carattere forte o aroma delicato? Sapori semplici o piatti elaborati? Tipicità o originalità? Dal 23 al 26 maggio torna BeerFood ed ogni palato troverà la sua sublimazione in un simposio di gusti, forme e colori che dopo il successo dello scorso anno si ripropone al Castello Visconteo di Pavia in identica formula e rinnovati contenuti. L’Associazione Pavese Amici della Birra organizzatrice dell’evento parte dal presupposto che per conoscere un territorio non esiste niente di meglio che gustarlo, provare i suoi sapori e condividerne le sensazioni. Ecco dunque che attraverso BeerFood mette in tavola la possibilità di degustare le numerose declinazioni della gastronomia tipica della provincia pavese e di altre importanti tradizioni italiane in abbinamento alle birre artigianali e naturali di 16 selezionati microbirrifici. Le migliori birre del nord Italia si sposeranno dunque alle grandi espressioni della cucina tipica locale con qualche concessione ai suoi dintorni.

SIMEI, il Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento, il più importante punto di riferimento nel panorama delle manifestazioni fieristiche dedicate alla filiera del vino, olio e beverage, in programma a Fiera Milano Rho dal 12 al 16 novembre 2013, festeggerà quest’anno la 25a edizione. Un anniversario importante che segna un vero momento di svolta. Il focus 2013 sarà la sostenibilità, un asset imprescindibile in particolare per il comparto del vino, dalle tecnologie di produzione al prodotto finito. L’orientamento alla sostenibilità di filiera sarà il filo conduttore dell’intera manifestazione: dalla vite al vino sulla tavola, in ogni passaggio la qualità si sposa alla sostenibilità, e diventa elemento distintivo e premiante.

Anche quest’anno Coca-Cola celebra l’importanza dei momenti di convivialità, dei piccoli piaceri da godere con la famiglia e gli amici, lanciando un piano di sampling che, a partire dal 18 Marzo, coprirà tutto il territorio italiano con simpatiche iniziative sempre accompagnate dalla distribuzione di prodotto omaggio nelle principali città. Tra Marzo e Ottobre 2013, verranno distribuite in totale 2.5 milioni di bottiglie in PET nel formato da 1 litro, contenute in un packaging personalizzato con il claim “Mangiamo insieme! Coca-Cola”. Verranno coinvolte 256 città di 17 regioni italiane. Oltre ad attività di sampling in tutta Italia, in alcune città sono previste iniziative molto speciali, tra cui i Coca-Cola Festival in piazza e le Cooking Session negli ipermercati. Una novità assoluta per il 2013, pensate per coinvolgere ancora di più il consumatore, per farlo sentire “a casa” e felice, come solo i prodotti Coca-Cola sanno fare.

P.E.T. Engineering ha ricevuto il premio “Best lightweighting” per la soluzione brevettata “Swerve Neck” durante il Global Beverage Sustainability Awards che si è tenuto, contestualmente ad InnoBev 2013, a Varsavia il 16 aprile. Le dieci categorie della competizione hanno premiato le aziende che promuovono la salvaguardia dell’ambiente attraverso soluzioni per l’efficienza idrica ed energetica, per lo sviluppo eco-compatibile dei packaging e per la diffusione di una coscienza ambientale tra i consumatori.

Birra Peroni partecipa alle celebrazioni per il Bicentenario della Fondazione Borgo Murattiano con la Mostra ospitata nella Sala Murat e aperta al pubblico, gratuitamente, dal 18 al 30 aprile. Il percorso espositivo racconta la storia di un’azienda che ha sempre creduto nella ricchezza del “genio” italiano: la terra, il lavoro e il pensiero delle persone che hanno contribuito di anno in anno a trasformare una piccola attività di famiglia in una società riconosciuta, anche a livello internazionale, tra le eccellenze del “Made in Italy”. «Partecipiamo con entusiasmo alla ricorrenza del Borgo Murattiano perché ci sentiamo parte integrante della storia di questa città – ha affermato Federico Sannella, Responsabile Relazioni Esterne Birra Peroni. L’azienda crede nella storia e nelle tradizioni produttive del territorio in cui lavora. A Bari – aggiunge – abbiamo trovato terreno fertile per lo sviluppo di un prodotto di qualità, amato in Italia e all’estero. Condividiamo con questo territorio un passato ricco di esperienze appassionanti che raccontiamo nella mostra per accogliere con passione un futuro altrettanto ricco di sfide».

Il 21 e 22 maggio prossimo Zenith International e Assobibe (l’Associazione Italiana dei produttori di bevande analcoliche) organizzano una conferenza dedicata al mercato delle bevande analcoliche. La conferenza di due giorni si svolgerà nell’ambito di Tuttofood presso la Fiera di Milano, il centro congressi più importante d’Italia e uno dei migliori del mondo. La conferenza sarà di interesse per tutte le imprese del settore desiderose di espandersi, di capire il mercato in cui operano, la sua evoluzione e cambiamenti, e di assicurarsi un vantaggio competitivo in uno scenario in rapida evoluzione. In ciascuna sessione sarà fornito un riepilogo delle ultime tendenze e strategie supportate dagli attuali dati di mercato. Il giorno stesso, ai partecipanti sarà fornito un file in formato elettronico delle presentazioni. E’ prevista una traduzione simultanea dall’inglese all’italiano e viceversa

OnestiGroup S.p.A., azienda specializzata nella distribuzione beverage, e Velier S.p.A., storica società indipendente di importazione distillati dei più prestigiosi marchi internazionali, hanno siglato un importante accordo per la distribuzione nel canale GDO del brand Moskovskaya, facente capo al gruppo SPI.  Vodka Moskovskaya, letteralmente “Vodka moscovita”, è una vodka internazionale particolarmente apprezzata nei paesi baltici e in Germania, Spagna e Italia. Ogni anno nel mondo ne vengono vendute circa 250.000 casse standard da 9 litri.  Per secoli la vodka russa è stata celebrata come il distillato più puro al mondo.

IRI Group, annuncia che assumerà nuovamente il brand Information Resources, Inc, con il quale ha iniziato ad operare nel mercato del Largo Consumo, divenendo quindi IRI.  Andrew Appel, Presidente e Chief Executive Officer del Gruppo, ha comunicato oggi ufficialmente il cambiamento.  “Dal momento in cui sono entrato a far parte di questo gruppo ho avuto l’opportunità di discutere con oltre 500 aziende come la nostra organizzazione potesse offrire loro un supporto sui mercati in cui operano” ha commentato Appel. “L’esigenza di concentrarsi sulla crescita lavorando con Vendite e Marketing è stato il tema ricorrente nel corso di queste conversazioni”.

Una partnership storica, all’insegna della tradizione gastronomica, dell’esaltazione dei gusti tipici e della creatività: un ricco e inedito ricettario che testimonia il ruolo centrale che la birra sempre di più ricopre sulla nostra tavola, mostrandosi come la perfetta compagna di grandi piatti d’autore e ricette d’alta cucina. I mastri birrai del Birrificio Angelo Poretti si sono infatti confrontati con gli chef ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, per ideare e offrire agli intenditori, e non solo, matrimoni d’eccellenza tra la birra italiana di qualità e le raffinatezze culinarie che esaltano le tipicità DOP, IGP e i Presidi Slow Food italiani. Dall’Albicocca di Valleggia al Lardo di Colonnata, dal Fagiolo di Controne al Radicchio Rosso di Treviso sono 80 i prodotti tipici regionali che si sposano in una nuova ricetta e che sono esaltati da un abbinamento speciale con una delle sei birre di Angelo Poretti: “3 Luppoli”, “Originale 4 Luppoli”, “Bock Chiara 5 Luppoli”, “Bock Rossa 6 Luppoli” e la “7 Luppoli Non Filtrata” nella doppia versione invernale ed estiva.

È partita la seconda edizione di “Coca-Cola Cup – Mettiti in gioco”, progetto ludico-educativo organizzato da Coca-Cola in Italia e rivolto alle prime due classi delle scuole secondarie di secondo grado della Campania, del Lazio e del Veneto. Nato per promuovere e diffondere tra le giovani generazioni uno stile di vita sano e attivo e il rispetto dell’ambiente, Coca-Coca Cup “mette in gioco” gli studenti in un percorso didattico pluridisciplinare perché possano esprimere con impegno e divertimento valori e passioni sportive, spirito di squadra, fair play e attenzione al territorio, diventando così protagonisti e testimoni positivi fuori e dentro il campo da gioco.

Il comparto lattiero-caseario è in flessione a causa della contrazione dei consumi di latte, un fenomeno che è da leggersi in una tendenza a rivisitare il mondo della colazione all’italiana, dove il latte non è più la bevanda principale (effetto anche delle diffuse intolleranze) ma è spesso sostituita da caffè, succhi di frutta o da varietà di latte differente, come quelli ad alta digeribilità e funzionali o dalle bevande vegetali. La private label continua a crescere, pur con un andamento piuttosto lineare e senza grandi “strappi”, ma gli italiani rimangono fedeli alla marca rispetto a quanto accaduto in altri mercati europei. Questo perché “delegano” al prodotto branded una promessa di qualità che specialmente nel fresco è una delle principali variabili di scelta; sebbene anche in questi comparti la private label si sta ritagliando ogni anno di più una fetta importante dei consumi.

La Distribuzione Automatica, eccellenza economica italiana, presenta i suoi operatori e le sue tecnologie e si apre ad altri canali distributivi per lanciare un vending innovativo e rendere più efficienti i contatti tra gli operatori tradizionali. VendingtoGo – VendHoreca – Venditalia Self Expo, tre format in una manifestazione fieristica di filiera caratterizzata da una forte vicinanza con il territorio (mercato e istituzioni) che si terrà in tra maggio e novembre a Torino, Bari, Firenze, Messina e Padova.

Theresianer ha presentato ad Agrifood 2013 Theresianer India Pale Ale, “chicca” da gustare in anteprima che si è svelata al grande pubblico con il suo inconfondibile carattere. Il suo nome deriva da quello delle rinomate Ale che venivano imbarcate, a partire dal XVII secolo, sulle navi che facevano rotta verso l’India. Dovendo oltrepassare l’equatore e non essendovi a bordo alcun tipo di refrigerazione, la Ale chiara destinata all’India era prodotta con un grado alcolico più alto e soprattutto con un forte dosaggio di luppolo, in modo da consentirle di sopportare meglio le traversie del lungo viaggio. Nella rivisitazione di questo stile i Mastri Birrai Theresianer hanno voluto ripetere i fasti di una luppolazione tradizionalmente intensa, ottenendo, grazie anche alla lunga maturazione, un duplice risultato: un aroma che sorprende con i suoi sentori di fiori ed agrumi ed un’amarezza decisa che però tende a svanire lasciando una gradevole impressione di equilibrata corposità.

L’unico peccato concesso è la Mela del Peccato Of Bonollo! Semplice e invitante come una mela con il suo sapore e la sua semplicità,  La Mela del Peccato Of Bonollo è un liquore dal profumo particolarmente fresco che esalta e completa l’intensità e la fragranza della mela grattugiata. Mela del Peccato tenta e seduce con l’intensità del suo profumo, aroma e colore. La mela è protagonista: il 18% di succo e polpa di mela grattugiata conferisce intensità e corpo al liquore in una ricetta di elevatissima qualità. Intensità e freschezza sono gli elementi caratteristici, l’aroma è mantenuto intenso preservando la massima freschezza, in una ricetta di elevatissima qualità garantita come in tutti prodotti a marchio Of Bonollo. Mela del Peccato è in grado di trasmettere sapori intensi eppure semplici ed esprime le sue massime qualità se consumato fresco, puro o con qualche cubetto di ghiaccio, in abbinamento al Prosecco per un cocktail sfizioso o come tocco originale per una ricca macedonia di frutta fresca a fine pasto.

«La Cina non è vicina al business del vino italiano e la Ferrari, da sola, non basta, nonostante le recenti vittorie sportive, a imporre la leadership del “made in Italy” nel Paese della Grande Muraglia. Lì, infatti, si stanno sviluppando marchingegni commerciali che rischiano di affossare l’enologia italiana». La denuncia di Franco Giaquinta, direttore di Confagricoltura Asti, arriva a pochi giorni dalla chiusura del Vinitaly, il salone enologico internazionale di Verona.  «Il fatto è – chiarisce Giaquinta – che per aggirare le altissime accise che le autorità cinesi hanno imposto sul vino in bottiglia straniero (oltre 250%) si stanno sviluppando società che acquistano vino sfuso italiano o di altri Paesi produttori, come Cile, Usa, Sud Africa e Australia, lo imbottigliano in Cina, aggirando in maniera consistente le accise che vengono abbattute di oltre l’80%, rivendendolo a prezzi fortemente concorrenziali rispetto ai prodotti già confezionati che arrivano dall’estero».

Un nuovo testimonial carico di passione e grinta, per rafforzare il legame del brand con il mondo del tennis. Alleato storico dello sport giocato e in particolare del tennis, Gatorade sceglie Sara Errani come nuovo testimonial dei valori e delle caratteristiche dello sport drink più famoso al mondo. Grazie al nuovo sodalizio, Sara Errani andrà a rafforzare per i prossimi 2 anni le fila del team di tennisti di Gatorade, che può già vantare la presenza di atleti come Serena Williams a livello internazionale e Flavia Pennetta in Italia.Sempre più stretto dunque il legame tra Gatorade e il mondo del tennis, confermato ancora una volta dal rinnovo della partnership con gli Internazionali BNL di Roma 2013.

