Pinterest LinkedIn

Per concedersi la purezza dei sapori del cacao, Barry Callebaut ha ridisegnato la coltivazione, la fermentazione e la tostatura delle fave di cacao. La seconda generazione di cioccolato per design mette “prima il cacao, poi lo zucchero“. Mentre il cioccolato fondente è fatto solo di cacao e zucchero, il cioccolato al latte contiene anche latticini. Con la seconda generazione di cioccolato, Barry Callebaut mira ad accelerare lo sforzo del settore per affrontare le mutevoli preferenze dei consumatori e il desiderio dei consumatori di indulgere in modo più consapevole.

Barry Callebaut ha annunciato oggi, più di 140 anni dopo l’emergere della prima generazione, l’introduzione della seconda generazione di cioccolato. Consentire a marchi e artigiani di essere adatti a ciò che i consumatori desiderano: cibo e bevande che rendono omaggio ai sapori della natura, sostenendoli nel contempo a vivere in modo più sano.

Tecniche tradizionali, ingegneria a prova di futuro

Le distinte caratteristiche aromatiche della fava di cacao, coltivate durante l’agricoltura e risvegliate durante i processi di fermentazione e tostatura, sono fondamentali per il nuovo cioccolato. Barry Callebaut ha ridisegnato la produzione del cioccolato, nota come principio Cocoa Cultivation & Craft (CCC), per riconoscere le qualità speciali di ogni fava di cacao e ottenere le sfumature del sapore. Con i primi sforzi che risalgono all’inizio del 2000, Barry Callebaut ha acquisito nuove conoscenze da un programma di ricerca a lungo termine in collaborazione con la Jacobs University Bremen, in Germania. Tecnologie di rilevamento avanzate, combinate con nuovi metodi sensoriali, consentono l’identificazione di caratteristiche uniche nelle fave di cacao.

Per concedersi la purezza dei sapori del cacao

Applicando il principio CCC, Barry Callebaut potrebbe ridefinire completamente il cioccolato: “mettendo il cacao al primo posto, lo zucchero alla fine”. Inoltre, per sperimentare le sfumature dei sapori del cacao, la ricetta del cioccolato di seconda generazione è il più puro possibile e contiene il 60-80% in più di cacao. Il cioccolato fondente è composto da due ingredienti: il cacao a cui viene aggiunto solo lo zucchero. Il cioccolato al latte è composto da cacao, latte e zucchero.

Il nuovo design del prodotto non è solo una testimonianza dei sapori della natura, ma anche del consumatore che vive consapevolmente. Il cioccolato contiene il 50% in meno di zucchero rispetto all’80%+ del cioccolato consumato in tutto il mondo. Il gusto del cioccolato spazia da un aroma naturale e ricco di cacao a profili aromatici più complessi. Con l’introduzione della seconda generazione di cioccolato, Barry Callebaut mira a ispirare e supportare marchi e artigiani a definire la loro prossima generazione di creazioni di cioccolato in pasticceria, panetteria, pasticceria, dessert e gelateria.

Peter Boone, amministratore delegato del gruppo Barry Callebaut;  “La seconda generazione di cioccolato risponde perfettamente alle mutevoli preferenze dei consumatori e al desiderio dei consumatori di indulgere in modo più consapevole. Ispirerà e sosterrà marchi e artigiani a realizzare le loro creazioni di cioccolato di nuova generazione e testimonia la nostra leadership nel plasmare il futuro dell’indulgenza al cioccolato”

L’indulgenza consapevole è in aumento

Mentre cercano momenti gioiosi e piacere nella vita, sempre più consumatori oggi vogliono vivere in armonia con il proprio corpo, la mente e l’ambiente. Di conseguenza, la sottocategoria del cioccolato relativa all’indulgenza consapevole è cresciuta del +6,0%, superando la crescita del +1,8% del mercato totale 2016-2021 2 . Il cioccolato prodotto secondo il principio CCC è stato convalidato con successo attraverso un concetto di consumo quantitativo e un test sul prodotto dall’agenzia di ricerca globale indipendente MMR Research Worldwide  negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Cina, indicando un appeal positivo del consumatore e un’intenzione di acquisto.

Dal 2017, Barry Callebaut ha approfondito le sue intuizioni sui consumatori e accelerato il suo sforzo di innovazione con l’ introduzione del cioccolato Ruby, del cioccolato WholeFruit e della prima bevanda alla frutta nutraceutica, Elix. Con l’introduzione della seconda generazione di cioccolato, Barry Callebaut conferma il suo scopo di creare la felicità del cioccolato e di assicurarsi che continui a essere il trattamento indulgente preferito al mondo per le generazioni di oggi e di domani. Ci vogliono circa 12-18 mesi prima che i marchi di consumo e gli artigiani introducano le loro applicazioni.

+INFO: www.barry-callebaut.com/it-IT/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

5 + quattordici =