Archivi

Giugno 2013

Browsing

Gruppo Campari annuncia di avere siglato un accordo per acquisire le attività di  Copack Beverage A Limited Partnership (‘Copack’), un imbottigliatore di bevande leader in Australia, specializzato nel packaging di bevande in lattine e vetro, e attuale fornitore del Gruppo Campari per il confezionamento dei prodotti ready-to-drink. Copack è stata creata a Melbourne nel 2007. Dal 2010 è fornitore dei prodotti ready-to-drink Wild Turkey per Campari in Australia. Grazie alle sue capacità di innovazione, Copack ha supportato il Gruppo Campari nel lancio di una serie di brand di successo in Australia, tra cui American Honey ready-to-drink creato dal Gruppo nel 2012. Inoltre, Copack è attiva nella produzione e fornitura in conto terzi di una serie di prodotti noti nel mercato Australiano. Grazie all’attuale capacità produttiva e al portafoglio clienti, oggi Copack è ben posizionata per continuare a espandere la produzione e a incrementare l’efficienza produttiva.

La storica pasticceria milanese Cova, piccolo fiore all’occhiello della città e del made in Italy, passa di mano. Il gruppo del lusso francese Louis Vuitton-Moet Hennessy (Lvmh) ha acquisito la maggioranza delle quote della società, finora interamente in mano alla famiglia Faccioli. Non sono stati comunicati ufficialmente i dati finanziari dell’operazione; in base alle indiscrezioni, la cifra investita da Lvhm è ben superiore ai 15 milioni, e sicuramente la percentuale conquistata è quella di controllo. Per la famiglia proprietaria, la partnership con un grande gruppo internazionale può essere uno strumento per rafforzare patrimonialmente la società, in modo da investire ancora di più nell’espansione all’estero.

“Orzo e birra tra salute e piacere”: sarà questo il tema del convegno promosso e organizzato da Slow Food in collaborazione con la Fabbrica di Pedavena, che si svolgerà nella mattinata di domenica 7 luglio durante la Festa dell’Orzo a Pedavena, al via la sera di venerdì 5 luglio a Feltre, con un fitto programma che comprende tra l’altro corsi, ricette a base d’orzo nei ristoranti selezionati, fattorie didattiche e mercato della terra e dell’artigianato locale. E anche la rievocazione storica della consegna dell’orzo da parte degli agricoltori locali.

Disponibile da oggi l’app “100+1 cosa da fare in Sardegna”, una guida d’eccezione alle bellezze della Sardegna targata Birra Ichnusa. Una preziosa alleata per conoscere da vicino anche l’anima più “vera” e meno turistica della Sardegna con un percorso che spazia da sagre popolari a festival estivi, dalle foreste secolari alle praterie sottomarine fino ai profumi di spezie ed erbe aromatiche e ai sapori della terra e del mare. L’applicazione propone un originale viaggio articolato in 100 tappe a cui se ne aggiunge una, di volta in volta selezionata tra quelle sulla pagina Facebook (che conta oltre 300mila fan) e su Instagram, per un totale di 101 idee e suggerimenti. 101 come gli anni di Ichnusa.

Progettazione su misura e costruzione customizzata di macchine soffiatrici per la realizzazione di bottiglie e contenitori in PET, PP, PLA e altre resine: questo il core business di SIAPI che nel 2013 ha inaugurato con successo una nuova strategia commerciale: maggiore vicinanza e supporto in loco nei mercati di riferimento, risposte concrete e soluzioni su misura che tengono conto dell’evoluzione della domanda non solo in termini tecnologici ma anche ambientali.

Warsteiner, leader internazionale nella produzione di birra, percorrerà anche quest’anno i sentieri spettacolari della Maratona Dles Dolomites, la prestigiosa gara ciclistica che partirà domenica 30 giugno presso Villa, in Alta Badia (BZ). Riconfermando la partnership come Official Supplier dell’evento, Warsteiner sarà protagonista delle diverse tappe della manifestazione, dove la pilsner Warsteiner Premium Verum e la birra della gamma “Specialità” König Ludwig Weissbier Hell offriranno un piacevole ristoro ai ciclisti e al pubblico. “Siamo entusiasti di entrare, come ormai da tradizione, nello spirito sportivo della Maratona Dles Dolomites”, ha dichiarato Silvia Serpelloni, Brand Manager di Warsteiner Italia. “Le nostre birre Warsteiner Premium Verum e Koenig Ludwig Weissbier Hell, naturali e brassate ancora oggi secondo l’Editto di Purezza del 1516, sono bevande ideali, da gustare in relax, ammirando il paesaggio incontaminato delle Dolomiti”.

Inventori, intenditori, estimatori e grandi appassionati di gelato: gli italiani amano questo alimento e non vi rinuncerebbero neanche in tempi di crisi, neanche quando la bella stagione si fa attendere come in questo 2013. Il gelato è considerato l’alimento “principe” dell’estate dal 94% degli italiani, anche se, ormai da diverso tempo, le tendenze vanno verso una destagionalizzazione dei consumi che ne fanno un alimento da gustare anche nel corso del resto dell’anno come sfizio, snack o “coccola” per se stessi. Da un’analisi di AIDEPI1, gli italiani sembrano prediligere le creme, in testa cioccolato e nocciola, seguite subito dopo dalla frutta, in particolare limone e fragola.

Le strade di Milano si animano grazie al “gioco della bottiglia” organizzato da Bavaria, storico birrificio olandese indipendente tra i leader nel mercato internazionale della birra. Oggi, domani e sabato, infatti, il van blu Bavaria girerà per le vie della città coinvolgendo il pubblico in un gioco, nel quale la protagonista è naturalmente la spumeggiante bionda olandese, che prevede la distribuzione di divertenti t-shirt. L’attività di guerrilla cittadina, ideata da Young & Rubicam Group e organizzata in collaborazione con Big Ideas, si inserisce nell’ambito della nuova campagna pubblicitaria (sempre ideata da Young & Rubicam Group e pianificata da Initiative). I nuovi soggetti adv hanno per protagonista il prodotto stesso che comunica direttamente con i consumatori, assumendo per l’occasione il ruolo di una donna moderna e piena di iniziativa, che si rivolge al pubblico con inviti ironici come “Mi dai uno stappo a casa?”, “Lo scaffale è affollato, andiamo da te?” e “Usciamo insieme?”. Il “gioco della bottiglia”, che si svolgerà in alcuni dei luoghi più frequentati della città e sabato avrà luogo davanti al centro commerciale Carosello, consiste in un simpatico gioco che prevede la distribuzione di magliette, prodotti e gadget Bavaria; per averli è sufficiente “girare la bottiglia” e…incrociare le dita!

Si è verificato un crollo storico nelle vendite alimentari della grande distribuzione che fanno segnare una drammatica riduzione del 4,7 per cento, mai avvenuta negli anni della crisi. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti relativa al commercio al dettaglio alimentare nell’aprile 2013 dalla quale si evidenzia che il calo di vendite della grande distribuzione rispetto allo scorso anno è stato addirittura superiore a quello dei piccoli negozi (-4,2 per cento) mentre ad aumentare solo i discount alimentari. La crisi si allarga a macchia d’olio e dopo aver colpito duramente i piccoli negozi – sottolinea la Coldiretti – aggredisce nell’alimentare anche la grande distribuzione dove si moltiplicano le promozioni e le vendite sottocosto.

L’aperitivo ideale? In relax, con gli amici, almeno un paio di volte a settimana stuzzicando cibi sfiziosi di qualità accompagnati da una bevanda poco alcolica. E non importa che sia in un locale o a casa. Il 60% degli italiani vive l’aperitivo come un rito fondamentale della propria vita sociale, con una lieve prevalenza di donne che lo scelgono per divertirsi anche senza una particolare occasione. Al nord lo si trascorre di più fuori casa mentre al centro-sud l’aperitivo è un’abitudine molto più casalinga con il 39% del campione che dichiara di farlo almeno 2-3 volte a settimana. Questi i principali aspetti che emergono dall’indagine socio-culturale “Il rito dell’aperitivo degli italiani, tra crisi economica e nuove forme di socialità” de La Bottega di Olivia & Marino, il brand Pavesi di prodotti da forno dedicati al momento dell’aperitivo, e condotta dall’istituto di ricerca e analisi dei trend MEMETHiC LAB su un campione rappresentativo della popolazione italiana oltre 1.000 soggetti.

Il Birrificio Angelo Poretti torna on air con la campagna pubblicitaria della 4 Luppoli, pianificata sulle reti RAI e Mediaset. Come in un vero film d’epoca, lo spot rievoca il momento della nascita della birra 4 Luppoli attribuendone il merito ad Angelo Poretti, colto nell’atto di aggiungere il quarto luppolo, una felice intuizione arrivata sino a oggi, autentica e inalterata, che regala ancora a tutti i consumatori una freschezza e un gusto inimitabili. Lo spot nasce dalla collaborazione tra Carlsberg Italia e la casa di produzione Cinestudio, con la collaborazione di Marco Calaprice e Antonio Cirenza, il nuovo spot per la 4 Luppoli del Birrificio Angelo Poretti si pone in continuità con lo storytelling delle campagne precedentemente realizzate, raccontando la storia della ricetta e la sua attualità ai giorni nostri.

Nel 2013 torna in Italia, dopo un anno di stop, il Red Bull Cliff Diving, la competizione internazionale di tuffi da grandi altezze più importante al mondo. Per la seconda volta, dopo quella del 2011, Malcesine il 13 e il 14 luglio ospiterà nuovamente la competizione, regalando a tutti gli spettatori una giornata all’insegna dell’adrenalina, e caratterizzata quest’anno da tante sorprese. Dopo La Rochelle, Copenhagen e l’Isola di S. Miguel nelle Azzorre, Orlando Duque, Gary Hunt e gli altri campioni in gara, si sfideranno a Malcesine per conquistare il titolo di campione della serie. Red Bull Cliff Diving significa otto gare impegnative, 10 tuffatori, 7 nazioni di provenienza, 27 metri di altezza, 3 secondi di volo mozzafiato, 85km/h di velocità di caduta libera.

Innovativo, funzionale, accattivante. Il nuovo boccione brevettato da SORGENTI BLU è una novità assoluta nel mercato. L’innovativa forma a sezione ottagonale, senza spigoli vivi, grazie ad una migliore distribuzione del materiale in fase di soffiaggio, garantisce una maggiore resistenza del boccione e una ottimizzazione del confezionamento e della distribuzione. Il boccione ottagonale, monouso in PET da 18 litri, viene imbottigliato in collaborazione con Sanpellegrino presso lo stabilimento di Ormea (CN), dove SORGENTI BLU ha installato un proprio impianto di soffiaggio di ultima generazione, a due cavità, dalla capacità produttiva di 1.000 boccioni l’ora.

Nuova medaglia d’oro ai vini Cantina Tollo. Questa volta è l’Aldiano Montepulciano d’Abruzzo Riserva, già vincitore lo scorso maggio al Concours Mondial di Bruxelles, che bissa il riconoscimento più alto vincendo alla Sélections Mondiales des Vins Canada, il più grande concorso internazionale di vini in Nord-America, svoltosi nella città di Québec, nella provincia del Québec, in Canada. Al Colle Secco Montepulciano d’Abruzzo Riserva 2009 è stata conferita la medaglia d’argento. Questo risultato prestigioso conferma ancora una volta la grande internazionalità dei vini Cantina Tollo, ben conosciuti anche oltreoceano.

La XXVI Rassegna Vini Müller Thurgau e il X Concorso Enologico Internazionale che si svolgono a Cembra (Trentino) dal 3 al 7 luglio 2013 accendono l’attenzione sulla produzione di un vitigno di nicchia nel complesso della superficie vitata nazionale, ma che sta riscuotendo sempre più interesse da parte dei consumatori che cercano un vino bianco leggero, fruttato, facile e piacevole da consumare, da soli o in compagnia. Tra i vini bianchi, il panorama produttivo nazionale vede il Müller Thurgau all’ultimo posto della classifica per superficie vitata (1.200 ettari di vigneti coltivati), superato da Sauvignon, Riesling, Pinot Bianco, Pinot Grigio e Chardonnay.

Non di rado confusa dai non addetti con l’astringenza, l’acidità, quella vera, data dagli acidi alifatici e soprattutto dal citrico, è sicuramente una ricchezza, capace tra l’altro di enfatizzare i fiori e la frutta fresca. Da questo punto di vista comprendiamo quella parte del mondo che l’adora, come l’Oriente e il Nord America.Quando si fa un caffè lungo per percolazione o metodo analogo, l’acidità da struttura alla bevanda e ha la proprietà di renderla più gradevole invitando a un nuovo sorso. Ci convince molto meno quando viene esasperata nella preparazione espresso provocando così un palese disarmonia che va a compromettere il piacere che è in grado di produrre la bevanda, sia se tenuta nei regolamentari 25 millilitri, sia – ed è peggio – se si fanno espresso lunghi.

Acqua Bracca, azienda bergamasca leader nella produzione di acque minerali, è ufficialmente in campo per “Adotta una Guglia”. E’, infatti, iniziata a giugno e proseguirà per i prossimi due mesi la distribuzione di tre milioni di bottiglie con le quali il gruppo Bracca rende omaggio al simbolo di Milano: per tutta l’estate saranno in circolazione un milione di retro etichette che ritraggono la Cattedrale e due milioni con quattro diversi primi piani delle sue guglie. L’iniziativa è promossa dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e sostiene il progetto “Adotta una Guglia”, finalizzato alla raccolta delle risorse necessarie a sostenere i Grandi Lavori in corso sul Monumento. La Fabbrica attraversa in questo momento una fase senza precedenti nella recente storia dell’Ente, con la necessità di reperire ancora 20 milioni di euro: i Grandi Cantieri aperti sono dodici e, come nel medioevo, l’istituzione si sta misurando quotidianamente con i potenti numeri della Cattedrale all’interno e all’esterno del Monumento.

Territorio, sostenibilità, naturalità, export, prezzo, sistema: sono concetti che riflettono l’essenza di un distretto – quello del vino – impegnato a preservare e valorizzare il patrimonio produttivo nostrano.A fotografarli è la seconda edizione della ricerca dedicata alla filiera vitivinicola condotta dal Gruppo 24 ORE con le sue riviste Bargiornale, Gdoweek, Mark Up, Ristoranti Imprese del Gusto e VigneVini in collaborazione con l’esperta in tendenze alimentari e sociali Marilena Colussi, l’istituto di ricerche Doxa-Marketing Advice ed il panel HQ24 (high Quality Panel) del Gruppo 24 ORE, che anche quest’anno ha puntato ad analizzare i fattori cruciali del vino, in un contesto in cui professioni, ruoli e competenze sono sempre più interconnessi.Per raggiungere questi obiettivi la ricerca è stata condotta coinvolgendo da un lato i consumatori (sono state realizzate due indagini, una condotta da Doxa-Marketing Advice su un campione di 500 uomini e donne 18-64enni ed una su un campione di 2.340 persone selezionato dal Panel High Quality Gruppo 24 ORE), dall’altro i professionisti dell’intera filiera del mondo del vino (300 professionisti).

Nata in un monastero cistercense nel 1570, fermenta in vasca aperta e matura in cantine scavate nella roccia. Degustata da Kuaska: http://ow.ly/mj6tJ. Presentata in anteprima nazionale a Rimini, ora Klaster Bock XIX è disponibile per il mercato italiano. Si tratta di una birra speciale che nel proprio nome sintetizza le proprie caratteristiche essenziali: proviene nel sito di un monastero cistercense boemo, è prodotta come secoli fa e vanta 19 gradi Plato (misura della densità di zuccheri utilizzata in abito birraio). Interpivo Czech, importatore di birre tradizionali ceche come Malastrana, inaugura così la selezione di birre speciali da mettere a disposizione di beer shop e locali della Penisola, partendo da Klaster Bock.

La sua schiuma è fine e compatta, quasi cremosa, persistente. Il suo colore opalescente, perché non filtrata. L’aggiunta di scorze arancio curaçao e semi di coriandolo durante il lento processo di lavorazione le conferiscono un gusto piacevolmente fresco, acidulo e fruttato, e un leggero aroma agrodolce. È Blanche de Bruxelles, birra bianca ad alta fermentazione, a base di frumento non maltato, prodotta a Quenast, in Belgio, dalla Brasserie Lefebvre, avvalendosi della tradizionale cura artigianale dei mastri birrai del Brabant, patria per eccellenza delle birre bianche.

Alla prossima edizione di SIMEI-ENOVITIS (Fiera Milano Rho, 12-16 novembre 2013) si assisterà a una vera rivoluzione che cambierà il modo di pensare la fiera: debutterà infatti, per la prima volta in una fiera italiana, Il sistema è tecnologicamente molto raffinato e come tutte le grandi idee è particolarmente user friendly. Al visitatore basterà preregistrarsi sul sito www.simei.it o www.enovitis.it, stampare il documento di accesso alla manifestazione (badge) e portarlo alla reception. Ciascun visitatore riceverà un porta-badge d’ingresso dotato di microchip mentre tutti gli espositori saranno provvisti di un dispositivo elettronico caricato con le informazioni che desiderano trasmettere (brochure, video, depliant, ecc.). Il visitatore accostando il porta-badge al dispositivo acquisisce le informazioni dall’espositore e lascia traccia della sua azione presso lo stand. In questo modo il visitatore potrà visionare e scaricare i contenuti comodamente sul suo computer semplicemente collegandosi al sito delle manifestazioni, inserendo l’email inserita in fase di preregistrazione ed il codice alfanumerico riportato sul porta-badge. Gli espositori, da parte loro, avranno dall’organizzazione le informazioni in merito alle visite del proprio stand in maniera dettagliata.

Si è appena conclusa la diciassettesima edizione del Salone Internazionale del vino che dal 16 al 20 giugno ha ospitato, presso il Parco delle Esposizioni di Bordeaux, 2.400 espositori provenienti da 44 paesi produttori e 48.800 visitatori di 148 nazionalità differenti. Un’edizione caratterizzata da forti segnali di ottimismo e voglia di ripresa per un mercato che, a differenza di altri settori, resta dinamico e con un consumo mondiale in crescita costante.Significativa la presenza della Sicilia che, sotto l’egida dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, ha schierato a Bordeaux ben ventinove aziende, presenti in fiera con il meglio delle loro produzioni Born in Sicily, lo slogan adottato da quest’anno e volto a valorizzare e promuovere le eccellenze siciliane all’estero. Cinque giornate articolate in incontri professionali con la stampa e i buyers presso i singoli stand delle aziende, un seminario condotto dall’enologo Barbara Tamburini dal titolo “Viaggio alla scoperta dei vini di Sicilia”, degustazioni libere presso la tasting area gestite da due sommelier professionisti e workshop condotti da Patrick Maclart, giornalista e blogger di vino francese.