Dolomia è l’acqua ufficiale di Magrid 2013, la corsa nei Magredi, la steppa pordenonese, che si disputerà dal 14 al 16 giugno 2013. Oltre 5000 bottiglie di Acqua Dolomia nella versione Pet Classic da 0,50 L accompagneranno i partecipanti provenienti da tutta Italia e dal resto di Europa. L’Acqua della Val Cimoliana, infatti, nasce dalle montagne friulane del Parco Naturale delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. «Dolomia, per il secondo anno, sarà protagonista di questa iniziativa sportiva che diventa occasione per promuovere le ricchezze ambientali di questa Regione – dichiara Gilberto Zaina, amministratore delegato di Acqua Dolomia – Crediamo molto in questa terra e con la nostra attività valorizziamo una delle principali risorse naturali della nostra comunità». È Sorgente Valcimoliana srl, la società che nel 2008 ha avviato la attività di imbottigliamento con il marchio Dolomia, ed è oggi l’unica azienda italiana che produce acqua minerale all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, Patrimonio Naturale dell’Umanità per l’Unesco.

Nel 2012, Bavaria ha superato il limite di volume d’affari di 500 milioni di euro. Il fatturato netto è aumentato di 52,5 milioni di euro rispetto al 2011. Il margine operativo lordo del 2012 ha chiuso a EUR 60,4 milioni di euro. Il risultato netto è di 21,7 milioni di euro (rispetto a 25,1 milioni nel 2011). In totale, Bavaria ha prodotto 5,8 milioni di ettolitri di birra di tutto il mondo nel 2012. A EUR 32,8 milioni, ingenti investimenti sono stati fatti per garantire una forte posizione sul mercato mondiale della birra anche in futuro.

Warsteiner, prestigioso marchio di birra Premium tedesco, è ancora una volta protagonista nel mondo del golf come Fornitore Ufficiale dell’edizione 2013 del prestigioso PGA European Tour, il più importante torneo golfistico in Europa di richiamo internazionale. Warsteiner rafforza così il legame con questo sport che condivide appieno i valori fondamentali del marchio: internazionalità, passione e carattere premium, che Warsteiner traduce da anni nella propria eccellenza nella produzione di birra.

Pago e mondo della corsa sono ormai un binomio indissolubile. Lo conferma la presenza di 5.000 bottigliette dei gusti best seller del marchio all’edizione 2013 della Turin Half Marathon, che si svolgerà domenica 21 aprile, con partenza alle 9.30 da Corso Regina Margherita. Il noto marchio dei succhi di frutta premium, infatti, sarà partner tecnico della manifestazione podistica che quest’anno avrà un nuovo percorso, più veloce e al contempo più ricco di storia. Infatti la corsa passerà per Corso Francia, che con i suoi 13 km rettilinei è il corso più dritto d’Europa, ma arriverà anche a Collegno con i suoi palazzi storici, su tutti la Certosa, e i suoi angoli suggestivi. Oltre al fascino dei palazzi storici di Torino e del territorio limitrofo, i corridori potranno godere della prelibatezza dei succhi di frutta Pago, con alcuni dei gusti i più amati dai consumatori: Ananas, Albicocca, Pesca, Arancia Rossa-Lime, ACE e Pera.

Il leader mondiale dei sistemi multibeverage presenta una nuova bevanda: tè verde caldo e aroma naturale di menta per una miscela intensamente profumata dal gusto unico.
In Marocco il tè accompagna moltissimi momenti della vita quotidiana ed è l’elemento fondamentale per condividere un rito cerimoniale antichissimo. Una tradizione ricca di fascino che Nescafé Dolce Gusto porta in Italia con l’esclusivo Marrakesh Style Tea, nuovissima bevanda che “custodisce” il calore intenso del tè verde, arricchito dal respiro rinfrescante dell’aroma naturale di menta e da un tocco di dolcezza, per una pausa dal gusto esotico.
La tradizionale cerimonia marocchina del tè ha un grande fascino ed è considerata un momento di vera ospitalità: questo antichissimo rito adesso si può vivere in qualunque momento della giornata grazie al sistema multibeverage innovativo e sempre in evoluzione, capace di soddisfare il gusto personale di ogni amante del caffè di qualità con la varietà delle sue numerose bevande calde e fredde. Nescafé Dolce Gusto Marrakesh Style Tea diventa la bevanda dissetante ideale per celebrare il rito del tè in qualsiasi momento della giornata.

Bavaria Holland Beer, lo storico birrificio olandese indipendente, che da più di 300 anni produce con passione una birra di grande qualità, propone agli appassionati 5 semplici regole per gustarla al meglio e apprezzarne aromi e sapori. Bavaria propone diverse tipologie di birra che vanno da Bavaria Premium, una Pilsner dal gusto estremamente fresco caratterizzata da lievi note di luppolo e malto, alla linea di Bavaria 8.6 (Original, Red e Gold), birre speciali ad alta gradazione dal gusto forte e deciso e dalla grande ricchezza aromatica. Ognuna di queste birre ha caratteristiche fortemente distintive e qualche piccolo trucco può aiutare ad assaporarle e conoscerle meglio.

La Tenuta Santa Margherita a Refrontolo si trova del cuore di uno dei territori più vocati per la produzione del Prosecco, la fascia pedemontana tra Conegliano e Valdobbiadene, un’area caratterizzata da delicati pendii su terreni di origine morenica. Si tratta della più recente acquisizione di Santa Margherita: un investimento importante (12 ettari, di cui 8 piantati a Glera, il vitigno autoctono del Prosecco Superiore Docg) che testimonia quanto l’Azienda creda in questa eccellenza del panorama vitivinicolo nazionale, in costante crescita sia in Italia che all’estero.  Le Rive, ovvero, nel linguaggio locale, i vigneti posti sui terreni più ripidi e scoscesi con esposizioni e caratteristiche geomorfologiche tali da esaltare le uve ivi coltivate e di conseguenza i vini da esse prodotti, rappresentano l’essenza più suggestiva ed estrema del territorio del Prosecco Superiore Docg. La produzione per ettaro inferiore a quella della Docg e la raccolta manuale delle uve, fanno sì che solo le migliori uve vengano utilizzate per dar vita a spumanti che costituiscono il vertice della piramide qualitativa di questo vino.

L’autentico rum cubano sposa l’ambizioso progetto di Zucchero diventando sponsor del tour promozionale del nuovo album dedicato all’Isla caraibica e, insieme all’artista, porta nelle principali città italiane l’anima e lo spirito di Cuba. Il rum diventato simbolo della storia e della tradizione del popolo cubano e della sua terra – è lo sponsor ufficiale del tour italiano di Zucchero, La Sesión Cubana, che prenderà il via in Italia il 30 aprile presso l’Arena di Verona e farà tappa in alcune delle principali città italiane. Nel disco emerge il forte legame di Zucchero con Cuba e con il suo territorio. Il ruolo di “ambasciatore” di quella spontaneità e autenticità tipicamente cubana ha reso Havana Club il partner ideale per portare in giro per l’Italia, insieme all’artista internazionale le atmosfere, il ritmo e la passione cubana.

E’ ripartita la campagna di comunicazione di Birra FORST, con la collaborazione dell’agenzia Cayenne e la supervisione di Cellina von Mannstein, Communication & Creative Director di Birra FORST. Il concept creativo della comunicazione ruota sempre intorno al posizionamento unico del brand: una birra buona e di qualità perché nasce dalla natura incontaminata dell’Alto Adige/Südtirol. “Buona, perché ha sempre vissuto qui” recita la head, sottolineando lo stretto legame con il proprio territorio di provenienza. La campagna si focalizza anche quest’anno sui classici bicchierini di Birra FORST che si divertono facendo sci di fondo in un tipico paesaggio altoatesino innevato. Una comunicazione originale che enfatizza in maniera semplice ma efficace il particolare rapporto che Birra FORST ha con l’ambiente circostante e con la natura.

Una cordata di investitori istituzionali tedeschi guidata dal gruppo Joh A Benckiser (JAB) ha raggiunto un accordo preliminare per acquistare la società olandese D.E. Master Blenders 1753 (DEMB) proprietaria di “Douwe Egberts coffee” e di altri numerosi marchi di caffè e tè con una offerta totale di 9,8 miliardi di dollari (corrispondenti a ca. 7,5 miliardi di euro). L’accordo prevede che JAB acquisti le azioni ordinarie della D.E. Master Blenders al prezzo unitario di 12,50 euro, con un premio del 36% rispetto al prezzo medio di chiusura degli ultimi tre mesi. Il Consiglio di Amministrazione di D.E. Master Blenders sostiene e raccomanda all’unanimità l’Offerta di acquisto.

Quando manca poco più di un mese al World Barista Championship 2013, dove i campioni baristi degli oltre cinquanta Paesi partecipanti alla gara di Melbourne l’avranno tutti a disposizione per conquistare il titolo mondiale, l’Aurelia II T3 – macchina per caffè espresso Nuova Simonelli, sponsor ufficiale del WBC – continua il suo viaggio da un continente all’altro. Prossima tappa sarà Portland, città sulla costa occidentale degli Stati Uniti d’America, nello stato dell’Oregon, martedì 16 aprile. Al The America Barista & Coffee School (1028 SE Water Ave) sarà il barista campione del mondo 2007, James Hoffmann, a presentare ad una selezionata platea di baristi, tecnici ed esperti statunitensi e canadesi le caratteristiche della macchina ed in particolare i benefici che la tecnologia T3 ha apportato al settore della caffetteria professionale.

Finalmente il meteo sembra essere diventato più clemente ed un bel sole inizia a riscaldare le giornate. Un clima perfetto per godersi una weizen di qualità, come TAP X Meine Sommer Weisse, la nuova birra di frumento prodotta dagli specialisti bavaresi della Schneider Weisse. Come si può intuire dal nome stesso, il birrificio Schneider si è focalizzato sin dalla sua fondazione (avvenuta nel 1872) sullo stile weizen, interpretandolo in maniere diverse e fornendo quindi agli appassionati del genere una vasta gamma di aromi e sapori differenti, partendo da quelli “classici” delle migliori weizen presenti ad esempio nella TAP 1 Meine Blonde Weisse, passando per le più luppolate TAP 4 Mein Grünes e TAP 5 Meine HopfenWeisse, fino ad arrivare alla “weiss-bock” TAP 6 Unser Aventinus dal color rosso rubino e toccando anche il campo della birra analcolica con TAP 3 Mein Alkoholfreies

Riuniti per la prima volta sotto lo stesso tetto i banchi di assaggio hanno presentato ai visitatori ben 100 tra acqueviti e liquori (in cui ha primeggiato la grappa) e 35 caffè, con il patrocinio dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè e dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano. E non sono mancati gli ospiti speciali: 50 vini da dessert in assaggio, un’iniziativa in collaborazione con i Narratori del Gusto. “Tra i caffè stanno emergendo delle vere eccellenze che si staccano verso l’alto rispetto alla media del mercato, miscele che potranno originare un verso Rinascimento dell’espresso, soprattutto quello del bar – spiega Luigi Odello, presidente del Centro Studi Assaggiatori e professore di analisi sensoriale in diverse università italiane e straniere – Queste miscele sono più difficili da preparare, per cui avremo necessità di avere baristi più bravi, dotati di grande motivazione e di grande passione”.

Nonostante la difficile congiuntura, Il gruppo La Linea Verde di Manerbi (BS), realtà leader nel mercato di IV gamma, dei piatti pronti e delle bevande fresche archivia. Chiude l’anno con un fatturato di 185 milioni di euro (+5% sul 2011) e guarda a un ulteriore consolidamento del mercato estero che oggi rappresenta il 27% del totale del fatturato. “I risultati raggiunti nel 2012 confermano che abbiamo centrato gli obiettivi prefissati: potenziare il business e la nostra presenza all’estero confermandoci al contempo come punto di riferimento del mercato nazionale», commenta il presidente Giuseppe Battagliola. “Quest’anno la strategia mira a incrementare le performance fuori dall’Italia, in particolare con la penetrazione nel mercato russo con Vegetoria”

In occasione dell’ultimo Salone Internazionale del Mobile di Milano il capoluogo lombardo si è animato per l’intensissima attività del Fuori Salone. Protagonista assoluta del Fuori Salone è stata Perrier, la regina internazionale delle acque minerali frizzanti, che ha animato le giornate milanesi con un programma molto intenso di attività. Con il supporto delle Agenzie di comunicazione FMA e FOUND!, e valendosi di alcune Fiat 500 brandizzate per l’occasione, Perrier ha condotto una capillare attività di sampling delle proprie lattine da 33 cl., che hanno incontrato uno straordinario favore del pubblico.

Ci sono due ragioni di fondo che indicano che non esistono acque uguali: una riguarda la composizione che le caratterizza; l’altra, consequenziale alla prima, legata alle funzionalità che un’acqua svolge nel corretto funzionamento del corpo umano. I Sali minerali contenuti in un’acqua, infatti, sono determinati dal terreno di origine in cui sgorga. In più, gli stessi Sali minerali, contribuiscono in maniera diversa alle normali funzioni metaboliche a seconda della loro quantità. Una pubblicazione scientifica dell’Osservatorio Sanpellegrino marca questa differenza e spiega come orientarsi nella scelta dell’acqua da bere a seconda delle proprie esigenze.

