Pinterest LinkedIn

Mattoni 1873, leader dell’Europa centrale nel mercato delle bevande analcoliche, ha mantenuto la performance anche durante l’anno critico del 2020. Le vendite del gruppo sono diminuite solo del 2,7 % a 15 miliardi di CZK  (ca. 579 Mio €) e l’EBITDA è cresciuto del 12,2 %. Il gruppo ha continuato a lottare per la sostenibilità a lungo termine e un minore impatto ambientale anche di fronte a misure anti-pandemia.

Il gruppo mitteleuropeo con sede in Repubblica Ceca ha prodotto lo scorso anno più di 1,6 miliardi di bottiglie. La produzione v. 2019 è diminuita solo leggermente nonostante le circostanze difficili. Come ha dichiarato Alessandro Pasquale, CEO di Mattoni 1873 (vedi immagine soprastante) “risultati forti sono stati raggiunti grazie alla riorganizzazione flessibile del lavoro e alle numerose innovazioni”. Nel 2020 Mattoni 1873 si è concentrato su tre aree chiave:

1. Consolidamento del gruppo dopo due anni intensi, quando la società ha finalizzato l’acquisizione di PepsiCo in CZ, SK e HU, nonché l’acquisizione del leader serbo delle bevande, Knjaz Miloš. Il gruppo è ora operativo in 8 paesi europei, dove impiega 3 200 dipendenti.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

2. Far fronte alla pandemia di Covid 19. La priorità di Mattoni 1873 era prendersi cura della salute e della sicurezza dei dipendenti, garantire la continua produzione e consegna al mercato e aiutare le persone più colpite dalla pandemia. L’azienda ha donato bevande agli operatori sanitari negli ospedali, ai soccorritori, ai poliziotti, ai vigili del fuoco o alle case di riposo. Mattoni 1873 ha partecipato all’Horeca assistendo ai progetti “Zahraň hospodu” e a programmi con RESTU e MAKRO. Nell’autunno 2020 Mattoni 1873 ha lanciato la campagna “Rozbalte to”, che motiva le persone ad acquistare pasti dai ristoranti. Per questa campagna, l’azienda ha dedicato tutto lo spazio media riservato per un valore di diversi milioni di CZK.

L’attività di Mattoni 1873 è stata maggiormente colpita dai provvedimenti di limitazione dell’operatività di alberghi, ristoranti e caffè. Non è stato possibile recuperarlo completamente nella vendita al dettaglio. Mattoni 1873 ha lanciato diverse innovazioni. In un tempo estremamente breve di tre mesi ha introdotto il proprio e-shop; clienti supportati in modo innovativo, come lavorare meglio con meno risorse. Grazie a queste attività, l’impatto è stato ridotto al minimo.

3. Sostenibilità. “Il business sostenibile è per Mattoni 1873 essenziale. La chiave sta nell’attuazione dei principi dell’economia circolare, a cui ci impegniamo in tutti i paesi in cui operiamo, nonché a livello europeo. Promuoviamo attivamente il sistema di deposito centralizzato in Ungheria e Serbia. In Slovacchia siamo già in fase di istituzione del sistema di deposito. All’interno dell’appartenenza a NMWE ci impegniamo per la piena circolarità dell’intera industria europea delle bevande”, afferma Alessandro Pasquale, Ceo dell’azienda ceca.

La strategia di sostenibilità a lungo termine dell’attività di Mattoni 1873 è complessa e comprende: la cura delle risorse e delle sorgenti; l’utilizzo dei prodotti nel trasporto ferroviario. La grande attenzione ai principi dell’economia circolare si traduce in una riduzione dell’utilizzo di materiale PET nella produzione, l’unificazione dei colori per un riciclaggio più semplice e l’impegno per l’implementazione del DRS e il riciclaggio “da bottiglia a bottiglia”.