AdvertPizza, agenzia leader in Italia che ha come core business l’advertising sulle scatole della pizza, ha messo a disposizione di Fratelli Branca Distillerie il proprio network esclusivo e il proprio expertise realizzando la campagna pubblicitaria del brand Brancamenta. Dopo una selezione territoriale/qualitativa delle pizzerie da utilizzare, effettuata insieme al Cliente che ha anche deciso di utilizzare una scatola pizza speciale, AdvertPizza ha stampato e distribuito in modo capillare migliaia di cartoni Brancamenta integrando la comunicazione con la personalizzazione delle pizzerie apponendo delle locandine sulle vetrine che richiamano la creatività dei cartoni e realizzando una continua attività di sample.

La Evolution, il modello classico di Dalla Corte, è stata la prima macchina a gruppi indipendenti presentata al mercato nel 2001; la evo2 che in questi giorni fa il suo esordio sui banchi bar di tutto il mondo, è la sua “erede”: si mostra con un’estetica coerente al modello originale, ma già al primo sguardo permette di cogliere un deciso salto generazionale. Il frontale è più snello e dà maggiore visibilità a gruppi e lancia vapore, che ora sono avvolti da una griglia in filo d’acciaio. Sono piacevoli e funzionali l’illuminazione a led di serie sotto i gruppi erogatori, la nuova pulsantiera retroilluminata e il display (è stato abbandonato il palmare) che permette di impostare le funzioni e di regolare con facilità i diversi parametri (come il ciclo di pulizia, la temperatura della caldaia e dei gruppi), e di controllare l’erogazione, ad esempio attraverso un cronometro.

Coop raggiunge nel 2012 la quota di mercato del 18,5% e supera i 13 miliardi di euro di fatturato. Conferma la sua leadership nella grande distribuzione organizzata del nostro Paese e contestualmente vara un nuovo modello di governance che prevede un solo Consiglio di Amministrazione (sostituendo il sistema duale del 2008 che prevedeva un Consiglio di Sorveglianza e un Consiglio di Gestione). Vincenzo Tassinari lascia la guida di Coop Italia a Marco Pedroni (cfr foto a fianco); Vice Presidente Marcello Balestrero, Direttore Generale Maura Latini. Percorso assembleare varato per l’Associazione Nazionale delle Cooperative di Consumatori (Ancc-Coop), con la costituzione di una Presidenza che include tutte le grandi cooperative, sotto la guida del vicepresidente vicario Enrico Migliavacca.

Kimbo, lo storico brand del caffè made in Naples, continua a sorprendere con le iniziative per celebrare i suoi primi 50 anni! Dopo la mostra speciale di Castel Sant’Elmo dedicata a Napoli ed il caffè sospeso offerto negli spazi del Museo di Capodimonte, è iniziato il contest Kimbo dal titolo La mia città #bellebbuono, che, come l’uso dell’hashtag suggerisce, si terrà principalmente su uno dei social più amati degli ultimi tempi: Instagram. Fino al 12 luglio Kimbo dà la possibilità a chiunque difotografare con l’app Instagram i luoghi della propria città, strade, paesaggi, volti, i dettagli più suggestivi, e tutti gli scorci urbani insoliti che stimolano la curiosità di chi li osserva.

Firmato un importante accordo per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nel settore conserviero (Roma, 13 Giugno 2013). Conserve Italia è sempre più “green”. Il gruppo cooperativo leader nel settore dell’ortofrutta trasformata, con un fatturato di oltre 1.000 milioni di euro, è da sempre molto attento all’ambiente: una “vocazione” confermata anche dall’importante accordo siglato in questi giorni con il Ministero dell’Ambiente. Obiettivo dell’intesa, firmata dal presidente di Conserve Italia Maurizio Gardini e dal direttore del Ministero Corrado Clini, è la riduzione e l’eventuale neutralizzazione delle emissioni di CO2 (carbon footprint) del settore conserviero per produzioni di largo consumo, in un’ottica di Life Cycle Assessment (LCA) dalla coltivazione alla distribuzione.

BiAglut – marchio d’eccellenza di casa Heinz specializzato dal 1964 nella produzione di alimenti senza glutine – amplia la gamma dei suoi biscotti con due nuove referenze: i Cuori Dark e i Cioco Fiori. I nuovi biscotti nascono per soddisfare sempre di più le esigenze di gusto dei consumatori: ideali da inzuppare nel latte, nel tè e nel caffè, i Cioco Fiori e i Cuori Dark sono un’esplosione di gusto e di bontà grazie alla dominante presenza di cioccolato. Inoltre sono ancora più fragranti, grazie alla combinazione di amido di mais e farina di riso. Cuori Dark, cuoricini interamente al cacao, arricchiti di scaglie di cioccolato, e Cioco Fiori, piccole margherite con gocce di cioccolato, sono pensati per gli amanti del cioccolato, per chi non vuole rinunciare ad un pizzico di dolcezza in ogni momento della giornata. La grafica rinnovata del packaging enfatizza al meglio le caratteristiche del prodotto con una confezione che esalta il gusto dei nuovi biscotti: un naming facilmente memorizzabile e grande protagonismo dei frollini per esaltare tutta la loro bontà.

Grande la soddisfazione dei soci della Cantina Sociale Bergamasca nell’apprendere che due dei Terre del Colleoni DOC prodotti hanno ottenuto menzioni in due importanti kermesse europee. Il primo premo arriva dal Concours Mundial de Vin de Bruxelles, svoltosi per l’edizione 2013 a Bratislava. “La Medaglia d’Argento al Terre del Colleoni Schiava 2012 costituisce motivo di grande orgoglio” nelle parole del direttore della Cantina Sociale Bergamasca, Sergio Cantoni, “infatti rappresenta un unicum territoriale: la nostra è l’unica Schiava Doc presente in Bergamasca. Ciò significa che ci abbiamo visto giusto quando, due anni fa, abbiamo scelto di portare la schiava lombarda a Doc.”

Una crescita su più fronti quella della Festa dell’orzo, che prossima alla sua seconda edizione, dal 5 al 7 luglio tra Pedavena e Feltre, si prepara a raccogliere nuovi consensi ed entusiasmo. Il programma dell’evento promosso dalla Fabbrica di Pedavena e Slow Food, è ricco, le giornate sono aumentate e si è estesa la destinazione: non più solo Pedavena ma anche il vicino comune di Feltre, per rafforzare il territorio, aumentare la visibilità e valorizzare le risorse in un’ottica di collaborazione e partecipazione attiva.

Se all’origine era la mela, la nuova frontiera degli aperitivi in Italia ha i tratti del peccato originale e si chiama sidro. Secondo i dati presentati oggi in occasione dell’esclusivo Tasting Event “Come si dice sidro in Italia? Percorsi di degustazione senza frontiere”, organizzato da Heineken Italia in “Cascina Cuccagna” a Milano e interamente dedicato a questa bevanda tanto antica quanto apprezzata in ogni parte del globo, l’Italia è oggi considerata l’ottavo mercato al mondo di sidro per velocità di crescita. In base a una recente indagine commissionata da Heineken Italia a CRA, in soli due anni dal lancio di Strongbow Gold, la variante del marchio inglese Strongbow, appositamente pensata da Heineken per il mercato internazionale, i consumatori di questa bevanda ottenuta dalla fermentazione naturale delle mele sono cresciuti del 9% passando dal 15% nel 2011 al 24% nel 2012.

Mondelez Internazionale ha annunciato il lancio della sua nuova gamma di capsule di caffè espresso compatibili con le macchine da caffè di Nespresso ® , pur continuando gli investimenti per lo sviluppo nella sua multi-bevanda monodose Tassimo . Le nuove capsule di caffè compatibili con le macchine Nespresso ® saranno lanciati nella seconda metà del 2013.con i marchi Jacobs e Carte Noire sui seguenti mercati nazionali europei: Austria, Francia, Germania, e Svizzera

La sfida era stata lanciata a marzo: Pago è in cerca dei talenti naturali del mixing, creatori di cocktail unici, dal forte carattere natural, in grado di celebrare in modo creativo il 125esimo anniversario del brand dei succhi di frutta premium. Centosessantacinque barman hanno iscritto la propria ricetta originale sul sito www.naturalbornmixer.it, ma solo uno verrà proclamato Pago Natural Born Mixer e vincerà il premio finale di 2.500 euro, durante il grande evento finale del contest, che si svolgerà presso l’Old Fashion di Milano (Viale Emilio Alemagna, 6) il 15 luglio prossimo a partire dalle ore 20.30. La competizione creativa si è svolta sul web, dove fino al 31 maggio i bartender hanno potuto inserire le loro ricette originali, corredate da foto e dal nome del cocktail.

Disponibile da Interbrau la specialità stagionale del birrificio californiano, una Imperial IPA che fa del luppolo un vero marchio di fabbrica. Un’esperienza sensoriale innovativa, un vero must per ogni appassionato di birre americane. Sierra Nevada ha già abituato i propri consumatori ad un utilizzo generoso del luppolo. Il birrificio californiano è stato infatti uno dei maggiormente influenti in quella che oggi è diventata una delle tendenze birrarie più seguite, ovvero birre amare e profumate proprio grazie all’ingrediente aromatico per eccellenza.

Pernod Ricard Italia promuove per l’estate 2013 l’iniziativa “Ghiaccia l’Estate”, concorso a premi che invita tutti i consumatori a tentare la fortuna sperimentando nuovi cocktail estivi. A tutti coloro che acquisteranno fino al 30 settembre un prodotto a scelta – tra Absolut, Havana Club, Chivas Regal, Ballantine’s, Ramazzotti, G.H. MUMM Cordon Rouge, Malibu, Wyborowa, Jameson, Long John e Sandeman – presso alcuni dei migliori punti vendita della GDO, Pernod Ricard Italia offrirà la possibilità di vincere fantastici premi. Partecipare al concorso è semplice e veloce: dopo l’acquisto di uno dei prodotti in promozione basta conservare lo scontrino (o fattura o documento di consegna), collegarsi al sito www.ghiacciaestate.it e registrarsi inserendo i propri dati e le ultime cifre della ricevuta d’acquisto.

La crisi spinge al record lo spumante italiano all’estero dove cresce del 20 per cento e toglie spazio al più costoso champagne francese. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti relativa al commercio estero nel primo trimestre del 2013 sulla base dei dati Istat. Lo spumante italiano si classifica quindi – sottolinea la Coldiretti – come il prodotto Made in Italy “anticrisi” per eccellenza con il fatturato che nel 2013 potrebbe raggiungere il massimo storico.

Il dato di marzo frena per le cantine italiane l’ottimismo che aveva accompagnato l’avvio del 2013. Se a gennaio e febbraio si era infatti registrata una progressione delle quantità di vino esportate, il bilancio del trimestre (-2% l’export in volume, +10% in valore) restituisce un quadro simile a quello del 2012, confermando il buon andamento del fatturato a fronte della riduzione dei volumi inviati oltre frontiera. Ed il copione sembra ripetersi anche nell’andamento dei differenti segmenti, con lo sfuso che per effetto dell’impennata dei listini alla produzione, mette a segno un incremento del 27% degli introiti, subendo una flessione del 4% in termini quantitativi.

Nonostante sia terminato il regime di estirpazione con premio, continua l’erosione delle superfici: nel 2012 censiti 655.000 ettari. Le perdite maggiori in Sicilia, Piemonte, Emilia Romagna e Sardegna. Si stoppa il calo in Puglia, in crescita il Veneto, trainato dall’effetto Prosecco. Domenico Zonin, presidente UIV: meno burocrazia, troppe aziende sono disincentivate dall’investire in vigna da norme farraginose e contraddittorie. Nel 2012 il nostro Paese ha assistito all’ennesima riduzione di superfici a vite. L’Italia scende a 655.000 ettari, 9.000 in meno rispetto al 2011, 138.000 rispetto al 2000, quando si coltivavano circa 790.000 ettari a vigna.

Il Gruppo si presenta a Drinktec 2013 di Monaco di Baviera con un’innovazione rivoluzionaria in materia di logistica di magazzino, completando la propria offerta in materia di impianti completi per la filiera beverage. Sacmi campione anche nella logistica. Dopo avere attirato l’attenzione degli investitori internazionali con soluzioni impiantistiche altamente performanti per la filiera beverage, il Gruppo presenta a Drinktec 2013 – il principale appuntamento globale dedicato alle soluzioni per il processo, l’imbottigliamento e il packaging nel settore delle bevande e dei liquidi alimentari in genere – il primo “magazzino automatizzato” per preforme e tappi, completando così la propria gamma di offerta in materia di impiantistica chiavi in mano, dalla materia prima al fine linea.

Il gojiberry e’ il frutto di una pianta arbustiva, tipo vite, coltivata principalmente in Est Asia, in particolare in Cina, Giappone, Taiwan e Penisola di Malay. E’ considerato, dal punto di vista nutrizionale, un “super frutto” possedendo requisiti nutraceutici straordinari, quasi a farlo diventare un medicinale. Il frutto ha un potere antiossidante elevatissimo , di molto superiore a qualsiasi altro frutto conosciuto. In oriente da sempre se ne conoscono gli straordinari poteri, ed oggi, anche in occidente, il Gojiberry e’ molto richiesto ed utilizzato come naturale risorsa di benessere.

La settimana Internazionale del Caffè sarà uno dei più grandi eventi mondiali del settore della caffetteria nel 2013. Programmata per il periodo che va dal 9 al 13 settembre, all´Expominas di Belo Horizonte, la Settimana ospiterà l´incontro sui 50 anni dell´Organizzazione Internazionale del Caffè (OIC) e l´8ª edizione de Espaço Café Brasil. La Settimana Internazionale del Caffè é promossa dal Governo di Minas, per mezzo della Segreteria di Stato dell´Agricoltura, Allevamento e Approvvigionamento di Minas Gerais (Seapa), in associazione con la Federazione dell´Agricoltura e Allevamento di Minas Gerais (Faemg), principale ente degli agro-affari dello stato, Sabrae – che alimenta lo sviluppo ella catena produttiva del settore -, OIC, Ministero dell´Agricoltura, Allevamento e Approvvigionamento (MAPA) e Café Editora, promotrice di Espaço Café Brasil.

Cresce in modo costante il consumo di vini rosati. Non più una semplice moda ma una vera passione, con l’Italia che rivendica una posizione importante sia in termini quantitativi che qualitativi. Piace particolarmente nella versione spumante ma anche i rosati fermi stanno conoscendo un periodo decisamente positivo, sia in patria che all’estero. Anche questi dati contribuiscono ad accrescere l’attesa per la seconda edizione di “Bererosa”, la grande iniziativa organizzata dalla rivista Cucina & Vini che avrà luogo giovedì 27 giugno nei bellissimi spazi di Palazzo Brancaccio (largo Brancaccio, 82), dalle 17.00 alle 23.00.

I turisti visitano l’Italia per la buona tavola. È questa l’estrema sintesi di un focus realizzato su dati Isnart-Unioncamere dal centro studi Fipe, la federazione italiana pubblici esercizi aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia. La qualità del mangiare e del bere ha ottenuto dai turisti, sia italiani che stranieri, un voto nella scala scolastica da 1 a 10 pari a 8,2, cioè il valore più alto, superiore di un decimale addirittura all’8,1 assegnato a cortesia e ospitalità. La qualità del mangiare e del bere è l’elemento che risulta ottenere voti alti da un minimo di 8,1 a un massimo di 8,3 in qualsiasi tipo di turismo, da quello montano a quello naturalistico, d’arte, culturale o sportivo.

Che la birra fosse un ingrediente utilizzato in cucina non è notizia dell’ultima ora, ma il fenomeno è in grande ascesa, sia sui fuochi professionali che su quelli casalinghi e la recentissima pubblicazione del libro, dal titolo “La birra in tavola e in cucina”, curato da Leonardo Romanelli e edito da Mondadori ne è la conferma. Un volume che oltre a ripercorrere la storia di una delle bevande più diffuse al mondo raccoglie cento ricette originali preparate con la birra. Tra queste non poteva mancare Pilsner Urquell, la prima birra dorata al mondo, che da tempo ha sancito il suo matrimonio con la cucina d’autore grazie ad un accordo di partnership con i Jeunes Restaurateurs d’Europe, una delle associazioni più prestigiose del settore, non solo nel Bel Paese, che raccoglie i giovani chef e proprietari di ristoranti alfieri della ristorazione d’eccellenza e dell’alta gastronomia.

I dati principali del bilancio, approvato dall’assemblea dei soci a larghissima maggioranza, sono stati presentati dal direttore Andrea Merz. Diciassette caseifici sociali, 744 allevatori soci, 1 milione 126 mila 400 quintali di latte conferito. Volume di affari: 61 milioni 056 mila euro (rispetto ai 59 milioni 812 mila dello scorso esercizio). Utile di 153 mila 342 euro. I collaboratori sono 66. Nel 2012 la produzione di latte in Trentino è stata pari a 1.358.000 quintali dei quali 1.126.000 quintali (83%) conferiti a strutture cooperative del territorio provinciale.

Ben 150 anni, eppure Perrier non ha perso nulla del suo brio e della sua naturale frizzantezza. E per riconfermare il vivace carattere si rifà il look in stile Pop Art con una limited edition firmata Andy Warhol. Perrier vanta una storia leggendaria fatta di campagne pubblicitarie, di successi e di icone memorabili che confermano, anno dopo anno, la sua natura anticonformista e il DNA di un drink inimitabile. Perrier è l’acqua minerale effervescente naturale per eccellenza, conosciuta e amata per il suo gusto e il suo refreshment che non delude mai. Un’acqua che non si è mai presa troppo sul serio, e che conosce la giusta combinazione di creatività, eleganza e avanguardismo. Molti sono coloro che non hanno resistito al suo fascino e che per questo l’hanno celebrata ed elevata facendola conoscere in tutto il mondo. E uno di questi è Andy Warhol che con il suo approccio visionario ha reso Pop le bottiglie di acqua Perrier.

In occasione della prima edizione del Brussels Beer Challenge, lo scorso novembre, Bruxelles è diventata l’epicentro del luppolo, del malto e dei birrai più appassionati al mondo. Più di 500 birre provenenti da 16 paesi diversi sono state assaggiate da una giuria di 40 esperti del settore. L’ avvenimento offre finalmente al Belgio una competizione internazionale di primo piano. Anche se ci sono altre competizioni altrove, era più che legittimo permettere ai birrai da tutte le parti del mondo di sfruttare un’organizzazione indipendente per premiare i migliori fra loro. Le birre premiate al Brussels Beer Challenge godono di un riconoscimento mediatico e commerciale unico a livello mondiale. Un premio, in uno dei più grandi paesi birrai al mondo, rappresenta un forte strumento di marketing per uno sviluppo futuro. I migliori degustatori italiani di birra facevano parte della giuria 2012 : Stefano Buiatti, Lorenzo Dabove detto “Kuaska”, Maurizio Maestrelli.