Dalla sinergia tra 360 Capital Partners, il fondo di venture capital Italo Franceseseed funder di diverse aziende leader nel settore dell’eCommerce, ed Eataly, gruppo leader nella distribuzione di prodotti enogastronomici di alta qualità, nasce Eataly Net, un nuovo operatore eCommerce attivo a livello internazionale nella distribuzione di eccellenze alimentari “made in Italy”. L’obiettivo di Eataly Net è quello di imporsi come protagonista e attore di riferimento nel “mercato digitale” enogastronomico. La Società, nata dall’accordo siglato da Eataly, che ne detiene il 60%, e da 360 Capital Partners, possessore del 30% delle quote azionarie, è partecipata al 10% da Franco Denari, il co-fondatore di Eataly Net, al quale viene affidato l’incarico di Chief Executive Officer.

La Distilleria Bottega ha cambiato ragione sociale e è diventata Bottega S.p.A. con un aumento del capitale sociale da 1.404.000 € a 5.000.000 €. Il passaggio da società a responsabilità limitata a società per azioni non è una scelta casuale, ma risponde anche dal punto di vista giuridico e formale alle accresciute dimensioni della struttura e del volume d’affari. L’azienda mantiene pienamente la propria identità famigliare e le quote societarie fanno capo esclusivamente ai fratelli Barbara, Sandro e Stefano Bottega. (cfr foto a fianco). Nel 2012 il fatturato ha raggiunto i 37 milioni di euro. Anche dal punto di vista occupazionale l’azienda ha fatto registrare una crescita esponenziale e conta attualmente circa 100 dipendenti. Ad essi vanno aggiunti i 150 agenti che compongono la forza vendita per il mercato italiano.

Resi noti i risultati del “Challenge International du vin” svoltosi nei giorni scorsi a Bordeaux (Francia). Si tratta del più grande concorso internazionale di vini: ogni anno, oltre 800 degustatori giudicano, alla cieca, oltre 4.000 vini, provenienti da 28 paesi.  Poco meno di 50 i vini italiani premiati, fra questi la parte del leone la fa l’Azienda Agricola G. Milazzo, di Campobello di Licata (Agrigento), che porta a punteggio ben sette referenze. Gli spumanti metodo classico dell’azienda di Campobello di Licata continuano ad ottenere grandi riconoscimenti. Dopo i successi al concorso enologico del Vinitaly, risultano vincitori anche nella patria dello Champagne, con le medaglia d’oro per Fancello rosso 2010 e Federico II metodo classico millesimé 2003.

Il Gruppo Autogrill, attraverso la divisione HMSHost International, e Vietnam Food and Beverage Services Company Ltd., operatore locale di ristorazione, hanno siglato un accordo per la costituzione di Autogrill VFS F&B Company, la Newco attraverso la quale è prevista la gestione di oltre 80 store negli aeroporti del Vietnam. Autogrill VFS F&B Company gestirà le attività food & beverage dei 28 locali che IPP Group ha già in concessione negli scali di Ho Chi Minh e Da Nang (primo e terzo aeroporto del Paese) e in quello di Phu Quoc.

Il catalogo prodotti in esclusiva OnestiGroup S.p.A. si arricchisce di un nuovo marchio premium internazionale: Cognac Camus. L’azienda piacentina, specializzata nel mercato beverage, ha appena ottenuto la distribuzione della linea Camus per il mercato nazionale. Dal 1863 CAMUS crea con passione cognac dallo stile unico, che sono espressione dei valori della famiglia: tradizione, qualità ed innovazione, e al contempo manifestazione dell’eccellenza del territorio locale, con un totale rispetto della personalità dei vigneti. Tra le principali aziende produttrici di cognac, Camus è l’unica Maison che mantiene la proprietà della produzione da cinque generazioni: è la storia di una famiglia di viticoltori che si sono tramandati di padre in figlio la passione per il cognac, con l’obiettivo di innovare le tradizioni piuttosto che pensare semplicemente a preservarle.

Durante la settimana Milanese del design Saeco ha regalato una pausa all’insegna del relax e del buon caffè presso il Philips TV Boutique Cinema in via Bigli 19 a Milano. Una coffee experience per tutti coloro che desiderano deliziare il proprio palato con un caffè preparato a regola d’arte. Ma non solo. Tutti gli amanti del design possono scoprire l’ultima creazione di Saeco, Minuto, la macchina da caffè automatica dalle forme rivoluzionarie, ispirata alle nuove tendenze del “compact living”: compatta fuori e incredibilmente capiente all’interno. Un must-have per chi desidera circondarsi di oggetti di design belli e allo stesso tempo funzionali.

Acqua Minerale San Benedetto è Sponsor nazionale dell’America’s Cup World Series Naples 2013 che si svolgerà nelle splendido scenario del golfo partenopeo dal 13 al 21 Aprile. La tappa di Napoli rappresenta l’ultimo appuntamento delle AC World Series 2012-2013 prima della Louis Vuitton Cup e l’America’s Cup di San Francisco. San Benedetto disseterà velisti e appassionati con la purezza e la leggerezza della sua acqua minerale nella nuova bottiglia da mezzo litro “Progetto EcoGreen”. Il 100% delle emissioni di CO2 dell’intero ciclo di vita del nuovo formato è compensato attraverso l’acquisto di crediti di tipo “VERs” che finanziano progetti ecosostenibili volti alla salvaguardia del clima. La Linea “Progetto EcoGreen”, che comprende anche i formati da 1L “Easy” e quelli famiglia da 1,5L e 2L, rappresenta la nuova generazione di bottiglie di acqua minerale con la quale San Benedetto vuole offrire al consumatore la possibilità di scegliere tra un prodotto convenzionale ed uno a minor impatto ambientale.

Si chiama Affettati ed è la terza declinazione della campagna multisoggetto ELOGIO di Birra Moretti firmata dall’agenzia Armando Testa. Debutterà il 14 aprile sulle principali emittenti TV (Rai, Mediaset, La7, Sky, Discovery Channel, Real Time, Mediaset Premium) e sul web. Dopo Bruschetta e Spaghettata di mezzanotte (recentemente rivisto in TV), Affettati si sviluppa sul filo conduttore dell’intera campagna: un gruppo di amici riunito in una casa accogliente intorno a una tavola imbandita, da sempre simbolo di genuina quotidianità.

Beefeater lancia l’iconica bottiglia My London, la nuova limited edition che, a partire da maggio, sarà presente anche in Italia in 20.000 pezzi per sfoggiare il suo design innovativo nato da un collage di immagini della capitale inglese vista dagli occhi dei suoi eterogenei abitanti.  My London nasce dalla creatività e dalla passione dei londinesi stessi che hanno accolto l’appello di Beefeater di raccontare cosa significa per loro la città. Londra infatti è plasmata dai suoi stessi abitanti che cambiano, si adattano e crescono insieme a questa dinamica ed incredibile metropoli. Novità e tradizione, presente e futuro, insomma un cocktail di ingredienti speciali che rendono davvero unica questa edizione di Beefeater My London. Il design della bottiglia è arricchito da una moltitudine di immagini e un tripudio di colori e focalizza lo sguardo sulla silhouette che si apre in un mosaico di rappresentazioni a sfondo rosso e con figure più contemporanee simbolo di una Londra creativa e dinamica.

Un viaggio nel passato, per vivere intensamente le emozioni del presente. Questo il messaggio della nuova campagna globale Pepsi 2013, che ha come protagonista Beyoncé. Nello spot la cantante ripercorre i momenti salienti della sua carriera e i videoclip che l’hanno resa celebre e che le hanno permesso di diventare una delle più grandi star a livello mondiale. Il risultato della collaborazione tra l’artista e Pepsi ha fatto il suo debutto in una speciale anteprima digitale su www.youtube.com/pepsi e ha coinvolto più di 70 Paesi in tutto il mondo. Lo spot, che raggiungerà più di un miliardo di persone, ha come colonna sonora “Grown Woman,” il nuovo singolo tratto dal quinto album di Beyoncé. Il commercial riflette perfettamente lo spirito del nuovo posizionamento globale Pepsi “Live For Now”, declinato in Italia come “Tutta l’emozione di un attimo”, che incoraggia i fan a vivere intensamente il presente e ad essere i protagonisti della cultura pop – una passione condivisa da Beyoncé e Pepsi. La cultura pop rappresenta il fondamento del nuovo posizionamento globale di Pepsi legato al mondo della musica, che prevede straordinarie e indimenticabili esperienze per i consumatori.

Dopo dieci anni Rimini (Italia) rientra nel giro degli eventi internazionali del mondo del caffè e raddoppia il proprio ruolo di città ospitante. Nel 2014, infatti, si svolgeranno in questa città, sia il World of Coffee, la più importante manifestazione internazionale del caffè organizzata in Europa da SCAE (Specialità Coffee Association of Europe) – che a Rimini si era già svolta nel 2004 – sia il World Barista Championship. La notizia, anche se ufficiosa, la sia può considerare ormai certa, giacché è in parte annunciata tramite la pagina Facebook del World of Coffee e in parte anticipata da Barista Magazine che cita, come fonte, Laura Lee di World Coffee Event.

Il Gruppo De’Longhi ha continuato nel corso del 2012 il proprio percorso di crescita, rafforzando la posizione di leader nello scenario mondiale nelle principali categorie di prodotto in cui opera.. I ricavi netti del 2012 sono stati pari a Euro 1.530,1 milioni, in aumento del 7,0% rispetto al medesimo periodo del 2011, grazie ad un positivo effetto volume e mix ed a un andamento positivo dei cambi (la crescita a cambi costanti è pari al +3,4%). L’EBITDA è stato pari a € 224,6 milioni (203,4 m.ni nel 2011). L’utile netto di competenza del Gruppo è stato pari a € 118,0 m.ni, in aumento rispetto a 2011 di 24,1 m.ni di euro.

Parte dal 14 aprile 2013 la nuova campagna tv Aperol Spritz. Frizzante protagonista dello spot è la nuova “rossa Aperol”, veneta doc, dallo sguardo magnetico e dal sorriso affascinante, alla sua prima apparizione tv e diretta, per l’occasione, dal noto regista Luca Lucini. La nuova comunicazione di Aperol Spritz è ispirata alla preparazione del più famoso cocktail aperitivo italiano, attraverso un  divertente countdown che illustra tutto ciò che serve per preparare un aperitivo perfetto: dalla ricetta, agli amici, dal momento perfetto per iniziare all’ora del tramonto al divertimento in compagnia. 3,2,1… Aperol Spritz! Tre mosse semplici e genuine, che scandiscono il ritmo giusto per scatenare tutta l’allegria e la vivacità dell’aperitivo con Aperol Spritz.

Sorprendente è sicuramente l’aggettivo che si addice di più a Gin Ungava, una novità assoluta per il mercato italiano che entra a far parte dei brand in distribuzione esclusiva OnestiGroup S.p.A.  Prodotto da un infuso di rare erbe raccolte manualmente nella grande distesa selvaggia al confine con la Baia di Ungava, una regione incontaminata del nord del Québec con paesaggi mozzafiato e condizioni climatiche estreme, Gin Ungava sorprende a partire dal colore giallo acceso, donato proprio dalle caratteristiche erbe che lo compongono. La seconda sorpresa di Gin Ungava è il gusto decisamente fresco, che deriva dagli ingredienti 100% naturali del distillato.

Una mostra, un libro e una nuova campagna stampa. Valverde inaugura così l’edizione 2013 del Salone del Mobile di Milano, rivelando agli ospiti della manifestazione la sua anima di puro design. Mercoledì 10 aprile dalle 17,30 presso la Galleria Sozzani di Corso Como, 10 verrà presentato “Matteo Thun. The Index Book”, il libro che racconta i progetti del celebre architetto italiano, tra i quali la bottiglia dell’acqua Valverde (design 2008), rendendola unica nel suo genere. Dalle linee semplici ed essenziali, la creatività di Thun ha conferito a Valverde un look moderno e distintivo e un’icona del disegno industriale. Giovedì 11 aprile, dalle 18:30 presso Spy Hair (via Palermo 1), l’acqua della Valsesia sarà al centro di un’ esposizione di giovani artisti. Tre designer emergenti italiani hanno scelto le sinuose forme della bottiglia Valverde per le loro creazioni, allestite presso il Salone dell’hairstylist milanese Picassi. L’esposizione Spy Design – Rifunzioni Quotidiane sarà la dimostrazione che da materiali di riciclo possono nascere raffinati oggetti di design, per un messaggio all’insegna di eco sostenibilità. Le bottiglie da 25 cl di Valverde daranno infatti forma a un’originale lampada a sospensione e alla sua versione take away.