Il primo passo verso il riciclaggio “da bottiglia a bottiglia” è la diminuzione del numero di colori delle bottiglie in PET. Mattoni 1873 dà l’esempio e unifica gradualmente i colori dei suoi marchi, prima con Mattoni e nel 2020 con le bottiglie di Hanácká Kyselka e Dobrá voda. Nel 2021 sarà la volta di Poděbradka. Meno colori delle bottiglie in PET porterebbero vantaggi significativi una volta che, grazie all’implementazione del deposito, si avviasse il riciclaggio “bottiglia in bottiglia”.

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Il sistema di deposito nazionale è l’obiettivo dell’iniziativa Zálohujme.cz, di cui Mattoni 1873 è membro fondatore. Grazie all’attività dell’iniziativa, le discussioni sul deposito sono aumentate a livelli seri. Il sostegno pubblico è ancora molto alto, circa l’80% e più di 22 000 persone hanno firmato la petizione Zálohume.cz. Si svolgono discussioni costruttive tra i produttori di bevande e molti legislatori si occupano anche di questo argomento. Manca però ancora il supporto del Ministero dell’Ambiente.

Questo è stato uno dei motivi per cui Mattoni 1873 ha lanciato nel gennaio 2020 il deposito pilota per le bottiglie in PET Mattoni con l’80% o rPET vendute esclusivamente su Košík.cz con un deposito di 3 Kč. Nell’ottobre 2020 è stato avviato un progetto simile con Košík.cz, questa volta comprendente lattina Mattoni con deposito. Entrambi i progetti dimostrano che i consumatori sono interessati a bottiglie e lattine in PET depositate.

Mattoni 1873 intenzioni per il 2021

“Nel 2021 punteremo su due priorità: crescita e sostenibilità. Vogliamo crescere grazie a forti innovazioni e sviluppare il nostro portafoglio in tutti i paesi. Nell’ambito degli sforzi per la neutralità del carbonio, continueremo a chiudere il ciclo circolare dei nostri materiali di imballaggio per bevande. Ciò significa in particolare l’implementazione del sistema di deposito centralizzato in Cechia e in altri paesi. Attualmente, ci stiamo preparando intensamente per il DRS delle nostre bottiglie e lattine in PET in Slovacchia, che lancerà DRS nel gennaio 2022, avvicinandoci così alla circolarità del packaging delle bevande”, conclude Alessandro Pasquale.

GRUPPO MATTONI 1873

Mattoni nasce nel 1873 nel comune termale di Kyselka, nei pressi della nota città di Carlsbad, oggi nella Repubblica Ceca. Da piccolo imbottigliatore di un’acqua minerale unica, è cresciuta nell’azienda familiare riconosciuta a livello internazionale che è oggi, portando ai suoi clienti non solo acque minerali naturali, ma anche marchi di fama mondiale. Il gruppo Mattoni 1873 oggi è il più grande produttore di soft drink dell’Europa Centrale e si è esteso anche al sud Europa. Oltre alle acque minerali tradizionali –Mattoni , Szentkirályi e Knjaz Miloš – produce  e distribuisce anche marchi di fama mondiale come Pepsi, Mirinda, Lipton, Schweppes. Il gruppo è controllato dalla famiglia Pasquale che negli anni ’70-’90 avevano portato al successo l’Acqua Vera in Italia. Dopo la cessione al gruppo Sanpellegrino, la famiglia veneta ha spostato i suoi interessi nella Repubblica Ceca acquisendo l’acqua Mattoni, sviluppandolo nel tempo sia in termini di offerta prodotti e marchi sia in termini territoriali. Oggi il gruppo conta su un organico complessivo di 3200 dipendenti, opera con 11 stabilimenti di produzione, imbottigliando non solo acque minerali e sorgive naturali, ma anche succhi, limonate e tè freddi. Opera in diversi paesi europei: dalla Repubblica Ceca attraverso Austria, Slovacchia e Ungheria; nell’Europa meridionale, in Bulgaria, Serbia e altri paesi, esprimendo un giro d’affari di ca. 600 milioni di euro.

+ info: www.mattoni1873.cz

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Ice Cube - Made of Coolness - Ghiaccio alimentare

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

dieci − 1 =