La più importante manifestazione internazionale del caffè organizzata in Europa da SCAE (Speciality Coffee Association of Europe) si appresta ad approdare a Nizza: dal 26 al 28 giugno l’industria del caffè avrà il proprio quartier generale all’Acropolis Exhibition Centre, sede dell’edizione 2013 di SCAE World of Coffee. Tra gli espositori di punta rinnoverà la propria presenza anche Astoria, azienda leader nella produzione di macchine professionali di qualità per caffè espresso.

l conto alla rovescia per l’evento più atteso dall’industria del caffè in Europa è cominciato: dal 26 al 28 giugno la Riviera francese delizierà i sensi con l’edizione 2013 di SCAE WORLD OF COFFEE, in programma presso l’Acropolis Exhibition Centre di Nizza. Tra gli esponenti di punta del settore figurerà anche WEGA MACCHINE PER CAFFÈ S.r.l., azienda leader nella produzione di macchine professionali di qualità per caffè espresso.

Bavaria, birrificio olandese indipendente tra i leader nel mercato internazionale della birra, per far degustare i propri prodotti e premiare i consumatori nel luogo d’acquisto, sarà presente nei mesi di giugno e luglio in prestigiosi centri commerciali con due iniziative promozionali dedicate a Bavaria Premium e Bavaria 8.6. Con l’operazione “Scopri il gusto di Bavaria”, il brand di birra olandese sarà presente in 3 centri commerciali, nei mesi di giugno e luglio, con uno stand dedicato a Bavaria Premium, la pilsner dal gusto estremamente fresco, e alle Speciality beers della linea 8.6. I consumatori potranno approfittare della promozione nelle gallerie “Oriocenter” di Orio al Serio (Bg), “Porte di Roma” di Roma e “Poseidon” di Carini (Pa). Oltre ad avere la possibilità di degustare l’intera gamma, con l’acquisto di un prodotto Bavaria si riceverà in regalo un portachiavi apribottiglie brandizzato; con una spesa, invece, di almeno €4, si riceverà in omaggio un’esclusiva shopper Bavaria Premium.

Il 20 giugno 2013 Paolo Porcelli è nominato direttore della business unit modern trade di Heineken Italia. Paolo Porcelli, 46 anni, attualmente è trade marketing manager e succede ad Andrea Ganelli. La nuova carica sarà operativa a partire dall’1 luglio 2013. Il percorso professionale di Porcelli nel gruppo Heineken è iniziato nel 2006, dopo una diversificata esperienza in Nestlè, che gli ha permesso di maturare numerose expertise nelle aree dell’innovazione, del marketing e delle vendite. Negli ultimi anni, la divisione Modern Trade di Heineken Italia è stata tra le più performanti nel panorama delle aziende italiane di prodotti di largo consumo in Italia. Questo risultato è stato ottenuto grazie ad una maggiore focalizzazione sui clienti e sui canali strategici per l’azienda e in virtù di un forte orientamento al punto vendita e alle modalità espositive. All’interno del nuovo ruolo, che riporterà direttamente al direttore commerciale, Porcelli avrà l’obiettivo di dare continuità alla strategia della divisione modern trade di Heineken Italia.

Norda, azienda leader nella produzione di acqua minerale, e Verallia Italia, produttore di riferimento nel packaging in vetro per uso alimentare, confermano un sodalizio di lunga data con una nuova campagna stampa in co-marketing, “Espressioni d’acqua”, finalizzata a comunicare al retail, alla ristorazione e al consumatore finale il comune impegno in termini di innovazione e sostenibilità ambientale. Pianificata da giugno a dicembre 2013 su quotidiani a tiratura nazionale e testate rivolte al trade, “Espressioni d’acqua” mette l’accento sulla scelta fatta da Norda di affidarsi al vetro, materiale naturale, sicuro, igienico, sostenibile perché riutilizzabile e riciclabile all’infinito, per proteggere e valorizzare la qualità delle sue acque.

Che ai giovani piaccia la movida è un fatto acclarato, ma che la apprezzi ben il 92,1% è un dato degno di nota. E’ eclatante la scoperta che il 46,3% delle persone di una certa età giudichi importante che vi siano luoghi nelle città caratterizzati dalla concentrazione di locali per mangiare, ballare, divertirsi. La movida, insomma, piace alla stragrande maggioranza dei cittadini che associano a questo fenomeno sociale un giudizio positivo. La percentuale di chi vede la movida come un fatto positivo diminuisce con l’aumentare dell’età pur rimanendo il valore più alto rispetto a chi la vede come ‘negativa’. Ciò vale fino alla fascia di età over 65 dove i due valori si invertono, ma risultano fortemente influenzati da chi (40,1%) non sa neanche che cosa sia la movida.

E’ partita il 31 maggio la promozione in co-marketing realizzata grazie ad un accordo tra Banca Monte dei Paschi di Siena e Lavazza, storica azienda torinese leader in Italia nel mercato della torrefazione e produzione del caffè. L’iniziativa, valida fino al 31 Agosto 2013 si inserisce all’interno di un quadro più ampio di attività promozionali che Banca Monte dei Paschi di Siena ha voluto sviluppare in sinergia con aziende leader di mercato nei rispettivi settori coerenti sotto il profilo del posizionamento, in particolare con il concept “Una storia italiana”.

evo2, all new – still classic: questa è l’heaadline dello stand di Dalla Corte macchine per espresso allo Scae World of Coffee di Nizza (Francia) – postazione C20 – in programma dal 26 al 28 giugno.  Protagonista dell’evento è infatti la nuova evo2, un concentrato di innovazione e continuità nello stile. La Evolution, il modello classico di Dalla Corte è stata sottoposta a un restyling estetico, che evidenzia un salto generazionale: il frontale più snello dà maggiore visibilità a gruppi e lancia vapori, avvolti da una griglia a filo d’acciaio. Tecnologia di ultima generazione e nuove funzioni caratterizzano il cuore di quella che nel 2001 è stata la prima macchina dotata dell’originale sistema multi-boiler: un riferimento per l’industria del settore, apprezzata dai baristi di tutto il mondo, che oggi è ancor più user friendly grazie alle numerose novità tecnologiche di cui è dotata.

La macchina espresso è la “pentola” del caffè e in quanto tale richiede attenzioni giornaliere per erogare espressi buoni e perfetti. Perché i chicchi torrefatti contengono una parte importante di olii e grassi che, erogazione dopo erogazione, si depositano sulle parti interne e del gruppo (doccetta, filtro e portafiltro), formando una patina che in breve si carbonizza e irrancidisce…e il risultato in tazza ne risente, eccome! Anche la tramoggia, le macine e il dosatore del macinacaffè richiedono periodici interventi di pulizia, per dare un macinato dalla granulometria sempre perfetta e salvaguardare il buon gusto del caffè.

Paese che vai, birra che trovi. E in affetti le abitudini nel consumo della birra varia molto a seconda delle tradizioni locali. Gli americani, ad esempio, la bevono solamente gelata; gli spagnoli la considerano come un aperitivo da accompagnare alle tapas; nei paesi quali Olanda e Belgio, invece, è puntigliosamente abbinata ai cibi locali e ai pasti. Ma la birra è vista anche come momento di aggregazione per diverse culture: dalla Germania, paese birraiolo per eccellenza e padre delle più famose Feste della Birra; all’Inghilterra e gli altri paesi anglosassoni nei quali il rito della birra è ovviamente quello sociale: ci si trova al pub, si beve e si chiacchiera. L’Italia segue la scia di questa usanza; nonostante l’abbinamento più frequente e originario sia quello con la pizza, anche nel nostro paese si assiste all’aumento del consumo della birra in momenti di aggregazione.

Anche quest’anno Europool sarà presente a Drinktec – Hall A6 / stand 302 – con le proprie proposte di Engineering, Handling and Automation. Europool è una società di Engineering con oltre 20 anni di esperienza nello studio, gestione e realizzazione di impianti di imbottigliamento. I settori di cui ci occupiamo sono principalmente: Birra, Bevande e acqua, Latte e derivati, Vino e alcolici e Alimentare. Trattiamo tutti i tipi di contenitori, dalle bottiglie in PET, vetro, lattine, brik e anche i contenitori secondari quali: cartoni, fardelli, casse, pallet ecc. per velocità da 5.000 a 50.000 bph.

Entro la fine dell’anno potremo assaggiare le prime birre del nono birrificio trappista al mondo. L’annuncio, è stato pubblicato lunedì scorso sulla pagina Facebook denominata Trappist Beers. Il nono birrificio trappista, De Kievit, sta prendendo forma nei Paesi Bassi. Dovrebbero iniziare a produrre verso la fine dell’estate e la loro prima birra, battezzata Zundert, sarà probabilmente pronta a fine anno. I birrifici trappisti sono quindi destinati a diventare nove entro breve, grazie all’ingresso di De Kievit. Si tratta del secondo birrificio olandese che potrà fregiarsi del marchio Authentic Trappist Product dopo La Trappe.

La stampa lenticolare H3D System viene scelta da Heineken per conferire 3Dimensionalità e movimento nella maxi affissione realizzata a Roma all’interno della nuova campagna nazionale “Alive” firmata Publicis che interpreta il DNA di Heineken: open, world-class e inventive, dove il desiderio di Heineken si libera ed esplode in maniera energica, dinamica e luminosa.La strategia è quella di comunicare in modo efficace ed innovativo grazie agli effetti speciali che la stampa lenticolare permette di ottenere proprio vicino ai punti di consumo del prodotto come il quartiere di Trastevere che si anima nelle notti della Capitale.

Crescita estremamente positiva per Mionetto S.p.A. nel 2012 con un fatturato di 56,2 milioni di euro (+ 7,6%) e un volume di 17,6 milioni di bottiglie (+6% rispetto al 2011). In continua espansione anche il mercato internazionale che rappresenta quasi la metà del fatturato e segna un +30% a valore. Ottimo l’andamento negli Stati Uniti con un +28% a volume sul 2011, dove Mionetto rappresenta il brand di Prosecco più conosciuto e dal 1998 ha sede Mionetto USA Inc.. Ed è proprio nel mercato a stelle e strisce che Mionetto ha conquistato per il 2012, è il quarto anno consecutivo, l’ambito riconoscimento “Hot Brand Award”: un premio assegnato dalla celebre rivista economica Impact-MARKET WATCH a quei brand che negli ultimi 5 anni hanno registrato nel mercato U.S.A. una crescita a due cifre e raggiunto un minimo di un milione e duecentomila bottiglie vendute (100.000 casse). Oltre al ”Hot Brand Award”, Mionetto ha ottenuto dall’inizio del 2013 nuovi importanti riconoscimenti nei più importanti concorsi enologici internazionali.

Si è concluso Linkontro 2013, il tradizionale appuntamento organizzato da Nielsen dedicato al mondo della distribuzione, dell’industria e della comunicazione che ha registrato la presenza di più di 500 manager in rappresentanza di 240 aziende. L’evento ha riscosso un notevole successo e il tema proposto, Il valore del NOI, la nuova frontiera del cambiamento, è stato declinato con grande attenzione e interesse dai numerosi relatori che hanno alimentato il dibattito nelle 3 giornate di convegno. Solo attraverso il confronto è possibile generare quel cambiamento così necessario per uscire dalla crisi che sta mordendo il nostro Paese da troppo tempo. E’ questo il senso che Nielsen ha voluto dare a questa edizione de Linkontro.

In controtendenza rispetto alla difficile congiuntura economica, lo scorso anno Caldirola ha messo a segno risultati molto positivi, ponendo le basi per un 2013 all’insegna di un ulteriore rafforzamento del business, che l’azienda perseguirà anche attraverso la diversificazione degli sbocchi commerciali. Infatti, se resta solida la leadership in grande distribuzione, dove guida il segmento vetro con 60 milioni di bottiglie vendute, la casa vinicola di Missaglia (LC) da quest’anno amplierà il proprio raggio d’azione anche all’ho.re.ca..

Continua a cresce l‘export dei formaggi: +5,8% a volume nel primo trimestre 2013. Tengono i “clienti“ storici ma soprattutto aumentano le vendite nei Paesi emergenti e si aprono nuovi mercati. Grazie al trend favorevole, per il terzo anno consecutivo, nel 2012 la bilancia commerciale casearia italiana ha chiuso il bilancio in positivo. Non si ferma l’espansione dei formaggi italiani nel mondo. Dagli Stati Uniti alla Russia, dalla Nuova Zelanda al Sudafrica, i prodotti caseari “made in Italy” continuano a conquistare terreno e a trainare i conti del comparto lattiero-caseario nazionale.

In un anno difficile per i bilanci delle famiglie e per i consumi, scesi del 4,3 per cento a fine 2012 (fonte: Istat), il gruppo Conad registra dati positivi, in controtendenza rispetto al mercato. Il giro d’affari ha raggiunto i 10,9 miliardi di euro, in crescita di 747 milioni rispetto al 2011 (+7,3 per cento), realizzato con 2.828 soci imprenditori e 3.067 punti di vendita – presenti in 108 delle 110 province italiane – per 1.722.332 mq, una superficie superiore di 158.171 mq a quella dell’anno precedente. Grazie alle nuove aperture, la quota di mercato è cresciuta di 0,7 punti percentuali, attestandosi all’11,3 per cento (fonte: Guida Nielsen Largo Consumo) e avvicinando sempre più il leader assoluto del mercato. Conad dà lavoro a 46.120 addetti tra punti di vendita, cooperative, consorzio e centri di distribuzione, senza considerare l’indotto.

TRADEX è un’azienda Italiana che propone soluzioni di marcatura ed etichettatura alle realtà produttive e manifatturiere nazionali. In quasi 40 anni di esperienza le proposte di marcatura offerte al comparto beverage si sono arricchite di soluzioni omnicomprensive e servizi che, oltre alla fornitura del solo bene strumentale, prevedono formule commerciali in grado di soddisfare le richieste più esigenti del mercato. Il beverage nazionale è rappresentato da una moltitudine di aziende che, per volumi di lavoro e grado di industrializzazione, hanno esigenze molto diverse tra loro. In questo scenario le proposte non possono che essere differenziate per tecnologia e grado di industrializzazione produttiva.

Momenti intensi e qualche sorpresa hanno caratterizzato la due giorni della finale italiana di Cup Tasters, sponsorizzata da Asachimici, che si è svolta nell’ambito dell’appuntamento fiorentino di Pausa Caffè il 13 e 14 giugno. La semifinale ha presentato caffè con caratteristiche più facilmente riconoscibili e ha visto vincitore Davide Berti, che ha centrato le otto tazze “diverse” di ogni tripletta (la gara, ricordiamo, vede poste su un lungo tavolo otto gruppi di tre tazze di caffè filtro, ognuna composta da due uguali da identificare “scartando” la terza con un gusto diverso: vince chi ne identifica il maggior numero nel minor tempo). Davide è marito di Cinzia Linardi, campionessa 2012 e più che mai determinata a conquistare la vittoria nel 2013.

TERGEO, il progetto di Unione Italiana Vini sulla sostenibilità, in poco tempo è diventato un vero punto di riferimento internazionale. Con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità dell’impresa vitivinicola, attraverso la qualificazione e divulgazione di soluzioni tecnologiche e gestionali innovative, l’iniziativa da subito si è presentata con un carattere di grande attendibilità e professionalità. I responsabili di TERGEO sono infatti convocati ai più importanti tavoli di discussione intorno alla sostenibilità, dove di fatto vengono definite le linee guida internazionali in materia e dove ne sono discussi problemi e opportunità. Due esperienze recenti sono state particolarmente significative per TERGEO. All’ultima edizione di Enoforum (Arezzo 7-9 maggio 2013) si è parlato di sostenibilità nella filiera vinicola e di come questa materia abbia l’urgenza di essere normata perché priva per adesso di riferimenti certi e univoci sia per i produttori che i consumatori. A discuterne i principali soggetti impegnati in materia a livello mondiale: da EcoProwine (che coinvolge sei Paesi europei) all’esperienza di Sud Africa, Nuova Zelanda e California, e il progetto tutto italiano V.I.V.A per la sostenibilità in etichetta. Nell’occasione TERGEO ha portato la sua esperienza e presentato le basi da cui si è partiti per realizzare la matrice di autovalutazione del vigneto che oggi si presenta come un sistema in grado di essere utilizzato da aziende con esigenze molto diverse.

Crisi dei consumi e un sistema-Paese diffidente nei confronti dell’industria olearia. E’ questo lo scenario di settore che emerge dal Monitoraggio degli oli d’oliva e di sansa, presentato oggi a Roma da ASSITOL, l’associazione degli imprenditori del settore. Lo studio conferma che, a rappresentare la parte più importante del mercato sono gli oli convenzionali, ovvero le grandi marche italiane: nel comparto dell’extravergine, segmento trainante del mercato, le imprese monitorate hanno registrato vendite per quasi 68mila tonnellate, pari al 93,7% degli extra da loro commercializzati in Italia. Il “100%” italiano ha riguardato il 3,6% delle loro vendite in Italia (3472 tonnellate), mentre gli oli Dop/Igp e il biologico coprono poco più dell’1%. Positiva la tendenza dell’olio di sansa (+6,8).

Gli Stati Uniti tornano protagonisti nelle strategie dei grandi player del vino. Succede con Allegrini, la cantina di Fumane, che vola a New York con un evento esclusivo che si terrà il prossimo 24 giugno. Allegrini si prepara a conquistare i wine lovers americani con un appuntamento tutto dedicato a La Poja e La Grola, vini simbolo della Valpolicella, di cui ricorre il trentennale, riservato alla stampa newyorchese e ad un parterre di ospiti selezionati, nella spettacolare cornice della Rotonda di Frank Lloyd Wright. L’evento nasce in collaborazione con Intrapresae Collezione Guggenheim, il progetto di corporate membership che porta a sostegno del museo Peggy Guggenheim di Venezia un team di aziende che sposano la passione per l’arte e credono nell’investimento culturale come forma efficace di investimento e di comunicazione dell’impresa.

Se la filiera del caffè è ricca di passaggi con notevoli variabili, spesso difficilmente controllabili, fulcro importantissimo per ottenere il risultato preposto diventa quello di porre la maggior attenzione possibile e avvalersi di personale competente. Solo così si può arrivare ad ottenere un Caffè da degustare con tutti i canoni organolettici qualitativamente appropriati, convenuti non solo dagli esperti, ma anche dai consumatori finali, il più delle volte anch’essi veri intenditori. Non a caso la miscela MAXIMA 100% Arabica dei F.lli Morandini in occasione della quarta edizione degli International Coffee Tasting 2012 ha vinto per la categoria Miscela di Caffè per Bar.

La cantina Mezzacorona, in provincia di Trento, ha assegnato ad ACMI l’incarico di main contractor per la progettazione, l’installazione e il collaudo di una nuova linea d’imbottigliamento da 18.000 bottiglie all’ora in grado di gestire dodici differenti formati, da 0,75 a 1,5 litri, anche con bottiglie troncoconiche. La nuova linea è stata installata in un’area della cantina completamente riprogettata e resa idonea ad ospitare quest’impianto innovativo. Per la prima volta in questo settore sono stati introdotti i robot di tipo SCARA per la gestione dei magazzini di approvvigionamento falde e palette sia sul depalettizzatore bottiglie, sia sul palettizzatore cartoni. Il robot SCARA ha il grande vantaggio della compattezza e della semplicità costruttiva che implica una manutenzione assente e un basso livello di usura dei componenti. Si caratterizza, inoltre, per una grande affidabilità, un ingombro ridotto e può essere attrezzato con testate di presa multifunzione.