Dal 8 al 30 aprile Caffè Vergnano è sponsor dell’evento di Interni nell’ambito del Fuorisalone 2013 durante la Milano Design Week. Nella cornice dell’università Statale di Milano (Via Festa del Perdono 7) nel contesto della mostra “HYBRID” dedicata al tema del métissage nel progetto d’architettura e design, il brand torinese presenta il progetto SITE SPECIFIC che vede protagonista TRÈ, la macchina realizzata per il sistema capsule Èspresso1882®. Nello spazio interpretato da Caffè Vergnano sono presentate tre versioni speciali di TRÈ. Tre prototipi studiati dal design department dell’azienda che si ispirano ai valori di sostenibilità e green high tech e che racchiudono i valori del brand: qualità, italianità ed eco-compatibilità. Le tre versioni, GREEN, PV, e LED mettono in luce tutte le potenzialità della nuova macchina. Non solo un piccolo elettrodomestico, ma un vero e proprio oggetto di design che unisce creatività e funzionalità prestandosi alle interpretazioni più diverse, anche grazie all’essenzialità della forma. Un progetto dalla forte connotazione “hybrid” in linea con il concept della mostra di Interni.

Con una produzione annua di oltre diciassette milioni di bottiglie, “La Gioiosa” è una delle prime realtà vinicole in Italia, nonché una delle più importanti esportatrici di Prosecco e di Pinot Grigio. La Gioiosa ha vinto la medaglia d’argento al Decanter World Wine Award 2012 con il suo “Valdobbiadene Prosecco Superiore Extra Dry” e le medaglie di bronzo per i vini e “Prosecco Doc Treviso” e “Valdobbiadene Prosecco Superiore” Docg Brut e Docg Brut millesimato. Nello stesso anno questi ultimi due vini si sono aggiudicati anche la medaglia d’argento all’International Wine Challenge 2012. Riconfermata nell’occasione anche la medaglia di bronzo per il “Prosecco Doc Treviso Spumante” La Gioiosa.

Il fatturato dello spumante italiano all’estero ha raggiunto nel 2012 il massimo storico di 624 milioni di euro per effetto di una crescita record del 14 per cento, il triplo rispetto all’intero settore vitivinicolo aumentato solo del 5 per cento, se si escludono le bollicine. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti che al Vinitaly di Verona, nel proprio stand al Centro Servizi Arena nel corridoio tra i padiglioni 6 e 7, ha esposto il meglio e il peggio dello spumante “Made in Italy” nel mondo, da  quello d’oro a quello degli abissi, ma anche le nuove e pericolose imitazioni come il Kressecco al Meersecco tedeschi. Lo spumante italiano è dunque – sottolinea la Coldiretti – il vero traino del Made in Italy nel mondo dove cresce sia in valore (+14 per cento) che come numero di bottiglie (+2 per cento) a differenza del vino che vede tagliate di ben il 10 per cento il numero di bottiglie esportate.

Presso la Fiera di Verona, in occasione del Vinitaly, alla presenza di  Ettore Riello, Presidente Veronafiere, e di Giovanni Mantovani, Direttore Generale Veronafiere, Federico Ghizzoni, Amministratore Delegato di UniCredit, Gabriele Piccini, Country Chairman Italy UniCredit, insieme ai rappresentanti delle Organizzazioni agricole, ha presentato “UniCredit International per il Vino”, il progetto della Banca che mette a disposizione delle PMI del settore vitivinicolo un’offerta dedicata di servizi a supporto del processo di internazionalizzazione. Nell’ambito di questo progetto le tre Confederazioni dell’Agricoltura hanno sottoscritto un accordo con UniCredit, affiancando la Banca nel cogliere le esigenze specifiche del settore vitivinicolo e nel promuovere prodotti, servizi e iniziative volti a valorizzare il vino italiano all’estero. L’accordo ha come principale obiettivo quello di consolidare e sostenere la crescita del sistema vitivinicolo, con particolare riferimento alle produzioni IGT, DOC, DOCG e degli Spumanti, valorizzandone le tradizioni e le potenzialità innovative.

Un vino rosso importante, invecchiato e barricato, un ballon per degustarlo ed ecco creata l’atmosfera che mette d’accordo donne e uomini. Pur così diversi nei gusti, infatti, i due sessi convergono quando bisogna dire quale sia il vino che piace di più. Il dato emerge dall’indagine realizzata da Vinitaly su quasi 3.000 visitatori dell’edizione 2012 del più grande salone internazionale dedicato ai professionisti del vino. Per la prima volta il campione è stato suddiviso in sei fasce d’età, per avere uno spaccato più dettagliato della frequenza e delle tendenze di consumo in Italia. Secondo l’indagine, c’è concordia tra i sessi anche sulla seconda preferenza, che va ai bianchi secchi fermi, poi le strade divergono con le donne che scelgono le bollicine e gli uomini che scelgono un buon rosso da tavola.

Quasi il 44% degli uomini consuma vino tutti i giorni, mentre poco più del 42% delle donne beve 3 volte alla settimana. Se però si scompone il campione per fasce di età oltre che per sesso i risultati sulla frequenza di consumo, sui luoghi e sui gusti sono meno scontati di quanto siamo abituati a sentire, tanto da essere qualche volta sorprendenti. Per entrare un po’ più nel dettaglio, Vinitaly ha realizzato un’indagine su un campione di quasi 3.000 visitatori presenti in fiera nel 2012. Sei le fasce d’età considerate, comprese tra i 18 anni e oltre i 60 anni. Dall’indagine emerge che tra i 18 e i 25 anni il 45% degli uomini beve vino tre volte la settimana, mentre la maggior parte delle donne della stessa età (49,3%) solo una volta. Per entrambe le categorie il fine settimana è il momento in cui si concentrano i consumi (75% delle risposte), ma con le ragazze che si dedicano percentualmente di più al rito dell’aperitivo rispetto ai coetanei dell’altro sesso. Il 47,2% dei maschi, infatti, consuma più frequentemente vino in casa, mentre il 67,7% delle femmine nei ristoranti e nei locali pubblici.

E’ partito Lete Champion Chefs . Quattro squadre di Serie A con le loro tifoserie si affronteranno ai fornelli in un’originale competizione per decretare la squadra gourmet del girone più gustoso del Campionato Italiano di Calcio. L’iniziativa, realizzata da Acqua Lete in collaborazione con Atalanta, Bologna, Inter e Napoli coinvolgerà i fan delle quattro squadre, che alimenteranno con le loro ricette una piattaforma digitale dedicata alla cucina degli amanti di calcio.

(nella foto Antonio Cassano dell’Inter)

Beck’s si riafferma dalla parte degli spiriti liberi e di coloro che seguono le proprie passioni con la nuova campagna “Segui la tua bussola”, che coniuga l’innovazione e il pensiero indipendente che da 140 anni contraddistinguono Beck’s come icona di autenticità. “Segui la tua bussola” si rivolge in modo evocativo ed emozionale a tutti coloro che inseguono i propri obiettivi guidati esclusivamente dalla propria “bussola interna” e che assaporano ogni singolo istante come unico. Tutti coloro che non vogliono darsi delle etichette, che affrontano quotidianamente le proprie sfide senza costrizioni e senza compromessi, fedeli alle proprie passioni e ispirazioni. Tutti potranno seguire la propria “bussola” con la nuova campagna in onda sulle principali reti TV e sul web. Una presenza molto forte che si farà sentire. Senza dimenticare l’innovazione grazie ad una partnership esclusiva con SPOTIFY, il servizio di musica in streaming on demand appena lanciato in Italia e già un grande successo all’estero.

Nastro Azzurro torna in comunicazione con una campagna che la riposiziona come il brand di birra premium che accompagna chi la beve nel viaggio della propria vita. Diventa dunque il brand dedicato a tutti i “viaggiatori” che vogliono godersi il percorso passo dopo passo, per realizzare ed esprimere appieno il proprio potenziale. Un messaggio di ampio respiro che viene espresso nel nuovo claim “Il gusto del viaggio” per un approccio unico nel mercato della birra e che vuole ispirare i giovani a mettersi in cammino nel loro percorso di vita seguendo la propria curiosità e la propria sete di scoperta.

OnestiGroup S.p.A., leader nella distribuzione beverage, riporta nel mercato italiano il famoso brand Orangina, il soft drink alla frutta più bevuto dai francesi. Orangina è il risultato di una ricetta unica, frutto di un segreto ben custodito, che combina il piacere di un drink leggermente frizzante con il gusto di vari agrumi e vera polpa d’arancia.  Orangina nasce in Francia da un’idea di Lèon Beton nel 1936 e oggi é un marchio internazionale, conosciuto in tutto il mondo. A quasi 80 anni di distanza, Orangina porta infatti la sua freschezza a più di 500 milioni di persone all’anno in 60 paesi nel mondo, con più di 200 milioni di litri venduti.

Mercoledì 10 aprile alle ore 17.30 si terrà l’incontro Alumni “Imprenditorialità e Innovazione” organizzato da Ernst & Young nella sede milanese. Ospite d’accezione Alberto Bertone, Presidente e Amministratore Fonti di Vinadio Acqua Sant’Anna, che racconterà la sua eccezionale esperienza professionale e imprenditoriale, caso di successo del made in Italy. Si tratta di un incontro tematico di Ernst & Young dedicato al network Alumni per stimolare la discussione e lo scambio di idee ed esperienze intorno a temi centrali per lo sviluppo del Business: Imprenditorialità e Innovazione. L’obiettivo è esplorare le possibili declinazioni dell’innovazione a supporto dell’attività professionale di manager e dipendenti, scoprendo il valore dell’approccio imprenditoriale e innovativo come motore per il successo e la crescita. Il format dell’evento prevede l’intervento iniziale del coach Ernst & Young, Marina Montironi, che introduce il tema “L’approccio innovativo a supporto del business” a cui segue la testimonianza di Alberto Bertone in quanto ospite d’eccezione e specialista di soluzioni innovative, divenute realtà imprenditoriali importanti.

E’stato pubblicato il bando per la settima edizione di “PIMP YOUR CUP”, gara creativa per la creazione di una tazzina da espresso, rivolta a designer, architetti, scuole, studenti ma anche a gente comune, gente che ama il caffè e che si vuole cimentare nel decoro di una tazzina e del relativo piattino. Il tema di quest’anno è “L’oro di Napoli attraverso le testimonianze degli artisti di tutti i tempi”. Un invito a creare arte partendo dall’arte, con un’unica cornice: l’aroma inconfondibile del caffè. L’espresso napoletano affonda le sue radici nel 1700 e da allora ha acquistato un ruolo di rilievo tra le bellezze di Napoli. Nomi illustri della letteratura, delle arti, della scienza hanno cantato le lodi della città partenopea. Da Polibio a Goethe, da Elsa Morante a Erri de Luca. Pagine indimenticabili di letteratura possono oggi trovare una nuova interpretazione nel tratto creativo di “estrosi artisti”. Non ci sono limiti alla fantasia se non quello di restare nel tema del bando e di concedere libero sfogo all’inventiva.

Il gruppo Parmalat ha chiuso l’esercizio 2012 con un fatturato netto pari a 5.227,1 milioni di euro, in aumento di 735,9 milioni (+16,4%) rispetto ai .491,2 milioni del 2011; tale risultato rappresenta il livello più alto di fatturato nella storia del Gruppo Parmalat. La variazione a perimetro costante, ossia escludendo l’effetto derivante dal consolidamento diLactalis American Group Inc (e controllate), Lactalis do Brazil e Lactalis Alimentos Mexico nel secondo semestre 2012, risulta pari a 348,8 milioni di euro (+7,8%).

Assobirra partecipa al Vinitaly 2013 e per l’occasione ha anticipato alcuni primi dati sull’andamento del mercato italiano della birra nel 2012. A livello produttivo sono stati consolidati i volumi di produzione del 2011 (oltre 13 milioni di ettolitri di birra). Sorprendente è l’andamento dell’occupazione diretta nel settore che sembra aver fatto registrare una crescita del numero degli occupati del +4,4% (per un totale di 4.700 occupati diretti complessivamente nel settore, che uniti all’indotto arrivano a 144.000 unità), anche grazie all’effetto di nuove e numerose aperture di micro birrifici mentre la grande industria è riuscita a confermare gli stessi livelli occupazionali dello scorso anno. L’export resta sostanzialmente stabile a 2 milioni di ettolitri

Per il mese prossimo, la scelta del birrificio romano è quella di proporre una schwarz che coniuga complessità aromatica ad una facile bevibilità. Come tutte le specialità Birradamare, sarà distribuita da Interbrau. Dopo le mensili dei primi quattro mesi del 2013, che hanno già messo in evidenza il talento del mastro birraio Ioan Bratuleanu nella realizzazione di birre particolari, a maggio sarà la volta di ‘Na Biretta Nera. Si tratta di una birra ispirata alle Schwarz tedesche, di 5,5% di volume alcoolico e dal colore nero impenetrabile. Intensamente profumata, porta al naso sentori di malto tostato, quasi bruciato, che vanno dal cioccolato fino ad una punta di liquirizia e caffè, ma senza estremismi come da tradizione Birradamare, che ha sempre portato avanti il concetto di birra facile da bere. Il corpo rimane pertanto leggero ed equilibrato.