Anche quest’anno Lavazza è il caffè ufficiale degli storici campionati di tennis ed è orgogliosa di diffondere la qualità e l’aroma dell’espresso italiano a Wimbledon. La partnership tra Lavazza e Wimbledon è iniziata nel 2011: da allora i giocatori e gli spettatori hanno l’opportunità di gustare durante il torneo il caffè-simbolo dello stile di vita italiano. Il marchio Lavazza è infatti conosciuto nel mondo come simbolo dell’espresso italiano e dell’identità italiana. La forza dell’esperienza, l’utilizzo delle migliori materie prime e di risorse tecnologiche avanzate, hanno fatto di Lavazza un leader nel mercato del caffè.

Incontri Sanpellegrino è in onda dal 16 giugno con il nuovo spot che lancia le nuove bibite dal gusto unico e sorprendente, che uniscono il gusto delle arance con quello dei fichi d’india di origine siciliana e tutta la freschezza della menta piperita del Piemonte con quella dei limoni di Sicilia. Lo spot nei formati da 60”, 30”, 15” e a firma Lowe Pirella e con la regia di Werner Damen, è pianificato sulle principali tv generaliste e satellitari. Inoltre, a partire dal 26 giungo, il 60” è pianificato per 5 passaggi all’interno del Carosello. Lo spot sarà visibile anche in 500 sale cinematografiche e, dal 30 giugno al 13 luglio, nelle stazioni ferroviarie di Grandi Stazioni. La campagna prevede inoltre una pianificazione online con banner e un’attività dedicata su Facebook.

Sanbittèr celebra le più eleganti e conosciute località italiane raccontandole attraverso i loro simboli più noti, rappresentati da stuzzicanti peperoncini, nel suo nuovo spot ideato per presentare la grande novità dell’anno, Sanbittèr Emozioni di Spezie al Peperoncino e alla Cannella. La campagna, declinata in due soggetti, porta in un viaggio che parte da Venezia, dove i peperoncini rosso fuoco sono delle gondole. Gli stessi peperoncini diventano poi i cipressi di Bolgheri, questi vanno poi a identificarsi nei noti “cornetti portafortuna”, che fanno vivere l’atmosfera della città di Napoli, fino a “sbocciare” come un fiore per celebrare la città di Sanremo. Il viaggio nei luoghi più emblematici d’Italia prosegue nel secondo soggetto, dove i peperoncini si trasformano nel romantico Ponte Vecchio di Firenze, rappresentano poi simpaticamente la taranta associata alla città di Lecce, per immergersi poi nel suggestivo mare di Capri, ad interpretare i celebri faraglioni.

Pago, specialista assoluto nei succhi di frutta premium, amplia la sua linea World of Nature, ispirata alle diverse regioni del mondo, inserendo il nuovo gusto Pago America per evocare attraverso la frutta, nuove terre lontane e regalare sapori esotici, questa volta quelli degli States! Pago ha quindi messo in bottiglia il succo della frutta migliore e più ricca di sostanze benefiche del continente americano unendo Pompelmo rosa, Cranberry, Mirtilli, Uva rossa, Fico d’India e Mela, ingredienti unici e innovativi ispirati ai sapori di questa Regione in un mix originale, in cui l’impronta locale e i sapori dei diversi frutti si fondono per dare vita a un blend armonioso, aromatico e morbido al palato, senza aggiunta di ingredienti artificiali.

Per soddisfare la propria clientela, attualmente in 32 paesi di 5 continenti, GVM annuncia l’avviamento di un nuovo impianto di confezionamento con stampa personalizzata in tutte le lingue del mondo. Inoltre il nuovo impianto confeziona in atmosfera modificata e con valvola degasante che consente di impacchettare subito senza attendere il lungo tempo di degasazione obbligatoria nel confezionamento sottovuoto e senza valvola. Lo stesso avverrà per le private labels di catene quali food, integratori, franchising ed altri settori (dietetica, estetica, palestre, sport centers, resorts, SPA). Fitness Coffee® è consigliato ai migliori buyers europei come innovazione 2012/2013 dalla prestigiosa rivista ESM (European Supermarkets Magazine): http://www.esmmagazine.com/Mags/esmjanfeb13/index.html (pag.24) e http://www.esmmagazine.com/Mags/esmjanfeb13/index.html (pag. 75).

Il campione italiano di Cup Tasters (assaggiatori di caffè) è Cinzia Linardi di Trieste per il secondo anno consecutivo. Il verdetto e’ stato decretato a Firenze durante la seconda edizione del festival Pausa Caffè, manifestazione dedicata interamente alla bevanda nera. La vincitrice del trofeo rappresenterà l’Italia al World Cup Tasters Championship (campionato mondiale di assaggiatori di caffe’) che si terrà a Nizza, in Francia, dal 26 al 28 giugno. Cinzia Linardi, 37 anni, lavora da cinque anni nel suo bar La Chichera Cafe’ (in dialetto trentino vuol dire la tazzina di caffe’) a Mori in provincia di Trento. Alle finali hanno partecipato 12 assaggiatori. A classificarsi secondo e terzo sono stati due due toscani: Alberto Cocci di Monsummano Terme e Simone Guidi di Firenze (cfr foto dei due con Cinzia Linardi).

La Cia commenta i dati diffusi oggi dall’Istat: le esportazioni (+4,4%), in particolare quelle del settore (+12,6%) contribuiscono sempre di più al sostegno dell’economia in una fase terribile per i consumi interni (-3,4%). Boom sui mercati extra-Ue, dove prodotti agricoli e alimentari salgono a un ritmo del 5% annuo. C’è ancora un enorme margine di crescita, ma bisogna rafforzare la capacità delle aziende di internazionalizzarsi e creare strumenti “ad hoc”.

Due leader mondiali nel settore del packaging del vino, Amorim e O-I, hanno annunciato oggi a Vinexpo il lancio di HELIX, un’innovativa soluzione di packaging per il vino sughero-vetro destinata al segmento dei vini fermi di fascia medio-alta. HELIX è il risultato di una partnership nata 4 anni fa tra Amorim e O-I dettata dalla capacità di innovazione e dall’esperienza di entrambe le aziende, nell’interpretare le esigenze del mercato del vino a livello mondiale.

Si avvicina l’evento clou per il mondo del benessere e dell’alimentazione salutare, il Sanit, formidabile piattaforma in cui ogni anno si incontrano le istituzioni, i massimi esperti del settore medico, le aziende al servizio delle buone pratiche, ed un pubblico sorprendentemente attento e sensibile. Questa edizione, dal titolo “Show Food, Un Mondo di Salute”, avrà come tema centrale la salute vista attraverso la lente dell’alimentazione. Caffè Haiti Roma, affermato sponsor ormai da anni, sarà presente con due postazioni, una delle quali esclusivamente per presentare il suo prodotto novità, il Green Coffee, che verrà illustrato insieme alle tisane ed ai suoi intramontabili successi.

Ormai l’estate è iniziata: la prossima birra mensile di Birradamare, prevista per il mese di luglio, è una dissetante India Pale Ale. Ottimo refrigerio per un’estate che si preannuncia molto calda, viene distribuita dall’azienda leader nel settore delle birre speciali. Nonostante il sole sia rimasto ben nascosto per gran parte della primavera, finalmente l’estate sta per portare il bel tempo in tutta Italia, insieme all’afa tipica della stagione. La birra di luglio nel calendario delle stagionali Birradamare è pertanto una specialità che ben si presta a donare sollievo, rinfrescando il corpo e la mente, in vista del caldo torrido dell’estate.

Una bella giornata di sole ma con quasi assenza di vento, che si è materializzato lieve solo alle 13.45, ha accompagnato la 13° edizione della S.Pellegrino Cooking Cup in programma sabato 15 giugno a Venezia e organizzata in collaborazione con lo storico yacht club Compagnia della Vela. Cinquanta le imbarcazioni in mare, ognuna con un cuoco più o meno professionista a bordo, come vuole la tradizione di questa speciale regata che combina l’abilità velica a quella culinaria. Gli scafi più grandi hanno dettato il passo a inizio regata ma è stata la seconda parte del percorso, dall’isola di Poveglia fino all’arrivo a S.Servolo, a determinare la classifica finale. La classifica “solo vela” è stata dominata da Mister X3 di Andrea Cavagnis. La classifica combinata (vela + cucina) ha premiato quest’anno Raffica con lo chef Enrico Pianegonda chef del ristorante La Corte di Cornedo Vicentino, già primo in classifica nel 2011.

Sull’onda del successo ottenuto in Italia dal BERGADER Edelpilz, molto apprezzato per il suo gusto intenso e piccante, nasce oggi una golosa novità per i consumatori più giovani e per chi ama i gusti meno decisi: BERGADER Dolce. BERGADER Dolce è un erborinato a pasta molle. È un prodotto senza lattosio, senza conservanti, con la crosta edibile, senza glutine e realizzato esclusivamente con ingredienti naturali al 100% e con il miglior latte delle Alpi Bavaresi. Il gusto di BERGADER Dolce è delicato, mentre l’originale Edelpilz è più piccante: all’assaggio infatti il nuovo BERGADER risulta dolce al punto giusto, morbido e cremoso al punto da sciogliersi in bocca. Per queste sue caratteristiche BERGADER Dolce si presta benissimo anche come ingrediente in cucina, sia per accompagnare i primi che per la realizzazione dei secondi, donando un sapore inconfondibile ad ogni ricetta. Le più nobili muffe blu, provenienti da colture naturali selezionate dall’Azienda, conferiscono varie sfumature di colore alla superficie del BERGADER Dolce, come anche dell’Edelpilz, dando un sapore unico al prodotto.

Arriva l’estate, e la Maison Jacquart suggerisce di brindare alla bella stagione con il suo Champagne più fresco e vivace: l’Extra Brut. La cuvée Extra Brut si distingue per un dosaggio minimo, che esalta tutta la purezza dei suoi aromi. Con meno di 4 g/l di zucchero, l’Extra Brut è un vino di grandi ambizioni, nel suo assemblaggio, nella sua vinificazione e nel suo affinamento. La selezione delle sue uve predilige lo Chardonnay (35% – 40%) al Pinot Noir (30% – 35%) e al Pinot Meunier (25% – 30%). I 5 anni di invecchiamento in cantina procurano un bell’equilibrio fra maturità e freschezza. Jacquart Extra Brut ha bollicine finissime e aeree, e colore dorato e cristallino. Il primo naso rivela la purezza dei profumi di fiori bianchi (acacia), di gesso e di frutta (gelatina di mela cotogna). Note dolci e una punta di torrefazione si svelano poco a poco. In bocca l’attacco è franco, e lo sviluppo gustativo ha la cremosità e la mineralità di un vino cesellato.

“Mi dai uno stappo a casa?”, “Lo scaffale è affollato, andiamo da te?”, “Usciamo insieme?”, sono solo alcuni degli inviti con cui Bavaria, storico birrificio olandese indipendente, proverà a sedurre il pubblico a partire da oggi. Nella nuova campagna Bavaria ideata da Young & Rubicam Group, è il prodotto stesso a comunicare direttamente con i consumatori, assumendo per l’occasione il ruolo di una donna moderna e piena di iniziativa, capace di rivolgersi agli uomini (core target) ma strizzando l’occhio anche all’audience femminile. Lo farà con il tipico tone of voice ironico e irriverente insito nel DNA Bavaria, senza dimenticare la premiumness di prodotto, il tutto interpretato sapientemente dall’agenzia Y&R. La pianificazione media, a cura di Initiative, ha trasformato il punto vendita nel set del corteggiamento tra Bavaria e i suoi consumatori. Proprio nella GDO si concentreranno, quindi, i maggiori sforzi comunicativi e prenderanno vita iniziative di brand activation. La campagna vivrà parallelamente anche nel circuito affissioni al di fuori della GDO, in 13 città italiane.L’operazione, inoltre, si svilupperà anche sul web, attraverso il sito ed i canali social di Bavaria, gestiti da VML, la digital unit di Young & Rubicam Group. Sarà impossibile per i consumatori resistere agli inviti di una vera bionda olandese!

Poter offrire dei cappuccini particolarmente fragranti, dalla crema densa e vellutata, è una sfida per ogni catena e per ogni coffee shop che si rispetti. Riuscire a sorprendere il consumatore con bevande appetitose al solo sguardo significa aumentare la sua soddisfazione, ma soprattutto assicurarsi la sua fedeltà. Gli operatori lo sanno bene e per questo stanno investendo sempre maggiori risorse in training al proprio personale. Da oggi, però, si possono ottenere fragranti cappuccini – anziché normali cappuccini – senza dover far ricorso ad alcun training. Ciò grazie all’innovativo sistema ‘Easy Cream’ sviluppato dalla Nuova Simonelli per la macchina superautomatica Talento.

Al via la nuova iniziativa di Tonno Moro in partnership con Rainbow Magic Land e Miragica che prevede ingressi omaggi ai parchi divertimento e 4 soggiorni per due persone nel weekend di Halloween.E’ partita l’iniziativa promossa da Tonno Moro in partnership con Rainbow Magic Land e Miragica, i due parchi divertimento rispettivamente a Roma Valmontone e a Bari – Molfetta. Acquistando una confezione di Tonno Moro e conservandone lo scontrino subito in palio un ingresso omaggio al parchi tematici acquistando un biglietto a tariffa intera. E’ prevista poi un’estrazione finale in autunno con 4 soggiorni per due persone nel weekend di Halloween 2013. La promozione che durerà fino al 2 ottobre è regolamentata su www.tonnomoro.it e presente sulle confezioni di tonno in commercio.

Harley Davidson compie 110 anni e festeggia nella Capitale. Da oggi al 16 giugno Roma ospita il raduno harleysta più grande che l’Europa abbia mai visto, con la presenza di centinaia di migliaia di appassionati ed accompagnatori. Giornate speciali con attività di intrattenimento, organizzate in varie location, dal Lido di Ostia al centro di Roma: concerti, esposizioni di Harley d’epoca, prove di simulazioni di guida, una grande parata di moto lungo un percorso di 40 chilometri e, in chiusura evento, la benedizione di Papa Francesco ai motociclisti presenti domenica in Piazza San Pietro. Per l’occasione, unica in quanto organizzata per la prima volta fuori dagli USA, Valmora è l’acqua ufficiale dell’evento. con 500 mila bottigliette distribuite nei principali punti di ristoro situati ad Ostia, allo Stadio Olimpico e al Pincio, luoghi clou dell’intera manifestazione.

Cresce la suspense e sale l’adrenalina in attesa della 13°edizione della S.Pellegrino Cooking Cup, l’esclusiva regata di 12 miglia che si terrà sabato 15 giugno, organizzata in collaborazione con lo storico yacht club veneziano Compagnia della Vela. La S.Pellegrino Cooking Cup è una competizione che coinvolge da sempre non solo velisti e skipper ma anche cuochi e gourmet da tutto il mondo : mentre gli equipaggi sono impegnati a domare il vento per coprire nel minor tempo possibile la distanza tra il Lido di Venezia e l’isola di San Giorgio, sottocoperta c’è un cuoco che prepara un piatto, la cui perfetta esecuzione contribuisce a far guadagnare punti in classifica.

È un inno alla positività il nuovo spot Coca Cola che parte da una domanda spiazzante: “Hai mai provato a guardare il mondo con occhi diversi? “. Un cambio di sguardo necessario per riscoprire il lato bello della vita. La campagna è on air sulle principali reti televisive, nei cinema italiani e online fino al 10 luglio 2013. Firmato dall’agenzia Mc Cann, lo spot è un emozionante appello a credere in un mondo migliore, in linea con la storica missione di Coca-Cola: creare momenti di gioia, ottimismo e condivisione per i propri consumatori. Tantissime cose belle accadono ogni giorno e sono molte di più di quelle negative: questa l’idea al centro della campagna, che invita a cambiare il proprio punto di vista, per vedere ciò che di positivo circonda la nostra vita e rendersi conto che il mondo è un posto migliore di quanto si sia spesso portati a pensare.

OBF è un Festival della birra assolutamente diverso dai soliti, dedicato esclusivamente a prodotti di alta qualità, che prevede momenti di divulgazione rivolti ad un pubblico solitamente abituato a consumare tipologie più commerciali e convenzionali e che si vuole stupire ed avvicinare definitivamente ad un nuovo mondo di saporite scoperte birrarie. Saranno messe a disposizione oltre 30 birre artigianali, dalla forte personalità e dal sapore inconfondibile: i birrai italiani sono i più innovativi al Mondo e le loro produzioni, che siano ottime interpretazione di stili classici oppure originali creazioni, vanno ormai a ruba anche nei Paesi di più antica tradizione birraria.

Nel momento in cui il Parco Nazionale della Sila è sotto osservazione e valutazione, nell’ambito del Programma MAB (Man and the Biosphere) ad opera dell’UNESCO, per il riconoscimento delle Riserve della Biosfera, quale patrimonio mondiale dell’umanità, nell’ottica di una gestione e conservazione delle risorse e dello sviluppo sostenibile, nel pieno coinvolgimento delle comunità locali, la dirigenza è arrivata a sottoscrivere un importante accordo ed intesa di co-marketing con la società Sila S.p.A, impegnata come azienda nella produzione dell’acqua Fontenoce ai confini del perimetro territoriale del Parco, nell’area della Sila Piccola. I contenuti dell’accordo sono stati illustrati stamani nel corso di una Conferenza Stampa, che si è svolta a Cosenza, presso l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato, ad opera del Presidente del Parco della Sila, Sonia Ferrari, e del direttore, Michele Laudati; mentre per Fontenoce sono intervenuti l’Amministratore unico, Giuseppe Pascuzzi, e il direttore vendite, Renato Bartucci.

Ramazzotti si conferma icona dello spirito italiano nel mondo. A dimostrarlo è la Medaglia Gran Oro e il riconoscimento di Spirit Brand 2013 conferita allo storico Amaro da una delle competizioni di maggior prestigio nel settore dei liquori: il Concorso Internazionale ISW. Istituito nel 2004 dalla Mundus Vini Wine Academy del gruppo editoriale tedesco Meininger, il premio quest’anno ha messo a confronto 600 etichette provenienti da 46 Paesi. La giuria, composta da 40 esperti tra rappresentanti di istituti di ricerca, produttori, operatori del commercio e della gastronomia segue rigorosi criteri di valutazione. La degustazione si svolge infatti secondo standard ben precisi: la valutazione visiva, in cui si osserva il colore e la limpidezza del campione, l’analisi sensoriale con l’esame olfattivo per concludersi con la valutazione gustativa che deve confermare quanto percepito dalla vista e dall’olfatto. L’esame si conclude con un giudizio finale sull’armonia degli aromi e sull’equilibrio alcolico. Ramazzotti è stato nominato il migliore della categoria herbal liquors.

Gli imprenditori della distribuzione automatica stanno già realizzando crescite del fatturato con picchi del 15 per cento grazie all’utilizzo efficiente dei sistemi telemetrici. La telemetria nel business della distribuzione automatica significa scambio di dati da e verso il distributore mentre è in funzione “e in tempo reale”. Di recente si sono aggiunti i sistemi di pagamento senza contanti tramite carta o cellulare, il merchandising via app per informare su campagne promozionali o promozioni di happy hour “Click & Buy”. Dall’esperienza degli ultimi anni risulta che questi provvedimenti sono di valido aiuto per fidelizzare il cliente e incrementare la redditività. E sono ugualmente vantaggiosi per il gestore e il fornitore del distributore e per il consumatore, perché lo scambio di informazioni sui rifornimenti dei distributori, la prezzatura e l’assistenza tecnica attraverso i canali virtuali avviene in modo molto semplice ed efficace. Nuove idee e prospettive future verranno lanciate da Eu’Vend & coffeena – International Vending and Coffee Fair, che si svolgerà dal 19 al 21 settembre 2013 a Colonia.

Coca-Cola HBC, uno dei maggiori imbottigliatori europei di bevande non alcoliche, annuncia la pubblicazione del suo primo Bilancio Integrato, in cui dichiara il suo impegno a rendere più sostenibile e più forte il suo business. Coca-Cola HBC cerca continuamente di integrare la sostenibilità in tutti i settori della sua attività. La società ha pubblicato il suo primo Rapporto CSR globale 10 anni fa e oggi è leader Supersector nell’indice FTSE4Good ed è stata quotata nel Dow Jones Sustainability Index (Mondo e d’Europa) per cinque anni consecutivi dal 2008. Il modo in cui la società svolge la propria attività è integrata con i propri impegni di sostenibilità. . Questo rapporto Coca-cola HBC mostra anche come l’azienda crea valore per gli azionisti, per la sua comunità e per le altre parti interessate. La relazione contiene anche una descrizione più sistematica dei suoi potenziali rischi e opportunità.

Un innovativo e rivoluzionario brevetto Made in Italy in grado di generare il freddo senza l’utilizzo del ghiaccio. Una svolta per il mondo della ristorazione, bar e catering in termini di tempi, servizio e risparmio. Un brevetto innovativo, un prodotto completamente Made in Italy, un’intuizione rivoluzionaria diventata realtà e pronta a dare una svolta al mondo della ristorazione, bar e catering. Kalter è una macchina in grado di ottenere “il freddo” senza l’uso del ghiaccio e di mantenere le basse temperature per un tempo decisamente alto. Il tutto grazie all’utilizzo dell’anidride carbonica che permette di generare del freddo controllato nel giro di pochi secondi. Il prodotto è stato pensato, progettato e realizzato in Italia e nasce dall’esigenza di migliorare e ottimizzare il servizio al tavolo degli operatori del settore Horeca.

Goccia di Carnia è la prima azienda ad avere sulla propria etichetta di prodotto il marchio TurismoFVG: una scelta presa non solo per la qualità intatta dell’acqua, un vero e proprio prodotto d’origine che nasce dalle Alpi della Carnia, ma soprattutto per il fortissimo radicamento del marchio con il Friuli Venezia Giulia, la sua terra e la sua storia. La nuova strategia aziendale di Goccia mira a valorizzare proprio tale legame innato e, grazie all’accordo con TurismoFVG, ogni bottiglia d’acqua diventa strumento strategico e innovativo di marketing territoriale e di promozione del territorio dentro e fuori la regione, in Italia e all’estero, in particolare Austria e Germania.

Goccia di Carnia 1972-2013: dopo aver compiuto 40 anni, Goccia di Carnia “rinasce” ed avvia una nuova strategia aziendale che mira alla valorizzazione del marchio e ad un progressivo rafforzamento commerciale in Friuli Venezia Giulia, dove è già leader di mercato, e nelle zone limitrofe, nord-est, Austria e Germania. Nel 2012 la storica azienda friulana dell’acqua con sede a Forni Avoltri è stata acquisita per il 100% dal fondo di private equity AVM Private Equity 1 che annovera tra i suoi Investitori una forte componente di imprenditori friulani. Nuova proprietà, ma stessa identità di azienda e brand: la nuova direzione ha deciso infatti di investire in un rilancio del marchio Goccia di Carnia partendo proprio dai “fondamentali della marca”, puntando su quei valori che da sempre rendono azienda e prodotto unici nel settore: purezza della fonte, tradizione, radicamento con il territorio, responsabilità etica.

San Benedetto, Azienda da sempre sinonimo di innovazione nel mercato del beverage analcolico, presenta SUMMER EMOTION Ice Tea, la nuova linea di thè freddo premium per l’estate. Oggi, il consumatore è sempre più alla ricerca di nuove esperienze di gusto, tipicamente estive, che diano la massima dissetanza e freschezza, ma con in più tutto il gusto della frutta. SUMMER EMOTION Ice Tea è il prodotto ideale per il consumatore moderno; un unicum che unisce la squisita miscela di thè dolci e delicati ad una grande acqua oligominerale e con tutto il gusto della frutta, proposto in un pack unico ed emozionale. Tre gusti innovativi ed esclusivi caratterizzano SUMMER EMOTION Ice Tea: … Watermelon, il thè freddo dal gusto ricco. Una dissetante bontà ravvivata dalla delicata dolcezza dell’anguria;…Mango, dal gusto esotico. Un’aromatica piacevolezza esaltata dalla vivacità del mango; …Mint Exprerience, un gusto ricercato dove la freschezza della menta viene impreziosita dall’aroma del thè verde.

Alcuni giovani intraprendenti, innamorati delle proprie radici e della birra artigianale, hanno deciso di restituire alla città perugina un pezzo di storia. Così dopo novant’anni il capoluogo umbro torna ad avere una birra che porta il suo nome e riempiendo di colore la storia in bianco e nero della fabbrica della “Birra Perugia”. Gli antichi splendori sono evocati da splendidi manifesti d’epoca e vecchie campagne pubblicitarie che riportano un fascino senza tempo. La storia della birra a Perugia vanta un passato prestigioso e una delle pietre miliari di questa nobile tradizione fu posta nel 1875, quando venne fondata la Fabbrica della Birra Perugia.

Nel centro storico di Firenze, giovedì 13 e venerdì 14 giugno, si svolgerà la seconda edizione del festival dedicato alla cultura del caffè di qualità e del made in Italy. Si intitola “Pausa Caffè Festival”, ed è una due giorni a 360°, tra degustazioni, concerti, installazioni d’arte, reading, laboratori e gare baristi che dalla biblioteca delle Oblate (cuore della manifestazione, situata in via dell’Oriuolo 26) si dirama in maniera itinerante tra lo IED – Istituto Europeo di Design (via Bufalini 6 R), Le Murate (piazza Madonna della Neve) e l’Istituto Agronomico per l’Oltremare (via A.Cocchi n.4). Un festival dedicato a tutti, dagli appassionati ai professionisti, ai cultori dell’universo caffè, con la direzione artistica del campione italiano di caffetteria 2013 Francesco Sanapo e del coffee expert Andrej Godina.

Manca meno di un mese al più grande evento dedicato alla coltura e cultura dell’orzo promosso da Fabbrica di Pedavena in collaborazione con Slow Food. Si svolgerà i prossimi 5, 6 e 7 luglio tra Pedavena e Feltre la seconda edizione della Festa dell’Orzo, evento dedicato alle Dolomiti e alle sue produzioni, durante il quale ci si potrà immergere nella realtà e tradizione della centenaria Fabbrica di Pedavena e del suo territorio. Dopo il successo del 2012, che ha visto la partecipazione di oltre 15.000 persone e suscitato l’interesse e l’attenzione dei media nazionali e locali, la Festa dell’Orzo torna quest’anno con molte novità. Una su tutte, il coinvolgimento del comune di Feltre, coerentemente con lo spirito e la filosofia dell’evento, che si propone di dare valore al territorio e alle sue produzioni e soprattutto ai suoi produttori.

Dopo l’importante investimento nella Tenuta di Refrontolo nel 2011, con la recentissima acquisizione, a San Pietro di Feletto, nella fascia pedemontana tra Conegliano e Valdobbiadene, di una superficie di 4 ettari di cui 3 destinati a Prosecco Conegliano-Valdobbiadene Docg, Santa Margherita consolida la propria presenza nell’area del Prosecco Docg. Un’eccellenza del settore vitivinicolo, in costante crescita sia in Italia che all’estero, che per l’Azienda rappresenta uno dei segmenti più dinamici in tutti gli 89 mercati in cui è presente. Il nuovo vigneto, di impianto molto recente e al terzo anno di produzione, dista circa 2 km dalla Tenuta di Refrontolo – 12 ettari di cui 8 piantati a glera, il vitigno autoctono del Prosecco Superiore Docg – e rappresenta un significativo potenziamento della produzione attuale, considerando inoltre che il distretto di Conegliano-Valdobbiadene si avvia a diventare una denominazione difficilmente espandibile.

156 società proprietarie di 280 marchi, 12.250 milioni di litri prodotti nel 2012 dei quali oltre 1 miliardo di litri esportati in tutto il mondo per un giro di affari complessivo di 2.3 miliardi di euro e una penetrazione nel 98% delle famiglie italiane. Numeri che fanno dell’acqua minerale una risorsa economica per il Paese che crea sviluppo, occupazione ed e’ ben radicata nei consumi degli italiani. Con 7.500 dipendenti diretti e circa 30.000 occupati nell’indotto, le acque minerali rappresentano un settore che crea sviluppo soprattutto in quelle zone non urbane solitamente ai margini dell’economia. In più il settore penetra in maniera rilevante i consumi degli italiani. Nel 2012, infatti, e’ di circa 4,5 miliardi di euro la cifra spesa dagli italiani per le acque minerali, il cui consumo pro-capite e’ stato di circa 190 litri, misura che colloca gli italiani ai vertici delle classifiche mondiali ed europee. E’ quanto e’ emerso nel corso del primo Twitter Open Forum di In a Bottle (www.inabottle.it), la testata online edita dal Gruppo Sanpellegrino e interamente dedicata all’acqua, dal titolo “Il valore dell’acqua minerale in 140 caratteri” organizzato per spiegare perché l’acqua minerale rappresenta una risorsa importante e da tutelare per i benefici che ricadono per l’economia italiana, per la valorizzazione del territorio e del Made in Italy.

Unico è l’ultima sfida di Lurisia. È una bibita analcolica buona e sana e prodotta con il 100% di frutta, tutta proveniente dall’agricoltura tipica piemontese. Nasce dalla combinazione naturale di uva Barbera, mele, pere e pesche del Piemonte, sono questi gli unici ingredienti a dare gusto alla nuova bibita, senza nessuna aggiunta di coloranti e conservanti. Abbiamo trasformato l’uva Barbera in un’ottima base per succhi di frutta, mettendo a punto la raccolta dell’uva e la sua lavorazione a freddo senza innescarne la fermentazione. Per la prima produzione di Unico sono stati utilizzati 2000 quintali di uva barbera, a cui si aggiungono i 400 quintali di mele, 100 di pesche e 100 di pere. Solo frutta piemontese. Buona per il consumatore, ma anche per il territorio e la sua economia agricola.

Praga e Torino accomunate da luoghi magici. Il borgo medioevale torinese, con la splendida rocca, per qualche giorno ricorderà scorsi praghesi del Piccolo Quartiere, Mala Strana. Complice anche la birra, quella ceca, abituata a evocare tradizioni e cultura. Malastrana, infatti, sarà presente alla manifestazione “Mappamondo 2.0 – Culture di viaggio, culture in viaggio” in programma al Parco del Valentino dal 28 al 30 giugno. Gli orari di apertura della manifestazione saranno venerdì 17-23, sabato 10-23 e domenica 10-20. La presenza di Malastrana è possibile grazie all’impegno di Riccardo e gli altri amici del Klec Blazna, locale di via Don Bosco che parteciperà alla rassegna allestendo un proprio spazio. Protagonista naturalmente la birra proveniente dalla Repubblica Ceca, terra vocata alla produzione birraia e patria della Pilsener.

Per ulteriori informazioni su Klec visita il sito http://www.klec.it/ e per saperne di più sul programma di Mappamondo 2013 c’è il sito ufficiale http://www.mappamondo.es/

La birra Oro di Milano Puro Malto, prodotta e commercializzata da Bere Italia, società italiana specializzata nella produzione, selezione e distribuzione di birra, vino e altre bevande alcoliche, si è aggiudicata la medaglia di bronzo per la categoria European Lager alla San Diego International Beer Competition 2013, che si è svolta il 18 Maggio al Deal Mar Arena di San Diego. “La San Diego International Beer Competition è una manifestazione molto famosa in California a cui partecipano birre provenienti da ogni parte del mondo”, dichiara Alessio Pezzoni, direttore generale di Bere Italia. “Per questo il premio ricevuto dalla birra Oro di Milano Puro Malto rappresenta per noi un riconoscimento molto importante, che conferma il grande apprezzamento della nostra birra da parte del mercato statunitense, come testimoniano anche gli ottimi dati di vendita”.

Nasce la gamma di macchine per il caffè, Hotpoint for illy, concepita per ottenere una tazzina a regola d’arte nella comodità della propria casa grazie all’eccellenza del sistema Iperespresso illy. Due i nuovi modelli in differenti colorazioni, la HD Line Espresso Machine with capsule e la HD Line U.P. Espresso machine with capsule. Entrambe le macchine utilizzano il sistema Iperespresso sviluppato nei laboratori della illycaffè e protetto da 5 brevetti internazionali.

Dolce e piccante. Da solo, accompagnato alla classica pasta, ma anche ad ingredienti freddi come verdure, farro, carpaccio, frutta (in particolare Fichi, pere mele, kiwi e fragole) e frutta secca (come noci, nocciole e mandorle) . La sua sorprendente abbinabilità è ben nota ai grandi chef che da sempre si affidano al Gorgonzola per creare nuove ricette. Comunque si decida di gustarlo, a patto naturalmente che sia DOP ovvero contrassegnato dal logo blu del Consorzio sulla carta d’alluminio che lo avvolge, il Gorgonzola dona sempre un senso di appagamento grazie anche al suo aspetto irresistibile. Non a caso, fin dall’antichità, questo formaggio è proposto agli inappetenti per far tornare loro l’appetito .

Tè nero, tè verde, tè bianco. Ma non il solito tè in bottiglia. Arriva anche nel nostro paese la linea Little Miracles. Dopo lo straordinario successo di vendite in tutto il mondo ecco svelato il segreto che sta rivoluzionando il mondo delle bevande energetiche. Da una geniale ma semplice intuizione – il grande potere del Ginseng usato dai piloti di aereo per il miglioramento dell’attenzione e della loro concentrazione – si è giunti alla formulazione di questa linea di Energy Tea biologici che certamente non ha eguali sul mercato. Little Miracles è, infatti, preparato solo con ingredienti attivi naturali con un grande potere funzionale per fornire un concentrato di energia di lunga durata in ogni momento della giornata.

Marcello Pincelli è il nuovo Direttore Generale e Amministratore Delegato di PepsiCo Beverages Italia. Modenese, 43 anni, Pincelli inizia la sua brillante carriera nel 1996 in Colgate – Palmolive, passando, dopo 9 anni, al Gruppo Granarolo, con ruoli di crescente responsabilità. Nel 2008 entra in PepsiCo Beverages Italia come Direttore Vendite e, dopo 3 anni, assume un incarico manageriale per PepsiCo Europe come International & Global Customer Director, ottenendo risultati importanti che gli permettono la promozione, dal primo maggio, ad Amministratore Delegato e Direttore Generale della sede italiana della multinazionale americana.

Dopo aver affermato Uliveto, Rocchetta, Brio Blu Rocchetta ed Elisir di Rocchetta quali importanti marchi di riferimento per il mercato dell’acqua minerale in bottiglia e delle bevande all’interno del mercato nazionale, il 2013 è un anno importante per CoGeDi che, in controtendenza con l’andamento stagnante dell’economia, ha pianificato investimenti per allargare il portafoglio prodotti attraverso il lancio dei nuovi Thé Rocchetta. Il nuovo brand Thé Rocchetta, che va ad aggiungersi agli altri marchi storici del gruppo, si presenta con una gamma di 3 referenze, a presidio dei segmenti principali del Thè pronto da bere: il Thé Verde con Gelsomino (già presente nella famiglia delle Elisir di Rocchetta fino al 2012) e soprattutto i nuovi Thé al Limone e Thé alla Pesca, realizzati con vero infuso di foglie di thè, senza coloranti e senza conservanti, in acqua minerale Rocchetta.

Hanno gareggiato circa 247 etichette nelle 19 categorie esaminate alla cieca dalle commissioni d’assaggio di tutto rispetto: wine buyer, addetti ai lavori, autorevoli addetti ai lavori e giornalisti internazionali. Successo anche per il primo Salone del Vino che ha aperto l’ingresso ai tanti enoappassionati. “Un parterre di cantine pugliesi, lucane, campane , calabresi sono state a diposizione del pubblico – dichiara Nicola Campanile, organizzatore di Radici del Sud – per raccontare e svelare le proprie perle enologiche. In una sola giornata il visitatore ha potuto così conoscere la produzione autoctona di tutto il Sud Italia. Importanti poi anche gli incontri BtoB organizzati fra le aziende produttrici e i wine buyer internazionali e, per la prima volta, a Radici la giuria internazionale è stata d’accordo subito con quella nazionale, dimostrando che i vini del sud sono pronti a ritagliarsi un ruolo importante a livello planetario. Intanto abbiamo anche scelto e reso pubblico le date della nona edizione del festival che si svolgerà dal 4 all’8 giugno 2014” .

Attività in continua evoluzione per la joint venture italo-cinese che per l’occasione espone un’etichettatrice rotativa P.E. LABELLERS e presenta al pubblico cinese la vasta gamma di etichettatrici a disposizione e l’intera gamma di macchine MBF. Prosegue il percorso di consolidamento di MBF e P.E. Labellers sul mercato cinese grazie a MBF&PE Bottling and Packaging (Guangzhou) Co., Ltd., joint venture che unisce MBF, P.E. Labellers e la cinese Guangzhou YiBo Packaging & Equipment. Elevata competenza tecnica, tutta italiana, e profonda conoscenza del mercato cinese sono le caratteristiche principali dell’agenzia, nata nel 2012 per la promozione e la vendita di linee complete di imbottigliamento (distillati, vino, food, olio, ecc.), nel mercato in forte espansione dell’area Asiatica e del Pacifico. Dopo il successo della partecipazione all’edizione 2012 di China Brew and Beverage, MBF&PE Bottling and Packaging (Guangzhou) Co., Ltd. parteciperà a Propak China, a Shangai dal 17 al 19 luglio e vi aspetta nella Hall 05 – stand D25.