È stato presentato questo pomeriggio, durante la 47ma edizione di Vinitaly, l’importante progetto di intesa che unirà Veronafiere ed Expo Milano 2015 nell’ambito di un piano di promozione e valorizzazione dell’eccellenza vinicola italiana sull’asse Verona-Milano. La partnership vedrà le due realtà espositive collaborare a eventi, prima e durante il periodo in cui si svolgerà l’Esposizione Universale di Milano, dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.  Con l’annuncio di oggi, si dà avvio a un percorso di promozione e collaborazione che culminerà, nel 2015, con la realizzazione di “OperaWineExpo”, l’evento vitivinicolo più importante del calendario di appuntamenti di Expo Milano 2015. Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 ha dichiarato: “Il cuore di Expo Milano 2015 è il tema ‘Nutrire il pianeta. Energia per la vita’: un tema universale che trova nell’Italia la sua patria ideale, dove la varietà dei prodotti e la ricchezza culturale e geografica è strettamente legata alle tradizioni enogastronomiche.  Il cibo e il vino sono elementi fondanti la nostra storia ed espressione massima di alcuni dei messaggi di Expo Milano 2015: l’universalità, l’inclusività e la convivialità. L’accordo che stiamo definendo prevede una piattaforma per diffondere e condividere i nostri comuni contenuti al pubblico internazionale di Vinitaly e ai 20 milioni di visitatori che si recheranno all’Esposizione Universale di Milano”.

Cantine Lungarotti sempre più ad alto gradimento nei Paesi esteri nel 2012, con una crescita in valore del 16% rispetto al 2011. Il risultato, che replica quello dell’anno precedente, traina in segno positivo anche il fatturato complessivo dell’azienda condotta da Chiara Lungarotti, con un fatturato in crescita del 5,5% e un valore che ha superato i 7mln di euro di ‘solo vino’. A trainare la performance dell’azienda umbra, le vendite fatte segnare in Germania (+17,5%) e soprattutto le impennate di Russia (+100%), Gran Bretagna (+250%), Svizzera (+130%), Thailandia (+70%) e Giappone (+21%). “Negli ultimi anni – ha detto l’amministratore unico, Chiara Lungarotti – abbiamo lavorato molto sul posizionamento commerciale presso i mercati strategici. E la crescita in valore del 35% nell’ultimo biennio premia una presenza sempre più consolidata in piazze importanti e di sicura ulteriore crescita. Pagano anche le scelte fatte in favore del brand, come ad esempio la vendita delle nostre etichette nei negozi Simple e la partnership con Aeroflot, che vola in business verso la Russia con il nostro Rubesco o gli accordi con i più grandi gruppi di ristorazione presenti in Inghilterra”.

Zicaffè si impegna nelle formazione e nella divulgazione della cultura dell’espresso e dell’assaggio anche all’estero. L’azienda ha lanciato infatti una serie di Coffee Masterclass sul caffè espresso, proponendo un’offerta formativa legata al mondo dell’assaggio del caffè espresso e dei suoi vari metodi di preparazione. Anche in Slovacchia è partita la prima Coffee MAsterclass organizzata per promuovere e migliorare le competenze dei collaboratori/distributori dell’azienda, al fine di mantenere l’eccellenza qualitativa che parte dall’erogazione dell’espresso in tazza. I corsi sono stati strutturati sia con una parte teorica che con una parte pratica di assaggio in cui sono stati anche presentati i nuovi modi per creare caffè aromatizzati.

Il Gruppo La Cascina, uno dei più importanti operatori nella ristorazione commerciale e del catering sul mercato italiano,  torna a gestire gli storici bar a marchio “Nannini” in Siena. Dal primo marzo 2013, il Gruppo – per tramite della propria controllata Villa dell’Ombrellino s.r.l., che opera con successo da anni nel settore della ristorazione e del banqueting di prestigio – gestirà, i seguenti bar Nannini: “Conca d’Oro”, “Nannini Toselli” e “Nannini Massetana”. La partnership con il celebre marchio e le monumentali pasticcerie “Nannini” è improntata sulla commercializzazione e conservazione dei prodotti tipici senesi come Ricciarelli, Panforte, Panpepato, Cantucci,Cavallucci, ecc.

Le imprese di ristorazione aderenti a Fipe-Confcommercio hanno espresso forti preoccupazioni per la situazione economica dopo una Pasqua deludente. Ad alimentare il malessere è il conclamato stato di crisi economica che non ha risparmiato alcuno, dalle aziende di medie dimensioni che operano nella ristorazione moderna alle aziende piccolissime a carattere familiare se non addirittura individuale. Secondo i dati del Centro studi Fipe, la differenza degli ultimi tre anni fra il numero delle imprese aperte e di quelle cessate dà un risultato negativo pari a 25mila unità; vale a dire che il 10% circa dell’intero settore dei pubblici esercizi ha chiuso definitivamente i battenti. Nella sola Sicilia nel settore dei pubblici esercizi circa seimila persone hanno perso il posto di lavoro.

Dopo la tappa milanese, le birre artigianali italiane di qualità saranno protagoniste a Roma. Dal 10 al 12 maggio si terrà infatti la quinta edizione dell’Italia Beer Festival animata da stand di degustazione allestiti dai birrifici, corsi e laboratori a cura dell’Associazione Degustatori Birra e la programmazione di spazi dedicati all’homebrewing, l’arte di farsi la birra in casa. L’edizione 2013, che verrà accolta anche quest’anno dagli avveniristici spazi dell’Atlantico, la moderna struttura polivalente basata su un mix di estetica, funzionalità e design, proporrà la consolidata formula incentrata sull’offerta di centinaia di birre artigianali in degustazione, dai prodotti tradizionali alle innovazioni più recenti, come le birre realizzate con aggiunta di segale Rye Ipa o di frumento American Wheat, accompagnata dall’ormai consueta programmazione di laboratori e workshop dedicati sia all’apprendimento dei rudimenti dell’arte birraria per i neofiti, sia all’approfondimento conoscitivo del mondo della birra artigianale con la proposta di argomenti specifici ad uso dei più esperti e non mancherà uno spazio dedicato alle birre senza glutine.

Nestlé ha inaugurato ufficialmente il nuovo System Technology Centre (STC) in Svizzera che riunisce, in un unico luogo, le competenze del Gruppo sviluppate per combinare prodotti, capsule e macchine, come quelli utilizzati per i sistemi di bevande Nespresso e Nescafé Dolce Gusto. Più di 120 esperti, provenienti da 25 Paesi e specializzati in settori quali il design industriale, la tecnologia delle macchine, il packaging, l’ingegneria, la micro-elettronica e la robotica lavorano ora insieme nel Centro inaugurato a Orbe (Svizzera), con l’obiettivo di guidare l’impegno Nestlé nella progettazione e sviluppo di sistemi, prodotti e servizi sempre più integrati.

Dopo un lungo contenzioso con il Comune di Fiuggi che ha assorbito tempo ed ingentissimi risorse, la Sangemini, lo scorso febbraio, ha presentato a tutti gli stakeholders un piano di rilancio aziendale che prevede importanti investimenti per lo sviluppo dei marchi di proprietà, il mantenimento dei livelli occupazionali, il consolidamento e la crescita aziendale, nonostante il difficile momento.  Secondo l’azienda umbra “Tale piano non è stato sufficientemente e tempestivamente sostenuto dagli altri soggetti coinvolti per cui, in vista dell’imminente avvio della stagione estiva che prevede picchi produttivi, Sangemini ha deciso di avviare la procedura ex art. 161 l.f. comma 6 per potere affrontare serenamente le strategie dei prossimi mesi. L’opportunità di tale procedura prevede che nei prossimi 60/180 giorni l’azienda presenti un nuovo Piano di Rilancio che la Sangemini auspica venga responsabilmente sostenuto e condiviso nell’interesse di tutti”

Il comparto vitivinicolo si conferma uno dei settori più dinamici e innovativi del sistema economico italiano, in grado di fronteggiare la difficile congiuntura economica con produzioni di sempre maggiore qualità e una costante ricerca di nuovi mercati di sbocco. Tuttavia occorrono continui sforzi per far fronte ad una concorrenza che viene da Paesi fino ad oggi rimasti ai margini del grande commercio internazionale. È questo l’auspicio formulato da Lamberto Vallarino Gancia (cfr foto accanto), Presidente Federvini, in occasione dell’inaugurazione della 47° edizione del Vinitaly. Prima ancora dei dati, positivi, sulla crescita dell’export, occorre sottolineare come l’intero comparto a livello di filiera allargata abbia raggiunto un valore complessivo di 50 miliardi di Euro, con oltre 340milaimprese coinvolte per 1,2 milioni di occupati.

Debutta  online VinitalyWineClub (www.vinitalyclub.com), il progetto digitale di Veronafiere che entra nella rete globale potenziando, con un nuovo canale di promozione, il ‘sistema Vinitaly’. Con un’offerta iniziale selezionata di circa 200 etichette prodotte da 125 cantine provenienti da 18 regioni italiane, tra cui anche le aziende partecipanti a OperaWine e quasi 100 aziende in lista d’attesa, VinitalyWineClub intende affermarsi quale piattaforma di promozione internazionale dell’eccellenza vinicola italiana, andando così a potenziare il ruolo di Vinitaly nel mondo. Da quasi cinquant’anni, infatti, Vinitaly è sinonimo di vino italiano sul mercato interno e su quello internazionale attraverso Vinitaly International; un brand strategico a supporto dell’internazionalizzazione delle cantine italiane.

Al Vinitaly arriva ‘Vitae’, un innovativo vino rosso veneto che, grazie alla quantità di benefici polifenoli (antiossidanti), fino a tre volte superiore rispetto agli altri a parità di tasso alcolico, “fa più bene degli altri alla salute”. Così l’assessore veneto all’Agricoltura, Franco Manzato, ha presentato la novità, prodotta dai cugini Andrea e Mirco Battistella (cfr foto a lato) , nel trevigiano, che alla manifestazione dedicata al vino porteranno in assaggio il loro ‘Vitae’. Prodotto sui terreni di Godega, Vitae è un rosso Igp risultante da una miscela di Merlot per l’80 per cento e Corbina (un autoctono trevigiano ormai quasi scomparso) al 20 per cento. Ma non è tanto la miscela, quanto il processo di lavorazione sui vigneti che sconvolge le abitudini tradizionali dei viticoltori di Marca, garantendo a ‘Vitae’ l’alta concentrazione di polifenoli.

Nel 2013 la Maison Hine festeggia il suo 250° anniversario. La ricorrenza fornirà l’occasione per una serie di celebrazioni in tutto il mondo: la prima avrà luogo in giugno, a Jarnac, dove c’è la sede della Maison e dove si svolgeranno una mostra storica, alcune cene di rappresentanza e la presentazione di una nuova bottiglia Hine in edizione limitata. I festeggiamenti continueranno nell’autunno 2013 in alcune grandi città del mondo (Londra, New York, Mosca, Hong Kong), e daranno la possibilità ai distributori, ai clienti, ai giornalisti e a tutti gli appassionati di partecipare all’importante anniversario.
Nella foto Bernard Hine (Presidente Hine) e Giuseppe Tamburi (Presidente Rinaldi)

Convivialità, gioia dello stare insieme, tradizione, spirito di squadra e rispetto delle regole. La passione che da molti anni lega Birra Moretti al mondo del calcio è autentica e basata proprio su questi valori. Sponsor ufficiale di chi ama il calcio, Birra Moretti dedica ai tifosi che vivono il calcio in maniera sincera un’iniziativa esclusiva, realizzata in collaborazione con La Gazzetta dello Sport, punto di riferimento assoluto per gli amanti del pallone. Dal 7 aprile e per tutta la durata del campionato Birra Moretti e La Gazzetta dello Sport invitano i tifosi a seguire “Il Campionato di Gene” e a commentare le partite seguendo un esperto d’eccezione: Gene Gnocchi, comico, conduttore televisivo, ex calciatore e da sempre firma de La Gazzetta dello Sport. Il sito www.birramoretti.it e la pagina ufficiale di Birra Moretti su Facebook per l’occasione indosseranno la divisa da calcio e si arricchiranno di nuovi contenuti, scaricabili gratuitamente, dedicati a tutti gli appassionati di calcio che vogliono vivere le Giornate di Campionato di Serie A con Gazzetta e un suo cronista d’eccezione.

Gli italiani non preferiscono le bionde, almeno per quanto riguarda le bevande moderatamente alcoliche. La birra, seppure apprezzata da 25 milioni di persone e con una tendenza in aumento fino a toccare i 29 litri pro capite all’anno, non rimpiazza il vino. È questo il tema della tavola rotonda organizzata a Sol&Agrifood, rassegna internazionale dell’agroalimentare di qualità (www.solagrifood.com), che si svolge in contemporanea a Vinitaly dal 7 al 10 aprile. Con un consumo complessivo da 1,8 miliardi di litri di cui 756 milioni fuori dalle mura domestiche (pari a 12,5 litri pro capite), l’Italia è all’ultimo posto nella classifica della scelta di questa bevanda con un valore che, secondo i dati Assobirra, è appena il 40% della media europea (72,4 litri) e che risulta essere da tre a cinque volte inferiore a quello dei Paesi in testa alla graduatoria, cioè Repubblica Ceca (154 litri pro capite), Belgio (145), Austria (108) e Germania (107).