In occasione di Pausa Caffè si svolge la finale italiana delle gare di Cup Tasting. Per il vincitore è pronto il biglietto per la competizione mondiale di Nizza, offerto da chi ogni giorno si impegna per un mondo (del caffè) più pulito. Per chi ama il mondo del caffè, chi lo vive in prima persona ogni giorno, chi desidera conoscerlo più a fondo, chi non sa ancora quale incredibile ventaglio di aromi sanno offrire in tazza le diverse miscele o singole origini, c’è un appuntamento irrinunciabile: Pausa Caffè, in programma il 13 e 14 giugno alla Caffetteria delle Oblate di Firenze.

Il Guinness dei primati ci dice che un uomo (John Evans) può arrivare a tenere in equilibrio sulla testa fino a 237 pinte di birra. E che con 300 mila sottobicchieri si possono creare le pareti di una casa di 5 stanze. Ma quella della birra è una storia infinita, dove i record sono solo uno degli aspetti. Per esempio lo sapevate che…nell’800 Londra fu colpita da uno Tsunami di birra? L’evento è conosciuto come London Beer Flood. Il 16 ottobre del 1814 si ruppe un cisterna della fabbrica Meux che conteneva 1 milione e 470 mila litri di birra. Il liquido invase le strade distruggendo alcune case del sobborgo povero di St Giles. Persero la vita 9 persone. La fabbrica invece resistette altri 100 anni (fu chiusa nel 1922). In Germania, invece esistono condutture ad hoc dove far passare la birra. Succede a Gelsenkirchen, dove i bar nei dintorni dello stadio sono collegati a una grande cisterna da 5 km di tubi attraverso i quali passa la birra. Un modello di “birradotto” a cui guardano con interesse anche altre città… Queste curiosità, assieme a molte altre, sono pubblicate sul sito di Focus in un servizio di Eugenio Spagnuolo

Primo incontro con i caffè di eccellenza” si svolgerà il 13 giungo a Firenze presso la sede dell’Istituto Agronomico per l’Oltremare. L’appuntamento, volto a presentare la realtà caffeicola salvadoregna, esporrà ed analizzerà la specificità dei suoi caffè regionali al fine di divulgarne le caratteristiche agli utenti italiani di settore; i caffè verranno attentamente presentati e degustati e ne sarà fornita la spiegazione delle caratteristiche organolettiche. Il responsabile de la Escuela del cafè di San Salvador illustrerà le tipicità dei caffè proposti alla presenza di un referente istituzionale del Consejo Salvadoreño del Café – ente di riferimento istituzionale della cultura del caffè di El Salvador – .

Dialoghi, visioni, ma soprattutto sapori attorno a un chicco, anzi a milioni di chicchi selezionati con cura, tostati, macinati e che solo la migliore tecnologia sa trasformare in un ottimo espresso. Quello di sponsor della seconda edizione di Pausa Caffè è un ruolo che calza a pennello alle macchine Dalla Corte. L’appuntamento è il 13 e 14 giugno a Firenze alla caffetteria delle Oblate. Anfitrioni dell’evento sono il coffee expert Andrej Godina e il Barista (già, con la “B” maiuscola!) Francesco Sanapo, campione italiano di caffetteria 2010-2011-2013 che accoglierà tutti con il sorriso fiero di chi ha portato ai massimi livelli il mondo caffè italiano, conquistando il sesto posto al WBC –World Barista Championship, che si è svolto dal 22 al 26 maggio a Melbourne, in Australia.

È on air da oggi la nuova campagna multimediale, pianificata sulle principali reti televisive, sul web e sul digital, ‘è tempo di limonare’ firmata Armando Testa per il lancio della novità di Heineken per l’estate: Dreher Lemon Radler. Estate, spiaggia, divertimento. È questo il mondo che fa da riferimento alla nuova campagna per il brand del gruppo Heineken. Cosa c’è di più pertinente all’estate di quella pratica che ci ha visto tutti coinvolti, chi più chi meno, del baciarsi dietro le cabine o sulla passeggiata, in riva al mare o sul pontile? È cosi che nasce il claim ‘è tempo di limonare’: un’esortazione al bacio, al vivere quell’irrefrenabile sensazione di benessere che trasmette l’incontro tra le labbra.

La celebre birra biellese inaugura la presenza sul mercato croato con la partecipazione alla Festa Nazionale del 2 Giugno organizzata dall’Ambasciata italiana. Strategica la partnership con il distributore locale Sapori Nostrum. Birra Menabrea, il brand biellese riconosciuto per l’eccellente qualità dei suoi prodotti, è sbarcato anche sul mercato croato. Il prestigioso evento che ha segnato il lancio di Birra Menabrea in Croazia è stato quello organizzato dall’Ambasciata italiana: la Festa Nazionale del 2 Giugno e la successiva inaugurazione della mostra a Zagabria “Un Caravaggio per l’Europa- La cena di Emmaus” della Pinacoteca di Brera a Milano. Un appuntamento istituzionale di forte valenza culturale e di promozione del valore e dell’immagine dell’Italia all’estero, nel quale la qualità ed il sapore di Birra Menabrea sono state ampiamente apprezzate.

Obiettivo dello studio: capire come stanno evolvendo i comportamenti di consumo e le attitudini nei confronti delle acque minerali da parte degli italiani. Osservando le cifre finali, si conferma il prevalere di consumatori di acqua minerale. Si registrano infatti: una percentuale del 37% che consuma esclusivamente acqua minerale (in crescita rispetto al 2011, il cui valore si posizionava al 36%), un 14% esclusivamente acqua del rubinetto (in calo rispetto al 16% del 2011) ed un 44% che le consuma entrambe, con un totale per il consumo di acqua minerale pari all’81%. Un ulteriore dato significativo emerge in merito alle motivazioni alla base della scelta dell’acqua. Gusto e salute ne fanno da padroni: il 55% dei consumatori di acqua minerale motiva la preferenza perché ha un buon sapore, è naturale, sicura e testata, mentre il 52% per ragioni legate al benessere, poiché è diuretica, salutare, aiuta la digestione ed è importante per il buono stato delle ossa.

Il vivere moderno crea esigenze alimentari tra i consumatori: per i single porzioni adeguate ad evitare sprechi, per le famiglie con orari e ritmi differenti la possibilità di scegliere ciascuno un prodotto diverso. ED il poco tempo a disposizione richiede rapidità in cucina, senza rinunciare al gusto e alla qualità. Ecco allora che da CIRIO, lo “specialista del pomodoro”, arrivano LE MONOPORZIONI, la nuovissima gamma di sughi pronti nel formato monodose per le moderne abitudini di consumo. Studiate in particolare per un target giovane e moderno, Le Monoporzioni CIRIO offrono tutto il sapore autentico del pomodoro di alta qualità in 3 ricette della tradizionale cucina mediterranea amate da tutti e subito pronte in soli 2 minuti, saltate rapidamente in padella.

Con oltre 15 anni di esperienza nel comparto biologico, SIPO lancia la linea di insalate biologiche SI Bionda, il nuovo brand che si fonda sull’etica e sul rispetto della natura di chi lavora e di chi consuma il prodotto. A formare la nuova gamma sono circa 20 referenze suddivise in due linee di prodotto: insalate lavate e pronte all’uso di IV gamma in busta antifog e baby leaf in vassoio flow pack per esposizione fuori frigo senza data di scadenza. Le insalate sono inoltre disponibili in formati da 80 gr a 150 gr. per assecondare le esigenze di consumo dei diversi nuclei familiari. “Siamo convinti che i prodotti biologici – ha sottolineato Massimiliano Ceccarini, Development Manager di SIPO – debbano essere disponibili per un pubblico di consumatori sempre più ampio, indipendentemente da dove vivano, dal punto vendita in cui acquistano e dal prodotto che stanno cercando. Da qui la nostra scelta di entrare sul mercato esteri con un pack internazionale innovativo e di forte impatto a scaffale che pone l’attenzione sul made in Italy”.

Bere una birra ghiacciata è un gran piacere ma una bionda con l’aggiunta del succo di limone è un piacere sorprendente, una novità da gustare, perfetta in ogni momento della giornata grazie anche ad una gradazione alcolica pari al 2%. Questa giovane novità è firmata Heineken, prima azienda birraria nazionale e pioniera nell’innovazione, che affronta una nuova sfida e lancia sul mercato italiano un prodotto tutto nuovo per il Belpaese. Dreher Lemon Radler è una bevanda alcolica a base di succo di limone e birra Dreher, una birra lager chiara dal colore dorato.

L’assemblea dei soci di Caviro ha approvato il bilancio 2012 con ricavi a 283,6 milioni di euro, in deciso incremento (+15% circa) rispetto al 2011 grazie alla crescita sia del comparto Distilleria che del settore Vino. In particolare per quest’ultimo si evidenzia un ulteriore deciso incremento della quota ricavi estero (+21%) ed il raggiungimento del 97% della ponderata distributiva nella Grande distribuzione italiana. Il valore della produzione supera il tetto dei 300 milioni di euro (302,6) rispetto ai 260 del 2011. In sostanziale pareggio il risultato di esercizio che ha risentito dell’eccezionale incremento del costo della materia prima all’origine, aumentando l’incidenza del costo del venduto sul fatturato netto del 5,6%. Il Vino ha chiuso il 2012 con un fatturato estero di 38,5 milioni di euro contro i 31,7 del 2011. Il primo paese è il Regno Unito (+23%), seguito dalla Germania (+21%) e dalla Russia (+24%). Prosegue l’espansione sui mercati dell’ Estremo Oriente.

Un legame all’insegna del noir, quello tra Rabarbaro Zucca e Diabolik: l’aperitivo nero per eccellenza celebra infatti il personaggio nato dalla penna delle sorelle Giussani, e quello della sua affascinante compagna Eva Kant, con due imperdibili bottiglie cult collection, che saranno presentate in esclusiva giovedì 13 giugno, in occasione della Zucca Special Night a Milano. Lo storico brand, già protagonista del noir italiano grazie all’ormai celebre Premio Zucca Spirito Noir, ha voluto accostarsi al fumetto edito da Astorina per l’evidente impronta noir che accosta Rabarbaro Zucca ai personaggi del fumetto, accomunati peraltro dalla medesima città natia, Milano. Le bottiglie – che vestono gli inconfondibili colori nero e rosso, con i visi degli inafferrabili ladri – saranno disponibili dal prossimo 17 giugno, sulla scia del 50esimo anniversario dalla nascita di Diabolik, e in concomitanza del cinquantenario di Eva Kant.

Interbrau amplia ancora la sua già vasta offerta con un prodotto esotico ma di grande qualità brassicola: Xingu Black Beer, birra brasiliana che deve il nome ad un affluente del Rio delle Amazzoni. Un prodotto capace di trasmettere al gusto l’emozione di terre lontane. È una delle novità che probabilmente faranno più scalpore, nel panorama italiano delle birre speciali.

Debutta il 16 giugno la nuova campagna TV di Averna Cream, il primo Cremamaro di Casa Averna. La creatività è firmata da Saatchi & Saatchi e il media planning da Zenith. Un soggetto declinato in due versioni (una da 7’’e una da 10’’) racconta l’assoluta novità di Averna Cream: il primo Cremamaro. Il sottofondo del vento polare e del ghiaccio che comincia a creparsi anticipano un fresco piacere che si concretizza nell’immagine della bottiglia di Averna Cream incastonata in un grosso pezzo di ghiaccio. Immagine che invita al consumo ghiacciato del prodotto. È nuovo, è Averna Cream, il primo Cremamaro. Bevilo ghiacciato’.

È un’Italia a due velocità quella descritta a Roma nel corso dell’assemblea Federvini ed emersa dalla presentazione del primo studio nazionale sulla filiera vino, spiriti e aceti. In controtendenza rispetto a un mercato interno in contrazione, in termini di valore nel 2012 si è registrato un export pari a 4,8 miliardi di euro (+6,7% sul 2011) nel comparto vini e mosti, a fronte di una contrazione in termini di volumi (-8,6%). Germania, Regno Unito Stati Uniti, Cina (+6% in volumi) e Giappone (+16,6% in volumi) i principali mercati.

Presentato a Roma il nuovo Atlante Qualivita Food&Wine 2013. La nuova edizione per la prima volta disponibile anche in lingua inglese e in formato e-book, raccoglie, organizza e schematizza le informazioni sui prodotti di qualità. Il nuovo Atlante Qualivita 2013, giunto alla sua VII edizione, riunisce per la prima volta in un unico volume i prodotti agroalimentari e vitivinicoli italiani DOP, IGP, STG. L’opera propone in una veste rinnovata, più fruibile e maneggevole, tutte le schede, aggiornate al 24 Maggio 2013, che descrivono ogni prodotto con un format sintetico e al contempo ricco di informazioni.

A comunicare il cambio di posizionamento è la nuova campagna firmata Lowe Pirella. On air dal 9 giugno, lo spot presenta un’organizzazione grigia e triste di nome N.O.I.A.: Negare Ogni Istante di Allegria. I membri dell’organizzazione stanno cercando di eliminare dal mondo qualsiasi forma di divertimento e, per questo, hanno preso di mira Cucciolone. Ma, alla fine, il divertimento ha il sopravvento.

Il perdurare della crisi ha colpito infine anche i consumi fuoricasa. Un’abitudine, quella del mangiare al bar o al ristorante, che gli italiani, forse per concedersi qualche sfizio o per più banale mancanza di tempo, avevano mantenuta salda fino al 2011. Ad una sostanziale tenuta del mercato del fuori casa nel 2011 è seguita una contrazione sempre più evidente nel 2012.. Lo confermano i dati rilasciati da The NPD Group, Inc, società americana che monitora i consumi tramite l’indagine CREST®. A finire sotto la lente mediante una rilevazione quotidiana sono gli acquisti di tutti i pasti nella ristorazione commerciale, ma anche i pasti pronti venduti presso i locali commerciali, la grande distribuzione e i posti di lavoro. Un business che nel quarto trimestre del 2012 in Italia ha registrato un calo di visite del 2,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Provengono da 28 Paesi e sono i ‘guru’ mondiali del vino. E il prossimo anno i 304 Masters of Wine saranno per la prima volta in Italia. Dal 15 al 18 maggio 2014, infatti, Firenze ospiterà l’8° Simposio mondiale del vino dell’Institute of Masters of Wine, grazie alla collaborazione con l’Istituto Grandi Marchi che comprende le 19 aziende icona dell’enologia made in Italy (Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.) che insieme raggiungono i 500milioni di euro di cui il 60% realizzato all’estero, con un’incidenza del 6,5% sul valore complessivo dell’export nazionale.

Si definisce disidratazione la carenza di acqua nell’organismo, causata da un insufficiente apporto di liquidi attraverso bevande (70-80%) ed alimenti (20-30%). E’ stato ampiamente dimostrato quanto essa possa implicare gravi conseguenze sullo stato di salute degli individui. La disidratazione, pur non intenzionale, oltre che produrre stress, ma anche alcune particolari patologie. Numerosi studi, spiega l’European Hydration Institute, hanno mostrato un’associazione – anche se non in rapporto di causa/effetto – tra l’apporto idrico e alcuni disturbi di natura cronica. fibrosi cistiche, infezioni alle vie urinarie, iperglicemia, cardiopatia coronarica, infarti, ipertensione e disturbi dentali. Il giusto apporto idrico può essere quindi un valido aiuto nel contrastare questi gravi disturbi.

I giudici della Corte d’Appello di Bologna hanno confermato le condanne inflitte in primo grado all’ex presidente di Banca di Roma-Capitalia, Cesare Geronzi, e l’allora direttore generale di Capitalia,Matteo Arpe, per la vicenda della vendita delle acque minerali Ciappazzi, filone nato dall’inchiesta sul crac Parmalat. Il 29 novembre 2011 Geronzi era stato condannato dal tribunale di Parma a cinque anni per bancarotta fraudolenta e usura. Per Arpe, ai tempi dei reati contestati dg di Capitalia, c’era stata una condanna per bancarotta a tre anni e sette mesi. Confermate, come chiesto dal procuratore generale Umberto Palma, anche le condanne per gli altri sei imputati.

Gancia annuncia l’accordo con CASA CUERVO, S.A. de C.V. per la distribuzione del portfolio Jose Cuervo Tequila dal 1 luglio 2013 per il territorio italiano. In merito alla scelta di Gancia, Pietro Gutierrez, Direttore Generale di Jose Cuervo International ha dichiarato: “Siamo lieti di collaborare con un partner che è molto allineato ai nostri obiettivi strategici e commerciali. Lavorando insieme, le due società potranno sfruttare appieno il grande potenziale di crescita del portafoglio per tutte le parti della catena del valore in tutti i canali del mercato italiano”. Sergio Fava, Amministratore Delegato Gancia commenta: “José Cuervo rappresenta per noi una grande opportunità grazie alla sua immagine forte e all’indiscussa qualità. Cuervo si integra perfettamente con il nostro obiettivo strategico di creare un portafoglio prodotti forte, costituito da marchi premium e unici. Sono sicuro che con questo accordo ci attende un lungo percorso di crescita e di successo insieme”.

Il meteo non ha aiutato, ma il gelato ormai non teme più nulla. Alla vigilia dell’estate l’Osservatorio SIGEP (Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali di Rimini Fiera) conferma: resistono sempre i gusti classici come cioccolato, pistacchio, creme e frutta. Ma una novità è che vengono confezionati con lo stecco, a conferma della voglia di sperimentare nuove forme. Sale moltissimo l’utilizzo di ingredienti tollerati da celiaci e vegani, senza zuccheri, glutine e lattosio, ma anche altri a base di formaggi, alla verdure, come quello al radicchio rosso, o ispirati a dolci della tradizione italiana. E’ ormai acclarato il successo del gelato gastronomico, entrato nei menu, che accompagna piatti principali come carne e pesce, salumi e insalate. È’ di tendenza proporre pranzi e cene, o buffet di feste e incontri aziendali. in cui il gelato impreziosisce le portate. Il gelato si è radicato nei pasti degli italiani, dalla colazione alle pause pranzo, sino all’aperitivo e alla cena, per un pasto completo, nutriente, leggero e piacevole. Ecco allora che impazza la creatività dei gelatieri, che propongono sempre nuovi gusti per stuzzicare i palati di ogni età ed esigenza, partendo sempre da materie prime di alta qualità, ereditate dalla tradizione italiana o frutto di selezioni rigorose, con ingredienti freschi, possibilmente a km zero: dal latte alla panna, passando per la frutta. Ma andiamo con ordine.