Premio Internazionale Vinitaly 2013 all’azienda Terredora e al giornalista americano Alfonso Cevola, la prima per essere da oltre 30 anni un punto di riferimento della produzione enologica, il secondo per la sua lunga attività di valorizzazione del vino italiano nel mondo. Il premio verrà consegnato durante Benvenuto Vinitaly, la serata di gala organizza sabato 6 aprile a Palazzo Verità Poeta, uno dei gioielli del centro storico di Verona. Nei calici degli ospiti il Prosecco, lo spumante in questo momento più famoso al mondo, nelle sue due varietà: la Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore e la Prosecco Doc, unite in questa serata dal respiro internazionale per affermare l’originalità di questo vino al di là delle imitazioni. Nel corso della serata verranno proclamati anche i vincitori del Premio Communicator of the year, istituito in collaborazione con l’IWSC e che verrà consegnato a Londra nell’autunno prossimo. Il riconoscimento va quest’anno alla giornalista irlandese Jean Smullen e all’inglese Dave Broom.

Una grande novità per l’universo della mixability di casa Fabbri 1905: la linea dei Mixybar, gli insostituibili sciroppi concentrati ad alta resa aromatica, si arricchisce di un nuovo gusto. Alle cinquanta varianti della gamma si aggiunge quest’anno una novità… da film! È il Pan di Zenzero, il Gingerbread Man tipico della tradizione “dolce” anglosassone sempre più apprezzato anche da noi. Il famoso biscotto allo zenzero è ormai una vera e propria celebrity. Persino nel mondo dello spettacolo. Già nel libretto originale dello Schiaccianoci di Tchaikovsky, infatti, la protagonista rimaneva a bocca aperta davanti a un esercito di omini pan di zenzero. Nel 2001, poi, questo simpaticissimo biscotto è diventato anche una star del cinema: tutti lo ricordiamo come uno dei più dolci protagonisti della saga d’animazione di Shrek.

Marchesi de’ Frescobaldi, il gruppo vitivinicolo toscano celebre in tutto il mondo per i prestigiosi vini di qualità, ha registrato nel 2012 un fatturato di 83,5 mln di euro, con un incremento del +0,8% rispetto agli 82 milioni di euro del 2011.  Per Marchesi de’ Frescobaldi l’export è stato trascinato dall’andamento favorevole dei mercati tradizionali quali USA, Canada e Germania, ma ha visto il crescente incremento dei paesi del cosiddetto BRIC, Russia, Cina e Giappone su tutti. Il mercato italiano, invece, ha risentito maggiormente della crisi dei consumi a livello continentale segnando un -5,1% rispetto al 2011, che però ha generato un fatturato di oltre 34 milioni di Euro. A livello reddituale, il Gruppo Frescobaldi si aspetta ottimi risultati con un EBITDA atteso superiore  a 22 milioni di euro e un’incidenza sui ricavi superiore al 27%.

Trentodoc Altemasi Pas Dosé (Chardonnay 60% – Pinot Nero 40%)è la novità Cavit di quest’anno che va ad aggiungersi alla gamma di prestigiosi spumanti della cantina trentina. Si tratta di uno spumante metodo classico che non prevede l’aggiunta di liqueur zuccherina. Con profumi complessi di pesca matura e di albicocca secca, ben integrati con piacevoli note di liquirizia e vaniglia, si presenta al palato sapido, austero e di buon nerbo… assolutamente da provare! Il nuovo spaumante sarà presentato Da Cavit  al Vinitaly 2013 all’interno del Padiglione 3 – Stand B3. In occasione di Vinitaly Cavit ritirerà inoltre il premio “Etichetta d’Oro”, ricevuto nell’ambito dell’International Packaging Competition per la categoria “spumanti”, grazie allo speciale formato da 0,2 litri dello spumante metodo charmat Müller Thurgau.

IVS Italia si aggiudica il premio “Azienda Family Friendly” istituito da Bergamo Sviluppo, azienda speciale della Camera di Commercio di Bergamo, e si fregia così del prestigioso logo  “Conciliazione Vita Lavoro – Family Friend”. L’ambìto premio è attribuito a quelle aziende che hanno adottato, a favore dei propri lavoratori e lavoratrici, interventi volti ad armonizzare la sfera privata dell’individuo con quella professionale del dipendente e predisposti ad incrementare il benessere degli impiegati all’interno dell’azienda.

Santa Margherita Gruppo Vinicolo anche quest’anno conferma il suo trend positivo di crescita con un fatturato consolidato che raggiunge quota 95.3 Mio di euro (+4.4% rispetto al 2011), con 16.3 milioni di bottiglie vendute in 89 paesi del mondo, con una quota di export pari al 60%. Risultati che sono il frutto di un mix di fattori, tra cui la grande passione e competenza per il business vitivinicolo di tutte le forze che operano nell’impresa e gli importanti investimenti effettuati negli ultimi 10 anni, che hanno consentito al Gruppo di avere oggi una marcia in più su diversi fronti: come il presidio dei principali mercati esteri, lo sviluppo costante nei nuovi mercati, il consolidamento del mercato italiano, che rimane centrale nelle strategie del Gruppo. I numeri che Santa Margherita presenta non sembrano risentire del difficile momento che l’economia globale sta attraversando ma confermano e migliorano i livelli di profittabilità operativa raggiunti, grazie ad un’attenta politica di marca.

Dal 9 al 12 aprile allo stand Sacmi in mostra l’innovativa etichettatrice progettata da Sacmi Verona. Si può costruire un’etichettatrice capace di gestire alto velocità, di qualsiasi materiale oggi in commercio, e progettata per operare anche nei più difficili ambienti di lavoro? Sì, se a produrla è Sacmi Verona, “pilastro” della Divisione Beverage del Gruppo che sin dal 2009 propone soluzioni complete e chiavi in mano per la filiera delle bevande.

Con un fatturato complessivo che sfiora i 6 miliardi di euro, il vino e l’olio si confermano anche nel 2012 le colonne portanti dell’export agroalimentare italiano di qualità. Due settori del wine&food che, nonostante la crisi e l’andamento climatico avverso, hanno fatto segnare una crescita del valore delle esportazioni del 6,5%, per il vino, e del 2,5%, per l’olio d’oliva (fonte Istat). Dati positivi in vista dell’inaugurazione, domenica 7 aprile, della 47a edizione di Vinitaly, la più importante manifestazione internazionale sul mondo dei vini e dei distillati, alla Fiera di Verona fino al 10 aprile, in contemporanea a Sol&Agrifood, il salone dedicato alle eccellenze dell’olio extravergine d’oliva e della gastronomia. Per quanto riguarda il comparto del vino, che in Italia coinvolge oltre 383mila imprese, il 2012 ha visto inviare oltreconfine 21 milioni di ettolitri, con un fatturato di 4,7 miliardi di euro (+6,5% sul 2011), a dispetto della contrazione dei volumi dell’8,8 per cento.

Dolomia è l’acqua ufficiale del Giro d’Italia 2013 e accompagnerà i corridori durante tutte le 21 tappe della competizione giunta alla sua 96esima edizione. Dolomia fornirà a tutti i campioni in gara le proprie bottiglie in plastica pet Classic da 0,50L. «Siamo orgogliosi di essere main sponsor di questa manifestazione sportiva nazionale» dichiara Gilberto Zaina, amministratore delegato di Acqua Dolomia. «È l’occasione per rappresentare a livello nazionale il nostro territorio e valorizzare una delle principali risorse naturali della nostra comunità». Le prime vere tappe di montagna del Giro transiteranno in Friuli, in particolare l’undicesima tappa “Tarvisio – Vajont” del 15 maggio 2013 prevede il suo arrivo nelle vicinanze dello stabilimento dove viene imbottigliata l’Acqua Dolomia in Comune di Cimolais, nel cuore delle Dolomiti Friulane.

Il mondo dei distillatori si affaccia compatto sulla ribalta di Vinitaly sotto la bandiera dell’Istituto Nazionale Grappa. Dal 7 al 10 aprile, saranno 33 i grappaioli associati ING che prenderanno parte alla 47° edizione del Salone Internazionale del vino e dei Distillati con un obiettivo comune, ovvero quello di dare ampia visibilità al settore sui mercati esteri, che nel corso del 2012 hanno contribuito in maniera importante al mantenimento delle quote di fatturato, quando il mercato interno ha leggermente mollato la presa a causa della contrazione dei consumi. “Arriviamo a Vinitaly con una certezza – afferma il Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa Elvio Bonollo – quella che è necessario aprirsi ai mercati esteri per rimanere competitivi. Dati Istat parlano di +16% nel 2012 rispetto all’anno precedente. Il fatto che il nostro prodotto, spesso frutto del lavoro di aziende a conduzione familiare, riesca a imporsi a livello internazionale nonostante la crisi e nonostante la forza di concorrenti ben più strutturati è un grande traguardo. L’esempio più emblematico è la Russia, dove la richiesta aumenta addirittura dell’81% per la grappa imbottigliata, ma buone performances arrivano anche dalla Germania dove nel 2012 si è registrato un incremento nelle vendite dell’11% e dai Paesi Bassi (+3%), mentre fuori dall’UE va molto bene il Canada con +14,4%”.

Ancora una volta Manaresi di Zola Predosa premiata al Concorso Internazionale Packaging del Vinitaly di Verona, dove sarà presente dal 7 al 10 aprile al padiglione 1, stand B14 del Consorzio Vini Colli Bolognesi. In questa XVII edizione, dopo i grandi riconoscimenti dell’anno precedente (come il primo premio Immagine Coordinata per tutta la linea grafica aziendale), è il ‘Controluce’ Colli Bolognesi doc Rosso Bologna a ottenere la medaglia d’oro per il design dell’etichetta.  La nuova annata del ‘Controluce’ Colli Bolognesi Rosso Bologna doc, il 2010, si affianca al Vinitaly alle nuove annate degli altri vini dell’azienda, e cioè Pignoletto frizzante Colli Bolognesi doc, Classico Pignoletto Colli Bolognesi docg 2012, il ‘Duesettanta’ Colli Bolognesi doc Bianco Bologna 2012 e il Merlot Colli Bolognesi doc 2011, tutte presentate in anteprima per l’occasione.

Fitness Coffee®, dopo la vincita del Premio TASTE11 (prodotto più innovativo all’ultima fiera ANUGA di Colonia) ed il suo successo in 31 nazioni, inizia la sua distribuzione anche in Italia. L’azienda ha scelto di ritardare il lancio sul mercato italiano perché nel campo del caffè è l’Italia è il Paese più prestigioso e voleva essere pienamente all’altezza offrendo una consolidata esperienza produttiva, una gamma completa ed un servizio ineccepibile, con consegne just in time. La GVM I.E. – inventrice e produttrice di Fitness Caffè® – lo produce nei due stabilimenti di Roma in grani, macinato ed in cialde ESE. La gamma è stata completata e ora comprende i seguenti prodotti: Fitness Coffee®, Fitness Orzo®, Fitness Tea® e Sensualcaffè®, tutti basati sul primo brevetto originario del 2004 e successivi. Il sito per Verona, Vicenza e Brescia è www.fitness-coffee.it ; altre zone sono in apertura nel corso del 2013.

Il mercato del vino è sempre più internazionale e anche la kermesse enologica veronese, Vinitaly 2013, accende i riflettori sul futuro del vino italiano per quanto riguarda l’export, con un particolare focus sul mercato cinese, che oggi rappresenta una nuova frontiera per i produttori, con il convegno “The Chinese wine market: statistics and new regulations – what is the future for Italian wines in China?”, che si terrà l’8 aprile alle ore 10.00 presso la Sala Salieri e al quale interverrà anche Pierpaolo Cielo (cfr foto a fianco) che, in qualità di responsabile export, porterà all’attenzione del pubblico e degli operatori l’esperienza diretta del vino Freschello che dal 2005 riveste un ruolo di rilievo in questo mercato. La cantina veneta avvalendosi di un partner affidabile sul territorio, ha potuto consolidare anno dopo anno il suo giro d’affari, confermandosi prima cantina italiana più venduta nel mercato cinese con il Freschello, che ha anche il primato di vendite in Italia nella GDO per i vini in bottiglia da 0,75l.

Cina protagonista a Vinitaly 2013, con una delegazione del Ministero del Commercio per la prima volta in missione ufficiale a un evento legato al vino in Italia. Scopo della presenza a Verona dal 7 al 10 aprile è quello di spiegare le regole di importazione per favorire l’approccio delle aziende italiane al grande mercato asiatico. Si tratta di un segnale importante dell’interesse che la Cina ha nei confronti della produzione enologica made in Italy e la scelta di Vinitaly è un riconoscimento al ruolo svolto fin dal 1998 da questa fiera direttamente in Cina e a Hong Kong con Vinitaly International.  L’interesse è comunque reciproco, viste le potenzialità di questo mercato dai grandi numeri che si sta aprendo al consumo di vino. Un mercato considerato di conquista da tutti i Paesi produttori, con l’Italia che deve recuperare un gap rispetto ai competitor.  Siamo infatti solo al quinto posto tra i Paesi importatori con una quota del 6,2% e nonostante l’aumento dei volumi e dei valori esportati nel 2012 (102,4 milioni di euro per circa 36 mila hl) abbiamo perso posizioni. Uno scivolone da recuperare in fretta, per beneficiare di un trend che, secondo le previsioni, porterà la Cina ad essere il primo consumatore mondiale di vino già dal 2015.