Per il 2012 il settore vending e OCS Italia  ha fatturato € 2.531 mln, di cui € 2.137 mln quello realizzato dalle imprese di gestione e € 394 mln quello realizzato dai produttori di vending machines. Oltre 6,3 miliardi i prodotti erogati in un anno, ma due da soli coprono oltre l’80% delle erogazioni: il caffè e altre bevande calde (circa 4,5miliardi di unità) e l’acqua (circa 700 milioni di bottigliette da 0,5 litri); il resto è appannaggio di altre bevande fredde, snack (dolci e salati), gelati e piatti pronti. Il parco macchine è di 2.431mila unità, di cui il 70% di macchine OCS (più numerose. ma con basso fatturato pro-capite) e il 30% di vending machine per la distribuzione automatica tradizionale (meno numerose, ma con maggiore fatturato pro-pro-capite). L’Italia detiene la leadership mondiale con riferimento alla produzione e vendita di vending machine; infatti il 60% della produzione nazionale è destinata all’esportazione. Questi i dati principali dell’analisi del settore italiano della DA riportata dalla nuova Guidaonline® Vending & OCS 2013, già disponibile nella sezione “Download/Guideonline” sul portale www.beverfood.com per potere essere scaricata gratuitamente.

Mountain Dew Energy, l’energy drink che ricarica grazie alla caffeina e rinfresca grazie al suo gusto unico al limone, da giugno a settembre disseterà la penisola in un tour itinerante che irromperà nei principali eventi dedicati agli sport d’azione freestyle. Il “Mountain Dew Energy Tour 2013” prenderà vita in 7 appuntamenti, da Nord a Sud, durante le principali manifestazioni dedicate agli sport d’azione freestyle dove sarà possibile divertirsi e assistere alle evoluzioni e alle acrobazie dei migliori atleti di Skate, Bmx, Roller, Parkour, Kite surf e Motocross. Durante tutti gli eventi Mountain Dew Energy regalerà una pausa dissetante ed energetica presso uno spazio dedicato, dove performer professionisti si esibiranno in acrobazie di freestyle e dove verranno offerti campioni di prodotto nell’esclusiva bottiglia richiudibile 100% in alluminio, che verrà successivamente recuperata e riciclata grazie ad un accordo con il Consorzio CIAL, Consorzio Imballaggi Alluminio.

Tre stelle d’oro del Superior Taste Award 2013 che decretano l’eccellenza di Acqua Dolomia. È questa la valutazione assegnata dall’International Taste&Quality Institute, l’Istituto Internazionale del Gusto e della Qualità con sede a Bruxelles, che promuove e valuta prodotti di qualità superiore da tutto il mondo. Una giuria di oltre 120 chef e sommelier provenienti da tutto il mondo, scelti tra le più prestigiose associazioni culinarie europee e di sommellerie, ha attribuito a Dolomia la valutazione massima prevista dalla scala di giudizio del Premio, frutto di un rigoroso processo di analisi sensoriale, finalizzato alla valutazione di criteri organolettici come l’aspetto visivo, l’aroma, la consistenza e il sapore del prodotto.

Il gioco che ha fatto arrossire migliaia di adolescenti in tutto il mondo torna a stuzzicare gli amici di Facebook con un contest online che fa rivivere le vivaci emozioni delle feste tra ragazzi. Tutti seduti in cerchio, la bottiglia gira, gira, gira ed ecco che, appena si ferma, arriva il pegno: bacio o penitenza? Immancabile appuntamento della festa di ogni adolescente, il gioco della bottiglia rivive ora, per la prima volta, anche sul social network per eccellenza con uno speciale contest che fa riprovare le emozioni della propria adolescenza. Un concorso con cui rivivere il brivido delle feste con gli amici, per tutti coloro che ricordano con affetto e un briciolo di nostalgia gli indimenticabili momenti passati seduti sul pavimento o intorno ad un tavolo, insieme ad amici ed amiche, a far girare la bottiglia sperando di pescare nel mucchio proprio lei o lui!

Norda è l’acqua ufficiale della II° edizione della rassegna enogastronomica “Ricordanze di Sapori”: 14 Chef per quattro cene stellate in Manieri e Rocche da sogno in Emilia Romagna. La manifestazione, organizzata dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in collaborazione con Associazione “CHEF to CHEF emiliaromagnacuochi”, si tiene dal 10 giugno al 7 ottobre 2013. Accanto alle grandi firme della cucina ci saranno anche alcuni giovani dei più rinomati Istituti Alberghieri-Ristorativi di Parma e Piacenza. Ci saranno anche 3 regine della cucina stellata in carnet, tre donne che faranno sognare con il loro tocco tipicamente femminile: Isa Mazzocchi, Aurora Mazzucchelli e Giuliana Paragoni.

Entusiasmo, un successo di pubblico e critica, grande soddisfazione e una scenografia d’effetto hanno caratterizzato anche quest’anno l’Oscar del Vino 2013, l’evento più elegante del mondo del vino in Italia che si è svolto lunedì 3 giugno a Roma. Una festa di pubblico, effetti, allestimento e contenuti quella in cui si sono ritrovati i 200 ospiti, rigorosamente in smoking e abito da sera, all’interno del prestigioso salone dell’Hotel Rome Cavalieri “colorato” per l’occasione dalle tinte della frutta, dolci sfumature e nuance naturali che hanno fatto da sfondo alla premiazione dei 16 Oscar del Vino che, come ogni anno, hanno visto protagonisti i migliori produttori e tanti personaggi del mondo vino.

Un mese intenso quello dell’azienda Mavi Drink che partecipa in qualità di sponsor tecnico, mettendo a disposizione i propri prodotti della linea da cocktail, ad una serie di eventi in tutt’Italia. L’azienda casertana, leader in Italia ed in Europa come produttore e importatore di liquori, sarà presente con il suo marchio e con i propri prodotti durante incontri con i professionisti del settore ed altre kermesse.

Consumi consapevoli e zero sprechi. Birra Peroni, azienda leader nel settore agroalimentare italiano e internazionale, sostiene la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2013 che quest’anno porta lo slogan “Think, Eat, Save” in tutto il mondo per ricordare alle grandi compagnie alimentari e a tutti i consumatori che le risorse del Pianeta sono limitate e vanno preservate dagli sprechi. Birra Peroni è da anni impegnata nel risparmio energetico, nella riduzione di CO2, nel riutilizzo dei rifiuti e nel contenimento di consumi. Obiettivo: ridurre del 37% i consumi di acqua tra il 2008 e il 2015.

In occasione dell’ultima Assemblea di Bilancio, San Geminiano Italia ha aperto “letteralmente” le porte del suo magazzino di Campogalliano, a Modena, e ha organizzato per la prima volta dalla nascita del Consorzio un eccezionale “Open House” per accogliere le sue Aziende Associate e far loro vivere sempre più da vicino la dinamica realtà del Gruppo. Un’iniziativa davvero unica durante la quale il magazzino di San Geminiano è diventato la location perfetta per una cena “in famiglia”. Fusti di birra e tanti cartoni di prodotti del beverage ne hanno fatto da contorno creando un ambiente magico, davvero eccezionale. I preparativi per la grande trasformazione iniziano già dal mattino presto. L’impresa è quasi impossibile: cambiare faccia a un magazzino di distribuzione di bevande. Si fanno pulizie, si spostano bancali, si pensa ad ambientazioni particolari fatte di pallet e cartoni di prodotti. Un’avventura, impegnativa sì, ma che ha portato a un risultato piacevolmente inaspettato: un magazzino assolutamente irriconoscibile che alle ore 20.00 è stato pronto ad accogliere più di 130 persone per l’inizio di una cena che rimarrà nei ricordi e nella memoria del Gruppo. (nella foto il presidente Pasquini)

Manfredonia si arricchisce di un luogo innovativo dedicato ai professionisti del bar e della ristorazione, ma anche a tutti gli appassionati dell’autentico espresso italiano: un centro di formazione Lavazza in cui esperti della storica azienda torinese condivideranno tutta la loro esperienza sulla filiera e sulla preparazione del caffè. Un centro che vede la collaborazione tra Lavazza, leader dell’espresso italiano nel mondo, e Partesa, leader della distribuzione ho.re.ca. Due eccellenze italiane unite dalla stessa passione per la formazione volta al raggiungimento della massima qualità: “abbiamo deciso di aprire questo centro in collaborazione con Partesa perché – oltre ad essere come Lavazza il leader in Italia nel mercato di riferimento – condivide i nostri stessi valori: passione e ricerca della qualità assoluta” ha dichiarato Alessandro Cocco, responsabile del Training Center Lavazza in Italia .

Ivs Group, azienda attiva nella distribuzione automatica di bevande, fa oggi il suo ingresso sul mercato principale di Borsa Italiana. Ivs passa al mercato Mta ad un anno dalla fusione con la Spac Italy1, che l’aveva portata ad essere quotata sul mercato di Borsa Italiana dedicato ai veicoli d’investimento, il Miv, creato con l’obiettivo di offrire capitali, liquidità e visibilità ai veicoli di investimento con una chiara visione strategica. In occasione del primo giorno di negoziazioni di Ivs Group su Mta Massimiliano Lagreca, Responsabile Large Cap&Investment Vehicles di Borsa Italiana, ha commentato: ‘’Questa operazione segna il successo della formula delle Spac: siamo molto contenti che Ivs Group debutti sul mercato principale grazie ai risultati eccellenti raggiunti in quest’ultimo anno di permanenza sul Miv. La quotazione in Borsa rappresenta un importante strumento per potenziare la visibilità dell’azienda e ampliare il proprio business. Siamo fiduciosi che questa operazione, prima nel suo genere in Italia, possa aprire la strada ad altri collocamenti con le stesse modalità di aziende eccellenti e desiderose di crescere’’.

Se pur indispensabile per le sue ricadute positive sul risparmio energetico, sull’occupazione e sul rilancio dell’edilizia, il varo dell’Ecobonus comporterà, secondo quanto annunciato dal Governo, un aumento dell’IVA sulle bevande e alimenti venduti nei distributori automatici. Il finanziamento dell’Ecobonus si scaricherà inevitabilmente su oltre 20 milioni di italiani, che dal 1 Gennaio 2014 avranno l’amara sorpresa di un rincaro dei prezzi di tutti i prodotti presenti nelle macchinette che distribuiscono, bibite, caffè, ecc..

Nata nel 1947 a Edimburgo in Scozia, Bulldog Strong Ale è nota per essere una birra speciale ad alta fermentazione dal corpo deciso e dal colore oro antico. Il bulldog è un’icona della Gran Bretagna fin dai lontani tempi di John Bull e da quelli, più recenti, di Winston Churchill. Il bulldog quindi rappresenta il carattere britannico, o quello che i britannici ritengono di possedere, nelle sue accezioni positive: solidità, tenacia, orgoglio, combattività irriducibile, forza. Da sempre apprezzata per la sua originale armonia che coniuga venature dolci a note più intense e potenti si contraddistingue per un bouquet decisamente fruttato nel quale si possono cogliere delle intrigante note balsamiche, presenta struttura e corpo rotondi mentre la sensazione pseudocalorica dettata dall’alcol aggiunge una certa morbidezza.

Si chiama “Chissasevà” ed è il catamarano ecologico realizzato con 444 bottiglie di ACQUA MANGIATORELLA, dagli studenti dell’Istituto Comprensivo “GIOVANNI XXIII – VILLAGGIO ALDISIO” di Messina. L’originale idea ecologica è stata subito sposata da Mangiatorella per il suo importante valore sostenibile nei confronti della cultura al reciclo, ma anche per la sensibilità dei docenti ed organizzatori ad accompagnare i ragazzi in un progetto ludico, sportivo e fortemente educativo. Il catamarano sarà varato prevedibilmente oggi, in considerazione delle condizioni metereologiche, nell’ambito dell’importante progetto scolastico denominato “Settimana Azzurra”, che si terrà dal 4 al 7 Giugno 2013, presso la sede della LEGA NAVALE ITALIANA, sez. di Messina, in località Grotte. Il progetto coinvolge tutti i ragazzi della scuola che, per una settimana, si trasferiranno in spiaggia per partecipare ad una serie di attività, dalla realizzazione campetti da beach volley e da beach soccer, Corsi collettivi di windsurf, Corsi collettivi di vela, ecc.

“La costruzione e la difesa dei nostri marchi passa attraverso una robusta conoscenza scientifica e tecnologica: più differenziamo le analisi e rafforziamo la capacità di discernere da dove viene un prodotto, più diamo forza al brand”. Con queste parole Stefano Vaccari della Direzione Generale per la promozione della qualità agroalimentare del Mipaaf ha preso la parola a conclusione del convegno ““Autentico Balsamico: moderna ricerca per un prodotto antico”, organizzato dal Consorzio Aceto Balsamico di Modena di concerto con il Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e il Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia. “Il Ministero – ha continuato Vaccari – sta già finanziando questo tipo di progetto per altri settori perché dobbiamo arrivare ad avere la padronanza del controllo tecnologico. Se siamo in grado di consolidare l’identità tecnologica del prodotto, dobbiamo anche essere in grado di dire ai produttori che cosa ci va in etichetta. Tra le priorità del Ministero infatti, anche la messa a punto di linee guida per l’etichettatura, da cui dovranno emergere positivamente gli sforzi dei singoli consorzi e dei produttori, a scapito di quanti invece inseriscono termini in etichetta non conformi alla normativa”.

Mirtillo, melograno, prugna e carota: il modo migliore per beneficiare di tutte le eccezionali proprietà salutari di questi quattro coloratissimi vegetali lo propone Náttúra, la gamma di prodotti nata per soddisfare la richiesta sempre più attenta di alimenti gustosi, sani e naturali, che arriva sul mercato con i nuovi succhi funzionali dall’alto valore salutistico. In un pratico formato in bottiglia di vetro da 330 ml o da 500 ml, le quattro varianti di Succhi Náttúra ci accompagnano durante la giornata contribuendo a fornire al nostro corpo quelle sostanze importanti per il nostro benessere e la nostra salute. Sono senza zucchero aggiunto, e non solo!

Dopo essersi confrontata con le ricette tipiche della tradizione mediterranea (Sugo all’Arrabbiata, alle Melanzane, al Tonno, ai Carciofi), la Fratelli Carli arricchisce la gamma dei suoi Sughi Rossi con una superba interpretazione della specialità che per noi italiani incarna più di ogni altra il vero “sapore di casa”: il Sugo Pomodoro e Basilico. Nello spirito di amore e dedizione alla tradizione che da sempre distingue l’Azienda alimentare di Imperia, il nuovo Sugo Pomodoro e Basilico Fratelli Carli è ottenuto sposando ingredienti semplici, ma di primissima qualità, come il basilico genovese DOP e una polpa di pomodoro matura e consistente al punto giusto, con una
lavorazione “come fatta in casa”. Il più classico e leggero dei soffritti casalinghi e la cottura lenta, infatti, esaltano il profumo intenso e stuzzicante e quell’inconfondibile corposità vellutata che appartengono alla ricetta tradizionale della salsa sugo pomodoro e basilico.

Impegno sociale ed ecosostenibilità sono alcuni dei valori fondanti su cui poggia la filosofia produttiva dell’azienda vitivinicola Cielo e Terra – Gruppo Cantine Colli Berici, che da sempre si impegna a produrre vini nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Proprio in virtù di questo approccio, l’Università Ouest Nanterre La Défense di Parigi, in collaborazione con il Centro de Investigaciόn y Tecnologia Agroalimentaria di Aragona Spagna ha scelto l’azienda veneta come case-study. L’obiettivo della ricerca, che avverrà sotto la guida di un team di ricercatori internazionali, è quello di analizzare il comportamenti di acquisto dei consumatori dei vini a marchio Cielo e Terra interessati dall’iniziativa ecosolidale Progetto Blu.

Giovedì 30 e venerdì 31 maggio 2013 si è svolta a Reggio Emilia la quarta edizione del Concorso Enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” . Il Concorso è riservato ai vini frizzanti Doc e Igt e vini spumanti Doc (Metodo Classico e Charmat) prodotti con prevalenza del vitigno Lambrusco per almeno l’85% delle seguenti denominazioni di origine controllata (o Dop) e indicazioni geografiche tipiche (o Igp): Colli di Parma Doc; Colli di Scandiano e di Canossa Doc; Modena Doc; Lambrusco di Sorbara Doc; Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc; Lambrusco Mantovano Doc; Lambrusco Salamino di Santa Croce Doc; Reggiano Doc; Emilia Igt Lambrusco; Provincia di Mantova Igt Lambrusco; Quistello Igt Lambrusco; Sabbioneta Igt Lambrusco. Il Concorso si pone l’obiettivo di evidenziare la migliore produzione di vini Lambrusco, farla conoscere ai consumatori ed agli operatori, presentare al pubblico le tipologie dei vari vini, nonché premiare e stimolare l’attività delle aziende vinicole al continuo miglioramento qualitativo dei loro prodotti.

Curato dall’Osservatorio del commercio istituito presso il ministero dello Sviluppo economico, è stato pubblicato il nuovo Rapporto sul sistema distributivo italiano che raccoglie in un unico volume con cadenza annuale tutti i risultati delle indagini sulla rete distributiva, le valutazioni e i commenti sullo stato del settore. Il Rapporto riassume, attraverso analisi e tavole statistiche, la situazione al 31 dicembre 2011 del commercio al dettaglio in sede fissa: Grande distribuzione organizzata, ambulantato, ingrosso. Rispetto al 2010, i punti vendita attivi nel 2011 sono diminuiti di 210 unità (-0,03%). Al 31 dicembre 2011 erano attivi in Italia 776.155 punti vendita, suddivisi tra sedi di impresa (568.601) e unità locali (207.554). Il “Rapporto sul sistema distributivo – Analisi economico-strutturale del commercio italiano” è disponibile in formato cartaceo e può essere scaricato in formato Pdf dal sito del ministero dello Sviluppo economico -> http://osservatoriocommercio.sviluppoeconomico.gov.it/Rapporto_2011Web.pdf

L’Associazione Italiana Sommelier Roma assegna gli Oscar del Vino 2013: Lo Chardonnay 2010 di Tasca d’Almerita ottiene il riconoscimento come “Miglior Vino Bianco”. L’annata 2010 e’ sicuramente da ricordare per condizioni climatiche ideali: buona piovosita’ invernale, primavera calda e asciutta, estate fresca. Lo Chardonnay ha avuto uno sviluppo costante ed equilibrato con una perfetta maturazione, premessa per il mantenimento di profumi eleganti e di una buona freschezza. Lo Chardonnay insieme con il Cabernet Sauvignon e’ l’espressione internazionale della Tenuta Regaleali, il cuore dell’azienda con oltre 500 ettari immersi tra le colline al confine fra Palermo e Caltanissetta. Un’icona del paesaggio siciliano legato alla viticoltura, un luogo suggestivo che gode di un microclima ideale alla coltivazione della vite, grazie a un’altitudine che varia dai 400 ai 750 metri e a un’escursione termica tra il giorno e la notte che supera i 15°C. Tre anni fa, la Tenuta Regaleali e’ stata scelta come campo sperimentale con una collezione di biotipi diversi di 13 varieta’ autoctone siciliane, piu’ 11 vecchie varieta’ in via di estinzione e recuperate.

Ci sono valori che non possono essere espressi soltanto con i numeri e che si aggiungono alle statistiche per raccontare un successo. Così, molti traguardi raggiunti da una manifestazione come TUTTOFOOD 2013 vanno oltre la grande affluenza di pubblico (50.210 operatori professionali certificati, con un incremento degli esteri del 40%), la forte rappresentanza di buyer internazionali (1.143 top buyer provenienti da 80 Paesi) e la folta presenza di aziende italiane e straniere tra gli espositori (2000, +11% rispetto all’ultima edizione). È, infatti, sulla sfida all’internazionalizzazione, sull’importanza della formazione e sulla difesa dell’eccellenza, che TUTTOFOOD ha vinto sfide importanti, contribuendo a delineare e a rendere più raggiungibili per tutti gli operatori nuovi obiettivi futuri.

La catena della grande distribuzione Crai ha registrato nel 2012 un fatturato consolidato di 2,12 mld di euro, sostanzialmente in linea con quanto consuntivato nel 2012 nonostante il contesto economico attuale. E’ quanto emerso dall’assemblea degli azionisti, durante la quale e’ stata evidenziata una sostanziale tenuta dei livelli di fatturato sia della rete che delle organizzazioni appartenenti al gruppo. Per il 2013 il gruppo prevede una crescita del 5,6% del fatturato consolidato e del 7,1% dei prodotti a marchio.

Parte dal Piemonte il monitoraggio di CONFIDA – Associazione Italiana Distribuzione Automatica sui consumi degli studenti italiani dai distributori automatici. Dalla prima anticipazione su un campione di 1100 studenti di due scuole secondarie piemontesi è emerso che gli apporti nutrizionali della pausa consumata alle macchinette rientrano nei range delle dosi giornaliere consigliate dai nutrizionisti. L’acqua e le bevande piatte sono i prodotti maggiormente consumati rappresentando insieme il 32,5% del totale contro il 7,1% delle bibite gassate. “Abbiamo voluto monitorare il consumo di prodotti ai distributori automatici nelle scuole ritenendo questo un ambito estremamente importante della nostra attività in particolare se considerato dal punto di vista dell’equilibrio nutrizionale” dice Lucio Pinetti, Presidente di CONFIDA.

Il portafoglio prodotti in esclusiva OnestiGroup S.p.A. continua a crescere e l’ultimo inserimento riguarda un altro marchio conosciuto a livello internazionale: Pitú. Presentata ufficialmente a TuttoFood 2013, Pitú è una “Aguardente de cana” originaria del Brasile. Distillata a partire dalla migliore e più pura canna da zucchero, è prodotta utilizzando le tecnologie più avanzate. Ogni bottiglia di Pitú contiene un minimo di cinque chili di zucchero di canna e si distingue per il caratteristico logo che riporta il “pitú”, un grande gamberetto che viene rappresentato nel suo naturale colore rosso sull’etichetta di ogni bottiglia, garantendone l’autenticità in tutti i paesi.

Nuovo, importante, internazionale riconoscimento per le specialità della famiglia Birra Moretti, la birra più venduta in Italia ed esportata in oltre 40 Paesi nel mondo. Il 30 maggio infatti al Concert Noble a Bruxelles la giuria dell’International Taste & Quality Institute (iTQi), organizzazione indipendente di chef e sommelier che giudica e promuove cibi e bevande di gusto superiore, ha premiato con 3 stelle d’oro (massimo riconoscimento) ben quattro referenze della famiglia Birra Moretti: Birra Moretti, Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti Doppio Malto e Birra Moretti Grand Cru. Due stelle d’oro sono state invece assegnate a Birra Moretti Zero. Ma il più importante riconoscimento è andato a Birra Moretti La Rossa che si è aggiudicata il Crystal Taste Award, conferito solo ai prodotti premiati con 3 stelle per 3 anni di seguito da giurie differenti. Per regolamento, infatti, ogni edizione le giurie vengono rinnovate per due terzi. La cosa è assai rilevante: solo prodotti qualitativamente eccellenti possono ottenere, anno dopo anno, la conferma di un giudizio estremamente positivo espresso da giurati sempre nuovi. (nella Foto: al centro Piero Paolo Merlin di Partesa ritira i premi Birra Moretti)

Il consumo dei superalcolici, in Italia, tra il 2007 e il 2011 ha segnato un calo del 6,85% in volumi. E la prospettiva per il prossimo futuro si mantiene negativa, anche se con tassi di diminuzione inferiori: -4,7% tra il 2012 e il 2016. Un andamento che non trova riscontro in quello che succede a livello globale, dove si è registrato un fatturato in rapido aumento negli ultimi anni (+32,64% tra il 2007 e il 2011) e le previsioni fino al 2016 mostrano un ulteriore incremento del 9%. Gli italiani, quindi, bevono meno distillati, ma nei prossimi anni è previsto un incremento dei consumi di vodka e rum. E’ quanto emerge dallo studio realizzato dell’istituto di ricerca IWSR (International Wine and Spirit Research) sul mercato dei distillati e sulle prospettive dal 2012 al 2016.

Tetra Pak®, leader mondiale nelle soluzioni di trattamento e confezionamento degli alimenti, ha lanciato oggi una campagna globale per esaltare le caratterische di rinnovabilità dei materiali che compongono i propri imballaggi e il ruolo che essi giocano nel contribuire a salvaguardare le risorse del pianeta. La campagna “Segni particolari: Rinnovabile” utilizza un approccio divertente per aumentare la consapevolezza e la comprensione di un tema che spesso non è chiaro per i consumatori evidenziando quanto l’azienda sia impegnata nella riduzione dei propri impatti ambientali, offrendo spunti e approfondimenti sull’importanza della gestione responsabile delle risorse. Attraverso una serie di iniziative che includono un’originale video, un sito web dedicato e la promozione dell’iniziativa attraverso i canali social, la campagna “Segni particolari: Rinnovabile” verrà lanciata in tutti i mercati del mondo entro l’anno, primi fra tutti Italia, Francia e Spagna che da oggi sono “on air” sul web.

Dalla Franciacorta all’isola di Ischia, dal Vulture al Trentino, dal Vesuvio all’Abruzzo, alla Calabria: Vitignoitalia premia i vini e i territori vitivinicoli italiani. 34 i vini premiati in questa IX edizione di Vitignoitalia. Premi speciali per i giovani in cantina e per le aziende che valorizzano l’ambiente e il territorio. Per la prima volta entra in concorso la categoria distillati. 34 premi per altrettanti vini italiani selezionati tra quelli presenti a Vitignoitalia 2013 da una giuria di esperti: è il Concorso enologico Vitignoitalia che dal 2005 premia l’elevata qualità delle produzioni enologiche nazionali e che quest’anno si arricchisce di un’ulteriore categoria: quella dei distillati. L’obiettivo è quello di esaltare le caratteristiche dei vini e dei distillati italiani, qualunque sia il vitigno di provenienza, in funzione delle diverse aree territoriali.

È partita il 1° maggio e si concluderà il 31 agosto 2013, la campagna promozionale promossa da Lipton Ice Tea, marchio leader mondiale nella commercializzazione di tè freddo confezionato, ed eDreams.it , agenzia di viaggi online leader in Italia. In palio ogni giorno un voucher eDreams da 100€ e ad estrazione finale 4 viaggi da una settimana, offerti sempre da eDreams, per due persone nelle quattro spiagge più cool dell’estate: Mykonos, Formentera, Santorini e non poteva certo mancare Ibiza Per partecipare è semplicissimo, basta acquistare una bottiglia da 1,75L Bonus Pack di Lipton Ice Tea che porta l’etichetta promozionale, giocare il codice via sms o via web al sito dedicato www.liptonicetea-vola-in-vacanza.it e scoprire subito se si è stati fortunati con l’istant win giornaliero. Inoltre è possibile partecipare al concorso anche in tutti i bar che espongono il materiale promozionale chiedendo all’acquisto di un prodotto Lipton Ice Tea, la cartolina gratta e vinci per avere il codice da giocare sempre sms o web.

È iniziato il conto alla rovescia per l’appuntamento con Packology, l’evento-fiera che offrirà a espositori e visitatori un inedito spazio di incontro, formazione e business. Packology è il nuovo concept di fiera-evento organizzato da Ucima (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il confezionamento e l’imballaggio) e Rimini Fiera che affianca alla normale offerta espositiva un ricco calendario di eventi, attività e partnership con enti, istituzioni, istituti di ricerca e universitari, movimenti d’opinione nazionali e internazionali che operano attorno al settore del confezionamento e dell’imballaggio. Packology 2013 sarà dunque l’evento di riferimento per l’intera comunità di operatori nazionali e internazionali che operano nell’industria.

La birra a fermentazione spontanea dello storico birrificio belga, le cui specialità vengono distribuite in Italia da Interbrau, ha raggiunto uno storico “hat-trick” nella celebre rassegna australiana, una delle più importanti al mondo. Si è conclusa giovedì 23 maggio scorso, con la pubblicazione dei risultati 2013, la ventunesima edizione dell’Australian International Beers Awards, uno dei concorsi più prestigiosi nel panorama brassicolo mondiale. Quasi 1500 birre in gara, più di 230 birrifici provenienti da 35 nazioni. Sono questi i numeri della rassegna riconosciuta dagli addetti ai lavori come una delle tre più importanti al mondo.

Aquavitamin dà il via all’estate 2013 tornando sulle spiagge italiane e a Gardaland Park con un divertentissimo e rinfrescante tour. Dal 1° Giugno l’innovativa bevanda San Benedetto percorrerà tutta la penisola spostandosi dallo stabilimento Zues Beach di Gallipoli al Villaggio la Plaja di Catania; dal Pontile di Marina di Pietrasanta al Bagno 62 di Rimini; dal Consorzio Marconi di Jesolo ad Ostia presso l’Ottavo Cancello; dal Mediomare di San Teodoro al BeachFree di Lido di Camaiore in Versilia. Ogni spiaggia ospiterà un villaggio Aquavitamin dove ragazzi e ragazze potranno fare il carico di vitamine in riva al mare mentre saranno coinvolti in divertentissimi giochi. Non solo, tutti i presenti potranno farsi fotografare e diventare così protagonisti della fanpage Facebook Aquavitamin.

Budweiser, la marca di birra americana più venduta al mondo, ha introdotto sul mercato USA una suggestiva ed originale nuova lattina di birra a forma di farfalla per celebrare l’iconico logo papillon di Budweiser introdotto nel lontano 1956. La nuova lattina, in confezione da 8 pezzi, sarà disponibile sul mercato USA già a partire da maggio e non sostituirà la tradizionale lattina Budweiser. Il lancio della lattina è sostenuta con una campagna di marketing che include digitale, stampa e televisione. Sarà offerto in vendita nei negozi di alimentari e supermercati, negozi di alimentari e negozi di liquori confezionati

Il gruppo assicurativo Unipol, ha effettuato il suo primo investimento viticolo a Montalcino, acquisendo 12,5 ettari di vigneto, che vanno ad aggiungersi ai 26 de “La Poderina” sempre in Montalcino, una delle tenute di Saiagricola. Quest’ultima società, che in passato apparteneva a Fondiaria-Sai, fa oggi parte di Unipol, dopo la fusione tra l’ex gruppo della famiglia Ligresti e quello bolognese. Secondo quanto riferisce http://divini.corriere.it dell’1 giugno scorso, Unipol a Montalcino ha speso 2 milioni per 30 ettari di cui 12,5 di vigneti: 9,3 a Sangiovese (2,2 Brunello, 2,1 Rosso di Montalcino, 5,1 Sant’Antimo). L’obiettivo è di incrementare di 15 mila bottiglie l’anno l’attuale produzione a quota 140 mila.

Parte tra luci e ombre questo primo trimestre del 2013 per il settore lattiero caseario italiano, dopo un 2012 fortemente negativo in termini di redditività per gli allevamenti. E’ quanto emerge dal trimestrale Ismea di analisi e previsioni sui settori agroalimentari “Tendenze”, scaricabile integralmente sul sito previa registrazione. Nel periodo gennaio-marzo 2013 – spiega il Rapporto – l’indice Ismea dei prezzi alla produzione di latte e derivati ha fatto segnare una lieve ripresa su base congiunturale, mantenendo tuttavia una tendenza negativa su base annua (-4,3%), in linea con l’andamento in atto dalla scorsa primavera. La dinamica del settore è stata determinata in larga misura dal persistente calo delle quotazioni dei formaggi duri (-6,6% rispetto al I trimestre 2012) e dall’andamento altrettanto negativo del prezzo del latte alla stalla (-3,1%). Per i formaggi, spiega Ismea, si tratta di una fase flessiva che segue un 2011 e un primo trimestre 2012 all’insegna delle tensioni al rialzo dei prezzi.

Lasciato alle spalle un 2012 che ha visto crollare il potere d’acquisto delle famiglie italiane (-5,4% la riduzione negli ultimi tre mesi dell’anno, in linea con quella registrata nei precedenti due trimestri), con effetti perfino sulla spesa di beni ritenuti un tempo incomprimibili, il 2013 si annuncia come un altro anno di austerity anche nel Food & Beverage. A testimoniarlo sono i dati Ismea Gfk-Eurisko sugli acquisti domestici dei prodotti alimentari relativi al primo trimestre di quest’anno, che indicano una contrazione della spesa del 2,3% su base annua, accompagnata da una flessione delle quantità acquistate dell’1,4%. Si compra meno, ma soprattutto sottolinea Ismea, si spende in misura ancora inferiore soprattutto per la tendenza delle famiglie a rincorrere le offerte e a spostarsi su prodotti più economici, nel tentativo di non alleggerire ulteriormente il carrello.

Inizio d’anno positivo per l’export di vini italiani, che dopo lo stop del 2012 (circa 21 milioni di ettolitri, il 9% in meno rispetto al 2011), ha fatto segnare un rimbalzo del 3% nel periodo gennaio-febbraio 2013, affiancato da un incremento degli introiti del 15%. Ancora presto per parlare di inversione di tendenza, spiega l’Ismea, specie alla luce della dinamica negativa dell’export nazionale nel suo complesso che, in base ai dati Istat, ha subito una contrazione dello 0,7% nel primo trimestre, a causa soprattutto della deludente performance in Europa. Da rilevare che proprio nel Vecchio Continente il vino sembra, al contrario, mostrare quest’anno un buon dinamismo confermato, nel primo bimestre 2013, da un più 4% dell’export in volume nella Ue, grazie soprattutto alla forte spinta del mercato tedesco (+17%).

88 punti ottenuti con il Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze 2011 e 87 punti con il Valdobbiadene DOCG: con questo risultato la cantina Col Vetoraz si aggiudica il punteggio più alto della denominazione assegnati dalla celebre rivista enologica americana Wine Spectator. Un riconoscimento importante da parte di una testata internazionale autorevole che conferma per l’ennesima volta l’elevatissima qualità dei prodotti della cantina, tutti rigorosamente Valdobbiadene DOCG. La cantina, nata appena 20 anni fa, è oggi una delle più autorevoli e premiate della denominazione, insignita di ben 5 Gran Medaglie d’Oro al Vinitaly. Una selezione accurata delle migliori uve dai pendii di Valdobbiadene unita ad un metodo produttivo unico hanno portato Col Vetoraz ad essere un vero e proprio punto di riferimento nella denominazione Conegliano-Valdobbiadene per la sua elevata qualità.

L’Ottava Edizione del Festival dei Piccoli Birrifici inizierà il 6 Settembre con il Pré-Villaggio e proseguirà il 7 e l’8 settembre 2013. Quest’anno respireremo l’Europa ! Con il Patrocinio dell’Ambasciata Belga in Italia. Tra le dolci colline della campagna senese sorge il Villaggio di Bibbiano, poche case vicino Buonconvento in una valle da sempre musa ispiratrice di poeti e pittori. Negli anni passati però non è stato tanto l’incantevole paesaggio a stupire quel viaggiatore che ha avuto la fortuna di passare da qui quanto i suoi abitanti: mastri birrai, esperti di birra e artisti hanno trasformato il piccolo borgo nell’animato Villaggio della Birra.A Bibbiano infatti è dal 2006 che a Settembre si sono dati appuntamento birrai belgi e italiani che hanno messo a disposizione la loro conoscenza e i loro prodotti. Il risultato è stato un percorso indimenticabile capace di aver condotto l’appassionato e il semplice curioso tra le birre artigianali della secolare tradizione belga, dell’effervescente cultura italiana e, quest’anno, anche dell’affascinante realtà nord-europea.

Risposta positiva della Cina alla richiesta del Comité Champagne (CIVC) di registrare l’indicazione geografica Champagne: una scelta che assicura ai vini di Champagne una protezione estesa ed efficace contro l’uso improprio della denominazione. Con questa decisione, la Cina esprime il proprio impegno a riconoscere il concetto di indicazione geografica e il rispetto della proprietà intellettuale. Jean-Luc Barbier, direttore generale del Comité Champagne ha lodato “le relazioni eccellenti tra Francia e Cina sul fronte delle indicazioni geografiche. “ L’indicazione geografica esprime una specifica proprietà intellettuale, che designa la provenienza di un prodotto da una precisa regione geografica. È inteso che le caratteristiche del prodotto dipendono sia dal contesto ambientale, esclusivo della regione, sia dalle competenze specifiche dei produttori locali. Le indicazioni geografiche sono numerose e sono riconosciute in molti paesi del mondo, tra cui da oggi anche la Cina, e tra queste lo Champagne è tra le più antiche, famose e prestigiose.

Nielsen, azienda leader globale nelle misurazioni e analisi relative ad acquisti e consumi, a utilizzo e modalità di esposizione ai media, ha presentato oggi nell’ambito de Linkontro, Nielsen Online Campaign Ratings (OCR), l’unica soluzione che consente di con le stesse metriche utilizzate per le campagne TV, rendendo così sempre più efficienti la comunicazione e gli strumenti di marketing. OCR rappresenta, infatti, una valida soluzione in un mercato pubblicitario in cui l’online registra elevate potenzialità di crescita in tutto il mondo. Lanciato lo scorso anno negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, Nielsen Online Campaign Ratings arriva in Italia in un momento in cui internet è l’unico mezzo che ha chiuso il primo trimestre del 2013 con segno positivo in termini di investimenti pubblicitari (+2,1%) e dopo una fase di test che ha misurato 11 campagne di brand di settori quali l’automotive, i servizi bancari, i prodotti di bellezza. Grazie a Nielsen Online Campaign Ratings, chi investe in pubblicità su internet è ora in grado di ottenere informazioni fondamentali – copertura, frequenza, gross rating point (GRP), nonché dati demografici quali età e sesso dell’audience – e osservare giorno per giorno l’evolversi delle performance della campagna.

 

Una delle tendenze che più si sono affermate negli ultimi tempi è quella che guarda ai prodotti (e alle pratiche) green. Un approccio e una sensibilità che, partiti dal basso e affermatisi nei consumi casalinghi, si stanno facendo strada nel fuori casa. Non a caso quest’anno vede il debutto a Host, il Salone dell’Ospitalità professionale, di FairTrade Italia, il consorzio che gestisce nel nostro Paese il Marchio di Certificazione Fairtrade, che garantisce che i prodotti con il suo simbolo siano stati realizzati nel rispetto dei diritti dei produttori e lavoratori e siano stati acquistati secondo i criteri del commercio equo.