Nielsen, azienda leader globale nelle misurazioni e analisi relative ad acquisti e consumi, a utilizzo e modalità di esposizione ai media, annuncia oggi il lancio in quattro nuovi Paesi della sua soluzione per la misurazione della pubblicità online, Nielsen Online Campaign Ratings. Al momento presente negli Stati Uniti e nel Regno Unito, Nielsen Online Campaign Ratings sarà disponibile nelle prossime settimane anche in Australia, Canada, Germania e Italia. Rapidamente affermatosi come lo standard per la misurazione delle campagne online, Nielsen Online Campaign Ratings misura l’audience della pubblicità online, fornendo copertura, frequenza e gross rating point (GRP), nonché informazioni demografiche, quali età e genere. Questa soluzione utilizza un processo esclusivo (patent-pending) in grado di incrociare i dati dei panel tradizionali con informazioni demografiche fornite, in forma anonima e aggregata, dai nostri data provider qualificati, fra i quali Facebook.

Dall’esperienza maturata nel settore birrario da Alina S.r.l. – Italian Brewing Company nasce BEREITALIA, società italiana specializzata nella selezione e distribuzione di birra, vino e altre bevande alcoliche. BEREITALIA sarà da subito operativa nel mercato con i brand Birra ORO DI MILANO®, HEADBANGER OLD SCHOOL BEER™ e con una nuovissima linea di vini in bottiglia e ONE-WAY KEG specifica per il canale Ho.Re.Ca.Milano, aprile 2013 – Grazie all’esperienza, alle competenze e alle capacità maturate nel settore birrario, Alina S.r.l. – Italian Brewing Company amplia i propri orizzonti e diventa BERE ITALIA S.r.l., società italiana specializzata nella selezione e distribuzione di birra, vino e altre bevande alcoliche. BEREITALIA si fonda sull’esperienza e sulla riconosciuta competenza dei suoi manager e collaboratori, attraverso i quali è in grado di operare nel mercato con grande efficacia e tempestività, proponendo una gamma di prodotti completa, innovativa e di qualità.

A Vinitaly il Chianti Colli Fiorentini presenta una novità nell’etichetta che, a partire dall’annata 2012, caratterizzerà le bottiglie dei soci del Consorzio. Un restyling che, pur mantenendosi in continuità con la storia e la tradizione del vino di Firenze, ne aggiorna e semplifica la linea: rinunciando infatti alla parola Consorzio, l’elemento grafico evidenzia il suo andamento sinuoso e, soprattutto, mette definitivamente al centro il brand distintivo della denominazione: Firenze. Una scelta che si riverbera anche nelle novità che verranno presentate allo stand della kermesse veronese: a partire dallo stand, che si rinnova nell’aspetto e porta in primo piano un grande skyline del capoluogo toscano. A rimarcare la centralità del collegamento con Firenze, inoltre, lo spazio espositivo del Chianti Colli Fiorentini proporrà anche diversi elementi visivi che celebrano i più rappresentativi monumenti della città, come Palazzo della Signoria, Ponte Vecchio, il Duomo e Santa Croce.

La vendita del vino on line come ricetta anticrisi e conquista del mercato internazionale è un tema molto attuale, che terrà banco anche al prossimo Vinitaly. “Acquistare il vino on line è rapido, comodo, sicuro, interattivo”, non ha dubbi SimonPietro Felice, Ad di Giordano Spa, tra le più grandi Aziende italiane produttrici di vino e la più grande nella vendita on line. “La nostra Azienda utilizza la vendita diretta da oltre 50 anni. Con il web, l’età media dei nostri clienti – tra i 40 e i 50 anni – si sta abbassando. Sempre più giovani ordinano i nostri vini. Così come notiamo che anche il pubblico più adulto, avvezzo ad altri mezzi, gradualmente si avvicina all’acquisto on line. Una cosa è sicura: chi si abitua a comprare on line, lo trova così intelligente che non torna più indietro.” Dal 1956, grazie alla geniale intuizione imprenditoriale di Ferdinando Giordano, l’Azienda che produce vino ad Alba da oltre cento anni vende i suoi prodotti esclusivamente con la vendita diretta. Negli ultimi 25 anni Giordano Spa è stata protagonista di una crescita straordinaria: oggi sono oltre 3 milioni i clienti in Italia e nel mondo per un fatturato di circa 110 milioni di Euro.

Argenta, tra i primi operatori nel mercato della distribuzione automatica e semiautomatica, presenta “Linea”, la nuova area break progettata dal gruppo di architetti specializzatisi nel corso post laurea “Temporary Space & Exhibition Design” organizzato da POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano. L’innovativa area ristoro sarà allestita in anteprima all’interno di POLI.design e sarà a disposizione degli oltre 1.000 architetti, designer e progettisti provenienti da tutto il mondo che frequentano i corsi di formazione post-universitaria organizzati dal Consorzio del Politecnico di Milano, a partire dal mese di aprile. Questa installazione, che rappresenta la prima realizzazione pilota nell’ambito di un progetto più ampio, è nata dalla collaborazione tra Argenta e il corso di Alta Formazione “Temporary Space & Exhibition Design per l’innovazione di spazi espositivi e temporanei” del settore “Design Experience” di cui Argenta è stata Sponsor Accademico 2011.

Sarà disponibile sul mercato a partire da aprile la nuova referenza della gamma prodotti di Birra FORST: il fusto da quindici litri della V.I.P. Pils. Con questa nuova referenza Birra FORST va incontro alle esigenze del canale Ho.Re.Ca., che sempre più spesso richiede formati pratici per le specialità birrarie come lo è una birra prodotta secondo il metodo pilsner. La Forst V.I.P. Pils fu spillata per la prima volta il 16 giugno 1967, giorno in cui si festeggiava il 60° compleanno del Presidente della FORST, l’Ing. Luis Fuchs. Infatti, i suoi birrai decisero di dedicargli una nuova tipologia di birra per l’occasione. V.I.P. Pils è quindi l’unica birra di questa tipologia nata in Italia oggi in commercio su piano nazionale. Per i birrai di Birra FORST rappresenta la continuazione di una tradizione ormai ultratrentennale dedicata ad un ricordo indimenticabile nel rispetto della sempre attuale filosofia dell’azienda: qualità e natura.

Fatturato 2012 in leggera crescita per i produttori altoatesini, che guardano al prossimo Vinitaly con ottimismo soprattutto per le potenzialità ancora ampie che offrono alcuni mercati esteri. In particolare Germania e Stati Uniti hanno dimostrato grande interesse per i vini dell’Alto Adige e le prospettive per il 2013 sono di un’ulteriore crescita. Stabili le vendite in Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Benelux, mentre per quanto riguarda l’Italia molto bene l’andamento delle vendite nella provincia di Bolzano, che da sola grazie al turismo assorbe quasi il 50% dell’intera produzione. Nel resto d’Italia infine i vini altoatesini hanno mantenuto pressoché inalterate le loro quote di mercato grazie soprattutto alla fiducia conquistata negli anni che li fa essere protagonisti irrinunciabili nelle carte dei vini.

Lunedì 8 aprile RobilantAssociati, società di Brand Advisory e Strategic Design leader del mercato italiano, organizzerà un convegno (ore 15.30, Palaexpo – Sala Respighi) dal titolo “Wine branding. L’identità rivelata. Strumenti che trasformano il Talento di una Cantina in valore per il mercato”. Il convegno sarà aperto dall’intervento di Maurizio di Robilant, presidente e fondatore di RobilantAssociati, che illustrerà un approccio al branding guidato dal Talento dell’impresa. Seguirà Giuliano Dell’Orto, partner e direttore creativo della società di consulenza milanese, con un intervento sul tema del lusso e un approfondimento su come l’evoluzione di questo concetto nel mondo del vino possa rappresentare un’opportunità per i grandi vini italiani.

Una format tutto da vivere quello di Vinitaly & the City, il fuori salone organizzato per domenica 7 aprile dalle 12 alle 23 da Vinitaly per il grande pubblico al Palazzo della Gran Guardia in centro città. I vini di Slow Wine e dell’Associazione Le Donne del Vino serviti dai giocatori della Scaligera rugby Verona e abbinati alle creazioni dei pizzaioli veneti dell’Università della pizza, ma ci saranno anche tango e sapori argentini. Un evento per avvicinare tutti gli amanti del buon vino e del buon cibo, ma anche un dopo salone per gli operatori che, dopo un’intensa giornata in fiera, cercano uno spazio dinamico in cui trascorrere amichevolmente la serata. È Vinitaly & the City, l’iniziativa che rinnova e sostituisce il tradizionale Vinitaly for you e che si svolgerà nella sola giornata di domenica, con ingresso prolungato dalle ore 12 alle 23.

Bottiglie più grandi ma allo stesso prezzo, con 250 ml di Coca-Cola gratis in più: è la nuova offerta commerciale di Coca-Cola, in scaffale da aprile. La promozione riguarda l’intera gamma di prodotti: Coca-Cola, Coca-Cola light, Coca-Cola Zero e Coca-Cola senza caffeina. Grazie all’iniziativa, che permetterà di acquistare i prodotti ad un costo/litro significativamente inferiore, Coca-Cola lancia un concreto segnale di vicinanza al mercato italiano e ai propri clienti, particolarmente significativo in un momento in cui i consumi del settore alimentare e delle bevande vivono una fase delicata.

Il Menabrea Art Prize, premio ideato da Untitled Association e Birra Menabrea a supporto dei giovani artisti, è presente con un proprio spazio espositivo alla Mostra Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Milano (5-7 Aprile 2013). In esposizione le Bottiglie Menabrea realizzate con le etichette vincitrici ed opere dei giovani artisti che hanno partecipato alle edizioni 2011 e 2012. Il Menabrea Art Prize (MAP) approda con uno spazio espositivo personalizzato (Box 1 – Area Editoria) alla Mostra Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Miart 2013, in calendario dal 5 al 7 aprile presso Fieramilanocity, debuttando così nella scena internazionale. Nato dalla collaborazione tra Untitled Association, associazione no-profit romana che opera nel mondo dell’arte contemporanea, e Birra Menabrea, prestigiosa e storica casa birraria biellese, il Menabrea Art Prize è un Premio finalizzato a promuovere giovani artisti italiani non ancora rappresentati da gallerie. Una competizione che quest’anno compie tre anni di vita e che sta ottenendo importanti consensi del mondo dell’arte contemporanea.

Avere 125 anni e non sentirli: Pago, brand dei succhi di frutta premium, accompagnerà due tra i più importanti eventi del FuoriSalone nelle zone più giovani e alternative di Milano, che dall’8 al 14 aprile diventerà ancora una volta la capitale mondiale del design. Da sempre Pago sostiene i momenti in cui giovani talenti esprimono liberamente il proprio estro e quest’anno lo fa portando in Zona Tortona il mix di frutta più innovativo che ha creato fino ad oggi. Pensato per festeggiare il 125esimo anniversario della propria fondazione, il gusto Anguria, Lime & Menta, con estratti naturali di foglie di menta e vera polpa di anguria, farà apprezzare il sapore naturale della freschezza ai design lovers che parteciperanno ai due happening in programma.

Anche quest’anno l’Istituto di Tutela Vini marchigiani conferma la presenza alla 47^ edizione di Vinitaly, con una nutrita rappresentanza di aziende: ben 87 presenze dislocate nell’area istituzionale e come da consuetudine al Pad. 7 presso gli stand C 6/7/8/9, ricoprendo uno spazio espositivo di ben 1.023 mq e una Terrazza Live dove ogni giorno vengono organizzati eventi musicali dal vivo, dirette radio e televisive, palco d’incontro tra i produttori e gli operatori esteri. Domenica 7 aprile, alle ore 13.00 è in programma la conferenza stampa alla presenza di giornalisti, autorità e ospiti, per un aggiornamento sui dati 2012 che interessano l’export, che hanno registrato un incremento del 10% con un fatturato complessivo di 50 milioni di euro, dati che lasciano ben sperare anche per il 2013, vista la crescita registrata nei primi mesi, che si aggira tra il 3 e 5 %.

Tutto esaurito tra gli stand dell’Italia Beer Festival, il festiva dei microbirrifici artigianali che si è svolto a Milano dal 22 al 24 marzo. Successo confermato dunque per l’evento itinerante che da otto anni fa tappa sotto la Madonnina. Tra gli eventi clou del festival, la cerimonia di premiazione del CIBA (Campionato Italiano delle Birre Artigianali): la competizione che dal 2006 vede le birre artigianali italiane contendersi la palma di migliore prodotto dell’anno, assegnata da una commissione di esperti degustatori che procedono per quattro mesi ad effettuare assaggi alla cieca all’insaputa dei birrai. La Black Lullaby del Birrificio Retorto di Podenzano (Piacenza), si aggiudica il Campionato Italiano delle Birre Artigianali per il 2012. Il giovane birrificio è nato nel 2012, è guidato da un giovanissimo birraio, Marcello Ceresa, ed ha sbaragliato la concorrenza con una birra ispirata alle Belgian Dark Strong Ale. Al secondo posto la Magut (Pils) del Birrificio Lambrate e al terzo la Due di Picche (Cascadian Dark Ale) del birrificio Menaresta.

Tra le più giovani e promettenti realtà della produzione vinicola marchigiana spicca CasalFarneto, che sarà presente al Vinitaly, in programma a Verona dal 7 al 10 aprile, forte di importanti riconoscimenti. La cantina di Serra de’ Conti, acquisita nel 2005 dal Gruppo Togni, è riuscita in pochi anni ad esprimere l’eccellenza della tradizione marchigiana con vini di carattere, equilibrati ed eleganti, che stanno ricevendo l’attenzione del mondo enologico e l’apprezzamento crescente del pubblico.

Bosco Viticultori, la cantine appartenente al gruppo Vi.V.O. – Cantine Viticoltori Veneto Orientale s.a.c., si prepara all’imminente kermesse del vino italiano (Verona 7-10 aprile) celebrando i riconoscimenti ottenuti ai concorsi organizzati da Vinitaly e presentando la propria visione del raboso, vitigno emblematico della zona del Piave. Due i vini della cantina premiati quest’anno: il Prosecco Treviso DOC Spumante Extra Dry “Bosco dei Cirmioli” con il Diploma di Gran Menzione al Concorso Enologico Internazionale ed il Pinot Grigio I.G.T. delle Venezie “Bosco dei Cirmioli”, che ha ottenuto la medaglia di bronzo al Concorso Internazionale del Packaging.

Non sarà una serata come tutte le altre quella del prossimo venerdi 19 aprile per Gianfranco Soldera. Non sarà una serata come tutte le altre anche per chi assisterà a un incontro  con un grande protagonista del vino italiano, proprietario della Tenuta  Case Basse a Montalcino , in visita alla delegazione AIS Sommelier di Sondrio in programma presso il neostellato Ristorante “Gimmy’s“ di Aprica. Si tratta infatti della prima uscita pubblica a distanza di pochi mesi da quella che Gianfranco Soldera  chiama «il fatto». Un sabotaggio che ha cambiato la sua vita, la sua azienda, i suoi rapporti. Sono passati 4 mesi da quando un ex dipendente ha distrutto, sversandoli nelle fogne, più di 600 ettolitri di Brunello di Case Basse, 5 annate (2007-2012).

Eraclea e Whittington, i marchi leader della cioccolata e del tea nel canale bar, affrontano l’anno nuovo con due siti web completamente rinnovati nella veste grafica e nell’articolazione dei contenuti, per una navigazione più agile e accessibile e un contatto sempre più snello e veloce con i Clienti. Da sempre la presenza accanto al Cliente è un must per questi marchi, che fanno della completezza del servizio e della prontezza di risposta un naturale completamento dell’altissima qualità dei prodotti offerti. Il web è ormai uno strumento imprescindibile di contatto e comunicazione con i Clienti. Così, particolare attenzione, è stata posta nel facilitare il contatto attraverso il web. È dunque più semplice contattare l’Azienda, sia in Italia che all’estero, attraverso l’elenco completo dei distributori e della rete vendita.

Torna a Vinitaly, che si apre questa domenica 7 aprile, Coffee Experience, il banco di assaggio del caffè più grande al mondo. Saranno infatti a disposizione dei visitatori ben 36 diversi caffè (il catalogo completo è in allegato). Organizzato da VeronaFiere in collaborazione il Centro Studi Assaggiatori, sarà integrato nella nuova isola sensoriale: sotto lo stesso tetto di Agrifood, saranno infatti ospitati, oltre a Coffee Experience, anche Grappa & C. Tasting (ben 100 tra acqueviti e liquori, tra cui primeggia la grappa) e 50 vini da dessert in assaggio, un’iniziativa in collaborazione con i Narratori del Gusto. Un vero e proprio inno al fine pasto.

E’ stata presentata a Palazzo Pirelli, presentata la collettiva lombarda che parteciperà a Vinitaly, alla presenza del Presidente della Giunta regionale lombarda Roberto Maroni e dell’Assessore all’Agricoltura Gianni Fava. Franciacorta anche quest’anno aderirà all’evento con una rappresentanza significativa della realtà che, sempre più, viene descritta e studiata come caso d’eccellenza nel panorama vitivinicolo internazionale. Saranno 66 le aziende presenti che ‘firmeranno’ la primavera in questa 47° edizione dell’evento veronese e che proporranno in degustazione le loro migliori etichette delle tipologie Brut, Satèn, Rosé, Pas Dosé, oltre a Millesimati e Riserve, raccontando l’impegno e la passione che caratterizza il proprio vino, diventato ormai l’icona dei brindisi più esclusivi.  “Dopo un anno intenso ma ricco di grandi soddisfazioni, ripartiamo entusiasti da Vinitaly con ambiziosi obiettivi, soprattutto oltreconfine – spiega Maurizio Zanella, Presidente del Franciacorta. – Durante il Prowein di Düsseldorf, nei giorni scorsi abbiamo posto le basi per nuovi contatti e prospettive concrete di sviluppo. Vinitaly ci offrirà l’occasione per consolidare il nostro appeal sul mercato nazionale e per sedurre, con la qualità delle nostre produzioni, i numerosi operatori internazionali attesi”.

Un riconoscimento per l’intera filiera progettuale e industriale che concorre alla realizzazione e commercializzazione di un nuovo packaging di successo. Nasce con questa finalità Packology Award, il premio voluto da Ucima e Rimini Fiera che vedrà la luce a Packology, la fiera evento-internazionale in programma dall’11 al 14 giugno. Il concorso, organizzato in collaborazione e con il supporto di ADI (Associazione per il Design Industriale), premierà i packaging più innovativi introdotti sul mercato nel triennio 2010-2013.

Pepsi ha annunciato il lancio di una nuova bottiglia monodose per i marchi della famiglia Pepsi, segnando il suo primo aggiornamento di design dal 1996. La multinazionale americana sta investendo nel design e nel marketing in maniera decisiva, con l’obiettivo di colmare il distacco che la separa dal suo storico rivale, che del design ha fatto una sua caratteristica distintiva. La nuova bottiglia sarà lanciata sui mercati USA a partire da aprile sia nella versione da 16 once che in quella da 20 once. Un nuova versione della bottiglia di vetro da 12 once sarà anche offerto come pacchetto premium in negozi selezionati.

Fondata nel 1821 da Girolamo Luxardo, l’azienda omonima è oggi una delle più antiche aziende europee, nonché leader mondiale, nella produzione di liquori dolci. Luxardo S.p.A., attualmente gestita dalla sesta generazione della famiglia fondatrice, è famosa per la produzione di Maraschino, e detiene il primato europeo per la coltivazione di piante di ciliegie marasche, con una coltivazione di circa 20.000 piante.

Cosa hanno in comune una squadra titolata come Inter e una birra come Benediktiner Weissbier? Una lunga storia fatta di passione, valori e tradizioni. Si tratta di una weizen prodotta storicamente dai monaci benedettini, che introdussero originariamente l’arte brassicola in Germania, garantendo massima qualità e cura nella produzione della birra. In Benediktiner Weissbier gli aromi sono fruttati e l’equilibrio dei lieviti la rende inconfondibile al palato. Il raffinato e bilanciato utilizzo del luppolo regala forti sensazioni nel finale, uniche e determinate proprio come l’Inter. Apprezzatissima nelle Sale Hospitality di San Siro, è pronta a “scendere in campo” a fianco dei nostri campioni. Benediktiner Weissbier fa bella mostra da tre stagioni partner ufficiale dell’Inter.

Chimay ha il piacere di presentare al suo pubblico un gioiello conservato dentro le mura del Monastero fino ad oggi : Chimay Dorée, una birra Trappista chiara, leggera (4,8% vol. alc.) e di facile bevuta, rifermentata in bottiglia, non filtrata e non pastorizzata, prodotta fino ad oggi in piccole quantità e destinata solamente ad uso dei membri della comunità monastica. Nonostante la gradazione alcolica inferiore rispetto alle altre birre Chimay, la Dorée rimane una birra trappista autentica ad alta fermentazione, in cui non mancano un bel tocco di luppolo ed aromi speziati per deliziare tutti coloro che la gustano.

Nel punto Illyteca della città giuliana sarà possibile riciclare le capsule usate e i contenitori in latta, ricevendo in cambio buoni sconto sul consumo e l’acquisto di prodotti Illy. Il progetto, che ribalta il concetto di rifiuto da costo a risorsa per il cittadino, è il primo che permette di risolvere il grosso problema dello smaltimento delle capsule di caffè. Eurven, leader nel settore della gestione rifiuti incentivante, presenta una nuova innovazione che permetterà di risolvere una problematica sempre più pressante anche se ancora poco conosciuta: lo smaltimento e il riciclo delle capsule di caffè esauste.

Dopo i positivi risultati ottenuti lo scorso anno nel mondo velico internazionale (classe Melges 32) grazie alla sponsorizzazione dell’imbarcazione “Torpyone” del Varazze Club Nautico, anche per il 2013 Norda sosterrà questo competitivo equipaggio. La scorsa stagione di regate aveva riservato notevoli soddisfazioni al team “Lupi di mare”, guidata da Edoardo Lupi e Massimo Pessina: il nono posto assoluto nel campionato velico più blasonato al mondo. La visibilità del brand Norda (posto sia sullo scafo che sulla vela) ha permesso di portare il marchio sui campi di regata più prestigiosi. Galvanizzata da questi risultati, Norda ha riconfermato il suo sostegno a Torpyone, in sintonia con l’attenzione e la passione con le quali, ormai da diversi anni, Norda segue e sostiene lo sport velico, così come diverse altre discipline sportive di squadra (dal calcio, al volley, dall’hockey al basket).

The Brewers Association, l’associazione di categoria che rappresenta i birrai americani piccoli e indipendenti, ha comunicato i dati 2012 sulla produzione di birra artigianale USA. In un anno in cui il totale del mercato della birra degli Stati Uniti è cresciuto di un punto percentuale, i birrifici artigianali americani hanno registrato un aumento del 15 per cento in volume ed un aumento del 17 per cento a valore. Con una produzione di 13.235.917 barili nel 2012, i birrifici artigianali hanno raggiunto il 6,5 per cento del volume totale del mercato della birra degli Stati Uniti, rispetto al 5,7 per cento dell’anno precedente. A valore il segmnto della birra artiginale tende ormai a superre il 10% del totale valore del mercato della birra negli USA.

Mentre in Germania, le vendite di birra sono calate nel 2012 del 1,8 per cento, scivolando così al livello più basso dalla riunificazione (1990), in Austria invece il consumo totale inetrno rimane praticamente invariato a 8.540.000 ettolitri. Tenuto conto che la popolazione è cresciuta del 0,4 per cento, il consumo pro capite di birra è sceso di quattro decimi di punto percentuale portandosi a 107,7 litri/anno. In tal modo l’Austria continua a occupare il i2 ° posto nella classifica mondiale dei consumi pro-cpaite, dietro la Repubblica Ceca (145 l/anno nel 2011), ma prima di Germania (101,4 l/anno), Lituania (95,6 l) e la Polonia (95 l).

Per alcuni versi può sembrare strano ma, il concetto di distribuzione del vino attraverso un Dispenser automatico, può realmente dare un’ ulteriore sviluppo del Marketing strategico di posizionamento in questo settore. Posizionato nella Grande Distribuzione, nei pressi dell’azienda vinicola oppure in altri luoghi di passaggio a seconda del paese o nazione in cui ci si “avventura”, attraverso una gestione automatizzata e la ridotta manutenzione, MyWine mette il produttore a contatto diretto con il cliente. Per le aziende questo significa sviluppare a basso costo nuove possibilità di vendita e per il consumatore la possibilità di scegliere in tutta sicurezza un prodotto italiano di ottima qualità e di risparmiare visto che sul prezzo d’acquisto non gravano gli oneri di trasporto e confezionamento.

Rendere sostenibile l’intero processo produttivo: il futuro del vino ed il suo successo tra i consumatori passano anche da qui. Un aspetto al quale i wine lover sono sempre più attenti e che alcune cantine italiane affrontano già da anni con progetti realizzati insieme al mondo della ricerca e delle università. Così la green economy nel vigneto e in azienda fa passi da gigante ed è tra i temi al centro della 47a edizione di Vinitaly, la rassegna internazionale di riferimento del settore, di scena a Verona dal 7 al 10 aprile 2013 (www.vinitaly.com). Eco-sostenibilità significa parlare di carbon e water footprint, misure che calcolano, rispettivamente, il totale delle emissioni di gas serra e il consumo di acqua collegati alla produzione. Ci sono, poi, anche fattori specifici del ciclo del vino, come la valutazione della gestione agronomica del vigneto – relativa all’utilizzo del suolo e alla sua fertilità o all’impiego di agrofarmaci e di macchine agricole – e l’indicatore socio-economico e di qualità del paesaggio che misura la ricaduta delle azioni intraprese dalle aziende sul territorio.

Il 2012 in Casa Toso a Cossano Belbo è stato un anno all’insegna della stabilità, sulla stessa linea degli esercizi precedenti come confermano i principali indicatori economici dell’azienda. Dal punto di vista generale, il fatturato 2012 si è confermato al di sopra dei 30 milioni di euro, vale a dire 32,06 milioni di Euro, con l’incremento del 3% rispetto all’anno prima. La distribuzione del fatturato lungo l’anno è rimasta sostanzialmente invariata, con la spiccata caratterizzazione produttiva a favore degli spumanti, che ha determinato una concentrazione delle vendite nel quarto trimestre, il 33% del totale.